Vai al contenuto

Videogiochi: il compito del recensore, quanto conta l'opinione?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 30 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Everyeye.it
  • Messaggi: : 168250
Videogiochi: il compito del recensore, quanto conta l'opinione?
Nella stesura di una recensione, qual e davvero il compito ed il dovere di un autore? Cerchiamo di rispondere a questa domanda nel nostro speciale.
..
Leggi l'articolo completo: Videogiochi: il compito del recensore, quanto conta l'opinione?



#2
zaqquaro

zaqquaro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Reda]Redazione Ufficiale
  • Messaggi: : 1549
Una questione indubbiamente spinosa. I casi di Kingdom Come e Monster Hunter rischiano di sfociare nell'estremismo...

#3
Matteo Falato

Matteo Falato
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2970
Credo che ognuno sia libero di esprimere la proprio opinione, mai pretendendo qualcosa da qualcuno che la pensa diversamente da loro. Sopratutto, se non si ha il quadro generale completo, è meglio tacere.

#4
XGIO 23X

XGIO 23X
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6881
Bel lavoro...ma non vi invidio!

#5
KratosNoir

KratosNoir
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 1290
Per questo motivo leggo le recensioni solo nella fattispecie dell'informazione sul gioco. Mi spiego meglio. leggo la sua durata, che tipi di missioni offre (ripetitive o meno), eventuali bug presenti al day one e mi faccio un idea personale sullo stile grafico che spesso per me passa in secondo piano. Poi del voto, dell'opinione del recensore poco mi importa. Ovvio la rispetto, ma avendo anche io qualche decennio di esperienza in ambito videoludico, preferisco farmi io una mia idea. Spesso ho avuto bellissime esperienze con giochi che hanno preso un voto basso ed esperienze non cosi emozionanti con giochi che hanno preso voti alti. L'ideale sarebbe istituire una rubrica che, cosi come fanno i telegiornali che si limitano a fornirti delle informazioni sul fatto senza nessuna opinione del giornalista, si limitasse a fornirti informazioni sul gioco riguardo contenuti, aspetto tecnico, longevità ecc esule da voto o opinione. per me non sarebbe una cattiva cosa da affiancare alle classiche recensioni.

#6
GunstarHero

GunstarHero
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 660

Il caso Metal Gear Survive, in tal senso, è emblematico: sarebbe un servizio corretto quello svolto dal recensore, se abbassasse il voto del gioco solo per criticare una pratica commerciale dell'azienda produttrice? .

Si! lo sarebbe eccome per un motivo importante. questo genere di pratica commerciale arriva a condizionare il gameplay a danno del giocatore. non posso fare una cosa basilare come usare molteplici loadout per le armi in metal gear survive o un secondo personaggio, quindi mi troverò a restringere il mio parco opzioni mentre gioco.
considerare ideologie o prese di posizione puramente politiche invece è una questione totalmente soggettiva, che non ha niente a vedere con come funziona il gioco tenendo il pad in mano.

#7
darkwyzard

darkwyzard
  • Sicuramente qualcuno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25265
Secondo me manca un punto molto importante, ormai, che colpisce tutte le recensioni e i recensori : internet.

Se da un lato da più visibilità e fa raggiungere la recensione praticamente in tutto il mondo.. Dall'altro permette a tutti di criticare in qualsiasi modo quest'ultima. Semplicemente perché avendo internet io posso criticare tutto e tutti, senza una magari cognizione di causa.
Semplicemente perché devo spararla tanto sono sempre un nome dietro una tastiera.
Spesso leggo delle critiche davvero allucinanti e così sterili e penso : ma seriamente?
Gente che magari butta cacca sulla grafica perché dai video YouTube la qualità non lo soddisfa e quindi il recensore quando ha scritto ad esempio tecnicamente il gioco è piacevole ma il tizio ha visto il video e quindi il recensore è venduto e pagato.
Magari sono io che deliro.

#8
Adhrast

Adhrast
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione Freelance
  • Messaggi: : 2043
Ottimo articolo Claudio, su un tema a me molto caro. Dico (ribadisco, più che altro) anch'io la mia, e ho battagliato anche qui sul forum sull'argomento: una recensione è il giudizio di un essere umano, caratterizzato da gusti, esperienze e aspettative soggettive, su un videogame, a sua volta prodotto da altri esseri umani. L'obiettività non può e a mio avviso NON DEVE esistere, tanto più nel giudicare un'opera che al di là di pochi fattori oggettivamente misurabili (risoluzione e fps ad esempio) presenta componenti che non possono che essere valutate soggettivamente: ad un recensore può non piacere lo stile grafico di un Wind Waker, per fare un esempio a caso, dovrebbe non tenerne conto in sede di recensione? Un altro potrebbe non gradire la colonna sonora di un gioco perché non ama le composizioni orchestrali, per citare un altro possibile caso. Cosa dovrebbe fare? A mio modo di vedere non solo può, ma deve riportare le sue personalissime opinioni al riguardo, tenendo presente che il lettore può benissimo pensarla diversamente.
Parliamoci chiaro, una recensione non è il vangelo, sono riflessioni e giudizi che possono poi essere (nel nostro caso nel forum) tranquillamente discussi e argomentati, ma che non possono non esserci.
Del resto se un recensore non ha la facoltà e la libertà di esprimersi su un gioco, cosa rimane? Digital Foundry, ecco cosa rimane.

Modificata da Adhrast, 07 March 2018 - 04:57 PM.


#9
WinstonKovalovskovic

WinstonKovalovskovic
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 367
Salve a tutti:)
Un videogame nn è un frigorifero, quindi è inevitabile che in una recensione ci sia molto di più che delle mere valutazione oggettive.
Fosse per me elimineri il voto numerico..
Anche perché la maggioranza dei videogiocatori nn le legge nemmeno le recensioni!
Ci sarebbero utenti più informati, molte meno proteste gratuite e si smetterebbe di considerare vangelo quella gran porcata di metacritic.

#10
godhand83

godhand83
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 187
la mia personalissima opinione e quequesta testata giornalistica secondo me e ottima sotto ogni punto di vista sopratutto quello tecnico/critico ovvero si vede che al suo interno nn ha gente buttata li a caso che scrive cose a caso ma a differenza di altre realta analoghe ogni articolo e ben scritto con una dialettica (une delle cose piu importanti per un giornalista di qualunque genere)sempre magistrale e ben curata.su everyeye cerco notizie e recensioni xke so che l analisi tecnica nn viene mai influenzata dalle masse ma ogni suo recensore fa il suo sporco lavoro nel bene o nel male descrivendo criticitae pregi dei prodotti che analizza e dico prodotti xke qui si scrive di tecnologia cinema anime e videogiochi.per me le recensioni devono far vedere un prodotto nel suo complesso per quello che e anche se questo puo fare da ago nella bilancia tra acquisto e non di un prodotto xo sta proprio li il lavoro del giornalista.a mio avviso siete una delle poche realta italiane di veri professionisti.
voglio precisare che questa e la mia personalissima opinione.
ottimo articolo.

#11
Stefano Greppi

Stefano Greppi
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 27
Io penso che, come è giusto, il recensore debba mantenere una neutralità di fondo sia verso il gioco è la casa produttrice, sia verso chi ne fruisce.
Ma penso che principalmente il clima di sfiducia dei lettori verso le recensioni, derivi dal fatto che, per motivi che ovviamente avranno una ragione, spesso il contenuto dell'articolo non rispecchia la votazione assegnata in calce.
La malafede fa il resto, e ci si chiede il perché un gioco che viene definito nella media prenda 8, visto che la media dovrebbe essere 6 o al massimo 7.


#12
Nohman87

Nohman87
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 327
Sono sostanzialmente d'accordo in quasi tutto, io personalmente ritengo che l'esperienza personale che il recensore racconta in parte nella sua analisi sia molto importante, questo perchè l'analisi di un prodotto profondo e complesso come può essere un videogame deve essere in parte filtrata ma non totalmente condizionata dalle emozioni della persona.

Siamo essere umani, non macchine, io ritengo sia anche importante sapere cosa ha lasciato alla persona che lo ha analizzato, anche se ripeto è una cosa mia perchè non do un valore assoluto al voto finale ma più a quanto leggo nel testo della recensione, ed è anche questo che mi aiuta a scegliere cosa acquistare e cosa no.

Insomma per quanto mi riguarda ci vuole un certo equilibrio, un mix di analisi e di impressioni che sfociano poi nell'articolo finale, che poi diciamocelo è quello che ci fa apprezzare più un determinato recensore, per il suo modo di scrivere, per il suo gusto, per la sua capacità espressiva che nasce proprio dalla sua analisi personale è che una mera analisi tecnica senza le proprie impressione non può assolutamente dare.
Ovvio che c'è un limite, se un animalista convinto mi dice che Monster Hunter è uno scempio che perchè uccidi "animali" lì si cade nel ridicolo, ma credo che tutti quanti siamo in grado di discernere una cosa portata allo stremo come potrebbe essere questa.

#13
gros chat

gros chat
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 637
Ognuno ha le proprie opinioni quindi cercare di essere obiettivo dando un'opinione totalmente oggettiva è praticamente impossibile... suppongo quindi che vi organizziate dando il compito di recensire un gioco a chi tra voi ha più propensione a giocare quel genere...nel senso che è difficile per esempio far valutare uno sparatutto in soggettiva a uno che li detesta... oppure è difficile per uno che non è hardcore gamer valutare dark souls... suppongo quindi che nel vostro staff abbiate i vostri "specialisti"...o non è così?

#14
Passerotto_1975

Passerotto_1975
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 1753
Beh dai, dire come deve essere un recensore, dicendo, noi abbiamo fatto bene, mentre la conconrrenza ha sbagliato, parte già con una presunzione e con il stabilire quello che è giusto.
Ed è un errore grossolano.
Sulla questione Metal Gear, secondo me, se si prende in esame specificatamente il secondo salvataggio a 10€ secondo me deve essere citato nella recensione, e può influire sulla validità del prodotto.Non è una novità che molti giocatori, specie di quel genere, amano crearsi più personaggi (altrimenti l'azienda Konami, non l'avrebbe fatto pagare 10€, se fosse stato ininfluente), quindi va certamente a influire sul voto.
Che poi suvvia, il voto, ma chi se ne frega, basta solo analizzare la questione e spiegare che è un errore.Come si deve chiaramente sottolineare che il gioco che è tutt'altro che un metal gear, porta quel nome in copertina.In questo modo informi l'utenza che non si informa, che non è il solito gioco, e dici agli informati che effettivamente è un nome messo lì a sfruttare il suo passato.Questa è onestà intellettuale, poi si può tranquillamente dire che nonostante quello, il gioco è piaciuto o no.
In fondo il voto di un recensore, è il voto di un giocatore qualunque che ha corso per finire il gioco per far si che uscisse la recensione in tempo.Ed è palese che ci siano errori non da poco nelle recensioni, dei giochi che possono richiedere tantissime ore, ci sono stati anche qui.Quindi perchè avere la presunzione di dare una linea guida? anche perchè voglio dire, sinceramente, è il pubblico che vi prendete che decide cosa vuole.
non credo che viviate di sola passione, in fondo a casa il risultato dovete portarlo.
Quindi se avete un pubblico che spacca le balle su una differenza di voto di 0.5, e non discute di altro, beh, qualcosa avete sbagliato (voi come every, o tutti in generale, non sto puntando il dito, chiaramente).
Il caso Kingdom, è diverso.
In quel caso avete fatto più articoli per poter far vedere la bontà del prodotto.
Ed è ottimo giornalismo questo.
Non accetto, e l'ho fatto notare (cosa personale eh, poi magari qualcun altro lo accetta), che qualcuno della redazione venga a smarronare ogni 2 per 3, con scritte COMPRALO, o propaganda varia.O che un giornalista pure affermato, mi scrive sotto un articolo, "mi sono alzato ad applaudire".
Ecco questa è porcheria.
Se si vuole fare cultura, o se si vuole credere in un gioco e sulla sua qualità, che magari non salta subito all'occhio, si fanno articoli per approfondire la cosa, ma NON SI VENDERE NIENTE! in questo modo si perde di credibilità, e si ottiene l'esatto contrario di quello che si cerca di fare.


Modificata da Passerotto_1975, 07 March 2018 - 07:11 PM.


#15
Iama

Iama
  • X-Box Game Pass - L'opportunità di gioco che aspettavo da te

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 52078
Ottimo spunto di riflessione.
A mio parere, sostituirei i voti con un riassunto schematico dei pro e dei contro.

Sono d'accordissimo sul fatto che il recensore deve valutare il prodotto al netto di: storia travagliata, aspettative, polemiche paytowin ecc..

Un'altra cosa poi importante per me: il giudizio contestualizzato sempre e comunque.

Per esempio per la grafica, in relazione alla tipologia di gioco, corridoi o openword, elementi a schermo, varietà ecc...

Della serie, solo il frame rate e risoluzione sono dati oggettivi, ma possono diventare soggettivi come peso. Utile indicarli, lasciando poi al lettore le conclusioni.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo