Vai al contenuto

Cosa sta succedendo ai siti dei fansub?

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 10 risposte

#1
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27774

Io per guardare le serie utilizzo sempre siti come italiansub o subfactory ma da qualche tempo sono stati chiusi, adesso ne rimane solo uno aggiornato e completo.

 

 

Ma qual'è il motivo esatto? Alla fine non fanno niente di illegale.

 

Possono esistere i torrent ma loro no?



#2
Elnor

Elnor
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1073

Anche io mi trovo nella stessa situazione (in tanti anni non ho mai preso in considerazione di passare ai sub eng, un pò anche per pigrizia), ero iscritto su Itasa dal 2007. 

 

I siti sono stati chiusi perche il maggiore ha ricevuto segnalazioni, forse da parte di qualche grossa corporate. Tutti gli altri hanno seguito in cascata. Inoltre il tutto si è verificato poco dopo il passaggio della legge sul copyright votata a livello europeo. Per questo si è preferito chiudere i siti preventivamente. Purtroppo non si sà se e quando riapriranno.

 

I torrent sono un discorso a parte, i siti di subs (specie itasa) non hanno profitti nemmeno dalla pubblicità, in più di 10 anni non ho mai visto mezzo banner pubblicitario su itasa. Inoltre immagino che i server si trovino su provider italiani o comunque non localizzati in paesi "particolari".

 

Spero sinceramente che riaprano a breve. 



#3
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27774

Anche io mi trovo nella stessa situazione (in tanti anni non ho mai preso in considerazione di passare ai sub eng, un pò anche per pigrizia), ero iscritto su Itasa dal 2007. 

 

I siti sono stati chiusi perche il maggiore ha ricevuto segnalazioni, forse da parte di qualche grossa corporate. Tutti gli altri hanno seguito in cascata. Inoltre il tutto si è verificato poco dopo il passaggio della legge sul copyright votata a livello europeo. Per questo si è preferito chiudere i siti preventivamente. Purtroppo non si sà se e quando riapriranno.

 

I torrent sono un discorso a parte, i siti di subs (specie itasa) non hanno profitti nemmeno dalla pubblicità, in più di 10 anni non ho mai visto mezzo banner pubblicitario su itasa. Inoltre immagino che i server si trovino su provider italiani o comunque non localizzati in paesi "particolari".

 

Spero sinceramente che riaprano a breve. 

Un po mi consolo che non sono l'unico però ha poco senso la cosa, lo facevano senza profitto e offrivano un grande servizio

 

 

Servirebbe un esperto per capire se fare sottotitoli è illegale o no, sperando in una riapertura 



#4
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 15291

Io per guardare le serie utilizzo sempre siti come italiansub o subfactory ma da qualche tempo sono stati chiusi, adesso ne rimane solo uno aggiornato e completo.

 

 

Ma qual'è il motivo esatto? Alla fine non fanno niente di illegale.

 

Possono esistere i torrent ma loro no?

 

 

È una questione tecnica.

 

I torrent non sono nulla di fisico o definito. Quando scarichi un torrent semplicemente vengono scambiati dati direttamente da computer a computer finché tutti quelli collegati non hanno ricostruito il file.

Questo vuol dire che quel file non è fisicamente presente da nessuna parte se non sui pc di chi sta usando il torrent, per questo è impossibile chiuderli. Perchè anche se teoricamente il film scaricato è illegale lo scambio diretto di informazioni private tra utenti non può essere controllato ne condannato.

 

I siti sono una cosa diversa, perché devi registrare un dominio, devi avere un server (spesso registrato anch'esso da qualche parte) dove poi i file sono fisicamente presenti e gli utenti possono collegarsi e scaricarlo.

Quindi puoi collegare direttamente un nome (proprietario del dominio registrato) al file illegale fisicamente presente sul suo server.

 

 

Questo ovviamente vale appunto per i file illegali, e i sottotitoli in teoria non lo erano. Ma negli ultimi anni le compagnie di media hanno insistito a dire che i sottotitoli creano indirettamente un danno all'industria perché se la gente ha già visto il prodotto sottotitolato alla compagnia che lo vuole acquistare per distribuirlo in italia potrebbe non convenire più in quanto ci sarebbe molta meno gente a vederlo (e questo teoricamente è vero, oggi quasi nessuno guarda un puntata di una serie su italia 1 per dire, se ti interessava la serie l'hai quasi sicuro vista prima sottotitolata).

Dall'altra parte va detto che parte della colpa è anche delle industrie, servizi come netflix hanno dimostrato che quando accorci i tempi di rilascio e fai pagare il giusto la gente preferisce la via (comoda e sicura) legale, quindi se non lo fai è anche un tuo problema nel fornire un servizio che evidentemente la gente non vuole.

 

Itasa per esempio già in passato aveva ricevuto un'avviso. Anche se magari non fanno tecnicamente nulla di male se venissero portati in tribunale la sola causa costerebbe cifre che nessuno di loro può permettersi, quindi per sicurezza stanno chiudendo tutto.

 

In ogni caso è un problema che stanno solo rimandando. Più passa il tempo più la percentuale di persone che conoscono l'inglese aumenta. Sottotitoli o non sottotitoli presto non avrà importanza, se non trasmetti le cose in quasi simultanea la gente semplicemente se le vede direttamente in inglese dal paese in cui sono state prodotte.

Netflix l'ha capito e infatti spesso mette roba anche solo sottotitolata piuttosto che non metterla per niente, cosi si assicura di accontentare tutti (il doppiaggio ormai sta diventando facoltativo).



#5
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30404

non è che "netflix ha capito", è che se può evita il doppiaggio. tutto qui.

difficile che per molti clienti a pagamento degli stati con lingue importanti rinunciare a questo.



#6
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27774
Si ma a me del doppiaggio non interessa, guardo tutto in lingua originale sottotitolato in italiano


Grazie per la spiegazione tecnica.

Speriamo in una riapertura

Modificata da Merlo, 11 October 2018 - 04:04 AM.


#7
Elnor

Elnor
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1073

Intanto è apparso un criptico aggiornamento sulla home di itasa. Può significare tutto o nulla, ma sperar non nuoce.



#8
Stradlyn

Stradlyn
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 712

Intanto è apparso un criptico aggiornamento sulla home di itasa. Può significare tutto o nulla, ma sperar non nuoce.

Beh tanto criptico non è, probabilmente lasceranno aperto il forum e diventeranno un normale sito di serie tv

E comunque come al solito grazie a distributori e compagnia varia, ora come faremo con le serie che hanno un publisher in Italia ma che non le sa sfruttare? Primo fra tutti it's always sunny in Philadelphia, ora è uscita la nuova stagione in America, ma per adesso qui non si muove nulla... Mah! Seguivo tante serie sottotitolate da gruppi fan sub, anche perché i subs di amazon fanno ridere, pieni di errori, sky l'ultima volta che ho controllato non li mette sul sito streaming... Rimane solo Netflix, ma oramai si sta concentrando solo sulle sue produzioni, quindi o ti piacciono quelle o niente...

#9
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27774
Speriamo aprino altri siti , una bella funbase c'è

#10
Elnor

Elnor
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1073

Beh tanto criptico non è, probabilmente lasceranno aperto il forum e diventeranno un normale sito di serie tv

E comunque come al solito grazie a distributori e compagnia varia, ora come faremo con le serie che hanno un publisher in Italia ma che non le sa sfruttare? Primo fra tutti it's always sunny in Philadelphia, ora è uscita la nuova stagione in America, ma per adesso qui non si muove nulla... Mah! Seguivo tante serie sottotitolate da gruppi fan sub, anche perché i subs di amazon fanno ridere, pieni di errori, sky l'ultima volta che ho controllato non li mette sul sito streaming... Rimane solo Netflix, ma oramai si sta concentrando solo sulle sue produzioni, quindi o ti piacciono quelle o niente...

 

:eheh: voglio sognare. E' che leggendo anche il forum, inizialmente non mi erano sembrati sicuri di non tornare mai più.

 

Comunque il problema più grande è proprio quello che dici te. Diverse serie tra Netflix e Amazon (in parte) si riescono a seguire, ma per altre la distribuzione è disastrosa (dopo 9 anni inizierò in super ritardo la visione della nuova stagione di Shameless US). Per non parlare dei problemi nel caso in cui si voglia recuperare qualcosa di vecchio, e non dico serie anni '80...semplicemente qualcosa iniziato nel 2008/2009. Trovare edizioni bluray in Inglese + Sub Ita è spesso pura utopia.



#11
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27774
Li hanno chiusi tutti, anche l'unico rimasto subsedia.

Sono in crisi , avete qualche consiglio?




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo