Vai al contenuto

Ready Player One: la recensione del nuovo film di Steven Spielberg


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 76 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 33068
Ready Player One: la recensione del nuovo film di Steven Spielberg
Il regista di Indiana Jones e The Post confeziona un film meraviglia, dove un genuino stupore si alterna a un incredibile e sfacciato citazionismo.
..
Leggi l'articolo completo: Ready Player One: la recensione del nuovo film di Steven Spielberg



#2
Valek81

Valek81
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 855
Ho una voglia incredibile di vederlo, il libro mi era piaciuto un sacco!

#3
Lorenzo Ferro Forte

Lorenzo Ferro Forte
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 239
andrò sicuramente a vederlo. Comunque cambierei il "sia sempre lode a Steven Spielberg" con un più generico "sia lode a Steven Spielberg"...Indiana Jones 4 mi fa male ancora adesso (e anche un po' The Lost World)... :smile-24:

Modificata da Lorenzo Ferro Forte, 20 March 2018 - 11:25 AM.


#4
Luca Ceccotti

Luca Ceccotti
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 224

andrò sicuramente a vederlo. Comunque cambierei il "sia sempre lode a Steven Spielberg" con un più generico "sia lode a Steven Spielberg"...Indiana Jones 4 mi fa male ancora adesso... :smile-24:


Vero, ma anche gli errori aiutano a migliorarsi, quindi "sia sempre lode".

#5
Lorenzo Ferro Forte

Lorenzo Ferro Forte
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 239

Vero, ma anche gli errori aiutano a migliorarsi, quindi "sia sempre lode".

voglio precisare che ha sfornato i film che apprezzo di più...e in linea generale lo adoro :smile-12:

#6
Claire89

Claire89
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4200

Un inno alla Gioia per noi Nerd!

Sarà una Bomba e non vedo l'ora!


Modificata da Clairepa, 20 March 2018 - 12:22 PM.


#7
Feral

Feral
  • Roman Empire

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 33010

andrò sicuramente a vederlo. Comunque cambierei il "sia sempre lode a Steven Spielberg" con un più generico "sia lode a Steven Spielberg"...Indiana Jones 4 mi fa male ancora adesso (e anche un po' The Lost World)... :smile-24:

fosse solo quello... è già da un bel po' che ha perso il tocco magico imho



#8
Luca Ceccotti

Luca Ceccotti
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 224

fosse solo quello... è già da un bel po' che ha perso il tocco magico imho


Un regista che a 70 anni sforna in un anno due film diversissimi e ugualmente portentosi come The Post e Ready Player One non si può dire che abbia perso il tocco. Avrà anche sbagliato qualcosa nella carriera, ma insomma, il tocco quando vuole ce l'ha eccome, e il 2018 ce lo ha dimostrato.

Modificata da Luca Ceccotti, 20 March 2018 - 12:02 PM.


#9
Gabriel.Voyager

Gabriel.Voyager
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1007
Ma di quale mancanze narrative parlare esattamente?

#10
Reid

Reid
  • aggiungi, insisti, esagera

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9369

Strano a dirsi ma da come è messa pare pure meglio del libro... :fg:



#11
Lorenzo Ferro Forte

Lorenzo Ferro Forte
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 239

fosse solo quello... è già da un bel po' che ha perso il tocco magico imho

l'ultimo suo film che ho visto è stato Il ponte delle spie e mi è piaciuto davvero tanto. Ha fatto alcuni passi falsi in passato che come ho detto mi bruciano ancora adesso, ma credo sia ancora in grado di stupire...Se dovessi citare un regista che ha perso il tocco magico mi verrebbe da pensare più a Ridley Scott :smile-16:

#12
Luca Ceccotti

Luca Ceccotti
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 224

Ma di quale mancanze narrative parlare esattamente?


Ha un linguaggio molto semplicistico e un'evoluzione degli eventi che nella parte finale (dal mio punto di vista come quello di molto altri) appare sbrigativa e un po' raffazzonata, ma è un appunto che ha fatto anche lo stesso Cline, dichiarando addirittura "che la vicinanza a un regista esperto coms Spielberg lo ha aiutato a migliorare il suo stile narrativo per il sequel". Nel film vengno un po' limate, con un terzo atto strutturato a battaglia campale enorme che funziona e convince molto, con un villain più bambinesco ma attivo. Parlo poi io che il romanzo l'ho letto per la prima volta nel 2012 e ancora oggi lo considero come scritto a inizio recensione.

#13
xyz 84

xyz 84
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5364
Ammazza che recensione entusiastica

É proprio piaciuto al recensore,si vede!

Pare veramente un film imperdibile

#14
Luca Ceccotti

Luca Ceccotti
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 224

Ammazza che recensione entusiastica

proprio piaciuto al recensore,si vede!

Pare veramente un film imperdibile


Sì, davvero moltissimo, senza troppi appunti.
un blocbkuster genuino come non se me vedevano da anni. Da vedere senza se e senza ma!

#15
Gabriel.Voyager

Gabriel.Voyager
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1007

Ha un linguaggio molto semplicistico e un'evoluzione degli eventi che nella parte finale (dal mio punto di vista come quello di molto altri) appare sbrigativa e un po' raffazzonata, ma è un appunto che ha fatto anche lo stesso Cline, dichiarando addirittura "che la vicinanza a un regista esperto coms Spielberg lo ha aiutato a migliorare il suo stile narrativo per il sequel". Nel film vengno un po' limate, con un terzo atto strutturato a battaglia campale enorme che funziona e convince molto, con un villain più bambinesco ma attivo. Parlo poi io che il romanzo l'ho letto per la prima volta nel 2012 e ancora oggi lo considero come scritto a inizio recensione.


Non sono per nulla d'accordo, ma va bene così.
Andrò al cinema pensando di vedere uno spinoff di ready player one, non la trasposizione cinematografica del romanzo.
Altrimenti rischio di rimanere molto ma molto deluso.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo