Vai al contenuto

[LavorEye] Dubbi sul futuro e scelte


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 9 risposte

#1
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6932

Ciao a tutti, ho bisogno un po' di confidarmi e confrontarmi con qualcuno su questioni lavorative.

 

Ho 32 anni, mi occupo di progettazione elettronica per un'azienda locale di piccole dimensioni (< 25) ma in un grande gruppo.

 

Il mio ruolo attuale ha molti svantaggi (stipendio medio basso, possibilità di crescita minime, più o meno rimescolo sempre le stesse cose quindi anche tecnicamente sono fermo) ma alcune positive (carico di lavoro più che sostenibile, estrema liberità, posto stabile).

 

Sono una figura MOLTO specializzata, cosa che è un'arma a doppio taglio... Di figure specializzate come la mia ce ne sono poche in giro ma allo stesso tempo in Italia, terra popolata di PMI, cercano dei factotum differentemente dal resto dell'europa, infatti su Linkedin ho richieste continue, per cui tale settorializzazione non è vista sempre di buon occhio.

 

In questi ultimi tempi si sono interessate a me diverse realtà, più a meno a vario titolo. Ovviamente non mi aspetto di andare a fondo con tutte queste visto che prima di avere la proposta nero su bianco, come ben sapete ne passa ed è un attimo che cambino idea o trovino altro.

 

Premetto una cosa... Prima della mia esperienza attuale vengo da due esperienze DISASTROSE in micro-realtà (< 10), in un caso subendo mobbing e in un altro assistendo a uno scempio economico-gestionale... Non dormivo la notte temendo l'azienda chiudesse da un momento all'altro prima di riuscire a fuggire.

 

Di queste posso riassumere le possibilità, come segue.

 

1) Società di consulenza GRANDE e storica, possibilità di lavorare da un cliente già definito un anno e poi in sede locale.

Pro: Azienda grande e stabile, percorso di carriera interessante.

Contro: Lavoro assolutamente che non ho mai fatto in vita, dovrei riniziare da zero. Esperienza non particolarmente spendibile altrove.

 

2) Società di consulenza MEDIO-GRANDE, clienti e progetti ancora da definire.

Pro: Percorso di carriera sulla carta promettente. Potenziale possibilità di mettere in cascina competenze spendibili altrove

Contro: Temo sia la classica figura in cui la persona viene "dimenticata" dal cliente.

 

3) Società di consulenza PICCOLA (10 persone)

Pro: Avrei la possibilità di mettere in cascina competenze tecniche spendibili altrove. Sicura Formazione AD HOC. Potrebbe essere potenzialmente un trampolino di lancio.

Contro: Realtà molto piccola, con tutti i difetti del caso. Due esperienze pessime in realtà < 10 mi hanno un po' scottato quindi sono un po' diffidente.

 

4) Società di consulenza MEDIA

Pro: Lavoro in sede quindi niente body rental, azienda in crescita

Contro:

 

5) Azienda Media

Pro: Offerta pressochè certa ("se vuoi venire la porta è aperta"). Azienda in forte crescita. Esperienza SICURAMENTE rivendibile altrove visto che sarebbe una figura ricercatissima in zona.

Contro: Lavoro assolutamente che non ho mai fatto in vita, dovrei riniziare da zero. Lavoro con potenziale numero di trasferte elevato. Stipendio pressochè "au pair" rispetto a quello attuale.

 

Insomma, faccio un po' fatica a capire che cosa fare, ammetto anche di avere forti timori visti i due precedenti devastanti...

 

 



#2
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 113365

rispetto poco tutte le società di consulenza quindi non posso aiutarti XD

 

posso solo dirti che sto da ormai oltre 3 anni in una realtà anche più micro della micro che hai definito sopra e mi trovo bene, quindi forse puoi discostarti dall'idea che siano un male a prescindere (mentre sto qui ne ho viste 2 grandi con cui collaboriamo venire assimilate ed inglobate da altre con tutto ciò che ne consegue).

 

per il resto secondo me son scelte che puoi fare solo tu



#3
Turk-182

Turk-182
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1594

Non è facile poterti dare un'indicazione o un consiglio perché occorerebbe conoscere meglio il settore in cui operi e hai esperienza.

Direi che dovresti soppesare i diversi fattori e vedere quale ti stimola di più.

Il tutto facendo considerazioni sulla tua attuale posizione (hai un mutuo? Una famiglia?).

In linea di massima, spesso si sente l'esigenza di cambiare per cercare di fare cose nuove, vivere nuove esperienze, apprendere altre cose... a volte questo fattore è decisivo in molte persone (soprattutto se economicamente non si hanno grandi pendenze).

Al tempo stesso, visto che ogni cambiamento comporta necessariamente dei rischi, propenderei per scegliere soluzioni che diano almeno dei piccoli vantaggi, a livello economico ad esempio (stipendio più alto o migliori bonus).

Le realtà molto piccole spesso operano in maniera limitata ma garantiscono maggiore libertà e sicurezza (a volte i grandi gruppi vengono acquisiti).

Di certezze ce ne sono poche, ma credo che dovresti ponderare a livello personale che cosa conta più per te, valutando i diveri fattori in gioco con un vario peso.



#4
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6932

rispetto poco tutte le società di consulenza quindi non posso aiutarti XD

 

posso solo dirti che sto da ormai oltre 3 anni in una realtà anche più micro della micro che hai definito sopra e mi trovo bene, quindi forse puoi discostarti dall'idea che siano un male a prescindere (mentre sto qui ne ho viste 2 grandi con cui collaboriamo venire assimilate ed inglobate da altre con tutto ciò che ne consegue).

 

per il resto secondo me son scelte che puoi fare solo tu

 

Premetto che ovviamente porto avanti TUTTI gli iter, quantomeno per vedere come vanno a finire.

 

Per quanto concerne la micromicro in cui stai (dimensioni? ambito?) posso chiederti come ti trovi? Il trattamento economico di solito nelle micro è molto inferiore alle grandi realtà...



#5
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6932

Al tempo stesso, visto che ogni cambiamento comporta necessariamente dei rischi, propenderei per scegliere soluzioni che diano almeno dei piccoli vantaggi, a livello economico ad esempio (stipendio più alto o migliori bonus).

Questo è sicuro. Vantaggi immediati o quantomeno futuri. 

 

Le realtà molto piccole spesso operano in maniera limitata ma garantiscono maggiore libertà e sicurezza (a volte i grandi gruppi vengono acquisiti).

Su questo non concordo affatto... a metà. :D
A livello di libertà concordo: la sicurezza non è la caratteristica principale delle PMI, anzi. Potenzialmente basta un alito (e la recessione incombente non aiuta) e possono crollare mentre la grande potenzialmente ha i mezzi per resistere. A questo aggiungici che la grande azienda è sindacalizzata mentre la piccola no... Se l'azienda di 10 persone chiude, le 10 persone vanno a casa mentre se la multinazionale chiude ci sono i Sindacati in piazza. Poi c'è PMI e PMI come multinazionale e multinazionale, sia chiaro.


Modificata da RENT-A-HERO, 04 January 2019 - 11:56 AM.


#6
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 113365

 

Premetto che ovviamente porto avanti TUTTI gli iter, quantomeno per vedere come vanno a finire.

 

Per quanto concerne la micromicro in cui stai (dimensioni? ambito?) posso chiederti come ti trovi? Il trattamento economico di solito nelle micro è molto inferiore alle grandi realtà...

 

siamo intorno ai 7 dipendenti, informatica e ricerca. Mi trovo bene. Trattamento economico per ora mi va bene, non stento a credere che potrei andarmene se non dovesse aumentare come gradisco nei prossimi tempi. Ma in merito ho già fatto notare la cosa al responsabile.

 

però l'altro lato della micro è che ho gli orari di lavoro che se non sono "alla google" poco ci manca, nel senso che entro più o meno quando voglio ed esco dopo aver fatto le mie 8 ore. Ci son momenti più stressanti ma ora come ora mi son fatto sempre "cascare (tranne 2 volte in 3 anni che ho lavorato qualche ora il sabato recuperando il tutto dopo) la penna" finito l'orario di lavoro



#7
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6932

 

siamo intorno ai 7 dipendenti, informatica e ricerca. Mi trovo bene. Trattamento economico per ora mi va bene, non stento a credere che potrei andarmene se non dovesse aumentare come gradisco nei prossimi tempi. Ma in merito ho già fatto notare la cosa al responsabile.

 

però l'altro lato della micro è che ho gli orari di lavoro che se non sono "alla google" poco ci manca, nel senso che entro più o meno quando voglio ed esco dopo aver fatto le mie 8 ore. Ci son momenti più stressanti ma ora come ora mi son fatto sempre "cascare (tranne 2 volte in 3 anni che ho lavorato qualche ora il sabato recuperando il tutto dopo) la penna" finito l'orario di lavoro

 

Vedo che non sei molto lontano dalla mia età... Ma è la tua prima esperienza?



#8
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25339
:megalol: nonno geno. gli piacerebbe avere 32 anni.

#9
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 113365

 

Vedo che non sei molto lontano dalla mia età... Ma è la tua prima esperienza?

 

nell'ambito sì

 

:megalol: nonno geno. gli piacerebbe avere 32 anni.

 

son 35 dai :sisi: (da 8 mesi fisiologicamente son 46 a sentire le ultime ricerche e si sentono tutti, mi funziona solo il popparuolo praticamente, il resto si sta sfasciando ad un ritmo tutto in discesa :sisi: )


Modificata da Genocide, 04 January 2019 - 04:27 PM.


#10
Xmaster

Xmaster
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7985
Io lavoro da 8 anni in una micro realtà e a 37 anni faccio fatica a pensare di poter cambiare per tutta una serie di motivi. Il mio lavoro ha sicuramente pro e contro come per tutti suppongo e finché i pro superano i contro è difficile tentare una strada nuova.
I pro sono
trattamento economico non da re ma nemmeno base che mi permette di togliermi qualche sfizio ogni tanto.

Assoluta fiducia e rispetto degli altri che lavorano con me. Ho totalmente carta bianca e nessun contrasto di vedute con nessuno su come svolgere il mio lavoro.
In molti casi si fa come dico io anche se il titolare la vede diversamente. Questo tipo di fiducia non la ottieni in 2 giorni cambiando lavoro

Il lavoro che faccio non mi annoia non mi pesa e anzi dopo 8 anni riesce ancora a divertirmi ed a incuriosirmi ed appassionarmi.

Contro

Orari infami parto la mattina alle 8 e torno la sera alle 8 sei giorni su 7 con ferie praticamente inesistenti. 2 settimane in estate e fine, se i giorni in rosso del calendario capitano di sabato si lavora lo stesso.

Ammalarsi può essere un guaio devi esserci sempre quindi a meno che non sei infettivo per gli altri o in punto di morte alzati e vai a lavoro.

Come tutte le microrealta' difficilmente è un posto solido. Se cambia il vento sei disoccupato prima di poter dire maporcaput.

Ad una certa età è dura pensare beh oggi mi alzo e riparto da zero..

Tornando al consiglio per rent hai 32 anni sei ancora in quel limbo di ne troppo vecchio ne troppo giovane quindi sparati bene le cartucce adesso il tempo passa veloce sopra i trenta e accellera sempre di più.
Se puoi avere la stessa soddisfazione lavorativa su una grossa azienda forse puoi stare un po più sereno in caso di calo lavorativo. Non hai subito l acqua alla gola come nelle piccole realtà

Modificata da Xmaster, 06 January 2019 - 11:44 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo