Vai al contenuto

Esiste qualcosa di stampo internazionale/intercontinentale simile a toctocbox?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 16 risposte

#1
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160
Per chi non lo conoscesse, toctocbox è un servizio che permette di mettere in comunicazione due privati al fine di garantire il trasporto di una merce da un punto a ad un punto b, bypassando gli spedizionieri.

Esempio: dovendo effettuare un viaggio napoli-roma in una certa data, metto a disposizione il mio viaggio per trasportare un oggetto in tale itinerario a chi ne fa richiesta. Il guadagno è minimo dato che ovviamente non dovrebbe superare quello di una normale spedizione.

Ora il suddetto servizio vale solo per l'italia, e mi chiedevo se invece esista un metodo simile per farsi importare ad esempio roba dagli USA o Jap in cambio di denaro e/o offrendosi di fare da autista all'arrivo in aeroporto del viaggiatore.
Ammetto che non so la legge cosa prevede al riguardo, sarebbe a tutti gli effetti un importazione, però effettuata da privati per privati e che fino a prova contraria, non è finalizzata al lucro.
Esiste un servizio o addirittura qualche forum in cui si prendono accordi del genere?

#2
X-Kenny

X-Kenny
  • Zen

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 28177

Con la dogana di mezzo la vedo dura



#3
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160

Con la dogana di mezzo la vedo dura

La dogana ferma pure i privati con le valigie? Se io mi porto per esempio un tablet in valigia devo pagare la dogana pure se è mio? Non credo...Il discorso è come fa la dogana a stabilire se è un tuo oggetto personale oppure finalizzato ad un regalo/vendita?

#4
X-Kenny

X-Kenny
  • Zen

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 28177

Qualsiasi oggetto comprato al di fuori dell'unione europea è soggetto al pagamento dei dazi, Quelli che si portano in valigia il pc comprato in america e tentano di fare i furbi sono i primi ad andare nei casini, i doganieri non sono stupidi. Poi che per la legge dei grandi numeri molti riescono a farla franca è un altro discorso. Sta di fatto che quello che vuoi fare è evasione a tutti gli effetti, con un pizzico di ricettazione

 

E sì, paghi la dogana anche sulla merce usata, dichiarandone il valore



#5
Guest_God MorpheuseYe

Guest_God MorpheuseYe
  • Gruppo: Ospiti

La dogana ferma pure i privati con le valigie? Se io mi porto per esempio un tablet in valigia devo pagare la dogana pure se è mio? Non credo...Il discorso è come fa la dogana a stabilire se è un tuo oggetto personale oppure finalizzato ad un regalo/vendita?

A me è capitato di essere stato fermato con le valigie per controllare quando viaggiavo dall'Italia all'estero, al rientro. Proprio subito dopo aver preso i bagagli sul nastro mentre mi accingevo ad uscire. Non avevo niente che fosse nuovo e quindi non è successo niente.

 

Quindi sì possono fermarti, che poi per la legge dei grandi numeri non capiti spesso, un'altro discorso. Ma immagino che se vedono un oggetto nuovo di zecca (e sospettano che tu lo stia trasportando cercando di evitare i dazi), la storia andrebbe diversamente.


Modificata da God Morpheus, 30 December 2017 - 05:44 PM.


#6
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160
Ok allora va benissimo anche pagare la dogana, quindi va bene fare anche le cose in regola. Col metodo che dico io c è il vantaggio di non pagare le spese di spedizione (che oltre ad essere eccessive influiscono poi pure sul dazio doganale) e dare invece una piccola somma al privato...
Alla fine non si tratta di comprare all' estero per risparmiare, ma perché alcune cose non sono proprio vendute in Italia.. però quando vedi che le spese di spedizione superano quasi il costo del prodotto la cosa un po' ti frena.. per questo pensavo ad un sistema del genere.

Modificata da American horizon, 30 December 2017 - 05:45 PM.


#7
Guest_God MorpheuseYe

Guest_God MorpheuseYe
  • Gruppo: Ospiti

Ok allora va benissimo anche pagare la dogana, quindi va bene fare anche le cose in regola. Col metodo che dico io c è il vantaggio di non pagare le spese di spedizione (che oltre ad essere eccessive influiscono poi pure sul dazio doganale) e dare invece una piccola somma al privato...
Alla fine non si tratta di comprare all' estero per risparmiare, ma perché alcune cose non sono proprio vendute in Italia.. però quando vedi che le spese di spedizione superano quasi il costo del prodotto la cosa un po' ti frena.. per questo pensavo ad un sistema del genere.

Bhe se le dichiara e paga i relativi dazi, allora non vedo il problema.

 

Comunque personalmente non ho mai sentito di un sistema del genere per trasporti internazionali fra privati.

 

Anche perchè, poi chi si farebbe carico di trasportare questa roba, fare dichiarazione ai doganieri ed anticipare i soldi dei dazi (senza garanzia che il tipo che ha ordinato la merce ci sia all'arrivo) perdendo mezz'ora di tempo e farsi la trafila tutto per guadagnare pochi euro o addirittura nulla (a parte il passaggio dall'aereoporto)? Senza contare che poi non sarebbero manco assicurati i beni (a meno di non farla a pagamento apposta prima di partire con esborso monetario), visto che poi questo li imbarca insieme alla valigia e c'è il rischio che si perda/si rovini o peggio rubino il bagaglio.  Senza considerare che poi il tipo che te li trasporta per conto tuo, dovrebbe pagarsi il bagaglio aggiuntivo (che non è uno scherzo nei voli intercontinentali) o doversi tenere il proprio bagaglio mezzo vuoto per la tua merce.

 

Bho non mi pare abbia senso o sia vantaggiosa per trasporti extra-ue, una cosa fra privati come l'hai presentata. 


Modificata da God Morpheus, 30 December 2017 - 06:29 PM.


#8
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160
Vabbè il rischio che qualcuno faccia il furbo o che la merce si perda misteriosamente esiste sempre e in qualsiasi contesto online... Bisogna andare un po' a fiducia sempre.
Per il fatto di dichiarare la roba non ne ho idea di come funzioni e quale sia l'investimento effettivo in termini di tempo... Magari ci son metodi veloci.
Il fatto che il viaggiatore abbia il passaggio dall' aeroporto non è da sottovalutare però considerando il costo dei taxi!

Ad ogni modo da quel che ho capito non esiste nulla del genere quindi nisba.. magari mi creo una startup io :fg:

#9
Guest_God MorpheuseYe

Guest_God MorpheuseYe
  • Gruppo: Ospiti

Vabbè il rischio che qualcuno faccia il furbo o che la merce si perda misteriosamente esiste sempre e in qualsiasi contesto online... Bisogna andare un po' a fiducia sempre.
Per il fatto di dichiarare la roba non ne ho idea di come funzioni e quale sia l'investimento effettivo in termini di tempo... Magari ci son metodi veloci.
Il fatto che il viaggiatore abbia il passaggio dall' aeroporto non è da sottovalutare però considerando il costo dei taxi!

Ad ogni modo da quel che ho capito non esiste nulla del genere quindi nisba.. magari mi creo una startup io :fg:

Mah online, di solito hai quasi sempre pacchi "assicurati" per ordini seri se compri da siti seri.  Almeno io non mi sognerei mai di ordinare qualcosa se lo shop non garantisce il rimborso in caso di perdita del pacco da parte dello spedizioniere. Senza contare che online se paghi con sistemi come paypal, è diffcile perderci i soldi, visto che il servizio antifrode dà molto spesso ragione all'acquirente, se anche lo shop si rifiutasse di rimborsarti.

 

Sinceramente anche la cosa del passaggio, non mi convince molto. Ancora ancora in italia, ma all'estero tra mezzi pubblici o uber spendi relativamente poco. Cioè io da casa mia (italia parlo) all'aereoporto posso prenotarmi una navetta (mercedes a 8 posti) condiviso e col wi fi a meno di 35 euro ed abito lontanissimo dall'aereoporto tipo 30-40 minuti in macchina (chi è più vicino paga anche meno se non ricordo male). E vengono a prenderti proprio di fronte a casa o all'aereporto.  All'estero in vari paesi sono poi generalmente prezzi davvero più bassi rispetto ai taxi italiani. Perchè mai dovrei rischiare di andare con un perfetto sconosciuto in auto (rischiando che mi rapini), prendermi la briga di dichiarare beni e pagare i dazi all'aereoporto (oltre alla fatica di dover trasportare questa merce proprio come peso), anticipare i soldi dei dazi (e non sono mica bruscolini se la merce ha un grosso valore), rischiare che si perdano/rovinino nel viaggio o che ti rubino il bagaglio sul nastro trasportatore, quando invece con poche decine di euro posso farmi venire a prendere da un autista su un veicolo professionale? Sinceramente la vedo estramente improbabile che le persone accettino tutta la trafila di dover trasportare merce ed anticipare dazi doganali solo per un semplice passaggio dall'aereoporto a casa.

 

Poi rimane il fatto che per trasportarla dovrebbero o tenersi il loro bagaglio semi vuoto per imbarcare la merce o pagare il bagaglio aggiuntivo (forse quasi quanto una navetta dall'aereoporto a casa) che non costa mica bruscolini.


Modificata da God Morpheus, 30 December 2017 - 07:35 PM.


#10
Andṛn

Andṛn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2290

Senza contare che qualcuno potrebbe farti trasportare droga, esplosivi, un pc con una bomba a orologeria al posto della batteria... Non credo che nessuno si prenda la responsabilitá sinceramente.



#11
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160
Diciamo che il problema del bagaglio si pone per roba eccessivamente grande e li effettivamente subentra il problema che dici.
Per il fatto dei dazi è un ostacolo che subentra solo se il valore della merce supera i 45 dollari (o euro non ricordo), quindi anche quesro potrebbe essere un problema come no a seconda dei casi.
Poi per il fatto che qualcuno possa fare il furbo la cosa si risolverebbe pagando il viaggiatore in anticipo tramite PayPal in base a quello che dici. I rischi sono gli stessi di quelli che si hanno comprando su subito.
L esempio di dargli il passaggio era un ipotesi, ci si può mettere anche d'accordo per una cifra monetaria.
Addirittura il funzionamento di toctocbox è pure più rischioso, o almeno l'unica volta che l'ho usato mi è parso facilmente "frodabile"...
In pratica ho dovuto trasportare un abito (prezzato 100 euro circa) che una ragazza aveva acquistato da un negozio nella mia zona e che non effettua spedizioni. La merce era già pagata la ragazza mi ha pagato il trasporto quando ci siamo incontrati. Nulla mi vietava di prendere l'abito è scomparire...certo poi mi sarei beccato feedback negativo sul sito...

Modificata da American horizon, 30 December 2017 - 08:20 PM.


#12
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160

Senza contare che qualcuno potrebbe farti trasportare droga, esplosivi, un pc con una bomba a orologeria al posto della batteria... Non credo che nessuno si prenda la responsabilitá sinceramente.

Vabbè questa è fantasiosa come ipotesi dai... Io immaginavo l'acquisto dell'oggetto presso un negozio effettuato dallo stesso viaggiatore, non merce presa da qualsiasi pingopallino.

#13
Guest_God MorpheuseYe

Guest_God MorpheuseYe
  • Gruppo: Ospiti

Vabbè questa è fantasiosa come ipotesi dai... Io immaginavo l'acquisto dell'oggetto presso un negozio effettuato dallo stesso viaggiatore, non merce presa da qualsiasi pingopallino.

Quindi se ho capito bene il tipo che farà il trasporto dovrebbe andare personalmente al negozio  a prenderti l'oggetto? Mi pare assolutamente inattuabile a meno di non fare cifre monetarie ragionevoli. Cioè non capisco il vantaggio, per fare un lavoro del genere (ricordiamoci che stiamo parlando di viaggi intercontinentali) almeno almeno un 30-40 euro lo dovrai pagare sto tipo. E allora non conviene piuttosto spedirlo tramite corriere?

 

Cioè non capisco dove stia il vantaggio, visto che il tipo minimo minimo un 40 euro lo dovrai pagare. Poi una percentuale dovrà andare alla piattaforma che gestisce il tutto? Visto che almeno un sistema di feedback lo devi fare.

 

E allora non conviene farselo spedire dal negozio direttamente con un corriere che spendi sicuramente meno e ci sono molti meno rischi. Non capisco il vantaggio. Con 30 euro ti spedisci tranquillamente da un paese extra ue all'italia da shop online internazionali, visto che tu parli di prodotti piccoli (che stanno in valigia). Bho ti faccio un esempio io con amazon us mi sono ordinato dei videogiochi (pagati 50 dollari) e con 28 dollari mi han dato non solo le spese di spedizione ma anche si occupano delle import fees, perchè lo spedizioniere si occupa di tutte le pratiche doganali e a te fa pagare un fisso in base ai prodotti ordinati, così che non devi pagare nulla qui in italia, perchè sono pagati dallo spedizioniere. Non capisco quale sia il vantaggio di pagare 30 euro ad un estraneo (con tutte le incertezze del caso) per farti arrivare delle robe. Tanti siti poi offrono spedizioni dall'estero extra-ue con prezzi ragionevoli (20-30 dollari), altri addirittura gratis con importi di un certo ordine.

 

Tipo io mi faccio spedire dal giappone/tokyo ogni mese un pacco a sorpresa di dolciumi giapponesi e non pago spese di spedizione. Mi pare impossibile che i prodotti che cerchi te, non li abbia nessuno shop online estero con prezzi di spedizione internazionali che non siano esagerati.  Poi inoltre il negozio da cui il tipo dovrebbe prenderti le robe dovrebbe necessariamente essere vicino all'aereoporto, altrimenti non puoi certo pretendere che questo si metta a fare un'ora di macchina per andarti a prendere la roba e non pagarlo quasi niente.

 

C'è anche il problema che: pure se lo paghi su paypal in anticipo per il prezzo della merce, come fai a pagargli in anticipo i dazi doganali? O dovrebbe anticiparli lui?  Dovrebbe esserci qualcuno esperto che ti fa una stima dei dazi doganali (ed è un terno al lotto perchè ci sono infinite sottocategorie) e se c'è differenza fra quello che gli hai dato in anticipo e quello che ha pagato effettivamente, poi ti dovrebbe rimborsare la differenza con un'ulteriore perdita di tempo per lui?

 

Inoltre il bagaglio, non è questione solo di dimensioni ma anche di peso. Pure ipotizzando che ci stia nel bagaglio normale, senza fare bagagli aggiuntivi, poi c'è da vedere che anche il peso non sfori.

 

Capisco toctocbox, visto che è dentro l'italia e quindi si trasportano in macchina, senza dogane, dichiarazioni e dazi e senza problemi di peso o dimensioni; ma da paesi extra-ue la vedo assolutamente inattuabile. Anche perchè poi chi verifica che i prodotti siano importabili? Ci sono certi prodotti in certi casi che non possono essere importati, quindi la piattaforma dovrebbe fornirti un esperto per dirti se sono importabili oppure no, con ulteriori costi.  

 

Poi come ha detto Andron, con questo servizio il tipo dovrebbe necessariamente andare a prendertelo dal negozio e visionare la merce (quindi non te la possono manco imballare col rischio che si danneggi) per essere sicuro che non trasporti merce illegale, altrimenti chi mai se lo prende un rischio del genere?

 

Personalmente faccio veramente fatica a credere che potrebbe avere successo.


Modificata da God Morpheus, 30 December 2017 - 10:10 PM.


#14
American horizon

American horizon
  • Take the RED PILL and keep calm

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46160
Se si tratta di comprare da Amazon conviene, il problema è quando il prodotto non è acquistabile da lì.. io per esempio dovrei prendere un prodotto che in usa è esclusiva Toys r us il quale spedisce solo in usa. Il prodotto che devo prendere costa 50 dollari. Ho visto che ci sono società che offrono la spedizione presso la loro sede ubicata in usa, per poi provvedere alla spedizione internazionale. Facendo il calcolo del preventivo, le spese di spedizione mi verrebbero a fare 40 dollari.
Quindi un eventuale dogana verrebbe calcolata sulla base di 50+40 dollari. Totale = 110 ivainclusa

Dunque quale sarebbe il vantaggio di accordarmi con un privato? Che innanzitutto la dogana sarebbe calcolata in base al costo effettivo del prodotto (50 dollari) mettiamoci il contributo da dare al privato di 20 euro (giusto la metà rispetto alla spedizione standard, quindi il rapporto potrebbe essere simile anche in caso di cifre più altre) comunque avrei risparmiato rispetto alla "spedizione classica". Totale = 50 + 22%di 50 + 20 = 81 euro

Risparmiati 29 euro.

Faccio notare che nel caso in esempio addirittura non dovrei pagare la dogana perché questa subentra solo per cifre superiori ai 45 euro.. Quindi mi trovo nella situazione in cui il prodotto in sè è esente da dazio, ma non lo è nel momento in cui il suo valore viene gonfiato dalle spese di spedizione.. Ostacolo che si aggira appunto con la mia idea

Modificata da American horizon, 30 December 2017 - 11:30 PM.


#15
Guest_God MorpheuseYe

Guest_God MorpheuseYe
  • Gruppo: Ospiti

Capisco che nel tuo caso specifico allora possa essere difficile riuscire a reperire l'oggetto a prezzi accettabili, ma chi mai si farebbe pagare solo 20 euro per un lavoro del genere? Bho chiunque si può fare la stessa cifra in due o tre ore su internet anche solo con un portatile connesso in wi-fi; invece di guidare fino al negozio. Che poi sto negozi odovrebbe essere nella stessa città e non troppo distante da dove si trova il tipo che deve pigliarlo. Chi mai guiderebbe due ore per una paga del genere?

 

Chi assicura poi alla persona "trasportatrice", che il bagaglio magari non si perda o danneggi e la persona "ricevente" incavolata non gli apra una contestazione e si riprenda i soldi che aveva mandato su paypal? Cornuto e mazziato, perchè non solo si è preso la briga di andare a prendere l'oggetto in negozio, ma poi si vede sparire i soldi ricevuti sul suo conto paypal (perchè ovviamente il destinatario rivuole i suoi soldi indietro non avendo ricevuto il prodotto) ed in più deve preoccuparsi di dimostrare che è sotto i 45 euro se i doganieri gli fanno un controllo.

 

Quindi il tipo per 20 euro, dovrebbe andare al negozio specifico a comprare il prodotto (quindi perderci chissà quanto visto che potrebbe essere lontanissimo), tenersi la valigia in parte vuota, caricarsela col tuo oggetto (assicurandosi di non sforare col peso) ed in più rischiare di perderci un'ora alla dogana se gli fanno il controllo per verificare il valore (oppure dovrebbe tenersi ricevuta dell'acquisto da mostrare al doganiere) ed in più venire a trovarti all'uscita dell'aereoporto e consegnarti l'oggetto. Bho non capisco chi mai si prenderebbe la briga di fare un lavoro del genere per 20 euro.

 

Peraltro poi il "trasportatore" rischierebbe di essere truffato alla grande, perchè su paypal la protezione vendite non si applica se gli oggetti sono consegnati di persona. Quindi c'è il rischio che che chi riceve il prodotto apra una contestazione dicendo di non aver mai ricevuto il prodotto o che non era conforme e chiedendo il rimborso da paypal. E chi ha trasportato l'oggetto non avrebbe modo di dimostrare di averlo consegnato visto che non c'è bolla di spedizione o prove di consegna che invece viene richiesta al venditore da paypal in casi di questo genere. 

 

Ah e tutto questo senza considerare il fatto che gli aerei capita che vadano ad aereoporti diversi per condizioni climatiche avverse (basta anche solo nebbia fitta). Io da venezia mi hanno mandato a bologna per via della nebbia per fare un esempio. Mi è già capitato due volte nella vita. In quel caso il destinatario poi dovrebbe farsi un'ora di macchina all'ultimo momento per andare a prendersi il pacco ed il tipo dovrebbe aspettarlo lì solo per consegnarglielo invece di potersene tornare a casa.

 

E non hai manco considerato la commissione che la piattaforma deve prendersi. La piattaforma tramite cui due persone (il trasportatore ed il ricevente) si trovano, si prenderà pure qualcosa? Un 10%?

 

Bho, mi sembra tutto macchinoso. Però che ti devo dire, secondo me non funziona come idea. Praticamente:

- sotto i 45 euro per evitare i dazi;

- limitato solo ai prodotti che prendi direttamente dal negozio, così da verificare che siano legali (quindi non qualsiasi cosa da pinco pallino ma solo oggetti che vengono ritirati direttamente dai negozi; anche perchè chi correrebbe il rischio di trasportare materiale illegale);

- rischi di truffa altissimi perchè il trasportatore non ha modo di dimostrare di averlo consegnato in caso di controversia su paypal;

- il trasportatore fa tutto sto lavoro per 20 miseri euro (andare al negozio e ritirarlo, trasportarlo e prendersi tutti i rischi) ; (bho il mio idraulico solo per la chiamata si prende di più)

- l'oggetto dev'essere piccolo e pesare poco perchè ci deve stare nel bagaglio e permettere che chi viaggia si metta le proprie cose nel bagaglio senza sforare il peso o dover pagare un secondo bagaglio;

- rischio che il trasportatore venga dirottato su un aereoporto diverso per qualsiasi motivo e diventa un macello la consegna perchè dovete mettervi d'accordo e devi aspettare che la persona che trasporta arrivi dal secondo aereoporto;

- il trasportatore deve poi sbrigarsela con la dogana se lo fermano per un controllo e dimostrare che è sotto i 45 euro il valore;

- il trasportatore deve trovarsi/abitare vicino al negozio dove andare a ritirare il prodotto che tu gli hai chiesto;

- rischio che magari il tipo trasporti cose non autorizzate, perchè finchè sono cose semplici è un conto, con prodotti diversi rischi di incappare in divieti di importazione che devi verificare prima di chiedergli di trasportare qualcosa. Non è che puoi trasportare qualsiasi cosa attraverso la dogana.

- rischio che il bagaglio si perda o venga rubato sul nastro o si danneggi nell'imbarco e non c'è assicurazione.

- per ritirare il pacco devi andare fino all'aereoporto e tornare con relativo consumo di carburante e soprattutto di tempo anche perchè poi devi aspettare che il tipo scenda dall'aereo.

- rischio di dover aspettare ore e ore dentro l'aereoporto se il volo fa ritardo.

- se il volo viene cancellato o rimandato di un giorno, te devi tornare un'altro giorno con relativo doppio spreco di tempo e carburante.


Modificata da God Morpheus, 31 December 2017 - 01:24 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo