Vai al contenuto

chi di voi "ama" il proprio lavoro?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 153 risposte

#16
XGIO 23X

XGIO 23X
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 6535
Grande luuca!!

#17
RainKing

RainKing
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1601

Lavoro nell'impresa di famiglia, che si occupa di vendita arredamenti e servizio di onoranze funebri.
Non è nemmeno lontanamente ciò per cui ho studiato, e questo già me lo rende antipatico.
Lavoro con i familiari: non lavorate mai con i vostri familiari.

E' un lavoro spesso pesante (diverse schiene ve lo possono confermare) e senza veri orari né giorni in cui puoi stare sicuro che nessuno ti cerchi per qualcosa.

Appena potrò, leverò le tende.



#18
lordkratos91

lordkratos91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13174

lavoro nell'ambito telematico, prima ero fisso in ufficio, ora giro scuole, anagrafi etc e sistemi telefoni o pc fuori rete, perlopiù-

fintanto che sto fuori in macchina e il tempo passa guidando da un posto all'altro, va benissimo.

ma i giorni che devo essere in ufficio a ricevere ogni sorta di allarme é veramente frustrante. colleghi perlopiù buoni e in gamba, tranne un paio da rinchiudere.



#19
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22126

Io all'età di 23 anni ( un anno fa ) ho aperto la mia attività da solo ( senza l'aiuto economico dei genitori ). Precisamente è una caffetteria pasticceria, mi piace perchè il pasticcere è ciò che amo fare però  lavorare tutti i giorni almeno 14/15 ore e vedere poche e niente a fine mese è un po frustrante... mi sono ancora dato due anni, se non migliorano le cose venderò.

 

La cosa brutta è che fondamentalmente lavora come attività, tenendo conto del paese in cui si trova, il problema sono le tasse e tutte le menate burocratiche ... soldi su soldi che se ne vanno 



#20
Ruka

Ruka
  • I'm just the tutorial level !!!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6583

Lavoro con i familiari: non lavorate mai con i vostri familiari.


Confermo, rovini solo i rapporti e non ne vale la pena

#21
Vagabond

Vagabond
  • Let's all watch as the world goes to the devil

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22097

oltre al lavorare con i propri familiari sconsiglierei anche di trovare lavoro come dipendente presso un'azienda a conduzione familiare. ci sono passato e troppo spesso ho visto situazioni in cui personaggi totalmente incompetenti ricoprivano ruoli chiave solo perché "figlio di", moglie di", nipote di"... con conseguente inefficienza e disorganizzazione a scapito di tutta l'azienda (in particolare dei dipendenti che dovevano farsi carico di risolvere le magagne causate dall'inadeguatezza dei superiori).



#22
Hyoga di Cygnus

Hyoga di Cygnus
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2610
Avrei voluto fare il pilota di unita' Evangelion :D

Modificata da Hyoga di Cygnus, 03 May 2018 - 01:33 AM.


#23
Venominside

Venominside
  • Nintendo pointing for the Moon. Sony for the Sun.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34437
Faccio l elettricista in Germania che non equivale all'elettricità in italia,lavorare per una ditta tedesca significa precisione e puntualità,ma allo stesso tempo meno stress,nessuno datore che si sente superiore a te,non più di 40 ore settimanali e uno stipendio non inferiore ai 1600euro al mese e con aumento obbligatorio ad ogni 6 mesi,insomma mi sta bene.

#24
skizzo_85

skizzo_85
  • Utente Vintage

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24911

oltre al lavorare con i propri familiari sconsiglierei anche di trovare lavoro come dipendente presso un'azienda a conduzione familiare. ci sono passato e troppo spesso ho visto situazioni in cui personaggi totalmente incompetenti ricoprivano ruoli chiave solo perché "figlio di", moglie di", nipote di"... con conseguente inefficienza e disorganizzazione a scapito di tutta l'azienda (in particolare dei dipendenti che dovevano farsi carico di risolvere le magagne causate dall'inadeguatezza dei superiori).

La situazione della media impresa non è differenti.
Da me, saremo in provincia, ma diverse aziende nell'ordine dei 100/150 dipendenti lavorano ancora con l'ottica di "quando vado in pensione siamo d'accordo che assumono mia figlia".

Modificata da skizzo_85, 03 May 2018 - 07:28 AM.


#25
guglielmo81x

guglielmo81x
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1364

Faccio l elettricista in Germania che non equivale all'elettricità in italia,lavorare per una ditta tedesca significa precisione e puntualità,ma allo stesso tempo meno stress,nessuno datore che si sente superiore a te,non più di 40 ore settimanali e uno stipendio non inferiore ai 1600euro al mese e con aumento obbligatorio ad ogni 6 mesi,insomma mi sta bene.

Pensa io ne faccio 70 a settimana e vorrebbero ancora di più

#26
lordkratos91

lordkratos91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13174

Faccio l elettricista in Germania che non equivale all'elettricità in italia,lavorare per una ditta tedesca significa precisione e puntualità,ma allo stesso tempo meno stress,nessuno datore che si sente superiore a te,non più di 40 ore settimanali e uno stipendio non inferiore ai 1600euro al mese e con aumento obbligatorio ad ogni 6 mesi,insomma mi sta bene.

 

 

estica**i



#27
headshot182

headshot182
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1985

Io all'età di 23 anni ( un anno fa ) ho aperto la mia attività da solo ( senza l'aiuto economico dei genitori ). Precisamente è una caffetteria pasticceria, mi piace perchè il pasticcere è ciò che amo fare però  lavorare tutti i giorni almeno 14/15 ore e vedere poche e niente a fine mese è un po frustrante... mi sono ancora dato due anni, se non migliorano le cose venderò.

 

La cosa brutta è che fondamentalmente lavora come attività, tenendo conto del paese in cui si trova, il problema sono le tasse e tutte le menate burocratiche ... soldi su soldi che se ne vanno 

 

Io vengo da un'esperienza imprenditoriale molto simile alla tua… non c'è sabato ne domenica, 14/15 ore al giorno sono la norma, ci si mette il proprio lavoro quindi non si può delegare ad altri (sarebbero altri soldi che escono) e ovviamente si è responsabili di tutto. Però lo si fa con passione, nonostante l'Italia voglia sempre tagliarti le gambe.

 

Non conosco la tua situazione, ma se al giorno d'oggi riesci a tirare fuori qualcosa nonostante magari affitto e mutuo, sei già ben posizionato sul mercato e devi solo tenere duro e migliorare sempre più il servizio e il prodotto, restando sempre aggiornato.

Nel caso in cui tu abbia la fortuna di avere già tutto pagato, il fatto di tirare fuori poco potrebbe essere un campanello d'allarme. 

 

Un consiglio spassionato, che nel mio caso non ho seguito e quindi ho pagato nel tempo, è quello di riuscire a trovare un momento (può essere anche una mezza giornata), magari ogni 2/3 mesi in cui ti fermi e analizzi la situazione aziendale a mente fredda. Ti permette di capire cosa non va e cosa si può migliorare, anche solo per ottimizzare qualche processo produttivo e risparmiare un po' di tempo ed energie.



#28
matumba

matumba
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3839

Lavoro nell'impresa di famiglia,
Non è nemmeno lontanamente ciò per cui ho studiato, e questo già me lo rende antipatico.
Lavoro con i familiari: non lavorate mai con i vostri familiari.

 

 

Confermo, rovini solo i rapporti e non ne vale la pena

Quante verità, mia madre ha una tabaccheria, ho incominciato a 18 anni, ancora andavo a scuola. Purtroppo sono senza padre e ho dovuto impegnarmi prestissimo ma non è neanche questo il problema, sono tutte le occasioni perse e le giornate letteralmente mangiate dall'impresa di famiglia che viene SEMPRE prima di tutto.

Tutti quelli che dicono che siamo fortunati non immaginano neanche quello che bisogna sopportare. 



#29
FMP_GianlucaFOTS

FMP_GianlucaFOTS
  • FMP ITALIA | Full Manual Players Italia

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14249

Io all'età di 23 anni ( un anno fa ) ho aperto la mia attività da solo ( senza l'aiuto economico dei genitori ). Precisamente è una caffetteria pasticceria, mi piace perchè il pasticcere è ciò che amo fare però  lavorare tutti i giorni almeno 14/15 ore e vedere poche e niente a fine mese è un po frustrante... mi sono ancora dato due anni, se non migliorano le cose venderò.

 

La cosa brutta è che fondamentalmente lavora come attività, tenendo conto del paese in cui si trova, il problema sono le tasse e tutte le menate burocratiche ... soldi su soldi che se ne vanno 

Che regime fiscale hai? Quanto fatturi?



#30
Keyser Söze

Keyser Söze
  • Verbal Kint

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 47136
Amare è una parola esagerata ma mi piace sì, dato che il mio campo è pressochè sconfinato e non basterebbero probabilmente 5 vite per sapere tutto.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo