Vai al contenuto

Martin Scorsese rompe il silenzio: «Ho detto che i film Marvel non sono cinema. Lasciate che vi spieghi»


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 14 risposte

#1
pileggi

pileggi
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 160

Questa mi pare la parte più interessante: "Quindi, potreste chiedervi, qual è il mio problema? Perché non lasciare semplicemente che i film sui supereroi e altri franchise facciano il loro lavoro? Il motivo è semplice. In molti luoghi di questo Paese e in tutto il mondo, i franchise sono ora la vostra scelta principale se volete vedere qualcosa sul grande schermo. È un momento pericoloso per la cinematografia e oggi abbiamo meno cinema indipendente che mai. L’equazione è stata capovolta e lo streaming è diventato il metodo di fruizione principale. Tuttavia, non conosco un singolo regista che non vorrebbe creare un film per il grande schermo, da proiettare davanti al pubblico nei cinema.

Io sono incluso. E sto parlando da persona che ha appena completato un film per Netflix. Questo, e solo questo, ci ha permesso di realizzare The Irishman nel modo in cui volevamo farlo, e per questo sarò sempre grato. Vorrei che il film venisse proiettato nei cinema per un periodo di tempo più lungo? Certo che lo vorrei. Ma non importa con chi realizzi il tuo film, il fatto è che gli schermi nella maggior parte dei multiplex sono affollati da franchise.

E se state per dire che è semplicemente una questione di domanda e offerta, e di dare alle persone ciò che vogliono, sono in disaccordo. Se alle persone viene dato solo un genere di cose, e viene venduto all’infinito solo quello, ovviamente ne vorranno di più.

Ma, potreste controbattere, non possono semplicemente andare a casa e guardare qualsiasi altra cosa su Netflix, iTunes o Hulu? Certo, ovunque tranne che sul grande schermo, dove il regista o la regista voleva che fosse visto il suo film.

Negli ultimi 20 anni, come tutti sappiamo, l’industria del cinema è cambiata su ogni fronte. Ma il cambiamento più inquietante è avvenuto di soppiatto e nella notte: la graduale, ma costante eliminazione del rischio. Molti film oggi sono prodotti perfetti e fabbricati per un consumo immediato. Molti di loro sono ben realizzati da team composti da persone di talento. Tuttavia, mancano di qualcosa che è essenziale per il cinema: la visione unificante di un singolo artista. Perché, ovviamente, il singolo artista è il fattore più rischioso di tutti."

 


 


Modificata da Feral, 06 November 2019 - 12:44 PM.
NO SPAM


#2
UomoDiMare

UomoDiMare
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2353
Scorsese lha detta proprio giusta, peccato che non verrà mai ascoltato e verrà sempre frainteso da chi deve difendere a spada tratta questo genere di film, perché ci lavora o perché ne è un fan sfegatato.

#3
Nemus_

Nemus_
  • Dread it. Run from it. Happy ending still arrives.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7537

ha allargato il concetto da MCU a Franchise, per il resto era tutto abbastanza chiaro. E comuque, sottoscrivo.



#4
Alberto97

Alberto97
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25155

Impossibile dargli torto, non per niente buonissima parte dei film Marvel sono praticamente identici, non c'è niente che ti faccia dire "questo è fatto da un regista diverso" se non, magari, per i Guardiani o Ragnarok.



#5
-LuK-

-LuK-
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9219

Sottoscrivo ogni singola riga.



#6
Obi-Wan

Obi-Wan
  • Nelle vittorie come nelle sconfitte, Roger forever!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 36752

Avevo capito il senso del suo discorso già dalla prima intervista e l'ho ribadito in ogni commento alle varie news che sono uscite. Il discorso di Scorsese è sacrosanto e le sue preoccupazioni per il cinema sono più che legittime.



#7
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120698

Scorsese l'ha detta proprio sbagliata in prima istanza, motivo per cui continua a tornarci innumerevoli volte cercando di sistemare il tiro di volta in volta. Peccato che non verrà mai accettato il fatto che possa aver detto cose non universalmente condivise o che possa essersi espresso male da chi deve difendere a spada tratta ogni grande regista come se fossero esseri infallibili o perchè ne sono fan sfegatati



#8
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120698

Impossibile dargli torto, non per niente buonissima parte dei film Marvel sono praticamente identici, non c'è niente che ti faccia dire "questo è fatto da un regista diverso" se non, magari, per i Guardiani o Ragnarok.

 

in effetti più volte guardo winter soldier e più mi sembra identico ad ant-man

 

stessa cosa dicasi per strange e il primo avengers

 

o il primo avengers e infinity war/endgame


Modificata da Genocide, 07 November 2019 - 11:52 AM.


#9
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120698

Avevo capito il senso del suo discorso già dalla prima intervista e l'ho ribadito in ogni commento alle varie news che sono uscite. Il discorso di Scorsese è sacrosanto e le sue preoccupazioni per il cinema sono più che legittime.

 

Veramente sei convinto che se dai caviale e champagne con l'imbuto al contadino che adora fave e pecorino finirà per apprezzarlo?

 

Io dico di no.



#10
Obi-Wan

Obi-Wan
  • Nelle vittorie come nelle sconfitte, Roger forever!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 36752

 

Veramente sei convinto che se dai caviale e champagne con l'imbuto al contadino che adora fave e pecorino finirà per apprezzarlo?

 

Io dico di no.

No ma gradirei che la major, visti i guadagni stratosferici che fanno con i "parchi di divertimento" avessero più coraggio producendo e soprattutto promuovendo e facendo conoscere progetti autoriali,, accettando a volte anche di perderci per sostenere un cinema di qualità e più impegnato.

Gradirei che le sale spinte dai produttori lasciassero maggior spazio a titoli di qualità invece di essere noi appassionati spesso "costretti" all'home video per vedere titoli che rimangono in sala neanche una settimana.

Titoli come Knight of Cups e Song to song di Malik me li sono visti a casa visto che al cinema dopo pochi giorni erano già spariti.

Ok è vero ci si va in 4 gatti ma non possiamo accettare senza far nulla l'imbarbarimento culturale e di contenuti che sembra irrefrenabile in ogni campo artistico.

Un progetto come The Irishman doveva vedere i grandi produttori fare a gara per averlo e non costringere Scorsese ad andare da Netflix per poterlo realizzare così che al cinema ci resta due giorni e non riuscendo ad andare me lo dovrò vedere in home. Fortunatamente ho un impianto AV che mi permetterà di godermelo come in sala ma avrei dato volentieri i miei 8 euro per vederlo in un cinema.



#11
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120698

No ma gradirei che la major, visti i guadagni stratosferici che fanno con i "parchi di divertimento" avessero più coraggio producendo e soprattutto promuovendo e facendo conoscere progetti autoriali,, accettando a volte anche di perderci per sostenere un cinema di qualità e più impegnato.

Gradirei che le sale spinte dai produttori lasciassero maggior spazio a titoli di qualità invece di essere noi appassionati spesso "costretti" all'home video per vedere titoli che rimangono in sala neanche una settimana.

Titoli come Knight of Cups e Song to song di Malik me li sono visti a casa visto che al cinema dopo pochi giorni erano già spariti.

Ok è vero ci si va in 4 gatti ma non possiamo accettare senza far nulla l'imbarbarimento culturale e di contenuti che sembra irrefrenabile in ogni campo artistico.

Un progetto come The Irishman doveva vedere i grandi produttori fare a gara per averlo e non costringere Scorsese ad andare da Netflix per poterlo realizzare così che al cinema ci resta due giorni e non riuscendo ad andare me lo dovrò vedere in home. Fortunatamente ho un impianto AV che mi permetterà di godermelo come in sala ma avrei dato volentieri i miei 8 euro per vederlo in un cinema.

 

io son convinto che le cose, quando realmente volute e quando realmente apprezzabili da molti, un modo per farsi spazio lo trovano.

Mi vien da pensare agli "anime d'autore". Quando ero ragazzino la roba dovevo recuperarla in giapponese. Poi son spuntati i dvd subbati. Poi la roba doppiata. Ora posso vederli al cinema.

Certo in pochi cinema, per un paio di giorni e con orari spesso improbi, ma si può fare.

Indubbiamente c'è anche una componente di fortuna e di rischio, ma non così eclatante a parer mio.

 

La domanda che tocca realmente farsi e su quei due punti, sul realmente volute e realmente apprezzabili da molti. Perchè spesso da amante di qualcosa si fa l'errore di pensare che quella cosa non possa non essere apprezzata da tanti altri.

Non è detto sia così.


Modificata da Genocide, 07 November 2019 - 01:48 PM.


#12
UomoDiMare

UomoDiMare
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2353

 

in effetti più volte guardo winter soldier e più mi sembra identico ad ant-man

 

stessa cosa dicasi per strange e il primo avengers

 

o il primo avengers e infinity war/endgame

 

 

Se giudichi solo i semplici eventi narrati è normale che siano diversi. Sotto molti altri aspetti, di schema, di struttura e di forma, seguono le stesse regole. 


Modificata da UomoDiMare, 08 November 2019 - 02:17 PM.


#13
Clarise

Clarise
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5834
Da profana del settore a me sembra che tutti i film seguano (Marvel e dc) un canovaccio più o meno simile come storie e temi trattati.
Io concordo con scorsese quando dice : ok va bene fare questi film ma non diventi una moda (che non vuol dire che si sta offendendo la fetta dei fruitori di quel tipo di film ma sarebbe bello e lasciare che siano altri generi e altri autori a far uscire nuovi capolavori o anche film poco impegnati.
Bisognerebbe educare un po di più il fan o la persona che va al cinema proponendogli si quel film supereroistico ma anche altri film che possano farlo riflettere sui temi veri della vita. (Veri nel senso senza maschere, cosa che con i supereroi invece non si puo fare perché sono tutti come in un teatro dove ognuno è quel personaggio ).
Però è anche bello sognare e godersi quei film supereroistici in santa pace 😁 proprio perché ti catapultatno in una realtà di immaginazione fantasia e magia!

#14
Reid

Reid
  • aggiungi, smarmella, insisti, esagera!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11928

Bah io trovo folle che "abbia dovuto spiegarsi" cioè era abbastanza chiaro cosa intendesse poi vabbè mi ricordo che appunto anche al cinema devi fare lo spiegone di ogni minima cosa perchè "la gente non capisce"  :doh:

 

 

3fowq4.jpg


Modificata da Reid, 08 November 2019 - 04:00 PM.


#15
Leonardo M

Leonardo M
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 6422

Parla di Franchise ma quel genere dal successo assicurato incontrastato cè solo l'MCU, Warner DC è parzialmente in naftalina solo film stand alone, il Dark world di universal è morto alla nascita con due pellicole deludenti, i franchise appartenenti alla Fox pure.

Quello che voglio dire è che Scorsese ha ragione ma la scomparsa di coraggio ed iniziativa nell'industria cinematografica non è una cosa di oggi per colpa dei film Marvel, ma un sistema in atto ben prima dell arrivo di questi frachise.

Guardatevi il Docufilm di Aleck Baldwin dove andava dai vari produttori cinematografici a proporre un film , tra cui c'era anche Weienstein  , ne sentirete delle belle sui imposizioni e paletti di vario tipo che volevano per il film.


Modificata da Leonardo M, 10 November 2019 - 12:43 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo