Vai al contenuto

Indiana Jones, dal quinto capitolo al nuovo videogioco: il ritorno di Indy


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 9 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Everyeye.it
  • Messaggi: : 54738
Indiana Jones, dal quinto capitolo al nuovo videogioco: il ritorno di Indy
I prossimi due anni saranno molto importanti per il franchise action-adventure di Steven Spielberg, che ri-abbraccerà uno spirito multimediale.
..
Leggi l'articolo completo: Indiana Jones, dal quinto capitolo al nuovo videogioco: il ritorno di Indy



#2
Emme

Emme
  • Sir

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2729
Il problema di Indy 4 non era l'inclusione dell'elemento fantascientifico (gli alieni d'altronde appartengono a un filone molto in voga in quegli anni, e la narrativa di genere ha spesso collegato gli extraterresti ad antiche civiltà umane), ma più semplicemente tutta la narrazione e la messa in scena.
Pertanto neanche Spielberg è esente da colpe. O perlomeno, si vede che era meno ispirato rispetto ad altre pellicole degli stessi anni, diverse sequenze erano ben al di sotto dei suoi standard. I vecchi Indiana Jones erano esagerati ma non superavano mai quella sottile linea che dal fantastico/adventure li avrebbe fatti sforare nel kitsch da B-movie; cosa che invece succede in più di un'occasione nel quarto film (complice anche la CGI, per la prima volta impiegata massicciamente nel franchise, ma troppo vistosa per i canoni di una saga tradizionale come Indiana Jones).
Poi chiaro, la sceneggiatura di Koepp è alla base di tutta una serie di scelte infelici che hanno spinto l'acceleratore sul ridicolo involontario. Lo sceneggiatore a mio modo di vedere è in panne da diversi anni, e forse non era la scelta migliore per un progetto così delicato (così come non lo è stato Lawrence Kasdan per il ritorno di Star Wars).
Aggiungiamoci una Karen Allen rispolverata in extremis, che il più delle volte sembrava un pesce fuor d'acqua in mezzo ai vari Harrison Ford, John Hurt, Cate Blanchette... questi ultimi pure alle prese con un copione del genere hanno compensato col carisma, laddove possibile; la Allen a quanto pare non ne aveva più. E Shia Lebeouf, per quanto ci abbia provato, credo sia risultato indigesto a molti come potenziale erede.

Quindi, in definitiva, mi sembra molto difficile che il pubblico - fan e non - lo stia rivalutando.

Per quanto riguarda l'imminente quinto capitolo (che si spera sia l'ultimo, e intendo privo di qualsivoglia passaggio di testimone per allungare il franchise..), i dubbi sono più delle certezze. Nonostante l'arrivo di un altro regista - peraltro navigato come Mangold - potrebbe essere una ventata d'aria fresca, l'interrogativo principale rimane: come rendere credibile un Indiana Jones 80enne? E come presentarlo a un pubblico del 2022?

Modificata da Emme, 13 January 2021 - 10:33 PM.


#3
Cristiano Buonpane

Cristiano Buonpane
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13029
Una delle saghe cinematografica (e perché no,ludiche) che più mi stanno a cuore anche se a dire la verità il quarto film credo proprio di non averlo mai visto....
Serie ricchissima di momenti emozionanti e che gran Personaggio il protagonista.
Ora sono decisamente interessato al Videogioco appena annunciato su cui pongo la mia più totale attenzione.

Uscirà tra diversi anni ovviamente ma mi auguro i Machine games possano creare un opera che renda giustizia al personaggio anche in termini Videoludici.
C e lo vedrei bene per essere un Action Adventure alla Tomb Raider/Uncharted
Si presta ottimamente ma solo il tempo chiarirà un bel po' di dubbi.
Per ora dopo l analisi di alcuni indizi sembra certo sarà ambientato pure in Italia e per il resto vedremo....

Tornando sui film devo riguardare i primi 3 e recuperare il 4 in attesa del 5, bisognerà vedere come introdurranno il personaggio oramai non più giovincello ma ottantenne e cosa questo potrà fare...

Modificata da Cristiano Buonpane, 14 January 2021 - 08:04 AM.


#4
auron307

auron307
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 214

Il problema di Indy 4 non era l'inclusione dell'elemento fantascientifico (gli alieni d'altronde appartengono a un filone molto in voga in quegli anni, e la narrativa di genere ha spesso collegato gli extraterresti ad antiche civiltà umane), ma più semplicemente tutta la narrazione e la messa in scena.
Pertanto neanche Spielberg è esente da colpe. O perlomeno, si vede che era meno ispirato rispetto ad altre pellicole degli stessi anni, diverse sequenze erano ben al di sotto dei suoi standard. I vecchi Indiana Jones erano esagerati ma non superavano mai quella sottile linea che dal fantastico/adventure li avrebbe fatti sforare nel kitsch da B-movie; cosa che invece succede in più di un'occasione nel quarto film (complice anche la CGI, per la prima volta impiegata massicciamente nel franchise, ma troppo vistosa per i canoni di una saga tradizionale come Indiana Jones).
Poi chiaro, la sceneggiatura di Koepp è alla base di tutta una serie di scelte infelici che hanno spinto l'acceleratore sul ridicolo involontario. Lo sceneggiatore a mio modo di vedere è in panne da diversi anni, e forse non era la scelta migliore per un progetto così delicato (così come non lo è stato Lawrence Kasdan per il ritorno di Star Wars).
Aggiungiamoci una Karen Allen rispolverata in extremis, che il più delle volte sembrava un pesce fuor d'acqua in mezzo ai vari Harrison Ford, John Hurt, Cate Blanchette... questi ultimi pure alle prese con un copione del genere hanno compensato col carisma, laddove possibile; la Allen a quanto pare non ne aveva più. E Shia Lebeouf, per quanto ci abbia provato, credo sia risultato indigesto a molti come potenziale erede.

Quindi, in definitiva, mi sembra molto difficile che il pubblico - fan e non - lo stia rivalutando.

Per quanto riguarda l'imminente quinto capitolo (che si spera sia l'ultimo, e intendo privo di qualsivoglia passaggio di testimone per allungare il franchise..), i dubbi sono più delle certezze. Nonostante l'arrivo di un altro regista - peraltro navigato come Mangold - potrebbe essere una ventata d'aria fresca, l'interrogativo principale rimane: come rendere credibile un Indiana Jones 80enne? E come presentarlo a un pubblico del 2022?

Considera che la Disney da quando ha comprato il brand Indiana Jones non l'ha mai sfruttato. Quindi, purtroppo o per fortuna, credo che questo quinto capitolo sarà sicuramente un reboot per farsi una nuova saga. Visto così spero vivamente che l'erede e presumibilmente il recasting del figlio sia azzeccato. Detto ciò, sono quasi sicuro che questo quinto capitolo vedrà Harrison Ford fare quello che fece Sean Connery nell'ultima crociata. È l'unico modo possibile per riportare Indy su schermo senza renderlo ridicolo.

#5
Lorenzo 90

Lorenzo 90
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 4077

Il problema di Indy 4 non era l'inclusione dell'elemento fantascientifico (gli alieni d'altronde appartengono a un filone molto in voga in quegli anni, e la narrativa di genere ha spesso collegato gli extraterresti ad antiche civiltà umane), ma più semplicemente tutta la narrazione e la messa in scena.
Pertanto neanche Spielberg è esente da colpe. O perlomeno, si vede che era meno ispirato rispetto ad altre pellicole degli stessi anni, diverse sequenze erano ben al di sotto dei suoi standard. I vecchi Indiana Jones erano esagerati ma non superavano mai quella sottile linea che dal fantastico/adventure li avrebbe fatti sforare nel kitsch da B-movie; cosa che invece succede in più di un'occasione nel quarto film (complice anche la CGI, per la prima volta impiegata massicciamente nel franchise, ma troppo vistosa per i canoni di una saga tradizionale come Indiana Jones).
Poi chiaro, la sceneggiatura di Koepp è alla base di tutta una serie di scelte infelici che hanno spinto l'acceleratore sul ridicolo involontario. Lo sceneggiatore a mio modo di vedere è in panne da diversi anni, e forse non era la scelta migliore per un progetto così delicato (così come non lo è stato Lawrence Kasdan per il ritorno di Star Wars).
Aggiungiamoci una Karen Allen rispolverata in extremis, che il più delle volte sembrava un pesce fuor d'acqua in mezzo ai vari Harrison Ford, John Hurt, Cate Blanchette... questi ultimi pure alle prese con un copione del genere hanno compensato col carisma, laddove possibile; la Allen a quanto pare non ne aveva più. E Shia Lebeouf, per quanto ci abbia provato, credo sia risultato indigesto a molti come potenziale erede.

Quindi, in definitiva, mi sembra molto difficile che il pubblico - fan e non - lo stia rivalutando.

Per quanto riguarda l'imminente quinto capitolo (che si spera sia l'ultimo, e intendo privo di qualsivoglia passaggio di testimone per allungare il franchise..), i dubbi sono più delle certezze. Nonostante l'arrivo di un altro regista - peraltro navigato come Mangold - potrebbe essere una ventata d'aria fresca, l'interrogativo principale rimane: come rendere credibile un Indiana Jones 80enne? E come presentarlo a un pubblico del 2022?

Sono d'accordo con te! Magari si potrebbe proseguire con una serie di prequel, intendo una serie di storie per fare completa chiarezza sull'origine del personaggio....

#6
Lorenzo 90

Lorenzo 90
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 4077

Una delle saghe cinematografica (e perché no,ludiche) che più mi stanno a cuore anche se a dire la verità il quarto film credo proprio di non averlo mai visto....
Serie ricchissima di momenti emozionanti e che gran Personaggio il protagonista.
Ora sono decisamente interessato al Videogioco appena annunciato su cui pongo la mia più totale attenzione.

Uscirà tra diversi anni ovviamente ma mi auguro i Machine games possano creare un opera che renda giustizia al personaggio anche in termini Videoludici.
C e lo vedrei bene per essere un Action Adventure alla Tomb Raider/Uncharted
Si presta ottimamente ma solo il tempo chiarirà un bel po' di dubbi.
Per ora dopo l analisi di alcuni indizi sembra certo sarà ambientato pure in Italia e per il resto vedremo....

Tornando sui film devo riguardare i primi 3 e recuperare il 4 in attesa del 5, bisognerà vedere come introdurranno il personaggio oramai non più giovincello ma ottantenne e cosa questo potrà fare...

Forse su Netflix ci sono ancora tutti e 4! :smile-106:

#7
Emme

Emme
  • Sir

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2729

Sono d'accordo con te! Magari si potrebbe proseguire con una serie di prequel, intendo una serie di storie per fare completa chiarezza sull'origine del personaggio....


Credo che saprebbe un po' di già visto: c'è già tutta una serie prequel, di alcune stagioni più alcuni lungometraggi ("Le avventure del giovane Indiana Jones").

Modificata da Emme, 19 January 2021 - 06:16 PM.


#8
Lorenzo 90

Lorenzo 90
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 4077

Credo che saprebbe un po' di già visto: c'è già tutta una serie prequel, di alcune stagioni più alcuni lungometraggi ("Le avventure del giovane Indiana Jones").

Non lo sapevo.... Grazie della info, devo recuperare! :smile-04:

#9
ROcK

ROcK
  • Mercante di carrelli della spesa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 55787

la serie fa ricominciata con attori completamente nuovi  e storie nuove.

io eviterei pure il passaggio di testimone tra ford e un nuovo attore che costringerebbe la serie ad essere collocata nel dopoguerra per forza di cose...la farei iniziare da capo completamente.

 

il 4 fa SCHIFO ma è inutile pensare che Disney non lo continui dopo il 5...ci sarà un 6, un 7...un 8...la serie tv, la serie a cartoni animati ecc



#10
Ciobo

Ciobo
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19699

la serie fa ricominciata con attori completamente nuovi  e storie nuove.

 

 

Se succede... sarà per forza donna e forse anche nera, perchè ormai va di moda così :asd:






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo