Vai al contenuto

A Simple Life (uscita 8 Marzo)di Ann Hui con Andy Lau, Deanie Ip, Qin Hailu


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 1 risposte

#1
autechre

autechre
  • bambole reborn che passione!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 23244
Immagine inserita

http://www.repubblic..._life-30834767/

Basato su eventi e persone realmente esistiti, il film parla di Chung Chun-Tao che lavorò come amah (donna di servizio) per la famiglia Leung. Ora, dopo sessant’anni di servizio, si prende cura di Roger, che lavora nell’industria del cinema ed è l’unico membro della famiglia ancora residente ad Hong Kong. Un giorno Roger torna a casa e scopre che Tao è stata colpita da un malore. La porta subito all’ospedale dove lei annuncia di voler lasciare il lavoro per trasferirsi in una casa di cura. Roger vaglia le varie possibilità e le trova una stanza in uno stabilimento gestito da un suo vecchio amico. Tao si trasferisce e comincia a familiarizzare con la sua nuova “famiglia”: la signora Choi, vivace ma gentile direttrice, e l’eterogeneo gruppo di anziani residenti, che include l’elegante Zio Kin, la gelosa Zia Kam, l’erudito “Headmaster” e il paziente in dialisi di buon cuore Mui Gu. Dedicando sempre più tempo e attenzioni ai bisogni e ai desideri di Tao, Roger realizza quanto lei significhi per lui. La mamma di Roger gli fa visita dalla California e suggerisce di riscattare un appartamento che appartiene alla famiglia per dare a Tao una casa sua. Ma la salute di Tao comincia a deteriorarsi rapidamente…
Recensioni

La relazione d’amore tra i due, piena di senso dell’umorismo e di piccoli gesti di complicità, è il poemetto di Ann Hui dedicato agli invisibili trasfigurati da un’aura di santità.
Mariuccia Ciotta, Il Manifesto

Nel mio cuore di spettatore ha lasciato il ricordo più emozionante.
Paolo Mereghetti, Corriere della Sera

Una storia che sa andare al cuore dello spettatore in modo diretto, senza orpelli di alcun genere, rivelando una grande attrice.
Emanuele Rauco, www.cinematografo.it

Una lezione di compostezza e raffinata gestione dei sentimenti da un'instancabile osservatrice della vita umana.
Emanuele Sacchi, www.mymovies.it

Parla allo spettatore con spontanietà, talvolta con innocenza.
Pier Maria Bocchi, Cineforum

Davvero questa è una storia che arriva all’anima solo girando intorno ai corpi, i segni visibili, a fior di pelle, del vissuto. Ann Hui segue le trasformazioni, i passaggi di tempo. Eppure, quelli che incrociano il suo sguardo sono tutti corpi vivi, animati dalla profondità dei legami e dei sentimenti, che rimangono e si accrescono, a dispetto del venir meno delle forze.
Aldo Spiniello, www.sentieriselvaggi.it

Una tenera ode al tempo che passa.
Justin Chang, www.variety.com


Premi e festival

Vincitore alla 69° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia
Coppa Volpi a Deanie Ip per la miglior interpretazione femminile
Premio “Pari Opportunità”
Premio SIGNIS
Premio P. Nazareno Taddei
Premio La Navicella – Venezia Cinema
Premio Gianni Astrei Pro Life

84° edizione degli Academy Awards (Candidatura di Hong Kong come Miglior Film straniero)

Vincitore alla 48° edizione dei Golden Horse Film Awards
Miglior regista
Miglior attore
Miglior attrice

Vincitore al 15° Tallinn Black Nights Film Festival
Grand Prix per il miglior film eurasiatico
Premio della giuria per Miglior Attrice a Deanie Ip
Premio della Giuria FICC

Asian Film Award 2012
Premio alla carriera ad Ann Hui

Hong Kong Film Critics Society 2012
Premio per Miglior Film
Premio per Miglior Attrice

:statistiche: :statistiche:

Modificata da autechre, 06 March 2012 - 12:38 PM.


#2
autechre

autechre
  • bambole reborn che passione!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 23244
ero preparato a vedere il tipico epic drama (nel senso di pianti a dirotto, gente disperata che vuole suicidarsi ecc. :angel:)... e invece...

un film semplice, come il titolo del film ma non per questa vuoto di contenuti e scene di un certo rilievo

semplici ma efficaci i camei di svariati idoli di hk come Tsui Hark, Sammo Hung e Anthony Wong nella parte di loro stessi

molte scene divertenti

voto 7/8

Modificata da autechre, 11 March 2012 - 08:36 PM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi