Vai al contenuto

Creare una start-uppareri ed esperienze


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 8 risposte

#1
Nemus_

Nemus_
  • Dread it. Run from it. Happy ending still arrives.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6853

Salve a tutti.

 

E' da un po' che ho un'idea nel campo dell'informatica/servizi che secondo me potrebbe avere successo economico.

Purtroppo dovrei dedicarle il 90% del mio tempo, cosa che attualmente non posso fare in quanto dipendente, e da qui mi sta venendo sempre di più la voglia di mettermi in proprio, creando una mia attività. Conosco le start-up, ovvero imprese spesso piccolissime che basano la loro sostenibilità su un singolo prodotto (almeno nella prima fase di vita).

 

Non conoscendo io nessuno o quasi con esperienza, volevo sapere da chi qui ha avuto modo di sperimentarle da imprenditore, pareri, opinioni e consigli (lavoro a Roma).

 

E, prima di venire sommerso dai commenti tipo "mink1one, vai dal commercialista invece di chiedere a Polpetta_94", preciso che in questa fase voglio solo raccogliere opinioni, e che contattare un professionista sarà comunque una tappa obbligatoria.

 

Grazie a tutti :)



#2
Devil_Mcry

Devil_Mcry
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 878

Mah io e un altro ragazzo ci abbiamo provato, le cose stavano anche andando benino ma ci è mancato quello slancio finale per iniziare a ingranare davvero.

 

A parte il tempo, ti serve sicuramente un business plan (se vuoi eventualmente essere incubato il che ha i suoi vantaggi), capacità per realizzare un MVP (l'idea realizzata nel minimo e funzionante) e, sempre se vuoi essere incubato, un po' di soldi perché costa.

 

Poi ti servono tanti contatti che possono aiutarti nel lancio del prodotto. Noi nonostante ne avessimo avuti alcuni anche importanti non siamo comunque riusciti ad ingranare, non è facile, non te lo nascondo.

 

Capitolo a parte i finanziamenti, sono davvero tosti. Quelli che finanziano in servizi sono più accessibili, noi tipo ne avevamo vinto uno con MS Azure per i servizi in cloud, server, software etc. Avere soldi cash invece è più difficile, serve un incubatore di supporto e comunque devi già avere qualcosa sul campo che generi un minimo di entrate, senno non ottieni nulla.

 

C'è poi il discorso diverso degli acceleratori, che ti danno un supporto più attivo anche nel fare ma sono incompatibili con un lavoro perché ti richiedono dei periodi di full presso le loro sedi

 

Conosco ancora dei ragazzi che hanno avviato la loro idea, ad alcuni è andata meglio mentre altri non ci sono riusciti. Non è facile ma non per questo ti sconsiglio di provarci male che vada accumuli comunque una esperienza interessante in qualcosa che difficilmente vedresti.



#3
headshot182

headshot182
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1999

Se ci credi veramente, il consiglio che posso darti è cercare in maniera approfondita un modello di business simile e diventare una "spugna", assimilando più informazioni possibili e idee. Fatto questo predisponi la tua idea su carta, utilizzando brain-storming et simila e cerca di smontarla più che puoi avvalendoti anche di qualcuno di fidato e competente che sappia dirti i limiti e se ci sono parti critiche o idee di m3rda.
Se alla fine di questo procedimento l'idea sta ancora in piedi ed è effettivamente valida, vai di business plan. È importante farlo bene anche pagando qualche consulente o professionista, in quanto è l'unico strumento che può effettivamente definire se la tua idea ti farà guadagnare e sarà l'unica chiave per aprire la porta di prestiti e finanziamenti.
Ti consiglio anche di monitorare i bandi regionali per le start-up innovative, e anche in questi casi ti viene chiesto il business plan. A volte sono finanziamenti a fondo perduto altre volte sono agevolazioni.


Modificata da headshot182, 24 September 2019 - 07:16 PM.


#4
Vergil™

Vergil™
  • REDBLACK REDEMPTION

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12681

Salve a tutti.
 
E' da un po' che ho un'idea nel campo dell'informatica/servizi che secondo me potrebbe avere successo economico.
Purtroppo dovrei dedicarle il 90% del mio tempo, cosa che attualmente non posso fare in quanto dipendente, e da qui mi sta venendo sempre di più la voglia di mettermi in proprio, creando una mia attività. Conosco le start-up, ovvero imprese spesso piccolissime che basano la loro sostenibilità su un singolo prodotto (almeno nella prima fase di vita).
 
Non conoscendo io nessuno o quasi con esperienza, volevo sapere da chi qui ha avuto modo di sperimentarle da imprenditore, pareri, opinioni e consigli (lavoro a Roma).
 
E, prima di venire sommerso dai commenti tipo "mink1one, vai dal commercialista invece di chiedere a Polpetta_94", preciso che in questa fase voglio solo raccogliere opinioni, e che contattare un professionista sarà comunque una tappa obbligatoria.
 
Grazie a tutti :)

Di dove sei? Spero di riuscire a scrivere un messaggio più lungo più tardi.

Comunque è un momento d'oro per creare una startup, i soldi ci sono effettivamente ed arriveranno.

Ma è come se vi stessero facendo pagare pochissimo un galeone nell'epoca della scoperta del nuovo mondo: occhio che se non sapete bene cosa state facendo, vi ritroverete da soli in mezzo all'oceano. E poi saranno katzy vostri.

Consiglio: metti da parte quslche migliaia di € per far valutare la tua offerta, poi spiegherò meglio.

Comunque il primo step è capire questo: il tuo progetto che problema risolverebbe? Da lì parte il tutto.

Poi si può parlare di business model canvas, business plan, etc.

#5
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7238

Hai dei soldi da parte?

 

Sei in grado di stare 1-2-3 anni senza guadagnare un euro, con le pressioni sociali che ne deriveranno?

 

Sei altresì pronto a cedere la startup casomai avesse successo? Perchè il destino del 99% delle startup è una delle seguenti:

 

- La startup non ha successo -> L'esperienza naufraga in pochi anni.

- La startup ha successo -> Una big sarà interessata ad acquisirla per acquisire il prodotto/servizio.

 

La startup che si afferma "da sola" sul lungo termine è raro.

 

Ti pongo due esempi opposti qui nella zona Emilia:

- Silicon Biosystem (startup ambito dispositivi medicali per il trattamento dei tumori) nasce come startup nel 2005. Ottiene diversi investimenti, riesce ad attirare l'attenzione di diversi possibili acquirenti. Nel 2013 viene ceduta al Gruppo Menarini e l'azienda gode di ottima salute.

 

- GlassUp (startup ambito visione artificiale/realtà aumentata) nasce come startup nel 2012. Addirittura riesce a vincere una causa contro Google, ottenendo diversi interessamenti. La proprietà decide di NON vendere (principalmente perchè "è la mia creatura") ed or, da comunicato ufficiale, sono in forte crisi con un rosso di 250.000€



#6
Nemus_

Nemus_
  • Dread it. Run from it. Happy ending still arrives.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6853

Se ci credi veramente, il consiglio che posso darti è cercare in maniera approfondita un modello di business simile e diventare una "spugna", assimilando più informazioni possibili e idee. Fatto questo predisponi la tua idea su carta, utilizzando brain-storming et simila e cerca di smontarla più che puoi avvalendoti anche di qualcuno di fidato e competente che sappia dirti i limiti e se ci sono parti critiche o idee di m3rda.
Se alla fine di questo procedimento l'idea sta ancora in piedi ed è effettivamente valida, vai di business plan. È importante farlo bene anche pagando qualche consulente o professionista, in quanto è l'unico strumento che può effettivamente definire se la tua idea ti farà guadagnare e sarà l'unica chiave per aprire la porta di prestiti e finanziamenti.
Ti consiglio anche di monitorare i bandi regionali per le start-up innovative, e anche in questi casi ti viene chiesto il business plan. A volte sono finanziamenti a fondo perduto altre volte sono agevolazioni.

Che tipo di figura professionale sarebbe questa?



#7
Devil_Mcry

Devil_Mcry
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 878

Puoi farti aiutare da un tutor in un incubatore per quello, o in un acceleratore. Di solito c'è un incontro iniziale, per discutere l'idea, già li avrai la percezione se ha senso o no (perché se non ti incubano, parti già male)  



#8
headshot182

headshot182
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1999

Che tipo di figura professionale sarebbe questa?


Oltre a incubatori di impresa, c'è tutto un mondo di consulenza per le start up. Anche molti studi “grafici”, si stanno convertendo in fornitori di servizi a riguardo, con relative figure professionali annesse.

La soluzione ideale, sarebbe confrontarti con qualcuno del settore, di cui ti fidi veramente e che sia realista.
A me era capitato per un discorso di tipo ricettivo/ristorativo, portando la mia idea a un conoscente che lavorava da anni nel settore...mi aveva smontato molte idee che mi sembravano buone, io le ho provate comunque in modo testardo e poi ci ho sbattuto il naso.

È importante avere un riscontro con qualcuno che ti porti con i piedi per terra. È dura da accettare a volte, ma in seguito paga e ti evita molte c@zzate dovute all’inesperienza.

#9
Just Panta

Just Panta
  • friendzone level: orsino panta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 30938

[cut]

[OT]

Io starei aspettando tua risposta a mio PM di settimana scorsa

[/OT]






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo