Vai al contenuto

FinanzaDove cavolo devo mettere i soldi? topic ciclico


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 27 risposte

#1
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14277

Sto cercando di capire dove e come parcheggiare i miei risparmi. Nel tempo sto cercando di farmi un'idea della situazione finanziaria di oggi ma da quello che vedo è un pò un bagno di sangue.

 

-Conti deposito: praticamente inutili. Le grandi banche li hanno proprio eliminati (suppongo a causa dei tassi negativi della BCE) e le piccole banche che li offrono ancora hanno percentuali di rendita che (al netto di tasse e bolli) stanno anche sui 0.20/0.30%, praticamene il nulla.

 

-BOT,BTP,ecc: Qui la situazione è stupenda visto che per la prima volta nella nostra società abbiamo BOT negativi, in pratica vado a investire per pagare un plus all'emittente. E qui per pura curiosità chiedo a chi ne sa di più perchè una roba del genere dovrebbe anche solo esistere. Mi pare di aver capito perchè da metodo di investimento è diventato un modo per parcheggiare alla "meno peggio" i soldi, ma mi sembra assurdo.

 

-Prodotti bancari vari: Qui mi sono fatto un giro a sentire qualche consulente/banca l'ultima volta che sono risceso in Italia. Mi sono sentito perennemente preso in giro visto che la totalità di essi mi parlava di roba senza dare uno straccio di cifra e quando insistevo nel voler conoscere le cifre sulle commissioni/spese ecc alla fine era palese la fregatura. Informandomi poi per conto mio su prodotti particolari usciva chiaro come il sole che tra tasse e commissioni era quasi certo andare in negativo, quindi mi chiedo anche solo come sia legale proporre queste cose.

 

Essenzialmente per avere una rendita anche bassissima (parlo di un classico 2% netto) mi pare di aver capito che si deve virare su strumenti come minimo a medio rischio.

O sbaglio? 



#2
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25258

Ci sono dei conti deposito all'1.50%.

 

Oppure se ti va di aprire i conti correnti per prendere i premi e poi chiuderli.. io lo faccio se regalano qualcosa di buono. In totale da quando lo faccio ho preso circa 1000 euro di buoni tra amazon e mediaworld, un ipad, un iphone, un tablet samsung e le air pods. Più ovviamente gli interessi nel caso il cui fosse un conto deposito.

Molte volte a rivendere gli oggetti ci guadagni di più che con gli ipotetici tassi di interesse.. devi solo sbatterti un po' di più.



#3
STAZ

STAZ
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3214

Sto cercando di capire dove e come parcheggiare i miei risparmi. Nel tempo sto cercando di farmi un'idea della situazione finanziaria di oggi ma da quello che vedo è un pò un bagno di sangue.

 

-Conti deposito: praticamente inutili. Le grandi banche li hanno proprio eliminati (suppongo a causa dei tassi negativi della BCE) e le piccole banche che li offrono ancora hanno percentuali di rendita che (al netto di tasse e bolli) stanno anche sui 0.20/0.30%, praticamene il nulla.

 

-BOT,BTP,ecc: Qui la situazione è stupenda visto che per la prima volta nella nostra società abbiamo BOT negativi, in pratica vado a investire per pagare un plus all'emittente. E qui per pura curiosità chiedo a chi ne sa di più perchè una roba del genere dovrebbe anche solo esistere. Mi pare di aver capito perchè da metodo di investimento è diventato un modo per parcheggiare alla "meno peggio" i soldi, ma mi sembra assurdo.

 

-Prodotti bancari vari: Qui mi sono fatto un giro a sentire qualche consulente/banca l'ultima volta che sono risceso in Italia. Mi sono sentito perennemente preso in giro visto che la totalità di essi mi parlava di roba senza dare uno straccio di cifra e quando insistevo nel voler conoscere le cifre sulle commissioni/spese ecc alla fine era palese la fregatura. Informandomi poi per conto mio su prodotti particolari usciva chiaro come il sole che tra tasse e commissioni era quasi certo andare in negativo, quindi mi chiedo anche solo come sia legale proporre queste cose.

 

Essenzialmente per avere una rendita anche bassissima (parlo di un classico 2% netto) mi pare di aver capito che si deve virare su strumenti come minimo a medio rischio.

O sbaglio? 

 

Il discorso è un po' complesso oggi.

 

Premetto: puntare solo su prodotti a basso o medio rischio è il modo più facile per realizzare perdite. Sono strumenti a forte componente obbligazionaria e hanno ad oggi rendimenti talmente bassi che non riescono a pareggiare commissioni di entrata e gestione.

In termini di fondi oggi almeno un 40% del protafoglio deve essere azionario e rivolgersi all'estero (Giappone, Oceania, Nord America).

 

Regole di buona condotta sono: no un solo strumento, no più prodotti con la stessa struttura. Almeno un 4-5 prodotti diversi per natura, struttura, e area geografica di investimento.

Modo di investire soldi a capitale garantito ad oggi ci sono solo le polizze Ramo 1, ma i rendimenti sono risibili (ma zero commissioni). Bada che il primo anno non puoi toccare l'investimento.

 

Titoli azionari: alla larga, con la volatilità che oggi è in tutti i mercati.

 

 

Oggi tuttavia la situazione sta leggermente cambiando: visto l'imminente aumento dei tassi iniziano a trovarsi obbligazioni (capitale garantito e rendimenti sicuri) e certficates con rendimenti annuali interessanti.

 

Morale della favola: come già detto non puoi parcheggiare i soldini in un singolo strumento, a meno di non trovare una obbligazione (mi raccomando non subordinata) a 5-6 anni con rendimenti interessanti (oggi con interessante possiamo parlare di stepup dal 2,5% per il 2019 e poi a salire).


Modificata da STAZ, 03 October 2018 - 12:13 AM.


#4
The Big Boss

The Big Boss
  • Lo direttore delLO museo delLO cere delLO REgno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 40049

Sto cercando di capire dove e come parcheggiare i miei risparmi. Nel tempo sto cercando di farmi un'idea della situazione finanziaria di oggi ma da quello che vedo è un pò un bagno di sangue.

 

-Conti deposito: praticamente inutili. Le grandi banche li hanno proprio eliminati (suppongo a causa dei tassi negativi della BCE) e le piccole banche che li offrono ancora hanno percentuali di rendita che (al netto di tasse e bolli) stanno anche sui 0.20/0.30%, praticamene il nulla.

 

-BOT,BTP,ecc: Qui la situazione è stupenda visto che per la prima volta nella nostra società abbiamo BOT negativi, in pratica vado a investire per pagare un plus all'emittente. E qui per pura curiosità chiedo a chi ne sa di più perchè una roba del genere dovrebbe anche solo esistere. Mi pare di aver capito perchè da metodo di investimento è diventato un modo per parcheggiare alla "meno peggio" i soldi, ma mi sembra assurdo.

 

-Prodotti bancari vari: Qui mi sono fatto un giro a sentire qualche consulente/banca l'ultima volta che sono risceso in Italia. Mi sono sentito perennemente preso in giro visto che la totalità di essi mi parlava di roba senza dare uno straccio di cifra e quando insistevo nel voler conoscere le cifre sulle commissioni/spese ecc alla fine era palese la fregatura. Informandomi poi per conto mio su prodotti particolari usciva chiaro come il sole che tra tasse e commissioni era quasi certo andare in negativo, quindi mi chiedo anche solo come sia legale proporre queste cose.

 

Essenzialmente per avere una rendita anche bassissima (parlo di un classico 2% netto) mi pare di aver capito che si deve virare su strumenti come minimo a medio rischio.

O sbaglio? 

 

 

Sono stato in banca 1 sett fa , praticamente si .. gli investimenti che erano stati fatti dal 2017 ad oggi non hanno prodotto alcun utile è già tanto non ci abbia perso .. fondamentalmente si , ma ha poco senso prendersi rischi ora col mercato che ribolle in sta maniera .


Modificata da The Big Boss, 03 October 2018 - 12:55 AM.


#5
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14277

Ci sono dei conti deposito all'1.50%.

 

Oppure se ti va di aprire i conti correnti per prendere i premi e poi chiuderli.. io lo faccio se regalano qualcosa di buono. In totale da quando lo faccio ho preso circa 1000 euro di buoni tra amazon e mediaworld, un ipad, un iphone, un tablet samsung e le air pods. Più ovviamente gli interessi nel caso il cui fosse un conto deposito.

Molte volte a rivendere gli oggetti ci guadagni di più che con gli ipotetici tassi di interesse.. devi solo sbatterti un po' di più.

 

 

A 1.5 netto? Per ora io ho solo trovato roba da 0.x% netto, forse qualcosa che si avvicinava all'1 ma con vincoli di tempo già più elevati. Ma all'1.5 non ho trovato nulla. Se conosci qualcosa linka pure che dò volentieri un'occhiata.

 

La cosa di saltare da un conto all'altro non sarebbe una cattiva idea ma non trovandomi in italia (e scendendo solo un paio di volte l'anno) purtroppo non mi è possibile.

 

 

Premetto: puntare solo su prodotti a basso o medio rischio è il modo più facile per realizzare perdite. Sono strumenti a forte componente obbligazionaria e hanno ad oggi rendimenti talmente bassi che non riescono a pareggiare commissioni di entrata e gestione.

In termini di fondi oggi almeno un 40% del protafoglio deve essere azionario e rivolgersi all'estero (Giappone, Oceania, Nord America).

 

Regole di buona condotta sono: no un solo strumento, no più prodotti con la stessa struttura. Almeno un 4-5 prodotti diversi per natura, struttura, e area geografica di investimento.

Modo di investire soldi a capitale garantito ad oggi ci sono solo le polizze Ramo 1, ma i rendimenti sono risibili (ma zero commissioni). Bada che il primo anno non puoi toccare l'investimento.

 

Titoli azionari: alla larga, con la volatilità che oggi è in tutti i mercati.

 

Oggi tuttavia la situazione sta leggermente cambiando: visto l'imminente aumento dei tassi iniziano a trovarsi obbligazioni (capitale garantito e rendimenti sicuri) e certficates con rendimenti annuali interessanti.

 

Morale della favola: come già detto non puoi parcheggiare i soldini in un singolo strumento, a meno di non trovare una obbligazione (mi raccomando non subordinata) a 5-6 anni con rendimenti interessanti (oggi con interessante possiamo parlare di stepup dal 2,5% per il 2019 e poi a salire).

 

Ecco quindi alla fine più o meno avevo capito bene, dal rischio medio in giù non si fa più nulla.

Lo trovavo strano perchè comunque gli strumenti ci sono e non sono cambiati, quindi non comprendo perchè qualcuno dovrebbe (per esempio) prendere un bot in negativo o buttarsi in un prodotto bancario che è tecnicamente impossibile produca utili. 

Come non capisco come sia possibile che le banche ti rifilino questa roba poi quando non è nemmeno una questione di rischio ma in alcuni casi è proprio tecnicamente impossibile.

 

Il problema è che trovare la giusta formula per diversificare il tutto, oltre a trovare poi i singoli prodotti giusti richiede parecchia attenzione e tempo, cose che purtroppo non ho. Normalmente avrei voluto affidarmi appunto a qualcuno ma dopo i giri che ho fatto l'altra volta mi sono reso conto che mettere i soldi in mano a un consulente/banca di cui non ti fidi al 100% è pura follia ormai.

 

 

 

 

Sono stato in banca 1 sett fa , praticamente si .. gli investimenti che erano stati fatti dal 2017 ad oggi non hanno prodotto alcun utile è già tanto non ci abbia perso .. fondamentalmente si , ma ha poco senso prendersi rischi ora col mercato che ribolle in sta maniera .

 

 

Il problema sai qual'è? Non è tanto l'investimento ma proprio il mantenimento. Se lascio i soldi fermi in qualche modo scendono (costi della banca, bollo,l'anno scorso fecero pure quegli aumenti in base alla giacenza) e questa cosa la trovo assurda.

 

Stavo pure pensando di spostare tutto qui (dove c'è roba sicuramente più stabile, ci sono dei conti deposito che senza vincoli ti danno l'1.8%) ma passare i soldi su un conto estero comunque mi costerebbe pure.

 

In pratica devo sceglierei un conto a 0 spese (ma davvero 0) di qualche banca online minore, spostare tutto li e tenerli fermi, alla fine è la cosa più conveniente sembra.



#6
STAZ

STAZ
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3214

 

Il problema è che trovare la giusta formula per diversificare il tutto, oltre a trovare poi i singoli prodotti giusti richiede parecchia attenzione e tempo, cose che purtroppo non ho. Normalmente avrei voluto affidarmi appunto a qualcuno ma dopo i giri che ho fatto l'altra volta mi sono reso conto che mettere i soldi in mano a un consulente/banca di cui non ti fidi al 100% è pura follia ormai.

 

 

Guarda, io lo facevo per lavoro e lo faccio ancora per me e per pochi conoscenti, e ti assicuro che oggi tirare fuori un guadagno non è facile, con tutta la buona volontà che può metterci il consulente bancario. I mercati sono ormai talmente imprevedibili e suscettibili che beccare una combinazione sicura e fruttifera al 100% è un inferno.

Ci sono delle buone regole da seguire per minimizzare il rischio e sperare in qualche occasione in più di guadagno (ricordati che nei mercati i soldi non spariscono, ma si spostano: se da una parte qualche mercato perde, dall'altra c'è sicuramente qualche mercato o qualche strumento che guadagna. Quando tutti vanno male, ci si rifugia nelle materi prime). Regole come la diversificazione  di strumenti, di aree geografiche e di settori. Ma anche queste  regole cambiano nel tempo.

 

Fino a 15 anni fa' i soldi li parcheggiavi da qualche parte e te li dimenticavi, oggi non è più così. A meno, come dicevo sopra, di non trovare qualche obbligazione virtuosa (che sono rare, ma cominciano ad essere nuovamente presenti sul mercato).

 

Io se oggi dovessi dare un consiglio su una composizione di portafoglio è: 50% azionario (di cui un buon 35-40% su USA, FANG, Materie prime e area Pacifico), 30% una polizza Ramo1 o al limite una buona Unit Linked, 20% fondi bilanciati area Euro (sempre con componente azionaria non inferiore al 30%). Però ricorda: minimizzi il rischio, ma non lo elimini. Ci sono, AD OGGI, buone possibilità di guadagno, ma parliamo pur sempre di possibilità.

Ah se punti ai fondi prendi quelli a Benchmark, e non quelli consigliati dalle varie banche: hanno commissioni ingresso elevate, ma zero gestione (o comunque minima) e zero uscita. Quelli offerte dalle banche ti massacrano di commissioni ogni anno e ad ogni respiro.


Modificata da STAZ, 03 October 2018 - 05:13 AM.


#7
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34378

 

Stavo pure pensando di spostare tutto qui (dove c'è roba sicuramente più stabile, ci sono dei conti deposito che senza vincoli ti danno l'1.8%) ma passare i soldi su un conto estero comunque mi costerebbe pure.

 

Perche' dovrebbe costarti? Voglio dire, a parte il costo del bonifico. Poi, non per fare l'uccello del malaugurio, ma se sei iscritto AIRE teoricamente non potresti avere conto in Italia. O meglio, quello che propongono e' un conto per residenti all'estero che non ho bisogno di dirti costa l'ira di Dio... Al primo rinnovo di CC o richiesta di aggiornamento documenti potrebbero chiederti/obbligarti a chiudere il conto o cambiarlo.



#8
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14277

 

Perche' dovrebbe costarti? Voglio dire, a parte il costo del bonifico. Poi, non per fare l'uccello del malaugurio, ma se sei iscritto AIRE teoricamente non potresti avere conto in Italia. O meglio, quello che propongono e' un conto per residenti all'estero che non ho bisogno di dirti costa l'ira di Dio... Al primo rinnovo di CC o richiesta di aggiornamento documenti potrebbero chiederti/obbligarti a chiudere il conto o cambiarlo.

 

 

Si teoricamente è vero ma leggendo in giro sembra che appunto finché non devi consegnare qualche documento difficilmente ti dicono qualcosa. Il conto li mi fa ancora comodo (tra l'altro qui campo ancora con visti temporanei, domani sbaglio una firma da qualche parte e mi rimandano in Italia)  quindi fino a che la banca non mi chiederà esplicitamente di farlo intanto lo tengo.

Male che va me lo faranno chiudere.



#9
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25258

 

 

A 1.5 netto? Per ora io ho solo trovato roba da 0.x% netto, forse qualcosa che si avvicinava all'1 ma con vincoli di tempo già più elevati. Ma all'1.5 non ho trovato nulla. Se conosci qualcosa linka pure che dò volentieri un'occhiata.

 

 

Al momento ho

FCA Bank all'1.50, vincolati 15 mesi in scadenza ad aprile

CheBanca all'1.50 vincolati 6 mesi in scadenza a dicembre (per riportarli subito sul conto corrente per evitare le tasse al 31)

Santander libero 0.75(?)

 

Diversificati ovviamente per non sforare il FITD.

FCA è stato tutta estate all'1.15. Ora è uscito il Conto deposito X Tempo che pare dia l'1.45%. Sempre lordi.

 

Comunque leggendo della tua situazione direi che l'unico strumento fattibile è il conto deposito, rischio nullo e almeno ci pareggi la svalutazione dovuta all'inflazione. Piuttosto che lasciarli marcire e pagare 34,20€ annuali di bollo.

 

A breve dovrei aprire il conto Mediolanum, danno un buono amazon da 150 euro se gli parcheggio 5k per due giorni. Poi uso Widiba (che ho aperto anche quello per un premio) perchè ha una funzione di trasferimento conti integrata Widiexpress. Ti basta indicare l'iban e pensano a tutto loro. Mandano la richiesta all'altra banca e trasferiscono il tutto. Così non devo impazzire tra raccomandate o restituzione di carte.



#10
Zann

Zann
  • A wonderful day

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 24172

FCA è stato tutta estate all'1.15. Ora è uscito il Conto deposito X Tempo che pare dia l'1.45%. Sempre lordi.

 

Affidabile?

 

A me non interessa fare mille scambi, e pago cmq l'imposta di bollo. È giusto per non tenerli su CC



#11
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25258

 

Affidabile?

 

A me non interessa fare mille scambi, e pago cmq l'imposta di bollo. È giusto per non tenerli su CC

 

Quando è venuto a mancare Marchionne ho avuto un brivido lungo la schiena... comunque tendenzialmente direi di si.. tieni conto che con tutti i soldini che la gente vincola loro ci regalano le Panda di Rovazzi. Quindi l'importante è che la gente continui a pagare le rate :asd:

 

Quello comunque è vincolato, significa che per quel tot tempo devi lasciarli fermi e non puoi toccarli. Se potresti averne bisogno a breve conviene un libero, con tassi ovviamente ridimensionati.



#12
Zann

Zann
  • A wonderful day

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 24172

 

Quando è venuto a mancare Marchionne ho avuto un brivido lungo la schiena... comunque tendenzialmente direi di si.. tieni conto che con tutti i soldini che la gente vincola loro ci regalano le Panda di Rovazzi. Quindi l'importante è che la gente continui a pagare le rate :asd:

 

Quello comunque è vincolato, significa che per quel tot tempo devi lasciarli fermi e non puoi toccarli. Se potresti averne bisogno a breve conviene un libero, con tassi ovviamente ridimensionati.

 

Mediolanum invece fa qualcosa di simile?



#13
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25258

 

Mediolanum invece fa qualcosa di simile?

 

Non mi pare. Mediolanum vuole che sia tu a dare soldi a loro, non il contrario.

 

Comunque su FCA scherzavo.. per me è sicuro. Ma come lo sono tutti i conti deposito. Io lì ho 100k, quindi figurati se lo reputassi non affidabile :asd:



#14
Zann

Zann
  • A wonderful day

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 24172

 

Non mi pare. Mediolanum vuole che sia tu a dare soldi a loro, non il contrario.

 

Comunque su FCA scherzavo.. per me è sicuro. Ma come lo sono tutti i conti deposito. Io lì ho 100k, quindi figurati se lo reputassi non affidabile :asd:

 

E fare qualche fondo pensione?



#15
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25258

 

E fare qualche fondo pensione?

 

Non me ne sono interessato sinceramente. Nella mia ignoranza ho sempre pensato che fossero una fregatura.

Roba del tipo che visto che noi gggiovani alla pensione non ci arriveremo mai, tanti giovani saranno stati invogliati a fare questo tipo di fondo e quando lo stato avrà bisogno di soldi saprà dove mettere le mani. Ma questa è una mia idea da ignorante in materia, ribadisco.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo