Vai al contenuto

quale banca?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 25 risposte

#1
Fox Hound

Fox Hound
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19363

Ciao potreste suggerirmi una banca in cui riporre al sicuro i miei risparmi? Possibilmente qualcosa che possa dare fiducia anche in un’ottica di possibili momenti di forte crisi economica di un paese (speriamo mai).

Fatemi sapere sarò grato per le risposte,

 

Grazie 


Modificata da Fox Hound, 07 March 2020 - 11:33 PM.


#2
Jagral

Jagral
  • Accolgo tutto con entusiasmo

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23158

Cosa intendi per "mettere al sicuro i miei risparmi"?

 

Se ti riferisci al semplice conto corrente, a quei soldi fatti da entrate ed uscite mensili (tipo stipendio canalizzato, pagamento bollette, rate o bancomat), ritengo che una banca vale l'altra.

 

Se invece di riferisci a somme da investire la faccenda è un po' diversa. Quasi tutte le banche italiane si appoggiano a grandi gruppi finanziari, italiani ed esteri, offrendo come linee di risparmio proprietario soltanto conti deposito (equivalenti ai conti correnti, quindi con somme sempre disponibili e non soggette ad oscillazioni ma con tassi irrisori). A questo punto se da un lato eviti il rischio di fallimento banca (essendo le somme affidate a società terze che a loro volta amministrano fondi comuni di investimento i soldi non sono più "in banca" ma la banca fa solo da tramite), dall'altro l'unico valore da poter ricercare nella scelta di una banca è trovare un consulente che ti guidi in modo onesto verso i fondi e le soluzioni più adatte a te. E questo purtroppo puoi saperlo solo con il passaparola.

 

Indubbiamente in quest'ultimo periodo se vuoi investire somme o vai di conto deposito se ti servono subito liquide, o devi mettere in conto che potrebbero esserci perdite per un tempo non definibile al momento ma che in futuro potranno dare buoni risultati



#3
Fox Hound

Fox Hound
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19363

@Jagral Grazie per la reply, ti spiego bene: al momento ho già un conto in banca, però oggi in una telefonata con dei parenti mi hanno informato del fatto che la mia banca secondo i giornali sta soffrendo a livello finanziario e rischia. Quindi vorrei spostare tutto su un’altra banca che mi dia più fiducia.

 

Sul nuovo conto vanno spostati dei risparmi e ci va su la mensilità, ma non mi interessano investimenti. 
Cercavo un po’ una chart list delle banche più sicure in Italia per farmi un’idea (la mia banca attuale l’ho trovata come ultima in basso alla classifica tra le sicure), ma non me ne intendo molto. Non mi va di dire con quale banca ho un contratto per non fare cattiva pubblicità. 

Riguardo la nuova banca da scegliere vorrei in particolare che fosse una banca solida anche a prova di eventuali crisi finanziare, che dia una garanzia in più rispetto ad altre su questo aspetto. Tu o qualcun’altr utente del forum che si intende di finanza potreste darmi un suggerimento nello specifico per favore?


Modificata da Fox Hound, 08 March 2020 - 01:59 AM.


#4
Ovino81

Ovino81
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 26189

I conti fino a 100K euro sono garantiti dal fondo interbancario, quindi non rischi nulla in caso la banca fallisca.

 

Se ne hai di più, bhè, apri puoi aprire più conti in diverse banche, ma sarebbe un peccato lasciare marcire tutto quel capitale su di un CC.



#5
Fox Hound

Fox Hound
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19363

I conti fino a 100K euro sono garantiti dal fondo interbancario, quindi non rischi nulla in caso la banca fallisca.

 

Se ne hai di più, bhè, apri puoi aprire più conti in diverse banche, ma sarebbe un peccato lasciare marcire tutto quel capitale su di un CC.

ne ho molti meno, molti meno.

 

ma quindi ad esempio chi aveva il conto con banca etruria che è fallita ed aveva meno di 100k ha rivisto tutti i propri soldi?



#6
Ovino81

Ovino81
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 26189

ne ho molti meno, molti meno.

 

ma quindi ad esempio chi aveva il conto con banca etruria che è fallita ed aveva meno di 100k ha rivisto tutti i propri soldi?

:sisi:

 

https://www.fitd.it/Faq

 

 

Se ne hai meno scegli la banca che costa meno e vivi sereno, che una vale l'altra.



#7
bart_il_boss

bart_il_boss
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1645

ne ho molti meno, molti meno.
 
ma quindi ad esempio chi aveva il conto con banca etruria che è fallita ed aveva meno di 100k ha rivisto tutti i propri soldi?

Sì, quelli sono i correntisti.

Comunque, detto alla brutta, in linea generale la solidità di una banca si misura con il Common Equity Tier 1 (CET1).
Più è alto, più la banca è stabile.

Nel tuo caso puoi scegliere un semplicissimo conto standard a zero spese di qualsiasi banca a seconda delle tue esigenze, tanto sono tutti garantiti fino a 100K.

Edit: esempio Fineco se under25, Intesa se under35, Widiba, Unicredit (a volta tramite promozioni ed offrono conti gratuiti)

Modificata da bart_il_boss, 08 March 2020 - 02:59 AM.


#8
Hecks

Hecks
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14683

caselli14216.jpg



#9
Brujah

Brujah
  • ...quando mi sono iscritto era tutta campagna...

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12717

caselli14216.jpg


Segue anche le naturali curve della colonna vertebrale...👍

#10
berserk1981

berserk1981
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12454

io non disnegnerei l'opzione bancoposta di poste italiane



#11
GtagXbox_Nikolino840

GtagXbox_Nikolino840
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 1720
Te li tengo io :)

Per l'operaio comune una banca vale l'altra...quella dove sono io è perché è stata la prima ad accettare il mutuo quando ho preso casa

Sono andato in rosso un paio di volte (di un centinaio di euro) e non mi hanno mai chiamato ...

#12
matumba

matumba
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4413
Io ti consiglio UniCredit o Intesa se vuoi una banca di “prossimità”, altrimenti AllianzBank e Fineco.

#13
Sicuramente Qualcuno

Sicuramente Qualcuno
  • Vincitrice del 3 Tetta Contest Gif Edition: Alexandra Daddario

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 20559

ma chi ha un attività con partita iva, deve per forza farsi un conto "non consumatori" legato alla partiva iva?

in modo da avere tutto separato dal conto privato/familiare?

 

in rete leggo di no e che tale obbligo non c'è più, era stato istituico con il decreto bersani poi tolto con dal dl 112/2008

 

però in banca mi dicono che uso un conto normale farei evasione dell' imposta di bollo



#14
matumba

matumba
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4413

ma chi ha un attività con partita iva, deve per forza farsi un conto "non consumatori" legato alla partiva iva?
in modo da avere tutto separato dal conto privato/familiare?
 
in rete leggo di no e che tale obbligo non c'è più, era stato istituico con il decreto bersani poi tolto con dal dl 112/2008
 
però in banca mi dicono che uso un conto normale farei evasione dell' imposta di bollo

Si, un conto Business è necessario a causa delle direttive europee e ti posso dire che è la soluzione migliore; noi abbiamo sempre avuto conti separati ma ho saputo di persone che non riuscivano più a capire di quante risorse personali disponessero.

Poi valuta tu quale conto aprire, se non incassi assegni e contanti ma solo bonifici e pos apri un conto dove costa meno, altrimenti ti serve una banca con bancomat evoluti.

#15
Robyvale

Robyvale
  • Lega Nazionale Protezione Cigni

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30187

ma chi ha un attività con partita iva, deve per forza farsi un conto "non consumatori" legato alla partiva iva?

in modo da avere tutto separato dal conto privato/familiare?

 

in rete leggo di no e che tale obbligo non c'è più, era stato istituico con il decreto bersani poi tolto con dal dl 112/2008

 

però in banca mi dicono che uso un conto normale farei evasione dell' imposta di bollo

 

allora.

la tua banca ti ha detto una gran cagata :D

tecnicamente come hai detto non sei obbligato.

 

ma faccio chiarezza su alcune cose:

se sei ditta individuale o libero professionista il versamento dell'imposta di bollo è equiparata ad una persona fisica. i 34 euro solo se hai una giacenza media superiore ai 5.000 euro.

 

se invece sei una società di persone o capitali paghi imposta di bollo persona giuridica.

 

nel secondo caso sei obbligato ad avere conto corrente aziendale.

nel primo caso no. purchè però tu abbia in dotazione tutti gli strumenti per adempiere gli obblighi legge sui versamenti imposta previsti per partite iva. ad esempio home banking per pagare f24.

 

 

però.

 

oltre a questo c'è la legge sull'antiriciclaggio. la banca nel momento in cui apre rapporto di conto corrente deve compilare e farti firmare questionario adeguarta verifica. se dichiari che apri conto per attività aziendale , in quanto ditta individuale, in automatico devi avere una movimentazione in linea con la tua attività. quindi contante il giusto, no bancomat per spese personali o altro.

 

il consiglio che do ai clienti è di operare in primis nel rispetto del decreto antiricilaggio 231 e quindi avere due conti separati in base al'uso che se ne fa






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo