Vai al contenuto

Per un single meglio l'affitto o un mutuo per un appartamento?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 59 risposte

#1
Mat_Blue

Mat_Blue
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1528

Toglietemi una curiosità perchè non sono un esperto di queste cose e premetto che per adesso è solo una curiosità.

Secondo voi per un single che vive in città come Milano, Firenze ecc..., è meglio l'affitto o mutuo sotto le seguenti condizioni:

  1. Non intende sposarsi e vuole solo relazioni non impegnative.
  2. Fa un lavoro che può dargli l'opportunità di lavorare in città diverse  in modo permanente in caso di necessità o opportunità per esempio: Milano, Firenze, Roma ecc.. ma anche fuori Italia.

Inoltre quali sono le esigenze di un single?

Per esempio , per lui è meglio un monolocale o un bilocale, metratura massima ideale, quanto dovrebbe spendere per l'affitto o mutuo con uno stipendio tra i 1500-1800€ ecc...



#2
VR_Shoggoth

VR_Shoggoth
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5399

Se hai tanti soldi (tipo il 200% dell'investimento come minimo,e appunto l'investimento minimo di 250.000 Euro) io valuterei il mutuo ma soprattutto come investimento, non tanto per viverci. Altrimenti vai di affitto e vivi in pace. Considerato anche che più avanti potresti voler tornare alla natura, o semplicemente vivere altrove.


Modificata da VR_Shoggoth, 11 March 2018 - 09:17 PM.


#3
Mat_Blue

Mat_Blue
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1528

Se hai tanti soldi (tipo il 200% dell'investimento come minimo,e appunto l'investimento minimo di 250.000 Euro) io valuterei il mutuo ma soprattutto come investimento, non tanto per viverci. Altrimenti vai di affitto e vivi in pace. Considerato anche che più avanti potresti voler tornare alla natura, o semplicemente vivere altrove.

Tanti soldi?

Se avessi tanti soldi non passerei dal mutuo.



#4
VR_Shoggoth

VR_Shoggoth
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5399

Tanti soldi?

Se avessi tanti soldi non passerei dal mutuo.

 

Punti di vista io se avessi quei soldi starei già in Cambogia.



#5
Andṛn

Andṛn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2216

A parte il fatto che la vita a volte ci fa cambiare idea e che da supersingle ci troviamo sposati con figli, se le condizioni del mutuo sono buone e l'appartamento non é troppo caro, valuterei il mutuo, almeno tra 20-30 anni la casa é tua. Se le case sono piccole e non troppo periferiche si vendono facilmente, se decidessi di cambiare cittá. Il bisogno di spazio devi valutarlo tu, io cercherei sempre almeno 60mq, ma se ti piace vivere piú al centro o in quartiere migliore allora si puó pensare a una casa piú piccola. Con 1500-1800e proverei a non indebitarmi (o pagare di affitto) per piú di un terzo dello stipendio



#6
Mat_Blue

Mat_Blue
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1528

A parte il fatto che la vita a volte ci fa cambiare idea e che da supersingle ci troviamo sposati con figli, se le condizioni del mutuo sono buone e l'appartamento non é troppo caro, valuterei il mutuo, almeno tra 20-30 anni la casa é tua. Se le case sono piccole e non troppo periferiche si vendono facilmente, se decidessi di cambiare cittá. Il bisogno di spazio devi valutarlo tu, io cercherei sempre almeno 60mq, ma se ti piace vivere piú al centro o in quartiere migliore allora si puó pensare a una casa piú piccola. Con 1500-1800e proverei a non indebitarmi (o pagare di affitto) per piú di un terzo dello stipendio

Secondo te, se comprassi un appartamento di 60mq di nuova costruzione, non centro ma nemmeno periferia, dove è presente un centro commerciale e un parco,  riuscirei un domani o trovare un compratore o mettere la casa in affitto facilmente?



#7
Andṛn

Andṛn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2216

Secondo te, se comprassi un appartamento di 60mq di nuova costruzione, non centro ma nemmeno periferia, dove è presente un centro commerciale e un parco,  riuscirei un domani o trovare un compratore o mettere la casa in affitto facilmente?

Secondo me sí, ovviamente dipende da molti fattori, ma una casa seminuova e piccola si dovrebbe vendere fácilmente. Considera che In una casa nuova si paga l IVA, e quei soldi li perdi se la rivendi troppo presto, ma dipende dal mercato.

#8
H4ch1k0

H4ch1k0
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1302

Parti dal presupposto che se fai un mutuo di 30 anni e la casa la vendi dopo 10 o 15, le chance son buone che ci perdi soldi.

Se poi la compri nuova, che ci perdi è praticamente sicuro.

 

Aggiungici che se fai un mutuo, finanziamenti per altri tipi di investimenti al 99% non te li fanno. Insomma, è un bel blocco, sia se decidi di spostarti, sia che necessiti di somme per altri scopi.

Se come dici sei votato alla flessibilità, i 60-70mila MINIMI richiesti per comprarti una casa da 250k€, li puoi usare in mille altri modi. 

L'affitto tra l'altro è generalmente più conveniente. La gente tende a vederlo come un 'buttare i soldi' perché la casa non sarà tua, ma è semplicemente un costo per vivere, come il mangiare, l'auto (il cui valore scende costantemente), e via dicendo.

Di contro con l'affitto non hai sorprese. Se domani c'è da rifare una facciata, il tetto, la caldaia, infiltrazioni e via dicendo non va a intaccare i tuoi risparmi. Puoi spostarti quando vuoi: se ti stufi del quartiere, se la zona si svaluta, se devi partire, se ti sposti per lavoro, qualsiasi sia il motivo, dai il preavviso e via. 

Poi, quando hai 50-60 anni, sai di essere stabile e non muoverti più, hai la maggior parte dei soldi in contanti (possibilmente non TUTTI i risparmi :D ), allora la compri, per vecchiaia, figli e via dicendo.
Idem se te la regalano mamma e papà oggi. Ma se devi fare un mutuo all'80% ha poco senso.



#9
Andṛn

Andṛn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2216

500 di affitto al mese sono 6000 all'anno, per 10 anni sono 60.000 euro. Adesso, se compri una casa nuova da 200k e la rivendi tra 10 anni, dubito che ci puoi perdere 60.000 euro, al massimo ci perdi l'IVA e qualcosa la regali alla banca, ma non 60000. Comuqnue visti i tassi d'interesse di oggi e il mercato immobiliare ai minimi storici, dubito proprio che ci si possa perdere. Poi io posso parlare di Roma: con 500e al mese ci affitti praticamente una stanza, mentre con 500e al mese di mutuo e un anticipo di 60k-70k  ti prendi un appartamento. Se il tuo lavoro non é abbastanza stabile, pensi di cambiare spesso cittá,se non vuoi essere legato a un posto, allora é un altro discorso, non ti consiglierei di indebitarti per una casa che ti rimane sul groppone.



#10
H4ch1k0

H4ch1k0
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1302

500 di affitto al mese sono 6000 all'anno, per 10 anni sono 60.000 euro. Adesso, se compri una casa nuova da 200k e la rivendi tra 10 anni, dubito che ci puoi perdere 60.000 euro, al massimo ci perdi l'IVA e qualcosa la regali alla banca, ma non 60000. Comuqnue visti i tassi d'interesse di oggi e il mercato immobiliare ai minimi storici, dubito proprio che ci si possa perdere. Poi io posso parlare di Roma: con 500e al mese ci affitti praticamente una stanza, mentre con 500e al mese di mutuo e un anticipo di 60k-70k  ti prendi un appartamento. Se il tuo lavoro non é abbastanza stabile, pensi di cambiare spesso cittá,se non vuoi essere legato a un posto, allora é un altro discorso, non ti consiglierei di indebitarti per una casa che ti rimane sul groppone.

 

Eh ma i calcoli van fatti tutti :D

60.000€ d'affitto. E ok.

 

Facciamo 200k di casa. Sono 40k minimo in contanti. Aggiungiamoci un agenzia, banca, notaio, facciamo 15k€? Siamo a 55k€. Mutuo da 160.000€, siamo intorno ai 520€ al mese se facciamo 30 anni più o meno.

Di questi 520€ al mese, facciamo che 150€ sono interessi bancari (quando l'ho presa io erano ben più alti, mo il valore l'ho messo un attimo a caso, magari qualcuno mi dice se è attendibile). In 10 anni, sono 18000€ di interessi, e 44400€ di rimborso sul mutuo (restano quindi 115.600€ di mutuo).

La vendi. Diciamo che sei bravissimo, e la vendi allo stesso prezzo di acquisto (difficile, ma appunto, sei bravissimo :D ). Ti ritornano 44.400€. Ora togli il costo per l'agenzia che te l'ha venduta, a Milano solitamente siamo sul 3%, facciamo il 2%+IVA, sono 3200+704 = 3904€. Ora togliamo i 15k€ che avevi messo all'inizio, agenzia, banca, notaio, spesa che non hai avuto con l'affitto e che quindi calcoliamo: 44.400-15.000-3.904= 25.496.

Ora, chiaramente, se vendi, è perché probabilmente comprerai da un'altra parte. Rimettiamo i 15k€ che hai speso la prima volta, su questa nuova casa, e la differenza tra affitto e mutuo è di circa 10.000€. Se invece non compri, e vai in affitto, allora la differenza è di 25000€, già meglio.

Di base però, 10k€ per rimanere legato ad un posto, quartiere, spazio (soprattutto se la prendi piccola) indipendentemente dalle tue necessità di vita. Rimanere bloccato finanziariamente perché di prestiti per attività o altro la vedo dura con un mutuo sopra. 

E in tutto questo, oltre ad essere stato generoso con i dati (vendita allo stesso prezzo etc), non abbiamo minimamente contato le spese straordinarie che in affitto non hai. Se in quei 10 anni c'è da rifare il tetto, la facciata, o altri interventi di vario tipo, chiaramente la cifra si assottiglia ulteriormente. Se poi consideriamo l'arredamento, che spesso in affitto la cucina c'è già (poi per carità, può non piacere :D ).

Ma ci sta anche eh. Comprar casa è un 'privilegio', come quando compri un'auto costosa, non lo fai per il risparmio. Diciamo semplicemente che un po' viene dai nostri genitori, che compravano le case a 10 e 15 anni dopo le rivendevano a 100 :D E poi è un modo 'forzato' di mettere via soldi, perché alla fine della fiera dopo 30 anni, spese sostenute e tutto, ti ritrovi comunque un bel 'blocco di soldi'. Se poi ti fai i calcoli di tutte le spese fatte per sta casa, il blocco diventa un blocchetto, ma un conto è la difficoltà nel metterli via pian piano, l'altra nello spenderli e ritrovarseli poi in una botta.

EDIT: ho fatto un patatrack con i calcoli, son stanco :D La casa la rivendi a 200.000, che è il prezzo d'acquisto, e non ho considerato i 18.000€ di interessi come spesa. Fermo restando che vendendola a 200.000€, l'aggiunta che rientra l'avevi comunque spesa come anticipo per fare il mutuo all'80% :D Quindi con i calcoli siam lì in quel senso, semmai aumentano le spese di vendita per l'agenzia, e i 18.000€ di interessi pagati. Insomma, ci siamo capiti, a mente più fresca magari edito meglio e ricalcolo il tutto :D
 


Modificata da H4ch1k0, 11 March 2018 - 11:37 PM.


#11
Itachi

Itachi
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 13926
A prescindere dai numeri dipende veramente troppo dal tipo di persona.

Per dire, io sono uno a cui piace avere opzioni aperte,sempre.
Sapere che sono praticamente incatenato a un mutuo a vita (perché 30 anni quello è) per me sarebbe impensabile.

Altre persone invece cercano la stabilità, e quello che vogliono è proprio un piano fisso per il futuro.

Poi si, ci sono anche i discorsi puramente matematici e li sono d'accordo con hachiko.
La mia famiglia ha diversi appartamenti di proprietà perché mio padre al tempo ebbe la geniale (in tono ironico) idea che investire sul mattone era la cosa migliore.
Ti assicuro che ad oggi se ne pente amaramente, come dicevano sopra in Italia il proprietario di una casa ha SEMPRE una marea di spese varie che chi sta in affitto non ha, e alla fine la bilancia pende sempre in favore di chi sta in affitto (almeno in Italia appunto).

#12
Andṛn

Andṛn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2216

 

Eh ma i calcoli van fatti tutti :D

60.000€ d'affitto. E ok.

 

Facciamo 200k di casa. Sono 40k minimo in contanti. Aggiungiamoci un agenzia, banca, notaio, facciamo 15k€? Siamo a 55k€. Mutuo da 160.000€, siamo intorno ai 520€ al mese se facciamo 30 anni più o meno.

Di questi 520€ al mese, facciamo che 150€ sono interessi bancari (quando l'ho presa io erano ben più alti, mo il valore l'ho messo un attimo a caso, magari qualcuno mi dice se è attendibile). In 10 anni, sono 18000€ di interessi, e 44400€ di rimborso sul mutuo (restano quindi 115.600€ di mutuo).

La vendi. Diciamo che sei bravissimo, e la vendi allo stesso prezzo di acquisto (difficile, ma appunto, sei bravissimo :D ). Ti ritornano 44.400€. Ora togli il costo per l'agenzia che te l'ha venduta, a Milano solitamente siamo sul 3%, facciamo il 2%+IVA, sono 3200+704 = 3904€. Ora togliamo i 15k€ che avevi messo all'inizio, agenzia, banca, notaio, spesa che non hai avuto con l'affitto e che quindi calcoliamo: 44.400-15.000-3.904= 25.496.

Ora, chiaramente, se vendi, è perché probabilmente comprerai da un'altra parte. Rimettiamo i 15k€ che hai speso la prima volta, su questa nuova casa, e la differenza tra affitto e mutuo è di circa 10.000€. Se invece non compri, e vai in affitto, allora la differenza è di 25000€, già meglio.

Di base però, 10k€ per rimanere legato ad un posto, quartiere, spazio (soprattutto se la prendi piccola) indipendentemente dalle tue necessità di vita. Rimanere bloccato finanziariamente perché di prestiti per attività o altro la vedo dura con un mutuo sopra. 

E in tutto questo, oltre ad essere stato generoso con i dati (vendita allo stesso prezzo etc), non abbiamo minimamente contato le spese straordinarie che in affitto non hai. Se in quei 10 anni c'è da rifare il tetto, la facciata, o altri interventi di vario tipo, chiaramente la cifra si assottiglia ulteriormente. Se poi consideriamo l'arredamento, che spesso in affitto la cucina c'è già (poi per carità, può non piacere :D ).

Ma ci sta anche eh. Comprar casa è un 'privilegio', come quando compri un'auto costosa, non lo fai per il risparmio. Diciamo semplicemente che un po' viene dai nostri genitori, che compravano le case a 10 e 15 anni dopo le rivendevano a 100 :D E poi è un modo 'forzato' di mettere via soldi, perché alla fine della fiera dopo 30 anni, spese sostenute e tutto, ti ritrovi comunque un bel 'blocco di soldi'. Se poi ti fai i calcoli di tutte le spese fatte per sta casa, il blocco diventa un blocchetto, ma un conto è la difficoltà nel metterli via pian piano, l'altra nello spenderli e ritrovarseli poi in una botta.

EDIT: ho fatto un patatrack con i calcoli, son stanco :D La casa la rivendi a 200.000, che è il prezzo d'acquisto, e non ho considerato i 18.000€ di interessi come spesa. Fermo restando che vendendola a 200.000€, l'aggiunta che rientra l'avevi comunque spesa come anticipo per fare il mutuo all'80% :D Quindi con i calcoli siam lì in quel senso, semmai aumentano le spese di vendita per l'agenzia, e i 18.000€ di interessi pagati. Insomma, ci siamo capiti, a mente più fresca magari edito meglio e ricalcolo il tutto :D
 

Non ho le forze per guardare i conti e li do per buoni :P , comqunque resta il fatto che con 500 euro a Roma ti affitti una stanza, mentre con 200k ti prendi un appartamento dignitoso...



#13
H4ch1k0

H4ch1k0
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1302

A prescindere dai numeri dipende veramente troppo dal tipo di persona.

Per dire, io sono uno a cui piace avere opzioni aperte,sempre.
Sapere che sono praticamente incatenato a un mutuo a vita (perché 30 anni quello è) per me sarebbe impensabile.

Altre persone invece cercano la stabilità, e quello che vogliono è proprio un piano fisso per il futuro.

Poi si, ci sono anche i discorsi puramente matematici e li sono d'accordo con hachiko.
La mia famiglia ha diversi appartamenti di proprietà perché mio padre al tempo ebbe la geniale (in tono ironico) idea che investire sul mattone era la cosa migliore.
Ti assicuro che ad oggi se ne pente amaramente, come dicevano sopra in Italia il proprietario di una casa ha SEMPRE una marea di spese varie che chi sta in affitto non ha, e alla fine la bilancia pende sempre in favore di chi sta in affitto (almeno in Italia appunto).

 

Dillo a me, l'ho comprata a 21 anni per metter su famiglia, solo soletto, pessimo mutuo all'80% tra l'altro a ridosso del crollo immobiliare (super culo :D ). Ero giovine e scemo (tra l'altro tutti soldi faticati, ne regali ne eredità, che brucia ancor di più :D )
L'unica fortuna è che son 140mq di bella casa, e ci stiamo bene. Ora è in vendita, chiaramente in super perdita, perché di Milano ci siam stufati e voglio spazi verdi senza vendere reni.

 

 

Non ho le forze per guardare i conti e li do per buoni :P , comqunque resta il fatto che con 500 euro a Roma ti affitti una stanza, mentre con 200k ti prendi un appartamento dignitoso...

Si per carità, però ecco, se avessi i 55k€ necessari per la casa da 200k€ (che prendi a roma con quella cifra?  A Milano siamo sui 70mq alla meglio credo, nella maggior parte delle zone), ne spenderei qualcosa di più al mese e prenderei una casa caruccia. Perché c'è anche questo eh, in affitto puoi 'permetterti' case per le quali solo l'anticipo per l'acquisto magari sarebbe troppo alto. Quei 55k€ ci puoi fare finanziariamente un sacco di cose, che metterti un tetto col tuo nome sopra la testa.


Modificata da H4ch1k0, 11 March 2018 - 11:54 PM.


#14
Andṛn

Andṛn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2216

 
Dillo a me, l'ho comprata a 21 anni per metter su famiglia, solo soletto, pessimo mutuo all'80% tra l'altro a ridosso del crollo immobiliare (super culo :D ). Ero giovine e scemo (tra l'altro tutti soldi faticati, ne regali ne eredità, che brucia ancor di più :D )
L'unica fortuna è che son 140mq di bella casa, e ci stiamo bene. Ora è in vendita, chiaramente in super perdita, perché di Milano ci siam stufati e voglio spazi verdi senza vendere reni.

 
 
Si per carità, però ecco, se avessi i 55k necessari per la casa da 200k (che prendi a roma con quella cifra?  A Milano siamo sui 70mq alla meglio credo, nella maggior parte delle zone), ne spenderei qualcosa di più al mese e prenderei una casa caruccia. Perché c'è anche questo eh, in affitto puoi 'permetterti' case per le quali solo l'anticipo per l'acquisto magari sarebbe troppo alto. Quei 55k ci puoi fare finanziariamente un sacco di cose, che metterti un tetto col tuo nome sopra la testa.

A Roma prendi un bilocale, in zona media periferia, ma un affitto pagheresti quasi 1000 euro.

#15
Mat_Blue

Mat_Blue
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1528

Da quello che capisco, l'affitto se ho capito bene sembra quello privo di meno side effect, facciamo un'esempio, qui a Firenze con 500€ ti prendi una singola, con 500€ un monolocale o bilocale difficilmente te lo prendi, se te lo prendi nel 99% dei casi è un tugurio, se lo voglio invece un appartamento da 40mq decente devo spendere minimo 800€, e non pensate mica in centro, anche in zone come coverciano o novoli per fare un'esempio. Se i prezzi son questi, uno come fa a scegliere l'affitto? Ti fa pendere più sul mutuo.


Modificata da Mat_Blue, 12 March 2018 - 12:20 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo