Vai al contenuto

Titoli AAA e mercato dell'usato sono incompatibili?articolo di Jim Sterling

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 36 risposte

#1
stigmata_79

stigmata_79
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2577

Vi segnalo questo interessante pezzo di JimSterling (destructoid) sull'annosa questione del mercato dell'usato e di come alcuni dev lo reputino incompatibile con i titoli AAA.
 
http://www.destructo...d--256227.phtml
 
L'articolo è inglese, ma l'ho tradotto x tutti - (che bravo eh!) 
 
Lo sviluppatore Cliff Bleszinski non è mai stato un fan del mercato dell'usato e ha espresso il suo pensiero riguardo alle politiche di Xbox1 e PS4 molto chiaramente: supportare la decisione di Microsoft di "ridefinire" il concetto di proprietà del videogioco per proteggere il modo in cui videogiochi vengono sviluppati oggigiorno.
 
"Non si possono avere budget così alti e contemporaneamente un mercato dell'usato e del noleggio" ha dichiarato. "I conti non tornano, non funziona… Il livello grafico e le feature che ci aspettiamo dai giochi di oggi hanno dei costi stellari. I giochi di Assassin Creed sono realizzati da migliaia di persone."
 
Le parole di Clifford sono perfettamente chiare: i giochi sono troppo costosi e sono i videogiocatori a dover scendere a compromessi. Come se fosse una responsabilità nostra, o addirittura una colpa: noi "ci aspettiamo" giochi belli da vedere con costi alti e loro sono "costretti" a darceli.
 
Eccetto il fatto che… non è vero. E mentre Bleszinski sottolinea giustamente un problema reale dello sviluppo dei videogiochi di oggi, prende di mira il bersaglio sbagliato.
 
Piuttosto che chiedersi: "ma i videogiochi hanno davvero bisogno di essere così costosi?" la domanda sembra sempre che sia:"Come possiamo spendere altri soldi per continuare a rendere i giochi sempre più costosi?"
 
Perché persone come Cliff accettano il costo assurdo dei giochi come un fatto immutabile andando ad incolpare qualcos'altro invece di risolvere il problema alla radice?
 
In un business sano, la risposta ovvia ad un qualcosa che è troppo costoso da produrre dovrebbe essere: rendetelo meno costoso da produrre! Con le console ad esempio succede: i componenti diventano man mano più economici, e anche in molti videogiochi di successo si può vedere una situazione simile:
Guardate Call of Duty. Probabilmente  il più grande di tutti quando si tratta di vendite. Beh, a livello visivo è sempre un passo indietro rispetto alla concorrenza. Infinite Ward e Trayarch hanno guadagnato fantastiliardi usando lo stesso motore grafico per tutta questa gen, producendo giochi graficamente meno potenti della concorrenza ma arrivando primi nelle vendite ogni volta.
 
Poi abbiamo il PC. Una piattaforma famosa per produrre una grafica migliore di quanto ps360 potranno mai fare, e guardiamo alcuni dei suoi titoli di successo: Minecraft, Terraria.
Giochi assolutamente entusiasmanti da giocare senza essere mostruosamente costosi da produrre o graficamente potenti come Battlefield o Tomb Raider.
 
Persino fuori dai motori grafici vecchi troviamo piccoli team che realizzano giochi bellissimi da vedere senza dover rapinare una banca: penso a Metro:Last Light. A4 games è una umile SH di Kiev e sviluppa giochi graficamente bellissimi senza avere bisogno di dover vendere 5 milioni di copie per sopravvivere.
 
E qui arriviamo al succo del discorso: il mercato dell'usato non ha assolutamente niente a che vedere col fatto che il costo dei videogiochi sia arrivato ad un eccesso tale che neanche più le vendite milionarie riescono a ripagarti. Vi sfido a convincermi che la colpa del "fallimento" di Resident Evil 6 (che ha venduto 6 milioni di copie, e ancora non arriva alle aspettative di vendita prefissate) sia da imputare al mercato dell'usato.
 
Quando tu vendi così tanto e comunque non riesci a far felici gli investitori allora c'è qualcosa di profondamente sbagliato nel processo della produzione del videogioco. 
 
Se i cosiddetti titoli AAA sono incompatibili con il mercato dell'usato, allora io dico che è una cosa buona. Qualsiasi cosa per convincere i publisher a smettere di buttare via camionate di denaro arrivando al punto in cui hanno bisogno di vendere più copie di quanto le leggi della realtà gli permettano. Nonostante quello che i demagoghi vi diranno, il mercato NON chiede che i giochi siano così costosi da produrre. PS1, PS2 e Wii non avrebbero dominato le loro rispettive generazioni se il mercato mettesse la grafica sopra a tutto. La gente vuole giochi buoni, non pomposi e insostenibili esercizi dello sperpero più sfrenato.
 
Non è colpa nostra se i giochi sono diventati così costosi. Il fatto che l'industria sembri così incapace di prendersi qualche responsabilità continua a disgustarmi e rifiuto di prendermi la colpa per aziende incapaci di autocritica. Se qualcosa non funziona in quello che fai, cambia il modo di farlo, invece di cercare di modificare il mondo circostante per ottenere una situazione in cui il tuo modus operandi fallimentare possa funzionare.
 
"Non si possono avere contemporaneamente costi così alti e un mercato dell'usato" dice Bleszinski.
 
"Bene", dico io.
Scelgo il mercato dell'usato.
 
Jim Sterling


Modificata da stigmata_79, 16 June 2013 - 02:16 PM.


#2
breezer

breezer
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 884

Cosa sono i titoli AAA ? Beh, resta il fatto che Sony ha ribadito più volte che non ci sarà alcun DMR che bloccherà gli usati. Questo però non vuol dire che non lo faranno i giochi prodotti da terzi ! 



#3
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 138048

AAA 0 di prima fascia, ovvero con elevati budget

ovvero che se non vendono milioni di copie rimangono in perdita



#4
Fox Andersson

Fox Andersson
  • The GaspBuster! Scaccia i bulicci da FIFA! :asd:

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2704

Quando Cliff scrisse 'sta stronzata (perdonatemi il francesismo...) su Twitter ("You cannot have game and marketing budgets this high while also having used and rental game existing. The numbers do NOT work people.") gli risposi come fosse possibile che un personaggio come lui non conoscesse CD Project e la saga di The Witcher...

 

Nessun giornalista gli ha chiesto qual è il suo cachet per produrre un gioco?



#5
army

army
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 841

quindi ricapitolando ogni anno escono giochi fotocopia (assassin creed, cod ecc ecc) che hanno budget enormi e che, per colpa dell'usato non incassano...

ma che sono delle Onlus le software house??



#6
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11151

Quando Cliff scrisse 'sta stronzata (perdonatemi il francesismo...) su Twitter ("You cannot have game and marketing budgets this high while also having used and rental game existing. The numbers do NOT work people.") gli risposi come fosse possibile che un personaggio come lui non conoscesse CD Project e la saga di The Witcher...

 

Nessun giornalista gli ha chiesto qual è il suo cachet per produrre un gioco?

 

CDProjekt però è un caso diverso, devi contare che hanno la sede in Polonia e i costi son diversi...

Comunque, ho dato solo una letta veloce, ma per quel che ho visto, è la stessa cosa che sostengo da anni. E sinceramente non capisco perchè le SH si ostinino in questa direzione, ridimensionare il tutto converrebbe in primo luogo a loro stesse.

 

quindi ricapitolando ogni anno escono giochi fotocopia (assassin creed, cod ecc ecc) che hanno budget enormi e che, per colpa dell'usato non incassano...

ma che sono delle Onlus le software house??

 

Rileggi l'articolo, non dice questo.



#7
Fox Andersson

Fox Andersson
  • The GaspBuster! Scaccia i bulicci da FIFA! :asd:

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2704

 

CDProjekt però è un caso diverso, devi contare che hanno la sede in Polonia e i costi son diversi...

Comunque, ho dato solo una letta veloce, ma per quel che ho visto, è la stessa cosa che sostengo da anni. E sinceramente non capisco perchè le SH si ostinino in questa direzione, ridimensionare il tutto converrebbe in primo luogo a loro stesse.

 

 

Beh, sono polacchi... dove avrebbero dovuto avere la sede? :D

 

Il punto è che comunque rispecchiano un modello di business che riesce a sfornare titoli di livello assoluto, rendendo l'accesso al prodotto semplice per l'utente che compra attraverso una politica anti DRM da monumento in piazza e coccolando i fan con patch e espansioni continue e completamente gratuite.

 

Concordo, servirebbe un passo indietro a livello di mentalità.



#8
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11151

 

Beh, sono polacchi... dove avrebbero dovuto avere la sede? :D

 

Il punto è che comunque rispecchiano un modello di business che riesce a sfornare titoli di livello assoluto, rendendo l'accesso al prodotto semplice per l'utente che compra attraverso una politica anti DRM da monumento in piazza e coccolando i fan con patch e espansioni continue e completamente gratuite.

 

Concordo, servirebbe un passo indietro a livello di mentalità.

 

Mica ho detto che avrebbero dovuto avere la sede da altre parti, semplicemente come risultato di essere là, i loro costi sono diversi da quelli di molte altre SH. Per quanto siano ammirabili, non penso che siano un buon confronto per le altre SH semplicemente perchè le condizioni sono diverse.



#9
Fox Andersson

Fox Andersson
  • The GaspBuster! Scaccia i bulicci da FIFA! :asd:

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2704

Era una battuta. :D



#10
.Hack91

.Hack91
  • 6/11 Pantaribaltamento Day [ROTF]

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5164

SI ma ragazzi non dimenticate che sebbene auspicabile da alcuni punti di vista tornare ai giochi A o AA (per dire  XD) è praticamente infattibile...
Voi avreste mai potuto rinunciare (oltre ai soliti citati cod e AC ecc.) a Mass effect, the last of us, bioshock e tanti altri?
Non ci sono solo quei giochi che citate sempre e FFXIII, ma praticamente TUTTI i giochi annunciati e seguiti dalla maggior parte dei giocatori sul forum richiedono costi di sviluppo enormi...
 
Se così facessero il titolo più grande a cui avremo potuto giocare sarebbe stato boh Nier? esempio ottimo e che non ha richiesto certo milioni per lo sviluppo, ma a parte quello saremmo nell'indifferenza generale, i giochi più blasonati sarebbero two worlds, oppure armored core, capite quello che voglio dire? Basta fifa, GT, gow e tutto il resto, forse rimarrebbero i giochi nintendo (e forse nemmeno tutti)...
 
Sarebbe come chiedere al cinema di tagliare i blockbuster :asd:
Possiamo fare a meno dei film di vanzina ma cosa mi dite di Batman, iron man, o il signore degli anelli?
 
Che poi il problema spesso risieda nel marketing, che porta via un botto di soldi, o nelle percentuali diverse fra le varie "persone" che mettono mano al titolo, questo è indubbio, ma comunque non ci sono soldi sufficienti da dare a tutti, specialmente se un titolo che dovrebbe vendere 5.000.000 a 60 euro, ne vende 2 alla metà  :goccia:
 
é per questo che io (e penso anche Cliff) sono """"""contro"""""" l'usato e sono felice della strada intrapresa da MS (e forse anche sony si vedrà..), non è una questione di prezzi e nemmeno di pirateria, ma di "etica"...
Il mondo dei VG (in quanto software, e grazie a steam) ha già potuto dimostrare di essere capace di esistere anche senza l'usato, il cui scopo è quello di risparmiare, semplicemente fornendo a tutti una copia che si può considerare nuova, a prezzo molto minore... A me personalemtne piace più del sistema tradizionale, a voi no?
 
Allora smettiamo di lamentarci con MS per le politiche che "sembrano insensate e proibitive" (se veramente saranno così, ovvio lo si scoprirà..) e chiediamo al mercato più equità allo stesso tempo dimostrandola noi stessi...
Se oltre a spendere meno per i nostri amati giochi, faremo in modo che tutti coloro che sono stati coinvolti nella sua creazione ricevano il giusto compenso ecco che vedremo sparire dalla quasi totalità dei titoli tutti i dlc, le microtransazioni, i modelli FtP (o peggio PtW) ecc..
E forse si potranno avere nuove IP e meno seguiti serializzati...
 
Spero possiate comprendere le mie parole senza incappare in war o flame vari  :)


Modificata da LukeSkyStalker91, 18 June 2013 - 01:41 PM.


#11
Fox Andersson

Fox Andersson
  • The GaspBuster! Scaccia i bulicci da FIFA! :asd:

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2704

Però così non stai dicendo che io devo subire l'imposizione di un modello più restrittivo perchè loro fanno stime di vendita che non stanno né in cielo né in terra?



#12
.Hack91

.Hack91
  • 6/11 Pantaribaltamento Day [ROTF]

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5164

Però così non stai dicendo che io devo subire l'imposizione di un modello più restrittivo perchè loro fanno stime di vendita che non stanno né in cielo né in terra?

 

Beh che le stime di vendita siano sballate è purtroppo vero e nn penso ci sia molto da fare al riguardo (anche se in realtà si potrebbe dire che le stime probabilmente sarebbero più giuste senza usato, ma preferisco tacere, anche perchè ora come ora l'usato c'è da tanto e dovrebbero saperlo, anche se le cifre non sono sempre le stesse, poichè variano spesso...)

Ma comunque se il sistema si rivelasse veramente restrittivo (così come può esserlo, in parte, quello Sony) ovviamente nessuno ti obligherebbe ad accettarlo, figurarsi a prendere una console....

 

Ma se invece una parte delle restrizioni servisse per migliorare tutto il resto? Se puntassero a rivoluzionare il tutto completametne? Non vorresti lo stesso la benchè minima restrizione per assistere al resto? preferiresti dire addio a più del 50 % dei giochi (retail, ad esempio indie e live arcade sono poco toccati dalla faccenda)?

 

Anche gli online pass furono creati per lo stesso motivo, tuttavia non solo non ricordo così tanto clamore, ma ad oggi sono più o meno accettati da tutti (magari a malavoglia, ma tant'è...), e nessuno lo trova più strano, limitante o addirittura lesivo dei diritti...

 

Eppure per giocare online ad un multi sulla tua ps3 (che ricordo, inizialmente, diceva che sarebbe stato possibile giocare online gratis) ti chiedono di pagare una cifra ulteriore, oltre al gioco... 

Non posso dire che tu non ti sia mai lamentato, perchè non ti conosco, ma se ti dicessi che quelle restrizioni, servono proprio per dimentiicare i pass e tutto il resto, non credo che potresti essere contrario più di tanto, altrimenti saresti stato felice della scelta dei pass, e di conseguenza anche di quella fatta per le nuove console.. o sbaglio?



#13
DOMO KUN

DOMO KUN
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11145

cut

 

Innanzitutto i miei complimenti per la traduzione ^_^

Per il resto, articolo che non fa una grinza, esattamente il mio pensiero che ho da tempo sul mondo dei viggì

Un baraccone ormai insostenibile che cerca di scaricare sui consumatori le sue colpe per perseguire la sua politica di sprechi e scelte di marketing eccessive. Ora che non ce la fa più, si spinge per il dd e in futuro per il cloud, tutto per non lasciarti in mano niente se non una licenza a scadenza in affitto. Dovesse fallire anche questa nuova politica poi che si fa ? Si mette un attimo la testa a posto e si segue, chessò: l'esempio di nintendo ?

No, siamo sempre tutti qui belli carichi a sbavare su un battlefield 4, per poi trasferirci in massa a insultare l'ultimo cod di turno che non ha speso fantastilioni di dollari in un nuovo motore grafico, per poi andare piangere nell'ennesima news che riporta la chiusura di team glorioso per fallimento -_-

A me stanno bene i titoli AAA, ma se poi non ricavano abbastanza azzi loro, io la mia copia più che comprarla originale non so cosa fare, di certo non glieli devo ripagare i loro "sprechi"



#14
Fox Andersson

Fox Andersson
  • The GaspBuster! Scaccia i bulicci da FIFA! :asd:

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2704

 

Beh che le stime di vendita siano sballate è purtroppo vero e nn penso ci sia molto da fare al riguardo (anche se in realtà si potrebbe dire che le stime probabilmente sarebbero più giuste senza usato, ma preferisco tacere, anche perchè ora come ora l'usato c'è da tanto e dovrebbero saperlo, anche se le cifre non sono sempre le stesse, poichè variano spesso...)

Ma comunque se il sistema si rivelasse veramente restrittivo (così come può esserlo, in parte, quello Sony) ovviamente nessuno ti obligherebbe ad accettarlo, figurarsi a prendere una console....

 

Ma se invece una parte delle restrizioni servisse per migliorare tutto il resto? Se puntassero a rivoluzionare il tutto completametne? Non vorresti lo stesso la benchè minima restrizione per assistere al resto? preferiresti dire addio a più del 50 % dei giochi (retail, ad esempio indie e live arcade sono poco toccati dalla faccenda)?

 

Anche gli online pass furono creati per lo stesso motivo, tuttavia non solo non ricordo così tanto clamore, ma ad oggi sono più o meno accettati da tutti (magari a malavoglia, ma tant'è...), e nessuno lo trova più strano, limitante o addirittura lesivo dei diritti...

 

Eppure per giocare online ad un multi sulla tua ps3 (che ricordo, inizialmente, diceva che sarebbe stato possibile giocare online gratis) ti chiedono di pagare una cifra ulteriore, oltre al gioco... 

Non posso dire che tu non ti sia mai lamentato, perchè non ti conosco, ma se ti dicessi che quelle restrizioni, servono proprio per dimentiicare i pass e tutto il resto, non credo che potresti essere contrario più di tanto, altrimenti saresti stato felice della scelta dei pass, e di conseguenza anche di quella fatta per le nuove console.. o sbaglio?

 

E' tutto nella parte in grassetto il nocciolo della questione. Io non accetto politiche che vogliono farmi passare dal possedere un bene all'esserne solo fruitore a tempo.

 

Un modello diverso da quello descritto da CliffyB non solo è possibile, ma esiste già oggi. Se lui vuol produrre il suo "Supergame" con un budget stratosferico è liberissimo di farlo, finchè le vendite gli danno ragione. Quando me lo vuole imporre come modello "universale" allora sorge il problema. Perchè sono diffidente da chi mi piscia in testa dicendo che lo fa per il mio bene.

 

Nel frattempo CD Project RED, dopo due titoli AAA senza alcun tipo di DRM ma anzi, con un supporto eterno fatto di patch e dlc completamente gratuiti, ha annunciato che, almeno nella versione PC, tutti i DLC per The Witcher 3 saranno completamente aggratisse e che faranno tutto il possibile per pubblicarli anche su console se non aggratisse almeno al prezzo più accessibile possibile.

 

Per fortuna ci sono ancora sviluppatori che non hanno smarrito la via per seguire l'odore dei soldi.



#15
.Hack91

.Hack91
  • 6/11 Pantaribaltamento Day [ROTF]

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5164

 

E' tutto nella parte in grassetto il nocciolo della questione. Io non accetto politiche che vogliono farmi passare dal possedere un bene all'esserne solo fruitore a tempo.

 

Un modello diverso da quello descritto da CliffyB non solo è possibile, ma esiste già oggi. Se lui vuol produrre il suo "Supergame" con un budget stratosferico è liberissimo di farlo, finchè le vendite gli danno ragione. Quando me lo vuole imporre come modello "universale" allora sorge il problema. Perchè sono diffidente da chi mi piscia in testa dicendo che lo fa per il mio bene.

 

Nel frattempo CD Project RED, dopo due titoli AAA senza alcun tipo di DRM ma anzi, con un supporto eterno fatto di patch e dlc completamente gratuiti, ha annunciato che, almeno nella versione PC, tutti i DLC per The Witcher 3 saranno completamente aggratisse e che faranno tutto il possibile per pubblicarli anche su console se non aggratisse almeno al prezzo più accessibile possibile.

 

Per fortuna ci sono ancora sviluppatori che non hanno smarrito la via per seguire l'odore dei soldi.

 

Il problema sta nel fatto che le vendite gli danno già ragione  ^_^

Praticamente tutti i publisher esistenti sarebbero contentissimi di abbandonare i mini-giochi e puntare sui titoli AAA ad altro rendimento, ed  in pratica lo stanno già facendo... Che tu te ne sia accorto o meno... lui no ncerca di imporlo, cerca di rendere migliori e più diversi e divertenti quelli già esistenti...

 

Poi citi the witcher, quando sebbene il secondo ci vada vicino non è assolutamente un titolo AAA, e anzi hai citato l'unico esempio sopravvivente... Togliamo tutti gli assennati e gli avidi dal mondo del gaming... bene rimangono i CD project e gli indie...

A me sinceramente piace meno che lo stato attuale delle cose... non è perchè c'è qualcuno che può o vuole fare il buon samaritano gli altri debbano seguire a ruota eh, sebbene sarebbe il comportamento più giusto... cosa facciamo chiediamo a tutti quelli che sono nel mercato per i  guadagni di andarsene e lasciare il posto solo agli appassionati? Bellissimo... ma non solo sarebbe impossibile poichè quelli dotati di soldi e che possono fare il bello e il cattivo tempo sono loro, ma rimarebbero in troppo pochi per far rimanere decente il nostro "hobby"...

Il mondo è ormai governato dai soldi e solo da quelli, inutile fare finta di non vedere, è, purtroppo, impossibile da cambiare...

 

Oltretutto i pochi che ancora hanno passione ma che non sono così benestanti da poter fare quello che gli pare, e devono per forza finire in qualche software house o alla direttive di un publisher spietato, cosa facciamo, eliminiamo anche loro?

Tieni presente che pure loro, nonostante abbiano avuto ottime idee, soffrono per l'usato eh...

Hideo è stato abbastanza fortunato, ed è ormai alle direttive di molti team, giochi ecc... ma non solo non è così ricco come si pensa, ma penso sia equiparabile ad una mosca bianca...

Già basta guardare il tizio dell'insomniac che è salito sul palco durante l'E3 MS, per vedere una persona che è completamente diversa, eppure se non sbaglio è stato uno dei creatori originari di spyro, penso che abbia un minimo di cervello...

Eppure probabilmente si è visto costretto ad accettare i soldi da M$ perchè pubblicare esclusive per sony forse non rendeva più abbastanza...

E ce ne sono tantissimi così...

Cosa vorresti fare?






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi