Vai al contenuto

Campagne di disinformazione organizzate da 70 paesi, anche l'Italia presa di mira


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 11 risposte

#1
Roḅ Numero 5

Roḅ Numero 5
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Everyeye.it
  • Messaggi: : 32285
Un nuovo rapporto pubblicato dai ricercatori di Oxford si sofferma sulla diffusione di disinformazione in rete. Anche l'Italia sarebbe vittima.
Leggi la news completa


#2
Tackskull

Tackskull
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 882
Niente di nuovo, sono anni che in Italia abbiamo i media corrotti dalla sinistra europeista, tra giornali e tv, viene fatta una campagna di lavaggio del cervello che purtroppo colpisce ancora una certa percentuale di gente. Altro che qualche fakenews su facebook, spegnete la tv ragazzi e non comprate i giornali, internet l'ultima via

#3
RuttMan

RuttMan
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2215

Niente di nuovo, sono anni che in Italia abbiamo i media corrotti dalla sinistra europeista, tra giornali e tv, viene fatta una campagna di lavaggio del cervello che purtroppo colpisce ancora una certa percentuale di gente. Altro che qualche fakenews su facebook, spegnete la tv ragazzi e non comprate i giornali, internet l'ultima via

Peccato che il succo della notizia non sia affatto riferito ai media tradizionali (che hanno comunque tante colpe e tanti difetti), ma proprio all'internet e ai vari social che sono scelti come canali preferenziali per la diffusione di fake news.

Modificata da RuttMan, 27 September 2019 - 01:24 PM.


#4
Massimiliano Bellomo

Massimiliano Bellomo
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 229

Niente di nuovo, sono anni che in Italia abbiamo i media corrotti dalla sinistra europeista, tra giornali e tv, viene fatta una campagna di lavaggio del cervello che purtroppo colpisce ancora una certa percentuale di gente. Altro che qualche fakenews su facebook, spegnete la tv ragazzi e non comprate i giornali, internet l'ultima via


In Italia i problemi veri sono la criminalità organizzata, la corruzione e l'evasione fiscale, ed ovviamente la collusione di parti più o meno importanti dello stato. Niente di ciò sta al di fuori dei confini nazionali. La rete è un gran calderone dove si trova tutto e il contrario di tutto, un po' come al bar, altro che ultima via.

#5
Massimiliano Bellomo

Massimiliano Bellomo
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 229

Peccato che il succo della notizia non sia affatto riferito ai media (che hanno comunque tante colpe e tanti difetti), ma proprio all'internet e ai vari social che sono scelti come canali preferenziali per la diffusione di fake news.


Appunto, senza tirar in ballo le cause.

#6
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 15292

"Un nuovo rapporto pubblicato dai ricercatori di Oxford si sofferma sulla diffusione di disinformazione in rete"

 

 

Niente di nuovo, sono anni che in Italia abbiamo i media corrotti dalla sinistra europeista, tra giornali e tv, viene fatta una campagna di lavaggio del cervello che purtroppo colpisce ancora una certa percentuale di gente. Altro che qualche fakenews su facebook, spegnete la tv ragazzi e non comprate i giornali, internet l'ultima via

 

nkXSPwy.jpg



#7
Tackskull

Tackskull
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 882
Quello che stavo tentando di dire, è che gli stessi media che "combattono le fake news su facebook" sono gli stessi che ci propinano altrettante fakenews sui giornali e i media. La cosa è ben piu grave visto che uno su internet puo scegliere, i giornali e tv invece sono quelli che dovrebbero garantire la veridicità delle news visto che sono i principali portavoci, trallaltro pagati coi soldi pubblici (rai). Il punto è perche nessun media parla mai delle fakenews e diainformazione attuata dai media tv e giornali? Semplice, perche su facebook potrai trovare fakenews o anche notizie vere, che vanno contro la loro narrazione, mentre mai andrebbero contro la loro stessa propaganda. Internet ultima via, perche nessuno di inculca niente, scegli tu cosa leggere e coaa credere. I media invece praticano un lavaggio del cervello costante che per fortuna ha effetto solo su un 20% circa degli italiani, per fortuna è anche minore se calcoliamo che molti ne sono cosciwnti ma votano pd solo per interesse e non per credenza

#8
Tackskull

Tackskull
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 882

In Italia i problemi veri sono la criminalità organizzata, la corruzione e l'evasione fiscale, ed ovviamente la collusione di parti più o meno importanti dello stato. Niente di ciò sta al di fuori dei confini nazionali. La rete è un gran calderone dove si trova tutto e il contrario di tutto, un po' come al bar, altro che ultima via.


Il vero problema in italia è la disoccupazione, la disperazione della gente, i pochi soldi che girano, e i politici venduti a chi vuole queato per il noatro paese

#9
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 15292

Quello che stavo tentando di dire, è che gli stessi media che "combattono le fake news su facebook" sono gli stessi che ci propinano altrettante fakenews sui giornali e i media. La cosa è ben piu grave visto che uno su internet puo scegliere, i giornali e tv invece sono quelli che dovrebbero garantire la veridicità delle news visto che sono i principali portavoci, trallaltro pagati coi soldi pubblici (rai). Il punto è perche nessun media parla mai delle fakenews e diainformazione attuata dai media tv e giornali? Semplice, perche su facebook potrai trovare fakenews o anche notizie vere, che vanno contro la loro narrazione, mentre mai andrebbero contro la loro stessa propaganda. Internet ultima via, perche nessuno di inculca niente, scegli tu cosa leggere e coaa credere. I media invece praticano un lavaggio del cervello costante che per fortuna ha effetto solo su un 20% circa degli italiani, per fortuna è anche minore se calcoliamo che molti ne sono cosciwnti ma votano pd solo per interesse e non per credenza

 

 

Scegliere cosa vedere su internet non cambia niente se la persona in questione cerca quello che vuole.

La tua stessa affermazione è un controsenso, perchè se una persona non ha capacita critiche sufficienti a chiedersi se quello che sente in tv sia vero non ce l'ha certo per riconoscere le notizie vere da quelle false su internet. 

 

Per come la vedo io è anche peggio, proprio perché se non hai quel tipo di capacita critica l'unica cosa che ottieni su internet è andare a cercare info che diano credito a quello che già pensi.

 

Il fatto che da qualche parte, online, ci siano informazioni corrette non ha niente a che fare col comportamento delle persone che non cambia certo tra online e tv.

Perchè il problema non è il mezzo, è la persona che lo usa.

 

 

Senza entrare in polemiche ma già il fatto che hai usato il termine "sinistra europeista" significa che anche tu hai un'idea di precisa della situazione che hai semplicemente confutato cercando ciò che era compatibile con quello che già pensavi.

Che è esattamente il meccanismo di cui parlo, anche perchè non esistono notizie vere sulla faccia della terra che contengano quel termine, davvero.

 

Chi si informa per davvero non ha nessun tipo di preferenza, di "squadre", di destra o sinistra, di europa o non europa.

Se si pensa che in tutto questo ci sia una corrente precisa che provoca danni allora credo siamo bel lontani dall'informazione reale.



#10
Tackskull

Tackskull
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 882
Esatto, chi si informa veramente non ha una "ideologia di parte" a cui attenersi. Ma chi si informa veramente comunque una parte la deve comunque prendere, è vero che su internet fondamentalmente uno guarda cio che conferma le sue idee, ma comunque in qualche modo è lui che si mette a cercarla, quello che invece capita nella tv è quasi una violenza sulle persone. In un certo senso la gente è abituata a vedere la tv in modo passivo, uno accende per spegnere il cervello e guardare quello che gli viene proposto, e la campagna mediatica che ne subisce è molto forte per le persone suscettibili o ingenue. Quando dico sinistra europeista, facendo sicuramente polemica, non mi schiera esattamente a destra (con cui condivido con te le opinioni piu neutre), ma semplicemente lo indico con il suo nome, la sinistra non ideologica che inculca attraverso i media ideologie buone per fare l'interesse altrui.

Non credo che everyeye sia coinvolto nella propaganda, ma lo penso dello studio effettuatato. C'è una sorta di corrente europea (fatta di partiti di destra e sinistra) che per tenere il potere attua un continuo lavaggio del cervello, utilizzando personaggi mediatici studiati appositamente, per predicare il bene e razzolare molto male. L'Italia subisce un continuo attacco mediatico che cerca di farci passare per i disonesti, fannulloni e scrocconi dell'europa, privandoci dei nostri diritti lavorativi e creando disagio nel paese, un'Italia che altrimenti arebbe forte e competitiva nel mercato, cosa a cui Francia e Germania non piace.

Considero quindi questo studio l'ennesimo atto disinformativo per farci passare per i "maggiori creatori di disinformazione" e "creduloni" di tale disinformazione, dovremmo quindi invece credere a quella che ci propone i media.....




#11
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 15292

Esatto, chi si informa veramente non ha una "ideologia di parte" a cui attenersi. Ma chi si informa veramente comunque una parte la deve comunque prendere, è vero che su internet fondamentalmente uno guarda cio che conferma le sue idee, ma comunque in qualche modo è lui che si mette a cercarla, quello che invece capita nella tv è quasi una violenza sulle persone. In un certo senso la gente è abituata a vedere la tv in modo passivo, uno accende per spegnere il cervello e guardare quello che gli viene proposto, e la campagna mediatica che ne subisce è molto forte per le persone suscettibili o ingenue. Quando dico sinistra europeista, facendo sicuramente polemica, non mi schiera esattamente a destra (con cui condivido con te le opinioni piu neutre), ma semplicemente lo indico con il suo nome, la sinistra non ideologica che inculca attraverso i media ideologie buone per fare l'interesse altrui.

Non credo che everyeye sia coinvolto nella propaganda, ma lo penso dello studio effettuatato. C'è una sorta di corrente europea (fatta di partiti di destra e sinistra) che per tenere il potere attua un continuo lavaggio del cervello, utilizzando personaggi mediatici studiati appositamente, per predicare il bene e razzolare molto male. L'Italia subisce un continuo attacco mediatico che cerca di farci passare per i disonesti, fannulloni e scrocconi dell'europa, privandoci dei nostri diritti lavorativi e creando disagio nel paese, un'Italia che altrimenti arebbe forte e competitiva nel mercato, cosa a cui Francia e Germania non piace.

Considero quindi questo studio l'ennesimo atto disinformativo per farci passare per i "maggiori creatori di disinformazione" e "creduloni" di tale disinformazione, dovremmo quindi invece credere a quella che ci propone i media.....

 

Perdonami ma la propaganda è questa, non i media.

 

Fattelo dire da uno che ha vissuto in paesi diversi. Non c'e nessun complotto, siamo solo un popolo di incapaci.

Non è colpa dell'europa se abbiamo mezzo paese che non sa parlare manco italiano, non è colpa loro se siamo primi sul pianeta per evasione, non è colpa loro se abbiamo perso il treno dello sviluppo tecnologico come non è colpa loro se dobbiamo andare dietro ai dipendenti pubblici per non farli andare al bar in orario di lavoro. Come non è colpa loro se un turista si ritrova a pagare 500 euro per 2 piatti di pasta.

 

E solo e unicamente colpa nostra e senza l'europa a quest'ora stavamo in mezzo a una strada.

 

E ripeto, non dico questo perche me lo dicono i media, lo dico perche ho vissuto in paesi diversi e ho visto come si comporta la gente.

Il problema siamo noi.



#12
Tackskull

Tackskull
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 882

Posso dirti che non sei l'unico ad aver issuto in paesi diversi e sono curioso di capire cosa hai visto ni paesi diversi di così "superiore" riispetto a noi beceri italiiani inferiori.

 

Questa sorta di autolesionismo e auto odio per la  propria patria è uno dei fondamenti per il quale il paese non si risana. Hai  sparato tutte autocritiche all'italia che lasciano un po ll tmpo che trovano. Non è che se un ristoratore furbetto fa pagare unn conto altissimo ai turisti alloranoi italiani siamo furbetti e cattivi. Le truffe, ahime, sono una caratteristica umana che puoi riscontrare anche neisuperiori tedeschi che di truffe (alla Greci e all'talia) ne ha fatte a bizzeffe. Non è che l'Itli è il terzo mondo e che non ha avuto lo sviluppo tecnologico, anzi, in molti campi siamo all'avanguardia. Riguardo a questa nuova balla che il ddebito pubblico è dovuto agli italiani che non pagano le tasse (ultima balla  del governo ladrone per riempirci di tasse) non è assolutamente vera. Se c'è stata una forte mancanza di entrate è dovuta principalmente al fatto che negli ultimi 7 anni la pressione fiscale sulle azindee immprese è arrivata  a toccare il 70% degli entroiti, il che si traduce in "se pago le  tasse chiudo il negozio" e "se non pago sopravvive la mia azienda". Quindi che suuccede, le tasse estremamente alte e pochi controlli per incassare da parte dello stato. Quello che invece anrebbe fatto è abbassare drasticamente le tasse ma aumentarre i controlli a dismisura, un po per dire "ti do poche tasse, ma se non le paghi di faccio un mazzo tanto".

 

Uno dei tanti problemi dell'Italia è stata la spesa pubblica che i governi, fin dagli anni 80, hanno fatto debito pubblico per pagare il costosissimo e inefficente servizio pubblico. Se i dipendenti pubblici non lavorano niente e prendono molti soldi è perche si è creato un sistema che gli permette di fare come gli pare. Si sono create delle sovrastrutture intrigate di mangiatoie nel quale una volta entrati mangiano quello che possono. Questo non è dovuto all'italiano, ma al sistema che permette di farlo. Dove non c'è regolamentazione e controllo, c'è inefficenza e ruberia.

 

Quando dici "è colpa degli italiani" vorrei capire a quali italiani  ti riferisci. Perchè da come parli sembra che gli italiani intesi come "razza e cultura" creano il male del proprio paese. Però devi spiegarmi, io cittadino italiano, nasc in italia, studio e lavoro e pago le tasse.... che colpa ho io del debito puubblico? Il fatto è che a fare debito pubblico(attraverso i titoli di stato) sono i governi, i governi fatti dai politici. Nonn sono gli italiani il problema dell'italia, anzi, l'italia vanta una delle maggiori produzioni industriali e manifatturiere (il cosiddetto made in Italy) che è invidiato da tutto il mondo, ed è grazie a questo, oltre al turismo dovuto ai magnifici posti e il cibo di alta qualità che abbiamo, se l'Italia tira avanti. A rendere grande l'Italia sono gli itliani, a renderla uno stato di seconda lega a livello internazionale, sono i politici prettamente di sinistra. Creano la precarietà edisagio sociale in nome di insulsi idealucci da bambini, costantemente sconnessi dalla realtà che il popolo soffre molto.

 

Tu che hai viaggiato mi fa strano sentire tutta questa rabbia verso il proprio popolo. Perchè in europa si respira una certa competizione tra i popoli europei, dovuti comunque anche a millenni di storia condivisa, ma se invece volgi lo sguardo ai paesi piu lontani, quelli americani/asiatici/oceanici, vedrai che l'Italia non solo è vista come  un grade paese con una grande storia, ma anzi la lingua Italiana è una delle piu studiate al mondo perla sua bellezza e musicalità.

 

Forse quando dici che il problema dell'italia sono gli italiani un pochino hai ragione, sono gli italiani che remano contro il proprio paese, contro il proprio sviluppo, con questa sorta di masochismo per il quale non si debba mai prendere una via piu moderna ma al tempo stesso lamentarsi che non ci ammoderniamo. Una sorta di conflitto interiore per il quale si blocca il progresso e il benessere per poi lamentarsi che non c'è il progresso". Questa è una sorta di pazzia che riscontro in certe mentalità di sinistra.

 

L'Italia è un grande paese, ha fatto la  storia dell'occidente, ha sfornato grani menti luminari e ancora oggi i nostri scienziati sono tra i piu richiesti al mondo. L'italia è un grande paese fatto da un grande popolo ma con una classe politica che veramente lascia basiti.

 

Smettiamola di darci addosso, dobbiamo ritrovare la nostra identità nazionale (senza laquale diventiamo un popolo debole  e precario) e andare a petto in fuori.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo