Vai al contenuto

WarriorMazzate forti in salsa cinese su Sky Atlantic dal 15 Luglio

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 30 risposte

#1
Vergil™

Vergil™
  • REDBLACK REDEMPTION

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12593

Ho visto l'annuncio di questa serie, qualcuno l'ha già vista? Mi pare girata non male, e le mazzate sembrano garantite :sisi:

 

Su Sky Atlantic dal 15 luglio

 

 



#2
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21894
Bellissimo poi utilizzano il Wing chun, grazie per la segnalazione

#3
DarkEgo

DarkEgo
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3379

Su imdb ha una media di 8,3 quindi dovrebbe essere meritevole, personalmente la inizio poi vedo se continuare.



#4
Valterone

Valterone
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 645
Solo per la presenza di Joe Taslim, merita la visione...
Cavolo ero convinto che sarebbe stata trasmessa su Netflix...mannaggia a Sky

#5
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 114098

Solo per la presenza di Joe Taslim, merita la visione...
 

 

concordo.

 

la recupero appena possibile



#6
Robyvale

Robyvale
  • Lega Nazionale Protezione Cigni

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25977

visto prmo su sky. sembra realizzata per bene

 

 



#7
Needle

Needle
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 56296
Hype. Ha tutte le carte in tavola per essere la mia stagione autunnale

#8
Alan Wake

Alan Wake
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 626

 

Ho visto i primi due episodi doppiati su Sky Atlantic:

 

Pro:

 

- Ottima fotografia, azzecata nei colori e nitida nelle immagini, soprattutto diurne

 

- Belle scenografie, con diverse scene in esterni

 

- il cast occidentale è per lo più efficace ed azzeccato

 

- le due ragazze orientali co-protagoniste, sono probabilmente i personaggi più interessanti tra gli asiatici

 

- le scene d'azione sono abbastanza freqeunti, ed hanno una senza dubbio una buona esecuzione e varietà

 

- scrittura dei dialoghi e sceneggiatura, sono buone per una serie di questo genere

 

Contro:

 

- il protagonisto pur essendo abile nelle scene d'azione, paga un pò il prezzo della sua fisicità atipica (in parte giustificata dagli sceneggiatori dall'aver avuto un nonno "americano") e nell'essere un pò troppo alto per un cinese trentenne di fine 800, ed una conformazione facciale particolare, un pò allungata e stretta dalle guance al mento con una fronte piccola, resa acnora più sproporizionata a causa del taglio di capelli alla Bruce Lee, con la frangia che gli copre interamente la fronte, la barba tenta parizialmente di mascherare questa sua caratteristica facciale;

a livello recitativo, sembra avere problemi nell'esprimere sofferenza e rammarico nel miglior dei modi, ma vedremo nelle prossime puntate, non è certo un attore shakespeariano, e non ha lontanamente le sembianze ed il carisma di Bruce Lee, ne tantomeno del cinese tipico, forse si poteva fare una scelta diversa.. ma per adesso nell'insieme il risultato è discreto, e buono per ciò che concerne l'esecuzione nei combattimenti.

 

- la colonna sonora un pò pulp-western, di cui si può avere un primo assaggio nella gradevole sigla, risulta essere un pò invedente nelle scene di combattimento, dove tavolta l'assenza di musica, o una musica più orientale e meno invadente avrebbe distratto molto meno durante la visione dei cobattimenti, che sembrano qusi schiacciati dalla OST, all'interno del mix 5.1, che è risultato un pò povero di elementi, nei 5 canali, e poco spaziale-avvolgente, per lo meno nella traccia 5.1 ita di Sky, nelle scene non d'azione spesso è presente una musica simil moderno, con ritmate basse frequenze, che sarebberò indicate ad una serie "gangsta" contemporane con protagonisti Eminen ed Idris Elba, invece che in una serie con protagonisti una comunità cinese di fine 800

 

- nelle scene notturne in interno, soprattutto negli incarnati-pelle, ho visto una resa delle sfumature un pò poverà, ma qui credo possa essere colpa di Sky, ed un bit-rate basso, non adeguato e rendere trasparenti alcune scene con diverse sfumature simili e basse luci.

 

- legendo in rete, pare che molte vicende restino aperte alla fine della prima stagione (già confermata la seconda), e che sarebbe stato meglio chiudere tutto in una stagione, magari con qualche puntata in più, invece di mungere la vacca per più stagioni.

 

Conclusioni: per adesso il voto complessivo è 7.5


Modificata da Alan Wake, 19 July 2019 - 11:22 AM.


#9
starlink1

starlink1
  • Only one is a legend

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 41666

vista solo la prima

 

tutto bellissimo ma il protagonista non gli somiglia proprio ;_;

 

ah poi ci sono un sacco di donzelle nude  :fg:


Modificata da starlink1, 18 July 2019 - 03:45 PM.


#10
homerone

homerone
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 252

- legendo in rete, pare che molte vicende restino aperte alla fine della prima stagione (già confermata la seconda), e che sarebbe stato meglio chiudere tutto in una stagione, magari con qualche puntata in più, invece di mungere la vacca per più stagioni.
 
Conclusioni: per adesso il voto complessivo è 7.5


Ma mica possono fare una serie sola? A che serve? Due o tre dovrebbero bastare

#11
Vagabond

Vagabond
  • Let's all watch as the world goes to the devil

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22047

Non ho capito perché il protagonista dovrebbe assomigliare a Bruce Lee... non è ambientata a fine '800 la serie?



#12
Alan Wake

Alan Wake
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 626

Ma mica possono fare una serie sola? A che serve? Due o tre dovrebbero bastare

 
Sono convinto anche io che due o tre stagioni potrebbero essere adeguate per una serie di questo tipo;
quella critica di chiudere tutto in un unica stagione, era stata fatta in alcune recensioni che avevo letto, in pratica non viene chiusa pressoche nessuna vicenda, tutto rimandato alle future stagioni "invece di concretizzare il buon lavoro fatto nei primi episodi", questa era una critica fatta da alcuni recensori che hanno visto tutta la serie;
su questo non posso esprimermi personalmente in quanto ho visionato solo i primi due episodi, che sono stati davvero molto buoni.
 
Alcuni recensori avrebbero preferito che fosse una serie unica, vi era la possibilità di chiuderla degnamente in una sola stagione, invece che trascinare le vicende iniziali, per più stagioni, essende però concepita come serie tv e non mini-serie, dal canale via cavo Cinemax, se ricordo bene, gli stessi Banshee, era prvedibile che volessero  sfruttare gli sforzi ed investimenti fatti per un periodo temporale maggiore, quindi è probabile che se la serie avrà buoni ascolti anhce nella S2, le stagioni probablmente saranno almeno 3, salvo non vogliano spreme il tutto come un limone per ulteriori stagioni 4 e 5, o che gli sceneggiatori, siano talmente abili ed ispirati, da andare ben oltre gli scritti di Bruce Lee.


 

Non ho capito perché il protagonista dovrebbe assomigliare a Bruce Lee... non è ambientata a fine '800 la serie?


Questa serie si basa sugli scritti di Bruce Lee, se mai qualche produttore americano li avesse prodotti sotto forma di serie tv o lungometraggio cinematografico, quando Bruce era ancora in vita, molto probabilmente sarebbe stato lui il protagonista, in mondo perfetto, e non come nella realtà dove da una sua idea, la serie Kung Fu, ci misero al suo posto David Carradine.

 

L'attore protagonisto scelto per Warrior, Andrew Koji è per metà giapponese e per meta britannico, quindi non centra niente con le origini cinesi del protagonista, inoltre è alto ben 181 cm (Bruce Lee 172 cm), è puittosto improbabile per un cinese di fine 800, che ha come unico abili l'aver avuto un nonno americano, quindi nato all'inizio dell'800, la maggiore altezza, non è sono una questione storica, ma anche un limite nella felssibilità e grazia nei movimenti, la preparazione e velocità di esecuzione sono buone, ma non ha quella leggerezza è grazia-danzante, che e è nel DNA dei veri cinesi, di statura media, sembra più di gurdare uno ch fà Karate, che cercare di fare bene  altro, seppur con risultati al di sopra della media, di quanto non abbiano raggiunto diversi attori caucasici, solo per citarne uno Finn Jones.

 

Questo mi ricorda molto, anni fà, quando si usavano attori di etnie diverse, per fagli interpretare personaggi di altre nazionalità, pratica molto diffuso in qunto era più comodo ingaggiare attori locali, o che parlassero una lingua più comune in occidente,

 

Mi è capitato di chattare privatamente in diverse occasioni con alcuni ragazzi di diversi paesi asiatici, Vietnam, Taiwan, Korea del Sud, e spesso con diversi modders giapponesi, alcuni anche molto noti, o che hanno il propio blog o canale Patreon, i Giapponesi in special modo, si offendono tantissimo se li si confonde con un altra etnia, hanno risentimento per la cina, ma molto anche per la Korea del sud, per diverse varie ragioni, anche fatti recenti, la cosa più strana è che mi è capitato di conoscere un Koreano, che mi diceva di non vidarsi di loro, in effetti alcuni hanno uno stano carattere, bene all'inizio, poi spariscono, mentre altri li ho trovati più o meno coridiali e disponibili anche a distanza di tempo, per la serie.. non si può fare sempre di tutta l'erba un fascio.

 

La logica tipicamente occidentale, ha gli occhi a mandorla, quindi può fare qualunque personaggio del continente asiatico, come se Toshirō Mifune e Jet Li, fossero la stessa cosa in tutti i sensi, o come uno svedese che deve fare il tipico italiano del sud o viceversa, e rimanere autentico al 100%.


Modificata da Alan Wake, 19 July 2019 - 01:10 PM.


#13
Vergil™

Vergil™
  • REDBLACK REDEMPTION

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12593

Arrivato alla quarta, fin'ora. 

 

Girato davvero molto bene, i personaggi sono ben rappresentati, lore e trama semplici ma interessanti.

 

Non so se aspettare con più trepidazione lo scontro tra le gang cinesi o tra i cinesi e gli irlandesi.

 

peccato che la moglie del sindaco sia un po' scialba, nonostante abbia dimostrato d'avere l'attrezzatura giusta, nella scena di nudo...

 

Al momento la mia scena di combattimento preferita è quella della prigione.

 

Aspetto però il rematch tra il protagonista e Taslim, oppure lo scontro promesso con il Demone giallo...

 

Bellissimo poi utilizzano il Wing chun, grazie per la segnalazione

 

Non fartelo scappare, in ogni episodio si vede qualcosa di interessante

 

Solo per la presenza di Joe Taslim, merita la visione...
Cavolo ero convinto che sarebbe stata trasmessa su Netflix...mannaggia a Sky

 

Non lo conoscevo, davvero ottimo attore per il ruolo. Potrebbero benissimo affidargli uno spinoff, e lo guarderei volentieri

 

 

Ho visto i primi due episodi doppiati su Sky Atlantic:

 

Pro:

 

- Ottima fotografia, azzecata nei colori e nitida nelle immagini, soprattutto diurne

 

- Belle scenografie, con diverse scene in esterni

 

- il cast occidentale è per lo più efficace ed azzeccato

 

- le due ragazze orientali co-protagoniste, sono probabilmente i personaggi più interessanti tra gli asiatici

 

- le scene d'azione sono abbastanza freqeunti, ed hanno una senza dubbio una buona esecuzione e varietà

 

- scrittura dei dialoghi e sceneggiatura, sono buone per una serie di questo genere

 

Contro:

 

- il protagonisto pur essendo abile nelle scene d'azione, paga un pò il prezzo della sua fisicità atipica (in parte giustificata dagli sceneggiatori dall'aver avuto un nonno "americano") e nell'essere un pò troppo alto per un cinese trentenne di fine 800, ed una conformazione facciale particolare, un pò allungata e stretta dalle guance al mento con una fronte piccola, resa acnora più sproporizionata a causa del taglio di capelli alla Bruce Lee, con la frangia che gli copre interamente la fronte, la barba tenta parizialmente di mascherare questa sua caratteristica facciale;

a livello recitativo, sembra avere problemi nell'esprimere sofferenza e rammarico nel miglior dei modi, ma vedremo nelle prossime puntate, non è certo un attore shakespeariano, e non ha lontanamente le sembianze ed il carisma di Bruce Lee, ne tantomeno del cinese tipico, forse si poteva fare una scelta diversa.. ma per adesso nell'insieme il risultato è discreto, e buono per ciò che concerne l'esecuzione nei combattimenti.

 

- la colonna sonora un pò pulp-western, di cui si può avere un primo assaggio nella gradevole sigla, risulta essere un pò invedente nelle scene di combattimento, dove tavolta l'assenza di musica, o una musica più orientale e meno invadente avrebbe distratto molto meno durante la visione dei cobattimenti, che sembrano qusi schiacciati dalla OST, all'interno del mix 5.1, che è risultato un pò povero di elementi, nei 5 canali, e poco spaziale-avvolgente, per lo meno nella traccia 5.1 ita di Sky, nelle scene non d'azione spesso è presente una musica simil moderno, con ritmate basse frequenze, che sarebberò indicate ad una serie "gangsta" contemporane con protagonisti Eminen ed Idris Elba, invece che in una serie con protagonisti una comunità cinese di fine 800

 

- nelle scene notturne in interno, soprattutto negli incarnati-pelle, ho visto una resa delle sfumature un pò poverà, ma qui credo possa essere colpa di Sky, ed un bit-rate basso, non adeguato e rendere trasparenti alcune scene con diverse sfumature simili e basse luci.

 

- legendo in rete, pare che molte vicende restino aperte alla fine della prima stagione (già confermata la seconda), e che sarebbe stato meglio chiudere tutto in una stagione, magari con qualche puntata in più, invece di mungere la vacca per più stagioni.

 

Conclusioni: per adesso il voto complessivo è 7.5

 

Però nel complesso della vastità di popolazioni che abitano la Cina, non è così fuori ruolo. Poi l'hanno anche coperto con la storia del nonno americano, come personaggio va imho bene. L'unico appunto è che la sorella di sangue è tutta cinese, mentre lui si vede che è misto... pazienza

 

Non ho capito perché il protagonista dovrebbe assomigliare a Bruce Lee... non è ambientata a fine '800 la serie?

 

sì, è un personaggio che sarebbe sicuramente stato impersonificato da Bruce Lee, lo richiama molto in certe cose.

 

 
Sono convinto anche io che due o tre stagioni potrebbero essere adeguate per una serie di questo tipo;
quella critica di chiudere tutto in un unica stagione, era stata fatta in alcune recensioni che avevo letto, in pratica non viene chiusa pressoche nessuna vicenda, tutto rimandato alle future stagioni "invece di concretizzare il buon lavoro fatto nei primi episodi", questa era una critica fatta da alcuni recensori che hanno visto tutta la serie;
su questo non posso esprimermi personalmente in quanto ho visionato solo i primi due episodi, che sono stati davvero molto buoni.
 
Alcuni recensori avrebbero preferito che fosse una serie unica, vi era la possibilità di chiuderla degnamente in una sola stagione, invece che trascinare le vicende iniziali, per più stagioni, essende però concepita come serie tv e non mini-serie, dal canale via cavo Cinemax, se ricordo bene, gli stessi Banshee, era prvedibile che volessero  sfruttare gli sforzi ed investimenti fatti per un periodo temporale maggiore, quindi è probabile che se la serie avrà buoni ascolti anhce nella S2, le stagioni probablmente saranno almeno 3, salvo non vogliano spreme il tutto come un limone per ulteriori stagioni 4 e 5, o che gli sceneggiatori, siano talmente abili ed ispirati, da andare ben oltre gli scritti di Bruce Lee.


 


Questa serie si basa sugli scritti di Bruce Lee, se mai qualche produttore americano li avesse prodotti sotto forma di serie tv o lungometraggio cinematografico, quando Bruce era ancora in vita, molto probabilmente sarebbe stato lui il protagonista, in mondo perfetto, e non come nella realtà dove da una sua idea, la serie Kung Fu, ci misero al suo posto David Carradine.

 

L'attore protagonisto scelto per Warrior, Andrew Koji è per metà giapponese e per meta britannico, quindi non centra niente con le origini cinesi del protagonista, inoltre è alto ben 181 cm (Bruce Lee 172 cm), è puittosto improbabile per un cinese di fine 800, che ha come unico abili l'aver avuto un nonno americano, quindi nato all'inizio dell'800, la maggiore altezza, non è sono una questione storica, ma anche un limite nella felssibilità e grazia nei movimenti, la preparazione e velocità di esecuzione sono buone, ma non ha quella leggerezza è grazia-danzante, che e è nel DNA dei veri cinesi, di statura media, sembra più di gurdare uno ch fà Karate, che cercare di fare bene  altro, seppur con risultati al di sopra della media, di quanto non abbiano raggiunto diversi attori caucasici, solo per citarne uno Finn Jones.

 

Questo mi ricorda molto, anni fà, quando si usavano attori di etnie diverse, per fagli interpretare personaggi di altre nazionalità, pratica molto diffuso in qunto era più comodo ingaggiare attori locali, o che parlassero una lingua più comune in occidente,

 

Mi è capitato di chattare privatamente in diverse occasioni con alcuni ragazzi di diversi paesi asiatici, Vietnam, Taiwan, Korea del Sud, e spesso con diversi modders giapponesi, alcuni anche molto noti, o che hanno il propio blog o canale Patreon, i Giapponesi in special modo, si offendono tantissimo se li si confonde con un altra etnia, hanno risentimento per la cina, ma molto anche per la Korea del sud, per diverse varie ragioni, anche fatti recenti, la cosa più strana è che mi è capitato di conoscere un Koreano, che mi diceva di non vidarsi di loro, in effetti alcuni hanno uno stano carattere, bene all'inizio, poi spariscono, mentre altri li ho trovati più o meno coridiali e disponibili anche a distanza di tempo, per la serie.. non si può fare sempre di tutta l'erba un fascio.

 

La logica tipicamente occidentale, ha gli occhi a mandorla, quindi può fare qualunque personaggio del continente asiatico, come se Toshirō Mifune e Jet Li, fossero la stessa cosa in tutti i sensi, o come uno svedese che deve fare il tipico italiano del sud o viceversa, e rimanere autentico al 100%.

 

3 serie imho sono un ottimo numero. Se poi decideranno di fare uno spinoff su qualche personaggio, non avrò nulla in contrario.

 

Spero solo in un boxer europeo che sfidi qualche cinese, e che venga un po' meno il solito cliché del "cinese magrino che stende il boxeur europeo con due mosse" perché questa è la vera fantascienza... 



#14
Valterone

Valterone
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 645

Arrivato alla quarta, fin'ora. 
 
Girato davvero molto bene, i personaggi sono ben rappresentati, lore e trama semplici ma interessanti.
 
Non so se aspettare con più trepidazione lo scontro tra le gang cinesi o tra i cinesi e gli irlandesi.
 
peccato che la moglie del sindaco sia un po' scialba, nonostante abbia dimostrato d'avere l'attrezzatura giusta, nella scena di nudo...
 
Al momento la mia scena di combattimento preferita è quella della prigione.
 
Aspetto però il rematch tra il protagonista e Taslim, oppure lo scontro promesso con il Demone giallo...
 
 
Non fartelo scappare, in ogni episodio si vede qualcosa di interessante
 
 
Non lo conoscevo, davvero ottimo attore per il ruolo. Potrebbero benissimo affidargli uno spinoff, e lo guarderei volentieri
 
 
Però nel complesso della vastità di popolazioni che abitano la Cina, non è così fuori ruolo. Poi l'hanno anche coperto con la storia del nonno americano, come personaggio va imho bene. L'unico appunto è che la sorella di sangue è tutta cinese, mentre lui si vede che è misto... pazienza
 
 
sì, è un personaggio che sarebbe sicuramente stato impersonificato da Bruce Lee, lo richiama molto in certe cose.
 
 
3 serie imho sono un ottimo numero. Se poi decideranno di fare uno spinoff su qualche personaggio, non avrò nulla in contrario.
 
Spero solo in un boxer europeo che sfidi qualche cinese, e che venga un po' meno il solito cliché del "cinese magrino che stende il boxeur europeo con due mosse" perché questa è la vera fantascienza... 



Allora..il buon Joe Taslim te lo consiglio in "The Raid" (lo trovi in blu Ray), se ti piacciono le botte in un film (dove non ci sono i sindacati che proteggono gli stuntman) è il film giusto..
Se poi The Raid lo gusti ma non lo trovi troppo oltre vai dritto su Netflix e sparati "La notte su di Noi" , sicuramente inferiore a The Raid ma ancora più violento.. (per me una bomba.. ma sono di parte).
Se vuoi gustarti il buon Joe versione Hollywood, diciamo all' acqua di rose, vai con Fast & Furious 6.
Joe Taslim mi gusta da morire... Meglio ancora di Iko Uwais (The Raid 1 è 2) e Tony Jaa (Ong Bank e The Protector)

Modificata da Valterone, 27 July 2019 - 11:22 PM.


#15
Vergil™

Vergil™
  • REDBLACK REDEMPTION

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12593

Allora..il buon Joe Taslim te lo consiglio in "The Raid" (lo trovi in blu Ray), se ti piacciono le botte in un film (dove non ci sono i sindacati che proteggono gli stuntman) è il film giusto..
Se poi The Raid lo gusti ma non lo trovi troppo oltre vai dritto su Netflix e sparati "La notte su di Noi" , sicuramente inferiore a The Raid ma ancora più violento.. (per me una bomba.. ma sono di parte).
Se vuoi gustarti il buon Joe versione Hollywood, diciamo all' acqua di rose, vai con Fast & Furious 6.
Joe Taslim mi gusta da morire... Meglio ancora di Iko Uwais (The Raid 1 è 2) e Tony Jaa (Ong Bank e The Protector)

 

grazie mille! Allora mi segno Raid e La notte su di noi :sisi:

 

 

 

(dove non ci sono i sindacati che proteggono gli stuntman)

 

so che è una cosa triste, ma ho lollato duro... 






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo