Vai al contenuto

I film pił "perversi"


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 145 risposte

#31
LambertoKevlar

LambertoKevlar
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 47923

Direi che tutti i film con la bellucci son crudi.

Posso guardarmi senza problemi qualcuno che viene eviscerato ma veder recitare la bellucci è davvero troppo...

più che altro sentirla parlare



#32
kidfabio

kidfabio
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2409

più che altro sentirla parlare

 

Dipende cosa si intende per perverso... Per me tutta la filmografia di Lynch è perversione pura. I film come Human Centipede e Serbian film invece, sono da malati, ma in senso negativo.



#33
Mystic

Mystic
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 990
a me mi vengono in mente subito Martyrs , Funny Games e Secuestrados (film spagnolo)

non film necessariamente perversi.. ma molto forti. secuestrados mi ha davvero turbato

Modificata da Mystic, 13 December 2017 - 05:53 PM.


#34
Vagabond

Vagabond
  • Let's all watch as the world goes to the devil

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22152

tempo fa girava una gif di un film orientale ambientato in epoca feudale, dove un soldato trafiggeva una donna incinta con un forcone e ne estraeva il feto... mai capito che film fosse e se le intenzioni erano serie o comiche, la curiosità però mi è rimasta :asd:



#35
Gippo73

Gippo73
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 12329

tempo fa girava una gif di un film orientale ambientato in epoca feudale, dove un soldato trafiggeva una donna incinta con un forcone e ne estraeva il feto... mai capito che film fosse e se le intenzioni erano serie o comiche, la curiosità però mi è rimasta :asd:


Si parla di film malati o di gente malata? :asd:

#36
Vagabond

Vagabond
  • Let's all watch as the world goes to the devil

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22152

ho ritrovato la gif e a quanto pare la memoria gioca brutti scherzi. :fg:

seconda guerra mondiale, soldato giapponese che trafigge una donna cinese incinta con una baionetta durante il massacro di nanchino.

direi che no, le intenzioni non erano comiche.

 

metto la gif tanto per:

Spoiler


#37
xxfabioxx

xxfabioxx
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2961

meno male che la bellucci in dobermann interpretava una muta.

 

comunque c'era un altro film abbastanza crudo orientale, giapponese credo, ambientato nella guerra mondiale.

si chiama Men Behind the Sun, dove facevano vedere proprio le torture che infliggevano ai civili, roba veramente cruda.



#38
GymWolf

GymWolf
  • CagaCaxxo Seriale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 68654

meno male che la bellucci in dobermann interpretava una muta.

 

comunque c'era un altro film abbastanza crudo orientale, giapponese credo, ambientato nella guerra mondiale.

si chiama Men Behind the Sun, dove facevano vedere proprio le torture che infliggevano ai civili, roba veramente cruda.

se non ricordo male usarono veri cadaveri per quel film.



#39
- Luke -

- Luke -
  • Redwood Original

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 32978
Enter The Void sono tre ore di delirio psichedelico e luci stroboscopiche da mal di testa assicurato.

Pure Martyrs ti mette addosso un disagio unico. Mai ritentata una seconda view. Non ce la faccio proprio ...

A Serbjan Film invece è pattume puro. Il presunto 'tributo' alla guerra in Serbia è una scemenza del regista per giustificare il bieco sfruttamento commerciale dello splatter hardcore che all'epoca andava per la maggiore.



Parlando di film mainstream invece c'è la scena ..

Spoiler


di Salvate il Soldato Ryan che ancora oggi mi provoca il torcibudella

#40
The Big Boss

The Big Boss
  • Lo direttore delLO museo delLO cere delLO REgno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 41933

Enter The Void sono tre ore di delirio psichedelico e luci stroboscopiche da mal di testa assicurato.

Pure Martyrs ti mette addosso un disagio unico. Mai ritentata una seconda view. Non ce la faccio proprio ...

A Serbjan Film invece è pattume puro. Il presunto 'tributo' alla guerra in Serbia è una scemenza del regista per giustificare il bieco sfruttamento commerciale dello splatter hardcore che all'epoca andava per la maggiore.



Parlando di film mainstream invece c'è la scena ..

Spoiler


di Salvate il Soldato Ryan che ancora oggi mi provoca il torcibudella

 

 

Quella è davvero ben fatta e tremenda ... 



#41
UomoDiMare

UomoDiMare
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1966

Bellissimo topic! Mi era sfuggito.

 

Condivido in toto le lodi a Society - The Horror, capolavoro purtroppo poco conosciuto, che grazie alla geniale narrazione di Woody Keith e Rick Fry, la magistrale regia di Yuzma e i trucchi letteralmente spaventosi di quell'altro genio che è Screaming Mad George (un nome, una garanzia) rappresenta a mio parere uno degli horror più intelligenti della storia e uno dei film più interessanti ed incisivi sul tema della lotta di classe.

Tra l'altro, per chi non lo avesse visto, consiglio di guardarlo a scatola chiusa, con meno informazioni possibili. Il risultato è ancora più disturbante e sbalorditivo.

 

Il film che più mi ha scioccato e che colloco in prima posizione nel podio dei più perversi è "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pasolini.

L'ho visto come prima ed unica volta ad un cineforum 3 anni fa e giuro che ho dovuto combattere per trattenere i conati di vomito, inutile dire che quella sera non ho toccato cibo.

In ogni caso si tratta di un Capolavoro con la C maiuscola, realizzato con un rigore formale sopraffino e che pochi autori nella storia dell'arte intera sono riusciti a raggiungere e mantenere costante. Un vero e proprio tocco di classe la suddivisione della pellicola in gironi danteschi.

La famosa scena a base di feci è di sicuro quella più disgustosa, ma il resto del film è altrettanto sconvolgente. La perversione che Pasolini ha inserito nel copione è davvero estrema e la violenza psicologica dei dialoghi è amplificata dalle eccezionali interpretazioni degli attori che hanno vestito i panni dei padroni e delle prostitute.

Voglio dire, giusto per rendere un minimo l'idea della perversione presente, in questo film abbiamo tutta una serie di dialoghi che intrecciano il sesso nella sua concezione più grottesca, incesto, sottomissione, sadismo e feci: in particolare c'è una parte in cui una delle prostitute racconta la storia di una ragazza condannata a morte, che prima di essere portata al patibolo viene fatta defecare così da servire le feci come piatto, perché le feci di una ragazza terrorizzata dall'idea di stare per morire sono ancora più prelibate... Ho reso l'idea? Quanta perversione ci vuole anche solo per immaginare lontanamente un dialogo simile?

Una sola parola: mind-blowing.

Tra l'altro il film segue un crescendo di tensione e violenza che dimostrano le spaventose capacità artistiche della messa in scena di Pasolini. La chiusura è agghiacciante e riesce a trasmettere una catarsi che rendono questo capolavoro tranquillamente accostabile ad una tragedia classica.

Il tema è quello dell'anarchia del potere e a fine visione il messaggio passa con una forza inaudita, che rende comprensibili tutte le scelte estreme. Un film devastante e potente a tal punto che basta una singola visione per imprimerlo in modo indelebile nella vostra mente.



#42
UomoDiMare

UomoDiMare
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1966

Quando ho un po' di tempo e mi libero dalle lezioni scrivo un altro po' di titoli "perversi" che mi hanno lasciato qualcosa!



#43
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 114409

Ho visto tempo fa Baskin,  un film horror-indie veramente perverso

 

un gruppo di poliziotti fanno un raid in un palazzo abbandonato dopo una soffiata.

 

dentro ci sono dei tizi dediti a torturare, fare sacrifici umani, orgie, modifiche corporali estreme ecc.

 

bello tosto da reggere e con un paio di rape scene molto forti



#44
xxfabioxx

xxfabioxx
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2961

vero mi ero dimenticato di Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pasolini, veramente disturbante ti lascia un'angoscia dentro. e poi è pure inquietante perchè quelle cose a certi livelli di potere le fanno realmente ma non vorrei passare per complottista o altro.

penso che lui abbia voluto anche aprire uno spiraglio su queste cose, o almeno far venire il dubbio a chi lo guarda. oltre che aver preso spunto da un racconto perverso di de sade.


Modificata da xxfabioxx, 14 December 2017 - 04:32 PM.


#45
UomoDiMare

UomoDiMare
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1966

vero mi ero dimenticato di Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pasolini, veramente disturbante ti lascia un'angoscia dentro. e poi è pure inquietante perchè quelle cose a certi livelli di potere le fanno realmente ma non vorrei passare per complottista o altro.

penso che lui abbia voluto anche aprire uno spiraglio su queste cose, o almeno far venire il dubbio a chi lo guarda. oltre che aver preso spunto da un racconto perverso di de sade.

Sì, Salò è una delle migliori - se non la migliore - rappresentazione dell'anarchia del potere appunto. E l'anarchia del potere è un concetto sempre attuale e tutt'altro che di facile compresione, che tra l'altro in un certo senso è riconducibile anche a Society di Yuzma.

 

"Nulla è più anarchico del potere. Il potere fa praticamente ciò che vuole, e ciò che il potere vuole è completamente arbitrario, o dettatogli da sue necessità di carattere economico che sfuggono alla logica comune."

 

Moltissime opere si sono concentrate sulla corruzione che il potere dà quando lo si ottiene ad alti livelli, ma solo pochissime opere sono riuscite a descrivere questo concetto in tutta la sua bestialità e perversione. Salò, per me, è l'esempio migliore. E anche Society, in maniera diversa chiaramente, dà un altro spunto di riflessione molto interessante.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo