Vai al contenuto

Pillars of Eternity 2 Deadfire: La recensione del nuovo GDR di Obsidian

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 172 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 114574
Pillars of Eternity 2 Deadfire: La recensione del nuovo GDR di Obsidian
Tre anni dopo il primo Pillars of Eternity, il team Obsidian torna sulle scene con Deadfire, un sequel che prova a bissare il successo del predecessore.
..
Leggi l'articolo completo: Pillars of Eternity 2 Deadfire: La recensione del nuovo GDR di Obsidian



#2
Hiryo no naku koro ni

Hiryo no naku koro ni
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 455
Pillars of Eternity 2 Storm of Zehir.
Era preventivabile, e l'assenza di Avellone non rendeva il progetto più appetibile.

#3
Wildbone88

Wildbone88
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3486

Pillars of Eternity 2 Storm of Zehir.
Era preventivabile, e l'assenza di Avellone non rendeva il progetto più appetibile.


Assenza che si percepisce enormemente, purtroppo.

Mi piacerebbe tantissimo potermi confrontare con qualcuno che lo sta giocando. Forza: fatevi avanti!

#4
Stein

Stein
  • tagomagoeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 43224

Peccato davvero. Avevo un brutto presentimento riguardo a questo gioco e mi sa che ci ho preso :(



#5
Milla Maxwell

Milla Maxwell
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 584
No Avellone no party, tristemente....

#6
Torment

Torment
  • VI: Hammerfell

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8120

Assenza che si percepisce enormemente, purtroppo.

Mi piacerebbe tantissimo potermi confrontare con qualcuno che lo sta giocando. Forza: fatevi avanti!

Enormemente, addirittura? Avellone aveva scritto due personaggi per PoE: Durance e la Grieving Mother. Dunque, a meno di considerare i suddetti personaggi come gli unici riusciti del primo gioco, sembra riduttivo attribuire alla sua assenza un gioco sotto le aspettative. 

 

Avellone è uno scrittore di talento (diciamo pure uno dei migliori dell'industria, se non il migliore), ma in Obsdian non era certo l'unico. New Vegas, per cui Avellone aveva scritto UN personaggio - e nemmeno dei più interessanti -, è un gioco che si regge sulle sue gambe. Se PoE 2 dovesse rivelarsi sensibilmente peggiore dei precedenti Obsidian dal punto di vista del writing sarò il primo a riconoscerlo; ma IMHO sarebbe l'ora di ridimensionare il mito di Avellone, che (vedi post sopra) è 'na roba veramente acritica e triste. 


Modificata da Torment, 08 May 2018 - 07:38 PM.


#7
RuttMan

RuttMan
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 435
Da quanto letto in recensione non avrei mai immaginato un voto così basso, in quanto i difetti citati mi sembrano poca roba relativamente parlando, mi immaginavo qualcosa piu vicino all'8 e qualcosa.
Infatti non penso che la frammentazione delle quest debba essere trattata come un difetto a prescindere, è vero che uno dei pregi del primo era l'organicità di tutta l'avventura, ma comunque se la qualità narrativa della principale e delle altre storyline c'è non vedo perchè penalizzarla, altrimenti si dovrebbero penalizzare praticamente tutti gli rpg tripla A usciti negli ultimi anni e soprattutto i vari The Elder Scrolls o The witcher 3 in cui le secondarie spesso c'entrano ben poco con l'urgenza della quest principale.

#8
fiore bianco

fiore bianco
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 18

Peccato davvero. Avevo un brutto presentimento riguardo a questo gioco e mi sa che ci ho preso :(

se si vedono le recensioni di tutte le altre testate mondiali si ha un quadro completo e si nota che ha un metascore di 88 e il voto piu basso in assoluto è quello di everyeye

#9
fiore bianco

fiore bianco
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 18
Poi fondamentalmente nel 2018 criticare un gioco qualsiasi per lo stuttering non ha senso visto che dopo 2 giorni esce una patch da 1 kb che risolve il problema, certo se si tratta di bug della madonna come aliens colonial marines ok ma non mi sembra il caso e sta cosa abbassa il voto ad alcuni giochi sensa un perche a mio avviso


#10
Stefano Massini

Stefano Massini
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2488
Sto giusto giocando al primo. Mi sta piacendo molto nonostante il sistema di combattimento abbastanza antiquato, soprattutto se paragonato a quell'autentico capolavoro tattico che prende il nome di Divinity Original Sin.

#11
il Garrus Shadman

il Garrus Shadman
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 3824

Da quanto letto in recensione non avrei mai immaginato un voto così basso, in quanto i difetti citati mi sembrano poca roba relativamente parlando, mi immaginavo qualcosa piu vicino all'8 e qualcosa.
Infatti non penso che la frammentazione delle quest debba essere trattata come un difetto a prescindere, è vero che uno dei pregi del primo era l'organicità di tutta l'avventura, ma comunque se la qualità narrativa della principale e delle altre storyline c'è non vedo perchè penalizzarla, altrimenti si dovrebbero penalizzare praticamente tutti gli rpg tripla A usciti negli ultimi anni e soprattutto i vari The Elder Scrolls o The witcher 3 in cui le secondarie spesso c'entrano ben poco con l'urgenza della quest principale.

in generale la frammentazione delle quest secondarie è un problema di tutti i gdr (e non solo)

#12
Stein

Stein
  • tagomagoeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 43224

se si vedono le recensioni di tutte le altre testate mondiali si ha un quadro completo e si nota che ha un metascore di 88 e il voto piu basso in assoluto è quello di everyeye

Ho letto un aio di recensioni di altri siti, ma a pelle mi trovo maggiormente con quella di Everyeye. Poi ovviamente si dovrebbe avere il gioco in mano per trarne le dovute conclusioni, ma da quello che ho visto sto seguito mi convince poco. Ho sempre avuto la sensazione che PoE doveva restare un capitolo unico.

#13
Hiryo no naku koro ni

Hiryo no naku koro ni
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 455

Enormemente, addirittura? Avellone aveva scritto due personaggi per PoE: Durance e la Grieving Mother. Dunque, a meno di considerare i suddetti personaggi come gli unici riusciti del primo gioco, sembra riduttivo attribuire alla sua assenza un gioco sotto le aspettative.
Avellone è uno scrittore di talento (diciamo pure uno dei migliori dell'industria, se non il migliore), ma in Obsdian non era certo l'unico. New Vegas, per cui Avellone aveva scritto UN personaggio - e nemmeno dei più interessanti -, è un gioco che si regge sulle sue gambe.

Sinceramente dubito che il contributo di Avellone si sia fermato lì, e la stessa Obsidian ha riconosciuto che la perdita di Chris Avellone è stata un duro colpo proprio per il contributo che esso offriva.
Non ricordo Pillars of Eternity, ma in New Vegas mi sembra di ricordare dai tempi di NSF che Avellone fosse un designer, quello che magari si occupava della profondità ruolistica/scelte del gioco. Cosa per la quale New Vegas brilla enormemente. Magari ricordo male e questo discorso perde di significato, eh.
Senza scordare che era il director dei vari DLC, e se ricordi bene io consideravo (come darmi torto?) Dead Money qualcosa di assoluto.

ma IMHO sarebbe l'ora di ridimensionare il mito di Avellone, che (vedi post sopra) è 'na roba veramente acritica e triste.

E' difficile da ridimensionare quando colui che inneggia a tale ridimensionamento ammette che Avellone è uno dei migliori dell'industria.
Il fatto è che tu ti concentri troppo su cosa ha fatto "tutto da solo" e non sul fatto che come presenza fissa può comunque dirigere parte del writing e impreziosirlo.
Sarà un caso che Divinity Original Sin sia stato uno dei peggiori GDR che abbia mai giocato, e Divinity OS2 uno dei migliori se non il migliore? :asd: Puoi venirmi a dire cosa ha fatto nello specifico Avellone per DOS2 (l'origine di Fane, no?), ma puoi dirmi cos'ha fatto in termini più generali?
Nel dubbio, c'è il risultato che DOS2 è enormemente scritto meglio e oggettivamente scritto bene. Magari è una pura coincidenza, ma a quante staremmo se indagassimo man mano?

Te la prendi troppo, secondo me. Sai bene quanto sia forte Avellone, prendi i complimenti e porta a casa, no? :asd: Qua nessuno sta impreziosendo a caso giochi dove ha lavorato lui. Si sta solo facendo notare che, guarda caso, in un gioco dove non c'è ci sono alcune cose scialbe.


#14
Wildbone88

Wildbone88
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3486

Enormemente, addirittura? Avellone aveva scritto due personaggi per PoE: Durance e la Grieving Mother. Dunque, a meno di considerare i suddetti personaggi come gli unici riusciti del primo gioco, sembra riduttivo attribuire alla sua assenza un gioco sotto le aspettative.
Avellone è uno scrittore di talento (diciamo pure uno dei migliori dell'industria, se non il migliore), ma in Obsdian non era certo l'unico. New Vegas, per cui Avellone aveva scritto UN personaggio - e nemmeno dei più interessanti -, è un gioco che si regge sulle sue gambe. Se PoE 2 dovesse rivelarsi sensibilmente peggiore dei precedenti Obsidian dal punto di vista del writing sarò il primo a riconoscerlo; ma IMHO sarebbe l'ora di ridimensionare il mito di Avellone, che (vedi post sopra) è 'na roba veramente acritica e triste.


A parte che quei due personaggi valgono da soli il prezzo del biglietto. Ma al di la di quello non è che se scrive di suo pugno due personaggi, non mette becco anche in altre faccende, anche magari solo con spunti o idee.
Detto questo, avrei pagato 10$ anche solo per avere UN personaggio all'altezza della Madre. Uno solo.

Da quanto letto in recensione non avrei mai immaginato un voto così basso, in quanto i difetti citati mi sembrano poca roba relativamente parlando, mi immaginavo qualcosa piu vicino all'8 e qualcosa.
Infatti non penso che la frammentazione delle quest debba essere trattata come un difetto a prescindere, è vero che uno dei pregi del primo era l'organicità di tutta l'avventura, ma comunque se la qualità narrativa della principale e delle altre storyline c'è non vedo perchè penalizzarla, altrimenti si dovrebbero penalizzare praticamente tutti gli rpg tripla A usciti negli ultimi anni e soprattutto i vari The Elder Scrolls o The witcher 3 in cui le secondarie spesso c'entrano ben poco con l'urgenza della quest principale.


La frammentazione delle quest è un problema enorme se sottrae ritmo e sostanza alla storyline principale. Ed è altresì un problema se il mondo di gioco sembra fatto da tanti piccoli pezzi separati, isolati, dispersi. L'organicità, per un franchise che con il primo capitolo ci ha costruito la sua leggenda, è a dir poco fondamentale. Peccare da quel punto di vista significa non saper gestire la materia che si ha tra le mani.
Detto questo, nè la quest principale nè le secondarie sono memorabili. La scrittura è buona talvolta eh, ma per la maggior parte del viaggio è roba già vista e stravista. Io nel primo Pillars ci perdevo volentieri ore a leggermi tutti i dialoghi, a farmi trasportare nelle tematiche mature e complesse che il gioco promuoveva, a respirare sfumature uniche ma ben amalgamate del mondo di gioco. Qui, purtroppo, la caratterizzazione è molto basilare, proprio perchè il mondo pecca di organicità, e l'impresa che si deve compiere non si spezzetta al suo interno, nei suoi angoli, nelle città, tra la gente. Provare per credere.
Fosse stato tutto di qualità eccelsa, sulla dissonanza ludonarrativa si poteva pure chiudere un occhio. Ma qui non è così, e il problema di questa mancanza è proprio dettato da quella scelta di design. il minimo che io la critichi, da critico.

Poi fondamentalmente nel 2018 criticare un gioco qualsiasi per lo stuttering non ha senso visto che dopo 2 giorni esce una patch da 1 kb che risolve il problema, certo se si tratta di bug della madonna come aliens colonial marines ok ma non mi sembra il caso e sta cosa abbassa il voto ad alcuni giochi sensa un perche a mio avviso


Se lo stuttering c'è (che poi mi riferivo al Memory Leaking e non solo a uno dei suoi sintomi), lo devo dire. Ci ho speso poche righe, senza nemmeno citarlo nel commento finale. E l'ottimizzazione è solo uno dei 10/15 motivi per cui ha preso 7.3 e non 8 o 9 o 10.

#15
Wildbone88

Wildbone88
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3486

se si vedono le recensioni di tutte le altre testate mondiali si ha un quadro completo e si nota che ha un metascore di 88 e il voto piu basso in assoluto è quello di everyeye


A me delle altre testate interessa molto poco, sinceramente. Ma una cosa la voglio dire: sarebbe il caso di smetterla, da critici e da consumatori, di avvertire questa sorta di sudditanza psicologica nei confronti delle grandi software house. Anche loro possono sbagliare. Se Pillars 1 era incredibile, non significa che questo lo sia di conseguenza, o che debba partire da un 80 politico. Per me in questo capitolo ci sono gravi pecche sotto diversi punti di vista. Pecche che, valutate insieme ai pregi, mi hanno portato a formulare quel tipo di valutazione, che è comunque buona.

Modificata da Wildbone88, 08 May 2018 - 08:41 PM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo