Vai al contenuto

Ultraviolet, la recensione del film con Milla Jovovich


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 6 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 34861
Ultraviolet, la recensione del film con Milla Jovovich
Dal regista di Equilibrium ecco un action con la dirompente Milla Jovovich, che purtroppo non riesce a spiccare dalla massa.
Protagonista una Milla Jovovich in forma perfetta, questo Ultraviolet è solo l’ultimo di una serie di film - sempre più popolari negli ultimi anni - incentrati su figure femminili forti e combattive, create per l’occasione o mutuate dal mondo del fumetto come da quello dell’animazione, che si stagliano determinate e letali contro uno scenario di oppressione e iniquità. I risultati, come spesso accade nel caso di un prodotto fortemente inflazionato, sono quantomai altalenanti: il confronto tra un..
Leggi l'articolo completo: Ultraviolet, la recensione del film con Milla Jovovich



#2
Wulf86

Wulf86
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 206
Uno dei film più brutti che io abbia mai visto

#3
LightMan

LightMan
  • 3Dfx|CGI

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 21963

Uno dei film più brutti che io abbia mai visto

Quanto è trash ?


#4
Iwata

Iwata
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 218
si vabbè ma 3,5 mi sembra esagerato nonostante il film sia brutto,non si discosta molto da altri del suo genere.

#5
Cristian Maritano

Cristian Maritano
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 270
Beh, non c'è molto da dire. Un film senza capo ne coda, una specie di "Matrix" tamarrissimo e trashoso. Sinceramente, non mi vengono le parole esprimere tutto il mio disappunto per questo "Ultraviolet". Kurt Wimmer si era già fatto notare quattro anni prima di girare tale pellicola. Nel 2002 infatti, realizzò "Equilibrium". Quel film, era anche esso una versione più "ignorante" di "Matrix", ma almeno era un'opera riuscita sotto diversi aspetti, uno dei quali, il cast. In "Ultraviolet" invece, non funziona quasi niente. Milla Jovovich fa il suo compitino ma nel complesso, la sua non è un'interpretazione terribile. E poi, diciamola tutta, talmente è bella che non si riesce a criticarla più tanto. Le espressioni non sono state male. La fotografia è forse l'unico elemento del lato tecnico non da buttare. Ha dei bei colori accesi, i quali in qualche circostanza, fanno la loro figura. Significativo anche se non originale, il messaggio di Wimmer. Il director con "Ultraviolet" fa espliciti riferimenti al razzismo e all'emarginazione sociale. Interessante che allocuzioni di tale etica e moralità, siano inserite in una pellicola brutta come questa.

Modificata da Cristian Maritano, 14 November 2017 - 06:14 PM.


#6
darkwyzard

darkwyzard
  • Il duro braccio armato della ps3

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21358
Il film è proprio brutto.

Non sapevo fosse lo stesso regista di equilibrium!

#7
Gippo73

Gippo73
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 10058

Beh, non c'è molto da dire. Un film senza capo ne coda, una specie di "Matrix" tamarrissimo e trashoso. Sinceramente, non mi vengono le parole esprimere tutto il mio disappunto per questo "Ultraviolet". Kurt Wimmer si era già fatto notare quattro anni prima di girare tale pellicola. Nel 2002 infatti, realizzò "Equilibrium". Quel film, era anche esso una versione più "ignorante" di "Matrix", ma almeno era un'opera riuscita sotto diversi aspetti, uno dei quali, il cast. In "Ultraviolet" invece, non funziona quasi niente. Milla Jovovich fa il suo compitino ma nel complesso, la sua non è un'interpretazione terribile. E poi, diciamola tutta, talmente è bella che non si riesce a criticarla più tanto. Le espressioni non sono state male. La fotografia è forse l'unico elemento del lato tecnico non da buttare. Ha dei bei colori accesi, i quali in qualche circostanza, fanno la loro figura. Significativo anche se non originale, il messaggio di Wimmer. Il director con "Ultraviolet" fa espliciti riferimenti al razzismo e all'emarginazione sociale. Interessante che allocuzioni di tale etica e moralità, siano inserite in una pellicola brutta come questa.

Più che un Matrix "ignorante" sembrava l'unione tra Matrix , scenicamente , e Fahrenheit 451 concettualmente. Però è venuta una piccola perla....Con Ultraviolet è venuto fuori un film davvero brutto , con una CGI davvero , ma davvero , brutta. Per non parlare della sequenza iniziale troppo lunga , sto inseguimento è atroce....

Del resto è stato il suo terzo ed ultimo film come regista , almeno il merito di aver capito che non era proprio il suo campo.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo