Vai al contenuto

Pathologic 2 Recensione: un'avventura tra ritmi e sensazioni est europee

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 17 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 130028
Pathologic 2 Recensione: un'avventura tra ritmi e sensazioni est europee
Pathologic 2 mette alla prova i sensi dei giocatori con un'avventura straniante, dove tutte le scelte hanno conseguenze.
..
Leggi l'articolo completo: Pathologic 2 Recensione: un'avventura tra ritmi e sensazioni est europee



#2
Rei978

Rei978
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 3178
Ci sto giocando dal day-one e come il precedente è un altro capolavoro, non è il tipo di gioco pensato per essere giocato da chiunque, richiede una certa attitudine mentale e la sua difficoltà lo può rendere molto frustrante ma per gli appassionati di avventure grafiche e chi ama gli rpg dalla forte narrativa è qualcosa da giocare assolutamente.
destinato anche questo a diventare un piccolo cult tra gli appassionati nonostante debba confermare alcune incertezze nella traduzione, niente da vedere comunque con il disastro totale della traduzione del primo Pathologic.

Mi ha sorpreso il voto, me lo aspettavo più basso però mai come in questo caso il voto è qualcosa di trascurabile e molto soggettivo, per chi apprezza i lavori di Ice Pick Lodge anche un 9 ci starebbe bene.


#3
Claudio Cugliandro

Claudio Cugliandro
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione Freelance
  • Messaggi: : 294

Ci sto giocando dal day-one e come il precedente è un altro capolavoro, non è il tipo di gioco pensato per essere giocato da chiunque, richiede una certa attitudine mentale e la sua difficoltà lo può rendere molto frustrante ma per gli appassionati di avventure grafiche e chi ama gli rpg dalla forte narrativa è qualcosa da giocare assolutamente.
destinato anche questo a diventare un piccolo cult tra gli appassionati nonostante debba confermare alcune incertezze nella traduzione, niente da vedere comunque con il disastro totale della traduzione del primo Pathologic.

Mi ha sorpreso il voto, me lo aspettavo più basso però mai come in questo caso il voto è qualcosa di trascurabile e molto soggettivo, per chi apprezza i lavori di Ice Pick Lodge anche un 9 ci starebbe bene.


Sono generalmente d'accordo. un'esperienza particolare, personale, difficile fino al masochismo, ma quando si riesce a coglierne il potenziale, diventa qualcosa di straordinario.

#4
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18409
Ottima recensione che mi ha incuriosito sul titolo in questione, ma avrei due domande da fare:

1) L'inglese usato è difficile, medio o (grossomodo) facile?
2) Sarebbe uscito in edizione fisica oppure solo in digitale?

#5
Claudio Cugliandro

Claudio Cugliandro
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione Freelance
  • Messaggi: : 294

Ottima recensione che mi ha incuriosito sul titolo in questione, ma avrei due domande da fare:

1) L'inglese usato è difficile, medio o (grossomodo) facile?
2) Sarebbe uscito in edizione fisica oppure solo in digitale?


L'inglese non è eccessivamente complesso, ma è di livello medio alto, per quanto mi riguarda. No, nessuna versione fisica!

#6
Makoto Naegi

Makoto Naegi
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2904
Aggiungo pure che non è finito, o meglio, usciranno in seguito gli episodi degli altri due protagonisti del primo.
E io non vedo l'ora :smile-07:

#7
MaxSlo

MaxSlo
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 131

Fighissimo! 

Recuperò il primo allora. :sisi:



#8
Rei978

Rei978
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 3178

Fighissimo!
Recuperò il primo allora. :sisi:

In caso cercalo su GoG dove ha la traduzione aggiornata perchè da altre parti mi pare abbia ancora quella originale che era un completo disastro. La migliore in assoluto sarebbe quella italiana distribuita allora in formato fisico, era stata tradotta direttamente dalla versione russa ma è praticamente introvabile.

Modificata da Rei978, 18 June 2019 - 03:42 PM.


#9
MaxSlo

MaxSlo
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 131
Uh, grazie della dritta!

#10
Don Giannarelli

Don Giannarelli
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1443

Ci sto giocando dal day-one e come il precedente è un altro capolavoro, non è il tipo di gioco pensato per essere giocato da chiunque, richiede una certa attitudine mentale e la sua difficoltà lo può rendere molto frustrante ma per gli appassionati di avventure grafiche e chi ama gli rpg dalla forte narrativa è qualcosa da giocare assolutamente.
È destinato anche questo a diventare un piccolo cult tra gli appassionati nonostante debba confermare alcune incertezze nella traduzione, niente da vedere comunque con il disastro totale della traduzione del primo Pathologic.

Mi ha sorpreso il voto, me lo aspettavo più basso però mai come in questo caso il voto è qualcosa di trascurabile e molto soggettivo, per chi apprezza i lavori di Ice Pick Lodge anche un 9 ci starebbe bene.

 

Lo sapevo che un ABA main poteva avere solo gusti patrizi :sisi:

 

comunque complimenti per la recensione, e non tanto per il voto finale (che come dice rei è arbitrario*), ma perchè credo che sia forse l'unica testata di rilievo italiana ad aver avuto le palle di non mettere la difficoltà ed il sistema survival fra i contro del gioco. 

non per donare visualizzazione gratis, ma basta andare a leggersi l'introduzione della recensione di e_r_gamer di oggi per capire fino a che livelli lo spirito critico di quest'industria sia riuscito ad atrofizzarsi.

 

*

Spoiler


Modificata da Don Giannarelli, 18 June 2019 - 10:05 PM.


#11
Don Giannarelli

Don Giannarelli
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1443

Ottima recensione che mi ha incuriosito sul titolo in questione, ma avrei due domande da fare:

1) L'inglese usato è difficile, medio o (grossomodo) facile?
2) Sarebbe uscito in edizione fisica oppure solo in digitale?

 

una versione fisica era nelle loro intenzioni, ma

1) il gioco è ancora lontano dall'esser ultimato, immagino che la pubblicheranno solo quando tutte le route saranno pronte

2) sto gioco non ha venduto una sega e non credo se ne possano permettere una al momento. c'è solo da sperare che i soldi ottenuti col pass XBOX li aiutino a tenere a galla e col passaparola abbiano più fortuna con i prossimi aggiornamenti.



#12
Makoto Naegi

Makoto Naegi
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2904
Ragazzi mi sono scordato di dirlo oggi ma vi faccio i complimenti per aver recensito questo gioco.
Lo so, può sembrare assurda come cosa ma chi conosce Pathologic lo sa che per un recensore questo gioco è davvero un inferno perché è davvero atipico in tutto e per tutto.
Complesso come pochi, questo gioco, anzi, quest opera è la prova che il medium videoludico può fare molto di più che raccontare storie, le può far VIVERE.
E io questa cosa l ho provata sulla mia pelle col primo capitolo, dove avvertivi davvero l angoscia e l oscurità del Villaggio e la cosa più bella e malata è che tu giocatore finisci per provare gli stessi sentimenti del personaggio scelto diventando di fatto tu stesso il personaggio o come lo stesso gioco ti definisce l'attore della storia.

Se solo il gameplay di questo soft remake fosse stato limato a dovere poteva davvero uscire un capolavoro assoluto...
Io comunque conoscendo il primo preferisco aspettare almeno l uscita della seconda storyline, anche se so che ogni storia è perfettamente godibile singolarmente :smile-01:

#13
Makoto Naegi

Makoto Naegi
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2904

Lo sapevo che un ABA main poteva avere solo gusti patrizi :sisi:
comunque complimenti per la recensione, e non tanto per il voto finale (che come dice rei è arbitrario ), ma perchè credo che sia forse l'unica testata di rilievo italiana ad aver avuto le palle di non mettere la difficoltà ed il sistema survival fra i contro del gioco.
non per donare visualizzazione gratis, ma basta andare a leggersi l'introduzione della recensione di e_r_gamer di oggi per capire fino a che livelli lo spirito critico di quest'industria sia riuscito ad atrofizzarsi.

Spoiler

Che poi se vai a vedere la pagina di steam e vedi gli aggiornamenti scopri pure che viste la critiche hanno creato un livello di difficoltà meno proibitivo...
Ma dico io, già nella descrizione viene detto chiaramente che è un titolo difficile e hardcore come pochi se te lo compri come puoi lamentarti della difficoltà?
Purtroppo molti giocatori di oggi non capiscono proprio che a volte la sconfitta o la difficoltà elevata in un gioco non sono un tratto negativo ma parte integrante dell esperienza...

#14
Don Giannarelli

Don Giannarelli
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1443

Che poi se vai a vedere la pagina di steam e vedi gli aggiornamenti scopri pure che viste la critiche hanno creato un livello di difficoltà meno proibitivo...
Ma dico io, già nella descrizione viene detto chiaramente che è un titolo difficile e hardcore come pochi se te lo compri come puoi lamentarti della difficoltà?
Purtroppo molti giocatori di oggi non capiscono proprio che a volte la sconfitta o la difficoltà elevata in un gioco non sono un tratto negativo ma parte integrante dell esperienza...

 

che poi questa storia della difficoltà proibitiva è stata una specie di passaparola giornalistico che ha causato un episodio di isteria collettivo.

te che hai giocato al primo capitolo probabilmente sai che c'è il game over nel caso nel quale certe missioni della trama principale non son portate a termine entro mezzanotte. invece con pathologic 2 hanno dato la possibilità al giocatore di fallire letteralmente tutte le quest del gioco e poter comunque arrivare al finale fintano che il protagonista è in vita. il problema è appunto che mentre cerchi di sopravvivere però vuoi anche scoprire la storia della città e salvare i tuoi pazienti, cosa che quasi impossibile fare al 100%, tant'è vero che nelle schermate di caricamente appare scritto "You can't be everywhere. You can't save everyone".

L'unica mia spiegazione è che troppe persone ormai soffrano di sindrome d'onnipotenza ed abbiano avuto un crollo psicologico di  fronte ad un gioco che per scelta di design non può esser "platinato"



#15
Rei978

Rei978
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 3178

che poi questa storia della difficoltà proibitiva è stata una specie di passaparola giornalistico che ha causato un episodio di isteria collettivo.
te che hai giocato al primo capitolo probabilmente sai che c'è il game over nel caso nel quale certe missioni della trama principale non son portate a termine entro mezzanotte. invece con pathologic 2 hanno dato la possibilità al giocatore di fallire letteralmente tutte le quest del gioco e poter comunque arrivare al finale fintano che il protagonista è in vita. il problema è appunto che mentre cerchi di sopravvivere però vuoi anche scoprire la storia della città e salvare i tuoi pazienti, cosa che quasi impossibile fare al 100%, tant'è vero che nelle schermate di caricamente appare scritto "You can't be everywhere. You can't save everyone".
L'unica mia spiegazione è che troppe persone ormai soffrano di sindrome d'onnipotenza ed abbiano avuto un crollo psicologico di fronte ad un gioco che per scelta di design non può esser "platinato"

Quello che mi piace di Pathologic e che mi piaceva anche in The Void é il modo in cui la sh riesca a immergerti nel mondo di gioco. Le loro ambientazioni hanno regole proprie che non ti vengono spiegate e devi scoprire tu giocando e ha senso perché l'essere spaesati fa parte dell'esperienza di gioco.
Il giocatore medio invece pretende di sapere tutto fin da subito e dà di matto se non riesce a fare ogni cosa in una singola run perché nel frattempo è uscito il super mega gioco della vita che non puoi non giocare perché altrimenti non sei un vero gamer.

I giochi oggi si basano sul consumo rapido, non c'è il tempo e la voglia di soffermarsi mesi su un singolo titolo ed è anche il motivo per cui certi generi videoludici sono diventati di nicchia.

Continuare a dire che i giochi devono essere per tutti è una delle più grandi rovine di questo settore perché ha portato da un lato i giochi ad appiattirsi e dall'altro ha creato dei giocatori pigri e svogliati, più interessati a comprare che a giocare.

Vedi anche le polemiche sulla difficoltà di Sekiro con le persone che si lamentano perché non riescono a proseguire e vogliono godersi la storia.
Se vuoi la storia ti guardi i gameplay su YouTube, non ti compri un gioco che sai già che sarà oltre le tue possibilità per poi lamentarti, diversamente vale il sempreverde "git gud".

Modificata da Rei978, 19 June 2019 - 10:05 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo