Vai al contenuto

Darkside Games e la Legge della Giungla videoludica - SPECIALE

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 14 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 104777
Darkside Games e la Legge della Giungla videoludica - SPECIALE
Il team di sviluppo che si stava occupando del remake di Phantom Dust chiude all'improvviso. Quanta parte ha Microsoft in questa disfatta? E quanto è sano il rapporto fra publisher e sviluppatori nel mercato moderno?
Chi ha seguito le notizie pubblicate di recente avrà, con tutta probabilità, già letto dell’ennesimo scandalo scoppiato nel mondo dei videogame, legato ai retroscena dietro la bancarotta e la conseguente chiusura di Darkside Games.Il redattore di Kotaku Jason Schreirer ha, in queste settimane, raccolto diverse testimonianze, anonime, di ex-dipendenti dello studio impegnato, fino allo scorso Febbraio, nello sviluppo del reboot di Phantom Dust, interessante ibrido fra Action e Strategia u..
Leggi l'articolo completo: Darkside Games e la Legge della Giungla videoludica - SPECIALE (Multi)



#2
DavidCasta

DavidCasta
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10533

Se é vero, atteggiamento di MS davvero meschino e mi chiedo come siano messi tutti gli altri titoli annunciati di cui nn si sa piú nulla eoni.....alla faccia delle dichiarazioni di Phil....senza nemmeno degna di commento se confermata la parte del trailer mostrato all'E3 senza che chi lo sviluppasse ne sapesse qualcosa...ho paura per Crackdown e Scalebound......


Modificata da DavidCasta, 20 April 2015 - 11:43 AM.


#3
Wildbone88

Wildbone88
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3097

'Questa rivelazione ci fa dubitare sullo stato di sviluppo degli altri titoli annunciati allo stesso modo da Microsoft durante la conferenza, ovvero Scalebound e Crackdown 3, di cui non si è saputo nulla nei mesi successivi;'

Questo articolo è a tratti speculatorio e congetturale. Scritto bene e con una giusta 2a parte, ma la prima ha il sapore di una mezza demonizzazione non corredata da prove concrete (tra l'altro manco si sa la qualità del prodotto fino a quel momento). Non voglio difendere Microsoft, e poco mi interessa farlo onestamente, ma con le mezze verità (o con la sola versione di una delle 2 controparti) non si fa una critica politically correct. Carlo, hai fatto bene a scriverlo, ma mi auguro che l'utenza sappia prenderlo con le dovute pinze e moderazione :D


Modificata da Wildbone88, 20 April 2015 - 12:11 PM.


#4
Daddo_94

Daddo_94
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3495

'Questa rivelazione ci fa dubitare sullo stato di sviluppo degli altri titoli annunciati allo stesso modo da Microsoft durante la conferenza, ovvero Scalebound e Crackdown 3, di cui non si è saputo nulla nei mesi successivi;'
Questo articolo è a tratti speculatorio e congetturale. Scritto bene e con una giusta 2a parte, ma la prima ha il sapore di una mezza demonizzazione non corredata da prove concrete (tra l'altro manco si sa la qualità del prodotto fino a quel momento). Non voglio difendere Microsoft, e poco mi interessa farlo onestamente, ma con le mezze verità (o con la sola versione di una delle 2 controparti) non si fa una critica politically correct. Carlo, hai fatto bene a scriverlo, ma mi auguro che l'utenza sappia prenderlo con le dovute pinze e moderazione :D

Vabè, l'articolo ha sparato un pò su tutti. Non è un attacco a Microsoft in particolare. Tra l'altro credo sia perfettamente normale criticare la divertente conferenza E3 di microsoft in cui presentò 16 titoli che tra un pò non avevano neanche nome solo per accumulare nomi sulla concorrenza. Fatto più o meno confermato dalle notizie uscite sul caso Phantom Dust. Cioè 5 milioni per un tripla A? Ma neanche un free to play dai.

#5
NeoSquall

NeoSquall
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 497

'Questa rivelazione ci fa dubitare sullo stato di sviluppo degli altri titoli annunciati allo stesso modo da Microsoft durante la conferenza, ovvero Scalebound e Crackdown 3, di cui non si è saputo nulla nei mesi successivi;'
Questo articolo è a tratti speculatorio e congetturale. Scritto bene e con una giusta 2a parte, ma la prima ha il sapore di una mezza demonizzazione non corredata da prove concrete (tra l'altro manco si sa la qualità del prodotto fino a quel momento). Non voglio difendere Microsoft, e poco mi interessa farlo onestamente, ma con le mezze verità (o con la sola versione di una delle 2 controparti) non si fa una critica politically correct. Carlo, hai fatto bene a scriverlo, ma mi auguro che l'utenza sappia prenderlo con le dovute pinze e moderazione :D

Se Microsoft non avesse colpe nel destino di Darkside Games avrebbe già adito alle vie legali, così come ha fatto Epic nella causa contro Silicon Knights.
A parte i soliti ed asettici comunicati ufficiali, quante volte si è sentita "l'altra campana" in queste storie?
La mia non vuole essere una critica politically correct, ma un'amara esposizione di una situazione insostenibile per gli sviluppatori degli ultimi 2-3 lustri, costretti a fare patti con il diavolo pur di riuscire ad avere i soldi per esprimere la propria creatività.
Darkside ha fatto la "gavetta" per 7 anni, sviluppando "pezzi di gioco" qui e là, ma non si può andare avanti per sempre in questa maniera, bisogna provare ad andare avanti, aspirare a qualcosa di più, anche per dare un giusto compenso per il lavoro dei propri dipendenti.

#6
Nc Pablito

Nc Pablito
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 845
Buon articolo ma nella prima parte si racconta solo delle voci spacciate come se fosse una verità assoluta. Manca di citare quel video uscito poco dopo la chiusura dello studio che mostrava un gameplay imbarazzante di Phantom dust e non credo che MS fosse felice di quella cosa. Comunque le vendite, i contratti e anche le valutazioni dei giochi influiscono molto per la sopravvivenza degli studi. Basta guardare anche gli Evolution Studios con Driveclub che Sony non lo ha ancora chiuso ma oramai è ridotto all'osso, i RaD con The Order chissà se godranno ancora di grossi finanziamenti da Sony dopo la delusione di vendite e critica. I costi per grandi titoli sono molti alti e aldilà del buon prodotto ogni publisher pensa a rientrare nei costi ed avere un guadagno sennò è normale che non finanziano più certi progetti. O la vita o la morte, solo pochi publisher ti lasciano una seconda chance secondo me.

#7
Wildbone88

Wildbone88
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3097

Se Microsoft non avesse colpe nel destino di Darkside Games avrebbe già adito alle vie legali, così come ha fatto Epic nella causa contro Silicon Knights.
A parte i soliti ed asettici comunicati ufficiali, quante volte si è sentita "l'altra campana" in queste storie?
La mia non vuole essere una critica politically correct, ma un'amara esposizione di una situazione insostenibile per gli sviluppatori degli ultimi 2-3 lustri, costretti a fare patti con il diavolo pur di riuscire ad avere i soldi per esprimere la propria creatività.
Darkside ha fatto la "gavetta" per 7 anni, sviluppando "pezzi di gioco" qui e là, ma non si può andare avanti per sempre in questa maniera, bisogna provare ad andare avanti, aspirare a qualcosa di più, anche per dare un giusto compenso per il lavoro dei propri dipendenti.


Politically correct non vuol dire necessariamente essere diplomatici o buonisti su tutti, senza schierarsi, piuttosto può anche voler dire essere trasparenti. Il punto è che in merito a questa vicenda si sanno poche cose per bene, e comunque Microsoft non ha avuto bisogno di andare per vie legali quando ha potuto tranquillamente risolvere il contratto anticipatamente; per 5 milioni non vai per vie legali dai. Poi non sono le dichiarazioni quelle che cerco (sappiamo tutti che sono solo modi per sviare), ma mi piacerebbe capire quali fossero i termini del contratto che legava Darkside a Microsoft, e tutte le clausole (sicuramente tantissime) che hanno presentato per tutelarsi. Che ne sai che sul contratto non ci fosse scritto che Microsoft si riservava il diritto di chiedere ulteriori 1,2 o 3 feature, senza dover sborsare 1 cent in più dei 5 milioni? O che ne sai che il lavoro fatto fino ad allora da Darkside fosse impresentabile e da cancellare? Nei videogiochi c'è il mondo delle idee e dei sogni (che è quello che critichiamo e tastiamo con mano quotidianamente), e c'è tutta la faccia della medaglia riservata al business, al giro di soldi, agli accordi commerciali multimilionari, e alle sciacallaggini che esistono in tutti i tipi di industrie da tempi immemori. Secondo me vanno tutelate tutte le software house, nei limiti del buon senso, ma non sempre la fiducia dei publisher è ben riposta. Ci sono interessi da entrambe le parti, e le cose che contano sono quelle che sono scritte sulle carta e la qualità dei videogiochi. Poi assolutamente vanno supportati i ragazzi che perdono lavoro ecc, ma non sono praticamente mai loro quelli che si siedono al tavolo delle trattative, perciò finiscono irrimediabilmente vittime del ''sistema''. Secondo te Carlo, se Darkside avesse presentato un progetto molto buono, vuoi che Microsoft non avrebbe allungato un altro assegno di 5 milioni per finirlo al meglio? Dai, 5 milioni sono bruscolini come hai detto tu, non stiamo parlando di 15/30 milioni in più, dove forse uno si fa qualche scrupolo prima di sganciare il cash.

Modificata da Wildbone88, 20 April 2015 - 02:32 PM.


#8
Paolo Cecini

Paolo Cecini
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 455
Tutto concorde Neo su quanto esposto. Il mondo dei videogiochi, così come tutto il mondo del lavoro, non ha più la parte TECNICA come parte pr(NoPermission)ente, ma solo quella COMMERCIALE, salvo poi tirare fuori la prima quando non si vende.
E' un discorso annoso e difficile in cui i ruoli invertiti di pr(NoPermission)enza e di importanza portano scompensi ovunque ed è causa di dibattiti anche in sedi diverse, e molto più accademiche, di questa.
Addirittura c'è chi dice, per fare un esempio tra i tanti, che un buon manager non è chi inventa un processo nuovo ma chi sfrutta meglio la genialità dell'inventore e che sa venderla meglio. In effetti il mondo ricorda Steve Jobs e non Stephen Gary Wozniak, e solo uno sparuto gruppo di cultori sa chi sia il vero padre del Personal Computer.
Se, in linea di massima, avessi voluto dire questo, cioè: "i programmi ai programmatori, le vendite ai venditori, con le relative responsabilità" (altro termine che non si usa più sul lavoro), credo che pochi non siano d'accordo con te (soprattutto gli over 40 come me).

#9
Paolo Cecini

Paolo Cecini
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 455
(NoPermission) = E M I N

ma perché?

#10
NeoSquall

NeoSquall
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 497
Fermo restando che, per via delle probabili clausole legali di segretezza sui contratti, la versione di Microsoft non si saprà mai, il contratto iniziale da 5 milioni prevedeva la produzione di un gioco esclusivamente multiplayer da usare come possibile forma di eSport.
Solo dopo l'E3, in cui il gioco è stato annunciato all'insaputa degli sviluppatori (dando per vera la dichiarazione di Darkside, li avrebbe chiamati un PR dicendo "Ehi ragazzi, date un'occhiata alla conferenza Microsoft! ;) ;) ;) "), sono arrivate le richieste aggiuntive e non parliamo di "1, 2 o 3 feature" qualsiasi, ma di una campagna single-player da 6 ore (poi diventate 30), roba che non ti si chiede così, dalla sera alla mattina, senza sganciare un soldo in più.

#11
NeoSquall

NeoSquall
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 497
(NoPermission) = E M I N

ma perché?

Penso sia un capriccio del forum :D

A parte questo, grazie del commento e sì, una delle chiavi di lettura del mio articolo è la miopia dei grandi publisher nei confronti di questioni come il giusto compenso per gli sviluppatori; emblematico il caso di Zenimax, che ha negato un bonus di produzione a Obsidian perchè Fallout: New Vegas non ha raggiunto la media dell'85 su Metacritic, pur essendo un gran gioco.
Affamare gli sviluppatori, pensando che così producano prodotti migliori per farsi dare più soldi, non è la risposta al sovrappopolamento di talenti usciti dagli atenei.
Allo stesso modo il metodo dei sequel prodotti in catena di montaggio non è la risposta al bisogno crescente di profitti da parte dei publisher, che devono dar conto a investitori pubblici e privati.
Detto questo, anche io sono tra i pochi (?) che riconoscono a Wozniak la fama di vero innovatore dell'informatica, mentre Jobs, buonanima, era solo "un ottimo venditore" :)



#12
Wildbone88

Wildbone88
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3097

(NoPermission) = E M I N
ma perché?
Penso sia un capriccio del forum :D
A parte questo, grazie del commento e sì, una delle chiavi di lettura del mio articolo è la miopia dei grandi publisher nei confronti di questioni come il giusto compenso per gli sviluppatori; emblematico il caso di Zenimax, che ha negato un bonus di produzione a Obsidian perchè Fallout: New Vegas non ha raggiunto la media dell'85 su Metacritic, pur essendo un gran gioco.
Affamare gli sviluppatori, pensando che così producano prodotti migliori per farsi dare più soldi, non è la risposta al sovrappopolamento di talenti usciti dagli atenei.
Allo stesso modo il metodo dei sequel prodotti in catena di montaggio non è la risposta al bisogno crescente di profitti da parte dei publisher, che devono dar conto a investitori pubblici e privati.
Detto questo, anche io sono tra i pochi (?) che riconoscono a Wozniak la fama di vero innovatore dell'informatica, mentre Jobs, buonanima, era solo "un ottimo venditore" :)


Su questo siamo d'accordo. :)
È giusto dare un'opportunità a tutti, ma è anche giusto premiare quelli che dimostrano davvero di saperci fare, cercando, là dove ci siano errori, di venirsi incontro. Purtroppo è tosta come situazione, e i costi di produzione stellari non aiutano.

#13
Ol Dirty Bastard

Ol Dirty Bastard
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2914
Grande articolo quoto su tutto, demonizzo anche il comprare sempre e solo giochi usati perche non porta risultati a chi ha sudato anni di lavoro, ad ogni modo bellissimo articolo spazia su tutto, MS non si é letteralmente regolata é uno schifo, devo dire pero che come suggerisce l'articolo oramai é il dio danaro che comanda e chi non riesce ad essere over the top finisce inesorabilmente travolto indipendentemente che si parli di sony, ms o nintendo.
i soldi girano da tutte le parti.

#14
Daddo_94

Daddo_94
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3495

che è sia un tripla A l'hai deciso mentre dormivi?

Per come era stato montato? Suvvia. E' lo stesso discorso che mi è frullato nella testa co nShadow of the Beast da parte di Sony. Presentato in pompa magna con bel trailer e tanti viagg mentali per poi ritrovarti con un gioco in 2D in digital delivery mentre io mi aspettavo il fratello demoniaco di GoW. Eddai. Phantom Dust quando serviva fare la listina della spesa di xbox one nei post da console war sempre presente. Ora che si è scoperto che probabilmente sarebbe diventato un free to play da 4 soldi tutti a dire che è normale.

#15
Daddo_94

Daddo_94
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3495

non è che se non capisci una cosa, allora è vera eh. Lo sapevano anche i muri che Shadow of the beast e questo sarebbero state produzioni minori

Anche i muri XD ok




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi