Vai al contenuto

Mobilitiamo Roma - servizio in house VS bando pubblicoreferendum consultivo sulla messa a gara del servizio del trasporto pubblico romano


  • Questa discussione  bloccata Questa discussione chiusa
Questa discussione ha avuto 39 risposte

#1
Frizz

Frizz
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2712

A causa del gioco sporco e della mancata informazione del comune di Roma e del M5S, schierato a favore del No, molti non sanno che domenica 11 Novembre i romani sono chiamati a esprimere la loro opinione con un referendum consultivo per la messa a gara del trasporto pubblico.

 

i quesiti su cui i romani sono chiamati ad esprimersi sono

 

Primo quesito
“Volete voi che Roma Capitale affidi tutti i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e su rotaia mediante gare pubbliche, anche a una pluralità di gestori e garantendo forme di concorrenza comparativa, nel rispetto della disciplina vigente a tutela della salvaguardia e la ricollocazione dei lavoratori nella fase di ristrutturazione del servizio?”

Secondo quesito
“Volete voi che Roma Capitale, fermi restando i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia comunque affidati, favorisca e promuova altresì l’esercizio di trasporti collettivi non di linea in ambito locale a imprese operanti in concorrenza?”

 

http://mobilitiamoroma.it/

 

in questi giorni ho letto diversi articoli e molti attacchi a questo referendum votato e voluto da 33 mila romani, c'è chi la chiama privatizzazione, chi dice che il biglietto aumenterà 3 euro e chi che le linee non economicamente sostenibili verranno tagliate.

Bene sono tutte bugie, il M5S che era nato come il movimento della meritocrazia , delle gare pubbliche, della democrazia diretta ma sta semplicemente boicottando questa consultazione fabbricando menzogne e non informando i propri cittadini

 

il trasporto pubblico non verrà privatizzato ma verrà messo a bando, la scelte delle linee, degli orari, dei chilometri percorsi verranno decisi dal comune.

Verrà aperto un bando aperto a player italiani e internazionali ai quali verranno applicate penali nel caso di inadempienze, cosa che con ATAC attualmente non possibile (il comune è proprietario di ATAC e multarla sarebbe come multare se stesso)

 

Il biglietto non arriverà a 3 euro. Il costo del biglietto verrà deciso da comune, quelli che molti non sanno è che ATAC riceve oltre 500 milioni di euro l'anno dal comune di Roma e altri 180 dalla regione Lazio.

Atac non si finanzia solo con i biglietti che sono solo il 23% del totale degli incassi.In caso di messa a bando del servizio, ovviamente il sistema sarà lo stesso, i prezzi verranno calmierati come succede in questo momento.

 

Le linee non redditizie verranno tagliate. Anche questo è falso, le linee in perdita verranno effettuate come vengono effettuate in questo momento perchè è il comune a pagarle e sarà il comune a pagarle nel futuro.

 

la realtà è che nell'attuale situazione ATAC non è in grado di dare un servizio adeguato a quello di una città come Roma, ATAC ha 1,5 miliardi di euro di debito dovuti a inefficienza, clientelismi,eccesso di personale amministrativo (circa 2000 persone in più della reale necessità),furti, gare truccate, falsi malati.

ATAC non effettua il 25% dei chilometri richiesti dal contratto di servizio ma comunque pagati dal comune di Roma, ovvero da tutti i romani anche quelli che i mezzi pubblici non li prendono.

Nonostante il totale regime di monopolio e trasferimenti pubblici per oltre 700 milioni di euro l'anno, il passeggeri sono costantemente umiliati da un servizio indecente e il debito di ATAC cresce di circa 100 milioni di euro l'anno e tutti i tentativi di aumento della produttività sono finiti male, tra scioperi bianchi e non.

 

 

spero di non aver violato nessun regolamento del forum pubblicizzando questo referendum e credo che possa essere comunque un motivo di discussione

 



#2
Just Panta

Just Panta
  • friendzone level: orsino panta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 30806

Beh, insomma, io da esterno vedo che sui tg nazionali ne parlano, non so poi come sia la situazione in città.



#3
The Big Boss

The Big Boss
  • Lo direttore dello museo delLO cere delLO Regno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 39880

Ne parlano ma se poi la gente non capisce quel che ascolta siam da punto a capo , aggiungiamoci poi che i servizi TV sono fatti con un tempo predefinito è difficile spiegare bene la situazione e la maggior parte della gente se ne strafrega finché la cosa non gli pesta i piedi , aggiungiamoci poi che la gente non ha sbatta di mettersi li a leggere articoli o programmi anche di 1 ora che ne parlano ed il danno è fatto ..

 

L'unica maniera per farlo arrivare a tutti è fare una mega manifestazione che blocchi tutto così da costringere la gente ad informarsi , ci vuole il bastone il più delle volte col popolo italiano per fargli capire le cose .



#4
Hecks

Hecks
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14094

... domenica 11 Novembre i romani sono chiamati a esprimere la loro opinione con un referendum consultivo per la messa a gara del trasporto pubblico ...

Considerazione generale... certi argomenti mi sembrano un po' troppo "tecnici" da mettere a referendum. Si consultano gli esperti (scelti random, non cercati col lanternino Marco Ponti style...  :asd:), si fanno le opportune valutazioni sulla situazione di Atac e si decide di conseguenza, con buona pace delle ideologiche posizioni di partenza.



#5
Okuyasu

Okuyasu
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2941

Un buon referendum, con gli scrutatori presi tra i dipendenti ATAC:

 

https://www.ilmessag...ti-4087510.html



#6
gabblo

gabblo
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8615

A causa del gioco sporco e della mancata informazione del comune di Roma e del M5S, schierato a favore del No, molti non sanno che domenica 11 Novembre i romani sono chiamati a esprimere la loro opinione con un referendum consultivo per la messa a gara del trasporto pubblico.
 
i quesiti su cui i romani sono chiamati ad esprimersi sono
 
Primo quesito
“Volete voi che Roma Capitale affidi tutti i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e su rotaia mediante gare pubbliche, anche a una pluralità di gestori e garantendo forme di concorrenza comparativa, nel rispetto della disciplina vigente a tutela della salvaguardia e la ricollocazione dei lavoratori nella fase di ristrutturazione del servizio?”

Secondo quesito
“Volete voi che Roma Capitale, fermi restando i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia comunque affidati, favorisca e promuova altresì l’esercizio di trasporti collettivi non di linea in ambito locale a imprese operanti in concorrenza?”
 
http://mobilitiamoroma.it/
 
in questi giorni ho letto diversi articoli e molti attacchi a questo referendum votato e voluto da 33 mila romani, c'è chi la chiama privatizzazione, chi dice che il biglietto aumenterà 3 euro e chi che le linee non economicamente sostenibili verranno tagliate.
Bene sono tutte bugie, il M5S che era nato come il movimento della meritocrazia , delle gare pubbliche, della democrazia diretta ma sta semplicemente boicottando questa consultazione fabbricando menzogne e non informando i propri cittadini
 
il trasporto pubblico non verrà privatizzato ma verrà messo a bando, la scelte delle linee, degli orari, dei chilometri percorsi verranno decisi dal comune.
Verrà aperto un bando aperto a player italiani e internazionali ai quali verranno applicate penali nel caso di inadempienze, cosa che con ATAC attualmente non possibile (il comune è proprietario di ATAC e multarla sarebbe come multare se stesso)
 
Il biglietto non arriverà a 3 euro. Il costo del biglietto verrà deciso da comune, quelli che molti non sanno è che ATAC riceve oltre 500 milioni di euro l'anno dal comune di Roma e altri 180 dalla regione Lazio.
Atac non si finanzia solo con i biglietti che sono solo il 23% del totale degli incassi.In caso di messa a bando del servizio, ovviamente il sistema sarà lo stesso, i prezzi verranno calmierati come succede in questo momento.
 
Le linee non redditizie verranno tagliate. Anche questo è falso, le linee in perdita verranno effettuate come vengono effettuate in questo momento perchè è il comune a pagarle e sarà il comune a pagarle nel futuro.
 
la realtà è che nell'attuale situazione ATAC non è in grado di dare un servizio adeguato a quello di una città come Roma, ATAC ha 1,5 miliardi di euro di debito dovuti a inefficienza, clientelismi,eccesso di personale amministrativo (circa 2000 persone in più della reale necessità),furti, gare truccate, falsi malati.
ATAC non effettua il 25% dei chilometri richiesti dal contratto di servizio ma comunque pagati dal comune di Roma, ovvero da tutti i romani anche quelli che i mezzi pubblici non li prendono.
Nonostante il totale regime di monopolio e trasferimenti pubblici per oltre 700 milioni di euro l'anno, il passeggeri sono costantemente umiliati da un servizio indecente e il debito di ATAC cresce di circa 100 milioni di euro l'anno e tutti i tentativi di aumento della produttività sono finiti male, tra scioperi bianchi e non.
 
 
spero di non aver violato nessun regolamento del forum pubblicizzando questo referendum e credo che possa essere comunque un motivo di discussione



É un voto molto importante per noi romani, speriamo la gente accenda il cervello per 10 minuti e voti in maniera corretta. Sul comportamento dei 5* nemmeno mi esprimo perché rischierei il ban, spero solo che la gente, almeno a Roma, abbia imparato la lezione.

#7
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 112765

a me fa pietà vedere ancora persone convinte che sarà un referendum sulla privatizzazione.

 

ma mi fanno ancora più pietà quelli che """""ragionano""""" dicendo: "eh ma tpl, privata, non funziona. Quindi non vedo perchè votare sì"

 

 

purtroppo la mia fiducia verso i romani, ancora di più dopo le ultime elezioni, è crollata al di sotto delle zero, quindi non solo temo la vittoria del NO, ma manco si raggiungerà il quorum (che da quanto ho capito è stato rimesso CASUALMENTE per questo referendum, con somma gioia di mafiATAC e il comune che da loro prende voti)

 

destino vuole che abbia cambiato residenza proprio 3 settimane fa. Ovviamente ho mandato la mail per ricevere il necessario, ma non ho ancora avuto risposta.

 

ovviamente li frego andando a votare dove avevo prima residenza


Modificata da Genocide, 08 November 2018 - 11:59 AM.


#8
Frizz

Frizz
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2712

a me fa pietà vedere ancora persone convinte che sarà un referendum sulla privatizzazione.

 

ma mi fanno ancora più pietà quelli che """""ragionano""""" dicendo: "eh ma tpl, privata, non funziona. Quindi non vedo perchè votare sì"

 

 

purtroppo la mia fiducia verso i romani, ancora di più dopo le ultime elezioni, è crollata al di sotto delle zero, quindi non solo temo la vittoria del NO, ma manco si raggiungerà il quorum (che da quanto ho capito è stato rimesso CASUALMENTE per questo referendum, con somma gioia di mafiATAC e il comune che da loro prende voti)

 

destino vuole che abbia cambiato residenza proprio 3 settimane fa. Ovviamente ho mandato la mail per ricevere il necessario, ma non ho ancora avuto risposta.

 

ovviamente li frego andando a votare dove avevo prima residenza

 

quando uno dei più grandi giornali italiani fa titoli come  "Roma, verso il referendum (consultivo) per privatizzare l’Atac" purtroppo le cose non cambieranno

 

https://www.ilfattoq...vembre/4739032/



#9
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 112765

 

quando uno dei più grandi giornali italiani fa titoli come  "Roma, verso il referendum (consultivo) per privatizzare l’Atac" purtroppo le cose non cambieranno

 

https://www.ilfattoq...vembre/4739032/

 

il fatto sarebbe un grande giornale?

 

è un giornale di regime con direttore uno che non ritengo manco un giornalista.

 

quindi sinceramente non capisco di cosa parli

 

da bravo giornale di regime spinge sulla cazzata della privatizzazione e sul tentativo di sminuirlo dicendo che è consultivo. Non ha più peso di un post di beppe grillo


Modificata da Genocide, 08 November 2018 - 12:22 PM.


#10
RaidenSparda

RaidenSparda
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3520

Roba deliquenziale che gli scrutatori saranno dipendenti ATAC, qui c'è un conflitto di interessi grande quanto la malafede del fatto quotidiano sull'argomento.

 

il fatto sarebbe un grande giornale?

 

è un giornale di regime con direttore uno che non ritengo manco un giornalista.

 

quindi sinceramente non capisco di cosa parli

 

da bravo giornale di regime spinge sulla cazzata della privatizzazione e sul tentativo di sminuirlo dicendo che è consultivo. Non ha più peso di un post di beppe grillo

è un giornale di regime, ma anche uno dei più letti insieme a repubblica e simili.

Se uno dei primi gionali fadisinformazione poi è ovvio che il cittadino medio voti sulla base delle informazioni distorte che gli arrivano


Modificata da RaidenSparda, 08 November 2018 - 12:52 PM.


#11
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 112765

Roba deliquenziale che gli scrutatori saranno dipendenti ATAC, qui c'è un conflitto di interessi grande quanto la malafede del fatto quotidiano sull'argomento.

è un giornale di regime, ma anche uno dei più letti insieme a repubblica e simili.

Se uno dei primi gionali fadisinformazione poi è ovvio che il cittadino medio voti sulla base delle informazioni distorte che gli arrivano

 

in entrambi i casi che ci vuoi fare?

 

la mia sarà rassegnazione ma che puoi farci

 

la disinformazione si può solo combattere con altra informazione e solo se dall'altra parte ci sono orecchie per ascoltare e cervello per capire

 

a roma siamo carenti di entrambe le cose



#12
Ovino81

Ovino81
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22541

Un buon referendum, con gli scrutatori presi tra i dipendenti ATAC:
 
https://www.ilmessag...ti-4087510.html

geniale :megalol:

#13
RaidenSparda

RaidenSparda
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3520

 

in entrambi i casi che ci vuoi fare?

 

la mia sarà rassegnazione ma che puoi farci

 

la disinformazione si può solo combattere con altra informazione e solo se dall'altra parte ci sono orecchie per ascoltare e cervello per capire

 

a roma siamo carenti di entrambe le cose

Ma no, perchè chi segue il fatto crederà al fatto, e ci sta, non tutti possono/vogliono informarsi in forum, giornali, documenti vari.

Basta vedere poi anche i commenti sotto, pure chi è per il si parla di privatizzazione dopo aver letto l'articolo.

Ma poi è proprio difficile fare buona informazione perchè il messaggio: No/Si pubblico/privato. è veloce, immediato e di facile comprensione, mentre per fare buona informazione non basta un titolo ed un sottotitolo accattivante, ma paragrafi e paragrafi di spiegazione.

 

geniale :megalol:

Honestih.

Ormai si sa già come finirà questo referendum



#14
Frizz

Frizz
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2712

Considerazione generale... certi argomenti mi sembrano un po' troppo "tecnici" da mettere a referendum. Si consultano gli esperti (scelti random, non cercati col lanternino Marco Ponti style...  :asd:), si fanno le opportune valutazioni sulla situazione di Atac e si decide di conseguenza, con buona pace delle ideologiche posizioni di partenza.

 

sono d'accordo con quello che dici ma ATAC é un cancro e il  motivo principale del decadimento della città.

Purtroppo quello che chiedi é semplicemente impossibile, ATAC é un bacino di voti troppo grande e fondamentale per le elezioni comunali;Non puoi aspirare a diventare sindaco di Roma senza l'appoggio di ATAC e AMA che da sole muovono qualcosa come 50 mila voti.

Chiunque ha cercato di "aggiustarla",per esempio Rettighieri, é stato fatto fuori in malo modo. L'ex super assessore Colomban mandato direttamente da Casaleggio aveva detto che serviva un partner esterno (trenitalia),una ristrutturazione pesante e che il concordato preventivo era una stronzata, risultato? é stato fatto fuori

 

Il servizio pubblico deve essere a gara dal 2019 per regole europee recepite dall'Italia, quindi i proponenti stanno chiedendo solo di applicare le leggi, mentre la Raggi ha prolungato il contratto di servizio senza gare fino al 2021 (data della scadenza del suo mandato , caso strano) contravvenendo quindi alle regole comunitarie. 

Il M5S sta giocando sporco, ha tolto il quorum sui referendum consultivi stranamente non applica le nuove regole a questo evento referendario, non sta facendo informazione, non ho visto un cartellone, una plancia elettorale, semplicemente lo sta ignorando. 

L'unica notizia ricevuta dal comune di Roma per questo referendum é una mail, e solo perché sono iscritto al sito del comune.

 

Era stato chiesto di poter votare questo referendum a marzo dell'anno scorso accorpandolo con le elezioni, si sono inventati una super cazzola e lo programmarono per il mese di giugno, arrivati a giugno a causa delle inadempienze del comune nell'informare i propri cittadini in modo cautelativo i vertici del comune decisero di spostarlo a novembre. 

Peccato che la storia si stia ripetendo e che purtroppo non possano più spostarlo perché il referendum deve essere indetto al massimo entro un anno dalla raccolta firme

 



#15
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 112765

Se fosse un mondo perfetto potrebbe essere un grande weekend.

 

Il 10 processo alla raggi e l'11 referendum

 

penso che potrei mettermi a piangere dalla gioia dovesse andare come spero






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo