Vai al contenuto

MotoGP' Season 2010+ la misteriosa moto 2 e la 125


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 100 risposte

#1
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19318
Finalmente si parte. Dopo una lunga pausa invernale (il motomondiale non era partito mai così in ritardo) i motori si sono riaccesi e i piloti sono risaliti in sella ai loro bolidi, pronti a darsi battaglia. Il campionato 2010 è ufficialmente aperto, e sotto la notturna e calda Losail si sta per svolgere il primo appuntamento stagionale. Ma mentre le prove libere sono ormai iniziate, diamo una ultima occhiata agli avvenimenti che hanno più o meno influenzato questo campionato.
Iniziamo col campione del mondo in carica Valentino Rossi. Con la sua classe e talento ha monopolizzato praticamente il motomondiale intero da ben quattordici anni, e se ora vi è tutto questo interesso sia mediatico che di pubblico lo si deve in parte anche alla bravura del pilota e alla spettacolarità del personaggio che è riuscito a creare. Di sicuro questi sono gli ultimi anni che il “dottore” può concedersi ai massimi livelli, infatti l’età avanza e i giovani divengono sempre più forti ad ogni edizione nuova. Non per questo il 2010 lo vede partire già svantaggiato, tutt’altro. Durante i test invernali la sua Yamaha ha mostrato una eccelsa competitività e Rossi ha fatto capire ai suoi avversari che la fame di vittoria ancora c’è, e per la vittoria finale il primo candidato è già luiIl pilota australiano sottolinea ancora una volta la sua totale intesa con la Ducati, e assicura ai suoi tifosi e non che i problemi fisici (o mentali??) che l’anno scorso lo hanno fatto addirittura ritirare per 3 gare sono completamente svaniti. Ottima forma e voglia di ribalta. La moto di Borgo Panigale appare più “gentile” rispetto agli anni scorsi, e anche gli altri piloti Ducati si sono mostrati molto a più a loro agio. Però il pilota di punta resta comunque Stoner, e sarà lui il primo avversario di Valentino. Già a Losail la sfida diretta tra loro due inizierà.
Jorge Lorenzo invece, anche se è ufficialmente il vice-campione del mondo, appare molto meno in forma. Tutto a causa della frattura scomposta alla mano che il pilota spagnolo si è procurato in una gara di motocross. Ha subito una operazione ed è stato costretto a saltare importantissimi test. Così ora si ritrova al via con la difficoltà di conoscere poco la moto e la mano ancora indebolita. Prima o poi tornerà al 100%, ma per le prime gare difficilmente potrà lottare per la vittoria.
In casa Honda si respira aria di disperazione. La nuova moto a quanto pare risulta mal riuscita. Inguidabile per molti piloti, misteriosa per altri. Pedrosa non riesce a trovare il giusto feeling per poter girare forte, Melandri e Simoncelli sono alla caccia disperata di un assetto almeno sufficiente, gli altri occupano le parti bassi della classifica. L’unico più in forma è Dovizioso, anche se il massimo a cui può puntare è il gradino più basso del podio.
Infine da notare la forma eccelsa di Ben Spies. Il campione SBK riceve i complimenti dai suoi colleghi di pista e fa segnare tempi molto interessanti. Molti sono già convinti che appena avrà preso confidenza con la nuova categoria, entrerà immediatamente in lotta per la vittoria. Il veterano Capirossi continua a correre con la grinta di un giovane, mentre la sua Suzuki sta passando un brutto periodo sia economico che di prestazione. Gli altri piloti non fanno che colorire la scarsa flotta della Moto Gp (17 piloti in totale), ma è dovere ricordare che qui il livello di competitività è al massimo possibile.
Tutto pronto quindi. Sabato qualifiche e domenica gara, incertezza sulla durata delle gomme e curiosità nello scoprire i reali valori in campo. La parola quindi alla pista, a noi l’onore delle emozioni.

#2
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19318
La Moto2 è già puro spettacolo nelle prime prove libere del Commercialbank Grand Prix of Qatar.

La sfida notturna sul circuito Internazionale di Losail, in Qatar, sarà già un ottimo banco di prova per i 41 (40 + Anthony Delhalle, wildcard) piloti che questo fine settimana formano il gruppo della nuova classe moto2.
Alex de Angelis (RSM Team Scot) non lascia spazio a dubbia già nelle FP1, ricordando a tutti gli avversari che la sua esperienza e le sue abilità con un prototipo senza controllo di trazione possono fare la differenza. Il suo tempo di 2'03.239 lascia il primo rivale, Scott Redding (Marc VDS Racing Team), a 6 decimi netti.
Julian Simon (Mapfre Aspar), terzo con il tempo di 2'03.868 è l'ultimo in grado di correre sotto i 2'04, mentre sorprende lo svizzero della Technomag CIP Dominique Aegerter con il quarto tempo assoluto di 2'04.067.
Stefan Bradl conferma le buone prestazioni nei test pre-stagionali con la Viessmann Kiefer Racing con telaio Suter (5º), mentre Roberto Rolfo (Italtrans STR) è il primo degli italiani con la sesta piazza e poco meno di un secondo di ritardo dalla vetta.
Alex Debón (Team Aeroport de Castelló), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), Gabor Talmacsi (Fimmco Speed Up) e Alex Baldolini (Caretta Technology Race Dept) completano la top ten di questa prima sessione assoluta Moto2.
Gli altri italiani leggermente in difficoltà con Mattia Pasini (JiR Racing) 15º, Claudio Corti (Forward Racing) 19º, Raffaele De Rosa (Tech3 Racing) 23º, Simone Corsi (Jir Racing) 27º, Niccolò Canepa (RSM Team Scot) 28º e Andrea Iannone (Fimmco Speed Up) 32º.
Qualche difficoltà per trovare le giuste linee su un circuito per molti sconosciuto anche se l'unica uscita di pista, senza conseguenze, è per Arne Tode (Racing Team Germany)

#3
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19318
Moto2: Elias in pole position, a seguire Simon e Bradl

Ne abbiamo sentite, pensate, e dette di tutti i colori sulla Moto2, e nonostante tutto eccoli qui, alla prima, storica gara del nuovo corso a 4 tempi della cilindrata intermedia del motomondiale. La 250 sembra già un lontano (e mai troppo rimpianto) ricordo, che sfuma nei cupi suoni dei 4-in-linea Honda.

La prima pole position della nuova categoria va a Toni Elias. C’era da aspettarselo in fondo, essendo stato lui il più veloce durante tutti i test pre-campionato, e per i più è già il candidato alla vittoria (anche se è un po” presto per fare certe considerazioni) del primo campionato a 600cc della storia del motomondiale. 2′01″904 il suo tempo, a poco più di un decimo di distacco del suo più prossimo avversario.

Seconda posizione che appartiene a Julian Simon, neo campione del mondo 125 e già veloce nella categoria maggiore; con Stefan Bradl e Alex De Angelis si conclude la prima fila. L’elenco dei partecipanti lascia a bocca aperta, e dei 41 piloti in griglia domani, i primi 10 posti sono occupati, oltre che dai primi 4 già citati, da Yuki Takahashi, Jules Cluzel, Raffaele De Rosa, Alex Debon, Shoya Tomizawa e Alex Baldolini, in ordine dalla quinta alla decima piazza.

Sarà l’occasione per registrare un po’ di numeri e nomi negli albi storici (prima pole position, primo giro veloce, prima vittoria, prima caduta, ecc.) del Motomondiale, e finalmente cominceremo a farci gli occhi e le orecchie alle nuove 600, con una lacrimuccia al passato duetempistico della categoria…

Pole Position Moto2 - Losail

1 24 Toni ELIAS SPA Gresini Racing Moto2 MORIWAKI 2′01.904
2 60 Julian SIMON SPA Mapfre Aspar Team RSV 2′02.032
3 65 Stefan BRADL GER Viessmann Kiefer Racing SUTER 2′02.038
4 15 Alex DE ANGELIS RSM RSM Team Scot FORCE GP210 2′02.101
5 72 Yuki TAKAHASHI JPN Tech 3 Racing TECH 3 2′02.295
6 16 Jules CLUZEL FRA Forward Racing SUTER 2′02.366
7 35 Raffaele DE ROSA ITA Tech 3 Racing TECH 3 2′02.560
8 6 Alex DEBON SPA Aeroport de Castello - Ajo FTR 2′02.759
9 48 Shoya TOMIZAWA JPN Technomag-CIP SUTER 2′02.771
10 25 Alex BALDOLINI ITA Caretta Technology Race Dept I.C.P. 2′02.866
11 40 Sergio GADEA SPA Tenerife 40 Pons PONS KALEX 2′02.881
12 44 Roberto ROLFO ITA Italtrans S.T.R. SUTER 2′02.883
13 63 Mike DI MEGLIO FRA Mapfre Aspar Team RSV 2′02.896
14 2 Gabor TALMACSI HUN Fimmco Speed Up SPEED UP 2′02.916
15 59 Niccolo CANEPA ITA RSM Team Scot FORCE GP210 2′03.002
16 12 Thomas LUTHI SWI Interwetten Moriwaki Moto2 MORIWAKI 2′03.041
17 45 Scott REDDING GBR Marc VDS Racing Team SUTER 2′03.129
18 75 Mattia PASINI ITA JIR Moto2 MOTOBI 2′03.155
19 14 Ratthapark WILAIROT THA Thai Honda PTT Singha SAG BIMOTA 2′03.192
20 77 Dominique AEGERTER SWI Technomag-CIP SUTER 2′03.232
21 29 Andrea IANNONE ITA Fimmco Speed Up SPEED UP 2′03.258
22 41 Arne TODE GER Racing Team Germany SUTER 2′03.341
23 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing RSV 2′03.346
24 10 Fonsi NIETO SPA Holiday Gym G22 MORIWAKI 2′03.390
25 52 Lukas PESEK CZE Matteoni CP Racing MORIWAKI 2′03.531
26 3 Simone CORSI ITA JIR Moto2 MOTOBI 2′03.588
27 68 Yonny HERNANDEZ COL Blusens-STX BQR-MOTO2 2′03.635
28 71 Claudio CORTI ITA Forward Racing SUTER 2′03.725
29 53 Valentin DEBISE FRA WTR San Marino Team ADV 2′03.752
30 9 Kenny NOYES USA Jack & Jones by A.BanderasPROMOHARRIS 2′03.792
31 80 Axel PONS SPA Tenerife 40 Pons PONS KALEX 2′04.301
32 55 Hector FAUBEL SPA Marc VDS Racing Team SUTER 2′04.417
33 61 Vladimir IVANOV UKR Gresini Racing Moto2 MORIWAKI 2′04.470
34 5 Joan OLIVE SPA Jack & Jones by A.BanderasPROMOHARRIS 2′04.476
35 21 Vladimir LEONOV RUS Vector Kiefer Racing SUTER 2′04.579
36 39 Robertino PIETRI VEN Italtrans S.T.R. SUTER 2′04.629
37 95 Mashel AL NAIMI QAT Blusens-STX BQR-MOTO2 2′04.871
38 96 Anthony DELHALLE FRA Qatar Endurance Racing Team BQR-MOTO2 2′04.912
39 8 Anthony WEST AUS MZ Racing Team MZ-RE HONDA 2′05.362
40 88 Yannick GUERRA SPA Holiday Gym G22 MORIWAKI 2′05.460
41 76 Bernat MARTINEZ SPA Maquinza-SAG Team BIMOTA 2′06.310

#4
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19318
Nella notte di Losail solo due "stelle": Stoner /pole) e Rossi (secondo). Gara scontata?


Arieccolo il “poker d’assi” mini: Stoner-Rossi o Rossi-Stoner! Sono loro due, non si soliti “quattro” della passata stagione, a dominare le qualifiche di Losail, per l’apertura del campionato MotoGP 2010.

E’ soprattutto il fuoriclasse della Ducati a dettare ancora una volta la legge del più forte sotto i riflettori nella sabbia bollente del Qatar. L’australiano, davvero incontenibile fin qui, domina in tutta sicurezza la rinnovata brillantissima Ducati: è capace di lanciare frecce infuocate (giro più veloce e record della pista in 1’55.007) ma anche di sparare a mitraglia giri estremamente sostenuti da tagliare ogni velleità degli avversari, giri che prefigurano persino per domani una fuga con corsa solitaria.

A contenere e a superare l’australiano, ci ha provato, e ripetutamente, sfruttando tutta la pista e spremendo la sua M 1, un indomabile Valentino Rossi. Ma invano. Il pesarese, pur perfettamente in palla, si è dovuto accontentare del posto d’onore (1’55.362), 355 millesimi di distacco, e domani dovrà inventarsi un miracolo, per tenersi agganciato a Stoner.


E gli altri? Si salva Jorge Lorenzo (terzo tempo: 1’55.520), che punterà più a regolare … i conti con il suo compagno di squadra Rossi che ad agguantare la presumibile volpe Stoner.

La prima Honda è quella del sempre più forte Randy De Puniet, e questo già la dice lunga sui guai che affliggono la Casa dell’Ala dorata i cui piloti ufficiali annaspano: Dovizioso, (1’55.963) sesto e Pedrosa, settimo,(1’55.990) dietro a un sempreverde Capirossi, ottimo quinto (1’55.899) con la Suzuki molto rinfrancata.

A seguire Edwards, Hayden e il debuttante iridato 250 Aoyama. Questi i top ten.

Non all’altezza delle aspettative il rookie iridato SBK Ben Spies, solo unicesimo (1’56.271). In ombra Melandri e Simoncelli. In difficoltà anche gli altri debuttanti spagnoli. Parecchie le cadute: Kallio, Bautista, Simoncelli e il dritto di Pedrosa.

Partenza non esaltante. Che qualche santo amico, salvi questa MotoGP … in discesa.

1 27 Casey STONER AUS Ducati Marlboro Team Ducati 329.1 1′55.007
2 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 319.4 1′55.362 0.355 / 0.355
3 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 320.5 1′55.520 0.513 / 0.158
4 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 319.2 1′55.831 0.824 / 0.311
5 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 321.6 1′55.899 0.892 / 0.068
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 325.8 1′55.963 0.956 / 0.064
7 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 323.0 1′55.990 0.983 / 0.027
8 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 318.7 1′56.005 0.998 / 0.015
9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Marlboro Team Ducati 322.2 1′56.163 1.156 / 0.158
10 7 Hiroshi AOYAMA JPN Interwetten Honda MotoGP Honda 323.7 1′56.227 1.220 / 0.064
11 11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 318.0 1′56.271 1.264 / 0.044
12 36 Mika KALLIO FIN Pramac Racing Team Ducati 328.5 1′56.283 1.276 / 0.012
13 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 319.5 1′56.450 1.443 / 0.167
14 41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 321.5 1′56.652 1.645 / 0.202
15 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 320.7 1′56.957 1.950 / 0.305
16 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 326.6 1′57.130 2.123 / 0.173
17 33 Marco MELANDRI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 321.8 1′57.325 2.318 / 0.195

#5
Needle

Needle
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 57703
ammazza che schifo simoncelli :(
non ho seguito le qualifiche ma.... è la moto a far schifo o è lui che non ce la fa ancora sulla motogp?

la motogp c'è alle 22?

#6
granDEmente

granDEmente
  • l'utente precentemente noto come Gran Turismo

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7807
La motoGP è veramente inguardabile.. 17 moto... niente bagarre :<
è peggio della formula1, spero nella moto2..

#7
Needle

Needle
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 57703
ho visto qualche minuto di gara della moto2 e il fenomenale sorpasso di debon.... O_O
ma xke sono in 40 piloti ancora è un mistero per me :ph34r:

#8
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19318
125cc: in Qatar il vincitore è Nico Terol

Prima gara del mondiale 125cc decisamente combattuta, con sorpassi agguerriti e lotta per la vittoria dal primo all’ultimo giro. Alla fine il gradino numero 1 del podio se lo aggiudica Nicolas Terol che ha saputo gestire moto, gomme e le sue forze.

Partenza aggressiva per Efren Vazquez su Tuenti Racing, con Espargaró e Marquez subbito alle spalle. Qatar decisamente poco propizio a Luis Salom (Lambretta Reparto Corse) che non esce dalla griglia di partenza ed è costretto ai box.

Gara tirata fin dai primi giri con un gruppo di sei piloti (ben 5 spagnoli più Krummenacher) a comandare il Commercialbank Grand Prix of Qatar. Da dietro spinge Cortese (Avant Mitsubishi Ajo) con l’obiettivo di rientrare tra gli uomini di A dodici giri dal termine si toccano pericolosamente il Sandro Cortese con Randy Krummenacher. Entrambi rimangono in pista anche se lo svizzero della Stipa-Molenaar Racing sembra aver avuto la peggio finendo all’ultimo posto del gruppo di testa. Doppio ritiro per la Lambretta con Ravaioli costretto ai box a meno di dieci tornate dalla conclusione.

Un piccolo errore di Vazquez(2º) permette a Marquez di prendere un leggero vantaggio sui principali rivali quando mancano soli 5 giri. Ad ogni modo sono almeno sette i piloti con la vittoria a portata di mano.

Il primo a provarci è Nico Terol su Bancaja Aspar, l’unico a correre in 2′06.674. Vazquez ed Espargaró provano a rispondere, ma il pilota della Bancaja Aspar è stato bravo a risparmiare energie e gomma per tutta la gara.

È la terza vittoria in carriera per Nico Terol che apre così la stagione 2010 con una vittoria inaspettata dopo le sessioni di prova. Completano il podio Efren Vazquez (Tuenti Racing) e Marc Marquez (Red Bull Ajo MotorSport). Per il pilota bilbaino è il primo podio in carriera.

Pol Espargaró (Tuenti Racing), Sandro Cortese (Avant Mitsubishi Ajo), Randy Krummenacher (STIPA-Molenaar Racing) e Esteve Rabat (Blusens-STX) segnano le prime sette piazze.

Il vice campione del Mondo in carica Bradley Smith in grande difficoltà chiude ottavo a sei secondi dai tempi dei migliori, mentre Tomoyoshi Koyama (Racing Team Germany) e Alexis Masbou (Team Ongetta) completano la top ten.

os. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 40 Nicolas TEROL SPA Bancaja Aspar Team Aprilia 151.2 38'25.644
2 20 7 Efren VAZQUEZ SPA Tuenti Racing Derbi 151.0 +2.395
3 16 93 Marc MARQUEZ SPA Red Bull Ajo Motorsport Derbi 151.0 +2.420
4 13 44 Pol ESPARGARO SPA Tuenti Racing Derbi 151.0 +2.840
5 11 11 Sandro CORTESE GER Avant Mitsubishi Ajo Derbi 151.0 +3.526
6 10 35 Randy KRUMMENACHER SWI Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 151.0 +3.569
7 9 12 Esteve RABAT SPA Blusens-STX Aprilia 151.0 +3.692
8 8 38 Bradley SMITH GBR Bancaja Aspar Team Aprilia 150.3 +13.719
9 7 71 Tomoyoshi KOYAMA JPN Racing Team Germany Aprilia 150.3 +14.337
10 6 5 Alexis MASBOU FRA Ongetta Team Aprilia 150.2 +15.917
11 5 99 Danny WEBB GBR Andalucia Cajasol Aprilia 149.3 +28.744
12 4 14 Johann ZARCO FRA WTR San Marino Team Aprilia 148.9 +35.667
13 3 23 Alberto MONCAYO SPA Andalucia Cajasol Aprilia 148.8 +36.831
14 2 53 Jasper IWEMA NED CBC Corse Aprilia 148.8 +36.854
15 1 94 Jonas FOLGER GER Ongetta Team Aprilia 148.7 +38.899
16 78 Marcel SCHROTTER GER Interwetten Honda 125 Honda 148.7 +38.991
17 69 Louis ROSSI FRA CBC Corse Aprilia 148.5 +42.056
18 50 Sturla FAGERHAUG NOR AirAsia - Sepang Int. Circuit Aprilia 147.9 +51.351
19 84 Jakub KORNFEIL CZE Racing Team Germany Aprilia 147.6 +56.496
20 26 Adrian MARTIN SPA Aeroport de Castello - Ajo Aprilia 147.6 +56.750
21 63 Zulfahmi KHAIRUDDIN MAL AirAsia - Sepang Int. Circuit Aprilia 146.0 +1'21.998
22 87 Luca MARCONI ITA Ongetta Team Aprilia 145.4 +1'32.074
23 80 Quentin JACQUET FRA Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 144.1 +1'52.842
Not Classified
72 Marco RAVAIOLI ITA Lambretta Reparto Corse Lambretta 142.6 14 Laps
39 Luis SALOM SPA Lambretta Reparto Corse Lambretta 86.6 16 Laps
Not Starting
32 Lorenzo SAVADORI ITA Matteoni CP Racing Aprilia 0 Lap

#9
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19318

La motoGP è veramente inguardabile.. 17 moto... niente bagarre :<
è peggio della formula1, spero nella moto2..


Moto2: vince Shoya Tomizawa. Lo spettacolo c'è!

Partenza incredibile per la classe Moto2 con Alex De Angelis (RSM Team Scot) e Stefan Bradl (Viessman Kiefer Racing), tra i migliori durante tutto il fine settimana, fuori dopo un contatto al limite all’altezza della terza curva. Necessaria la barella per il sammarinese che ha avuto la peggio. Problemi alla frizione per Julian Simon costretto al ritiro dopo nemmeno un giro.

Davanti ci provano allora Jules CLuzel (Forward Racing), Alex Debon (Aeroport Castelló) e Toni Elias (Gresini Racing Moto2) con Tomizawa e Takahashi agganciati a formare un quintetto di testa. Caduta invece per il napoletano della Tech3 Racing Raffaele De Rosa.

Si ritirano Yonny Hernandez (Blusens STX) e Axel Pons (Tenerife 40 Pons), mentre davanti recuperano Roberto Rolfo (Italtrans STR) e Gabor Talmacsi (Fimmco Speed Up), attualmente in 6ª e 7ª piazza.A tredici giri dal termine caduta per Yuki Takahashi. Il giapponese della Tech3 Racing si stava giocando la vittoria con il connazionale Tomizawa e con Toni Elias. Cade anche Vladimir Leonov (Vector Kiefer Racing).

A metà gara abbandona anche Anthony West, mentre Shoya Tomizawa (Technomag CIP) è l’unico a correre in 2′02: per il giapponese appena 19enne un secondo e mezzo di vantaggio sul primo rivale. Elias e Cluzel sono gli unici in grado di rovinare la festa al numero 48.

Per Shoya Tomizawa è la prima vittoria in carriera alla sua sola seconda stagione da pilota regolare, non era mai andato oltre la decima piazza (Valencia 2009 classe 250). Il giapponese entra nella storia diventando il primo vincitore di una gara Moto2.

Alex Debon (Aeroport de Castelló) trova la seconda piazza, mentre Jules Cluzel (Forward Racing) si ripete un anno dopo trovando un’altro podio a Losail. Primo degli italiani Roberto Rolfo su Italtrans STR quinto appena dietro ad un Toni Elias in difficoltà negli ultimi minuti di gara.

Mattia Pasini (JiR Moto2), Thomas Lüthi (Interwetten Moriwaki Racing), Simone Corsi (JiR Moto2), Gabor Talmacsi (Fimmco Speed Up) e Sergio Gadea (Tenerife 40 Pons) completano la top ten di questo Commercialbank Grand Prix of Qatar.

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 48 Shoya TOMIZAWA JPN Technomag-CIP Suter 156,7 41'11.768
2 20 6 Alex DEBON SPA Aeroport de Castello - Ajo FTR 156,4 +4.656
3 16 16 Jules CLUZEL FRA Forward Racing Suter 156,4 +4.789
4 13 24 Toni ELIAS SPA Gresini Racing Moto2 Moriwaki 156,3 +6.978
5 11 44 Roberto ROLFO ITA Italtrans S.T.R. Suter 156,3 +7.178
6 10 75 Mattia PASINI ITA JIR Moto2 Motobi 156,0 +11.804
7 9 12 Thomas LUTHI SWI Interwetten Moriwaki Moto2 Moriwaki 156,0 +11.861
8 8 3 Simone CORSI ITA JIR Moto2 Motobi 155,9 +12.346
9 7 2 Gabor TALMACSI HUN Fimmco Speed Up Speed Up 155,8 +13.821
10 6 40 Sergio GADEA SPA Tenerife 40 Pons Pons Kalex 155,4 +20.189
11 5 77 Dominique AEGERTER SWI Technomag-CIP Suter 155,4 +21.289
12 4 25 Alex BALDOLINI ITA Caretta Technology Race Dept I.C.P. 155,4 +21.360
13 3 10 Fonsi NIETO SPA Holiday Gym G22 Moriwaki 155,3 +21.835
14 2 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing RSV 155,3 +21.973
15 1 52 Lukas PESEK CZE Matteoni CP Racing Moriwaki 155,1 +26.265
16 63 Mike DI MEGLIO FRA Mapfre Aspar Team RSV 155,1 +26.265
17 14 Ratthapark WILAIROT THA Thai Honda PTT Singha SAG Bimota 155,0 +26.599
18 9 Kenny NOYES USA Jack & Jones by A.Banderas Promoharris 154,6 +33.833
19 29 Andrea IANNONE ITA Fimmco Speed Up Speed Up 154,6 +33.895
20 71 Claudio CORTI ITA Forward Racing Suter 154,2 +40.992
21 41 Arne TODE GER Racing Team Germany Suter 154,0 +43.119
22 55 Hector FAUBEL SPA Marc VDS Racing Team Suter 154,0 +43.249
23 45 Scott REDDING GBR Marc VDS Racing Team Suter 153,9 +45.397
24 53 Valentin DEBISE FRA WTR San Marino Team ADV 153,8 +46.472
25 96 Anthony DELHALLE FRA Qatar Endurance Racing Team BQR-Moto2 153,5 +51.157
26 61 Vladimir IVANOV UKR Gresini Racing Moto2 Moriwaki 153,3 +54.252
27 59 Niccolo CANEPA ITA RSM Team Scot Force GP210 153,3 +54.631
28 39 Robertino PIETRI VEN Italtrans S.T.R. Suter 152,0 +1'15.976
29 76 Bernat MARTINEZ SPA Maquinza-SAG Team Bimota 152,0 +1'16.222
30 88 Yannick GUERRA SPA Holiday Gym G22 Moriwaki 151,8 +1'20.651
31 95 Mashel AL NAIMI QAT Blusens-STX BQR-Moto2 151,8 +1'20.719
32 5 Joan OLIVE SPA Jack & Jones by A.Banderas Promoharris 150,5 +1'41.990
Not Classified
8 Anthony WEST AUS MZ Racing Team MZ-RE Honda 153,0 12 Laps
72 Yuki TAKAHASHI JPN Tech 3 Racing Tech 3 155,8 13 Laps
21 Vladimir LEONOV RUS Vector Kiefer Racing Suter 152,5 13 Laps
68 Yonny HERNANDEZ COL Blusens-STX BQR-Moto2 152,8 17 Laps
80 Axel PONS SPA Tenerife 40 Pons Pons Kalex 150,6 17 Laps
35 Raffaele DE ROSA ITA Tech 3 Racing Tech 3 151,8 18 Laps
Not Starting
15 Alex DE ANGELIS RSM RSM Team Scot Force GP210 0 Lap
60 Julian SIMON SPA Mapfre Aspar Team RSV 0 Lap
65 Stefan BRADL GER Viessmann Kiefer Racing Suter 0 Lap

#10
Needle

Needle
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 57703
grandissima gara!
alla faccia dei criticoni

è avvenuto di tutto, e mille colpi di scena. ci saranno pochi piloti (che è uno spettacolo un pò triste), ma la qualità è veramente ai massimi livelli. praticamente 5 piloti potevano puntare alla vittoria
partiamo dall'assurdità di stoner:
qua si nota la differenza tra i fenomeni e i piloti che sono "solo" forti. stoner è uno di questi.
dopo questi anni di motogp non puoi fare una cazzata del genere. puoi STRADOMINARE la gara vincendo tranquillamente e annoiando la gara. invece dopo pochissimi giri e 2 secondi dati già (4 DECIMI IN UN SETTORE) cade. assurdo.
per quanto ne dicano i ducatisti (che rispetto assolutamente), i limiti di stoner sono assolutamente evidenti, e ha dimostrato ancora una volta che se non usi il cervello, il campionato non lo vinci.

varie cose da gara:
- pedrosa parte sparato come al solito (ma come fai poi) e poi si perde
- lorenzo parte malissimo, arriva sul podio
- hayden fa una grandissima gara. arriva fuori dal podio solo per via della superiorità del motore honda
- dovizioso ottima gara, addirittura supera rossi per qualche istante
- rossi non fa molto per farsi notare, ma quel che basta per vincere la gara ^_^

per tutto l'inverno le honda sembravano moto con dei problemi... e hanno dimostrato una potenza erogata mostruosa. stupenda la tirata tra lorenzo e dovizioso...
i motori contingentati non mi piacciono. ma forse questo aiuterà ad avere maggiori casualità, magari errori casuali che però possono capitare a tutti.. io credo che lo spettacolo potrebbe goderne parecchio

insomma, per me una gara da 9. praticamente perfetta

#11
Alfo'

Alfo'
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23368
moto gp nn l'ho vista

ho visto la moto 2, spettacolo.
Grande rolfo, sempre tifato per lui. contentissimo del suo ritorno

#12
Muppa

Muppa
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3115
Io vorrei fare un plauso a Ben Spies che da debuttante ha dimostrato di avere gran talento.
Bello il sorpasso su Pedrosa, impressionante la staccata in fondo al rettilineo fatta per difendersi dalla Honda di Pedrosa.
Oltretutto con una moto clienti...

#13
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 140868

Io vorrei fare un plauso a Ben Spies che da debuttante ha dimostrato di avere gran talento.
Bello il sorpasso su Pedrosa, impressionante la staccata in fondo al rettilineo fatta per difendersi dalla Honda di Pedrosa.
Oltretutto con una moto clienti...

davvero, grandissimo esordio

certo che sul dritto la Yamaha 46 non andava nemmeno a spingerla, la 99 aveva 10/11 km7h in più :ph34r:
questa non l'ho capita sinceramente

#14
Needle

Needle
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 57703
paradossalmente la moto che ha vinto il gp è stata quella in assoluto la più lenta con "soli" 316kmh di punta....
perchè è stata la più costante con rossi....

il motore ducati è da tenere d'occhio.... hayden potrebbe dire la sua... se la moto è stata riveduta come hanno detto potrebbe non essere più la moto per stoner, ma la moto di stoner e hayden... certo che alla prima gara non ha fatto bella figura.. se nn sbaglio l'unico pilota ducati rimasto è stato proprio l'americano :ph34r:

#15
radiohead

radiohead
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3409
spies ha fatto paura non per il quinto posto in sè,ma per essere arrivato a 3,4 secondi da rossi...perdendone 2 negli ultimi giri,e 1 all'inizio....nel passo gara è stato anche piu veloce... :mellow:




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo