Vai al contenuto

PoundingJong-kyu Lee, Yeon Kyung Na


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1
Cap

Cap
  • Cerberoooo!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25216

Non sono solito aprire topic ma questo mi è davvero piaciuto.

 

Solita storia del nerd bullizzato dai tizi grossi e cattivi in una scuola koreana, questo si discosta un po' dagli altri inizialmente perché lui non "decide" di combattere, si limita a sviluppare una seconda personalità: Minhwan. 

 

Partiamo dal presupposto che in questo manwha i bulli non sono veramente "gente che sa combattere"; è più realistico, è semplicemente gente che non ha blocchi mentali nei confronti della violenza, e che magari è un po' più grossa della media. Questo fa sì che Minhwan, che è fuori come un balcone, non parta necessariamente svantaggiato, ecco. Anzi, essendo più fuori degli altri ha anche un certo vantaggio.

 

La personalità nerd resta nerd, ma per paura di prendere botte "aiuta" Minhwan studiando strategie da adottare. E si va.

 

Il manwha ha alcuni lati che considero notevoli: 1) è terminato, sono solo 80 capitoli, non ha il tempo tecnico per diventare una boiata incoerente; 2) è disegnato benissimo, sia a livello di disegno statico sia a livello di sequenze dinamiche, cosa che fa sì che anche nei combattimenti si capisca tutto; 3) è incredibilmente (per un manwha) tradotto benissimo; 4) questa è probabilmente più questione di gusti personali, ma, ecco, è ottimo: è coerente, i personaggi sono pochi ma ben caratterizzati, gasa al punto giusto e ha un quid di psicologico che mi garba; 5 e ultimo) Minhwan vale il prezzo del biglietto.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo