Vai al contenuto

Qualcuno da Amarenuovo film di Abbas Kiarostami


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1
Akumasama

Akumasama
  • Disarmonica la luce

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 75039



Akiko è una studentessa con un fidanzato geloso e il vizio della prostituzione. Salita su un taxi dopo un'animata discussione col suo disinvolto pappone, accetta suo malgrado di concedersi a un vecchio professore in pensione impegnato nelle traduzioni. Raggiunta la casa dell'uomo, piena di libri e cultura, Akiko scambia poche battute e rifiuta una zuppa prima di addormentarsi nuda nel suo letto. La mattina seguente si ritrovano in auto, accompagnandosi e raccontandosi lungo le strade di Tokio. La loro relazione prenderà da quel momento una direzione inaspettata, innamorando il professore ed esasperando un fidanzato respinto ma deciso a sposarla.
Se ieri il cinema di Abbas Kiarostami riusciva ad aprire le maglie della chiusura imposta dagli ayatollah, aggirandola privilegiando figure e tematiche infantili prima e facendosi più audace dopo, oggi lo stesso autore è costretto "all'esilio" per muoversi con indipendenza e contro i tabù islamici e la censura di governo. Lontano dalla sua terra e dalla sua cultura Abbas Kiarostami gira così 'copie conformi' al cinema che produceva in patria. Se la Toscana 'ospitava' l'incongruente storia d'amore tra un saggista inglese e un'antiquaria francese, è Tokio ad 'alloggiare' il sentimento senile di un professore sulle note di "Like someone in love' di Sinatra. È come qualcuno innamorato' il vecchio protagonista si prenderà cura di una fanciulla confusa sulla vita e sul domani, intraprendendo con lei un viaggio iniziatico attraverso la città.

Regia: Abbas Kiarostami
Sceneggiatura: Abbas Kiarostami
Fotografia: Katsumi Yanagjima
Montaggio: Bahman Kiarostami
Interpreti: Rin Takanashi, Tadashi Okuno, Ryo Kase
Origine: Francia/Giappone
Anno: 2012
Durata: 109



Selezione ufficiale di Cannes.
Voi che ne pensate?
Dal trailer il doppiaggio ita sembra 'na ciofeca, ma del resto per film di questo tipo è la norma XD
Qualcuno pensa di andare a vederlo o l'ha già visto?

#2
Blindevil

Blindevil
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3517

Già visto e recensito su altri lidi...a me è piaciuto, però conta che è un film molto lento giocato perlopiù su dialoghi e atmosfere, con un finale incredibilmente carico di "tensione". Bravi i protagonisti, per me una visione la merita :)



#3
Akumasama

Akumasama
  • Disarmonica la luce

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 75039

Si però Kiarostami in giappone non riesco a immaginarmelo lol



#4
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

Buona la parte iniziale,soprattutto la tokio notturna in taxi,poi purtroppo il film diventa un semplice esercizio di stile che non ha bisogno dello spettatore


Modificata da Blue Valentine, 26 May 2013 - 10:41 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi