Vai al contenuto

Avventure Grafiche - Quarta Puntata: Tempi Moderni - SPECIALE

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 7 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 104726
Avventure Grafiche - Quarta Puntata: Tempi Moderni - SPECIALE (PC)
Gli ultimi anni del punta-e-clicca
Definire quale sia lo stato delle avventure grafiche oggi non è operazione agevole. Se è vero che, nell'ambito della cultura indie, esistano ancora molte software house oltranzisticamente legate alla tradizione punta-e-clicca, più spesso l'eredità di un genere che ha trovato fisionomia a cavallo tra gli anni '80 e ’90 si è dispersa in rivoli che ne hanno reso i confini sempre più labili ed imprecisi, evolvendo in forme ludiche variegate e non facilmente classificabili. Da un lato, dunque, assistiamo a nostalgiche rievocazioni di un passato ormai lontano (forse irripetibile) e, dall'altro, a meccaniche da avventura grafica che si ritrovano, diluite, all'interno di contesti ludici di difficile classificazione. Anziché cercare formule e definizioni che cristallizzino un quadro tanto liquido e disorganico sarà dunque più utile isolare fenomeni e tendenze che si manifestano all'interno dei singoli titoli e provare ad analizzarli. A tal proposito è opportuno compiere un piccolo passo indietro a quella che fu l'origine del fortunato filone degli adventure in soggettiva nate sul modello di Myst. Nonostante questa tipologia di giochi possa apparire datata e anacronistica, essa ha lasciato un solco profondo nella storia del medium videoludico, preparato il terreno alle più avanguardistiche sperimentazioni che - nate in seno alla cultura indie - perseguono forme di narrazione interattiva basate sui cosiddetti "narrative environment".
Leggi l'articolo completo: Avventure Grafiche - Quarta Puntata: Tempi Moderni - SPECIALE (PC)



#2
tini90

tini90
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 1
complimenti per l'articolo, profondo, dettagliato e interessantissimo

#3
Double_D

Double_D
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 2196
io sarei curioso di sapere cosa ne pensi di black mirror, nell'articolo non è stato citato

#4
Discipline

Discipline
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4323
le avventure grafiche hanno sempre avuto un gran fascino. sara' per i ritmi lenti, le ambientazioni disegnate spesso magistralmente, il fatto che costringessero il giocatore a usare cervello invece che riflessi trovando soluzioni spesso fantasiose.....le ho sempre amate.
questi articoli sono proprio interessanti e ben scritti.

#5
Cydonian Ace

Cydonian Ace
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3353

Grazie per questi meravigliosi articoli. Data la mia giovane età, non ho potuto apprezzare questo genere al suo massimo splendore. Ora sto cercando di recuperare, e questi speciali mi stanno aiutando moltissimo nella mia ricerca delle migliori avventure grafiche di ieri e di oggi



#6
MatteoViscuso

MatteoViscuso
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 14

io sarei curioso di sapere cosa ne pensi di black mirror, nell'articolo non è stato citato


Purtroppo nell'articolo non è presente "Black Mirror", così come non ho menzionato titoli come "A Vampyre Story" o "The Book of Unwritten Tales" o, ancora, "Still Life", "Overclocked" e molti altri. Siate comprensivi, avrei davvero dovuto scrivere un'enciclopedia :)
In ogni caso, di "Black Mirror" non ho giocato l'intera trilogia ma solo il primo capitolo che ho trovato un buon titolo, solido e ben scritto che dosa efficacemente (soprattutto nella prima parte) suspense ed orrore. Attingendo da classici come Gabriel Knight non riesce ad imprimere agli elementi di referenza una visione autenticamente personale ma è stato senza alcun dubbio un titolo capace di dare un forte scossone al mondo delle avventure grafiche nel loro momento di massima crisi.


#7
MatteoViscuso

MatteoViscuso
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 14

Grazie per questi meravigliosi articoli. Data la mia giovane età, non ho potuto apprezzare questo genere al suo massimo splendore. Ora sto cercando di recuperare, e questi speciali mi stanno aiutando moltissimo nella mia ricerca delle migliori avventure grafiche di ieri e di oggi


Felice d'esserti stato utile.

#8
Double_D

Double_D
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 2196

Purtroppo nell'articolo non è presente "Black Mirror", così come non ho menzionato titoli come "A Vampyre Story" o "The Book of Unwritten Tales" o, ancora, "Still Life", "Overclocked" e molti altri. Siate comprensivi, avrei davvero dovuto scrivere un'enciclopedia :)
In ogni caso, di "Black Mirror" non ho giocato l'intera trilogia ma solo il primo capitolo che ho trovato un buon titolo, solido e ben scritto che dosa efficacemente (soprattutto nella prima parte) suspense ed orrore. Attingendo da classici come Gabriel Knight non riesce ad imprimere agli elementi di referenza una visione autenticamente personale ma è stato senza alcun dubbio un titolo capace di dare un forte scossone al mondo delle avventure grafiche nel loro momento di massima crisi.


sì il primo è senza dubbio il migliore, il mio comunque non era un "rimprovero", era soltanto una curiosità, forse non si capiva dal messaggio precedente ^_^
Ti ringrazio per questi articoli, quest'estate sicuramente recupererò almeno 4 o 5 titoli di quelli da te citati




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi