Vai al contenuto

Il 5G Ŕ sempre pi¨ vicino, cosa cambierÓ con le nuove reti?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 2 risposte

#1
Rob˛ Numero 5

Rob˛ Numero 5
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 17645
Il 5G Ŕ sempre pi¨ vicino, cosa cambierÓ con le nuove reti?
Sempre pi¨ vicino all'uso quotidiano, il 5G potrebbe diventare molto presto una realtÓ consolidata. Ecco tutto quello che c'Ŕ da sapere sulle nuove reti.
..
Leggi l'articolo completo: Il 5G Ŕ sempre pi¨ vicino, cosa cambierÓ con le nuove reti?



#2
starlink1

starlink1
  • Only one is a legend

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 40110
Noi con Tim stiamo installando le small cell per test.... ne son tantissimi e quando chiedo se secondo loro tutte queste onde faranno male sono i primi a nn esserne sicuri...... bha

#3
Claudio Santini

Claudio Santini
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 9

Noi con Tim stiamo installando le small cell per test.... ne son tantissimi e quando chiedo se secondo loro tutte queste onde faranno male sono i primi a nn esserne sicuri...... bha

In realtà non è così le frequenze sicuramente dannose per l'uomo sono quelle ionizzabili che viaggiano sopra i 300Thz dagli ultravioletti in su, riguardo tutto lo spettro inferiore ci sono dubbi sulle microonde che particolarmente vengono assorbite dalle molecole dell'acqua e che ha l'effetto di riscaldarsi. Essendo noi fatti principalmente di acqua, ciò ha posto dei dubbi sugli effetti a lungo termine sull'uomo. La frequenza più efficiente per riscaldare l'acquam che è anche quella dei forni a microonde, è 2500Mhz. L'acqua è cmq riscaldata da tutto lo spettro compreso tra 800 e 3500Mhz con appunto il massimo effetto a 2500Mhz. Quindi le onde più frequenti di 3.5Ghz non vengono più assorbite dall'acqua ma vi rimbalzano. E cco quindi che i 700Mhz (che cmq sono utilizzate oggi dalle TV) utilizzate con una concentrazione di antenne esattamente come nelle reti attuali non influenzano l'acqua, ci passano attraverso senza effetti. Quelle invece utilizzate dalle small celle inizialmente a 6Ghz poi in futuro a 23ghz rimbalzeranno sull'acqua quindi non ci sarà nessun tipo di assorbimento. Inoltre un numero nettamente superiore di Stazioni Radio Base comporta una calo generale di emissione in potenza medio, dovendo irraggiare una area minore.
Per farvi un esempio, il sole invia alla Terra un enorme campo elettromagnetico, parzialmente filtrato dal campo magnetico terrestre che filtra le onde superiori al Phz (1000Thz) come i raggi y e i raggi x. Poi c'è l'ozono che filtra l'80 dei raggi ultravioletti (300tThz) e infine l'aria dell'atmosfera che filtra le onde inferiori a 100Thz, dall'infrarosso in giù. Quindi sulla terra al suolo arrivano dal solo tutte le frequenza dai 100 a i 300/350Thz che corrispondono alla luce e ad una parte degli ultravioletti. La potenza di questo campo elettromagnetico solare che arriva al suolo è mediamente di 1000W/mq. Consideriamo che i limiti attuali per le microonde vigenti in Italia sono di 6W/mq ma che in media stiamo intorno ad 1.5W/mq. Quindi dal sole riceviamo ad una frequenza 100 mila volte maggiore delle microonde ad una potenza 666 volte più potente e che non ci danneggia affatto, solo quella porzione di ultravioletto che però corrisponde ad appena il 15% della potenza ci può danneggiare e solo perché è ionizzante cioè modifica la struttura atomica delle sostanze colpite e che può portare ad ustionarci la pelle. Ma in ogni caso la luce non ci reca nessun danno fisico ed è sempre un onda elettromagnetica.

Modificata da Claudio Santini, 11 February 2019 - 01:23 PM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo