Vai al contenuto

Quali sono le migliori trasposizioni cinematografiche dei romanzi di Stephen King?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 7 risposte

#1
Fox Hound

Fox Hound
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21291

Quali sono le migliori trasposizioni cinematografiche dei romanzi di Stephen King?

Thx



#2
Gabriele.

Gabriele.
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 425
Shining, Le ali della libertà, Il miglio verde, Misery, Carrie e La zona morta, senza dubbio (li ho messi più o meno in ordine decrescente di qualità e mia preferenza personale).

Tra i recenti aggiungerei anche Doctor Sleep, per quanto mi riguarda.

Modificata da Gabriele., 22 July 2020 - 02:26 PM.


#3
Fox Hound

Fox Hound
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21291

Grazie, interessante c’è ne un po’ che non ho mai visto (Misery, La zona morta e Doctor Sleep).

Dimenticavo ho visto il remake di IT questa primavera non mi è dispiaciuto. Però non mi è piaciuta la scelta dell’attrice da adulti, secondo me troppo distante dall’interpretazione della ragazzina (praticamente un altro personaggio imho). 



#4
Gabriele.

Gabriele.
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 425
Sì, forse la Chastain non somiglia molto a Sophia Lillis, ma almeno è un'ottima attrice. Il film non mi è dispiaciuto, ma certamente ha i suoi problemi, per questo non l'ho messo nel gruppetto di titoli che ho citato prima. Là in mezzo si spazia dagli ottimi film al capolavoro, tutt'altra stoffa.

#5
Quilty

Quilty
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3635

Shining, Le ali della libertà, Il miglio verde, Misery, Carrie e La zona morta, senza dubbio (li ho messi più o meno in ordine decrescente di qualità e mia preferenza personale).

Tra i recenti aggiungerei anche Doctor Sleep, per quanto mi riguarda.


I titoli elencati da Gabriele sono tutti imperdibili, ma nella lista c'è qualche omissione notevole ed una clamorosa.

Stand by Me, diretto da Rob Reiner, è il film più kinghiano che ci sia, quello che restituisce in maniera più efficace l'inconfondibile atmosfera delle migliori opere del grande scrittore.

Christine, di John Carpenter, è forse l'opera più sottovalutata di un autore sempre troppo sottovalutato (almeno dal pubblico). Col suo stile asciutto ed elegante, Carpenter sfoltisce drasticamente il fluviale romanzo, ma il succo rimane intatto, impreziosito da qualche scheggia di dialogo presa pari pari dal libro.

Cujo, di Lewis Teague, è basico, scarno e viscerale come il romanzo, e funziona altrettanto bene. Dee Wallace è brillante: Stephen King ha più volte detto di aver pensato, all'epoca, che l'attrice avrebbe vinto l'Oscar. Peccato che il finale devastante del libro sia stato giudicato inaccettabile per la trasposizione cinematografica e l'impatto del film ne abbia risentito.

#6
Gabriele.

Gabriele.
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 425


I titoli elencati da Gabriele sono tutti imperdibili, ma nella lista c'è qualche omissione notevole ed una clamorosa.


Clamorosa davvero. Scrivendo di getto ho inspiegabilmente dimenticato questi titoli (e pensare che Stand by me in particolare l'ho consumato). Grazie per aver integrato, direi che Fox Hound adesso ha uno spettro esaustivo delle trasposizioni kinghiane degne di nota.

#7
Quilty

Quilty
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3635

Grazie per aver integrato, direi che Fox Hound addesso ha uno spettro esaustivo delle trasposizioni kinghiane degne di nota.

Non ancora: rispondendo di getto alla tua risposta di getto, ho lasciato fuori qualche altro titolo meritevole di menzione.

Cimitero Vivente (l'originale di Mary Lambert, si intende) è un bel film tratto da un romanzo che è una specie di Bignami della poetica kinghiana. Alcuni personaggi (Zelda, il piccolo Gage) sono memorabili e, per una volta, il finale non è stato addolcito nella trasposizione.

L'Ultima Eclissi, di Taylor Hackford, è tra i favoriti dallo stesso King. Il romanzo di partenza (Dolores Claiborne) è incentrato su una delle figure femminili più belle tra quelle immaginate dallo scrittore e Kathy Bates ne incarna alla perfezione la controparte cinematografica. Un film poco visto, ma molto raccomandabile.

Creepshow, di George A. Romero, è un classico dell'horror che celebra il lato più giocoso e ilare di Stephen King, qui anche sceneggiatore e addirittura protagonista di uno degli episodi!

La Metà Oscura, sempre di Romero, è una trasposizione puntuale di un romanzo non tra i più celebrati, ma molto importante nella bibliografia del Re.

The Mist, terza trasposizione diretta da Frank Darabont, ha qualche lungaggine ed una CGI non sempre a puntino, ma resta di indubbia qualità ed ha un finale beffardo e sorprendente che lo stesso King ha ammesso essere migliore di quello della novella originale.

L'Occhio del Gatto, di Lewis Teague, è formato da tre episodi, uno dei quali creato appositamente per lo schermo, ed è una piccola antologia autocelebrativa che io trovo adorabile.

The Night Flier, di Mark Pavia, prende un breve racconto tra i tanti e lo allunga e contorce in modi inaspettati e convincenti. Un'opera prima che all'epoca lasciò presagire un futuro interessante per il regista, poi scomparso praticamente nel nulla fino al recente Fender Bender.

L'Allievo, di Bryan Singer, non è del tutto riuscito, ma la bellezza e la forza della novella originale, unitamente alla gagliarda interpretazione della coppia di protagonisti, lo rendono comunque meritevole di almeno una visione.

Le Notti di Salem, di Tobe Hooper, fu abbastanza osteggiato all'epoca dell'uscita, ma col tempo è andato incontro ad una netta rivalutazione.

Sono molto affezionato a Brivido e a Unico Indizio: la Luna Piena, ma non li includerei nella lista.

Ecco, adesso ci siamo.

Modificata da Quilty, 25 July 2020 - 08:50 AM.


#8
Fox Hound

Fox Hound
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21291

That’s brilliant grazie raga! :)






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo