Vai al contenuto

Differenza tra recesso e disdetta


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 5 risposte

#1
Roy.

Roy.
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1816

Salve a tutti, avrei bisogno di sapere una cosa da chi ne sa meglio di me o che abbia avuto esperienze al riguardo. In sostanza ho firmato un contratto abitativo per studenti universitari della durata di un anno che scade a fine settembre. Nel contratto vi è un articolo in cui c'è scritto che per il recesso del contratto bisogna avvisare via raccomandata il proprietario di casa almeno due mesi prima la data in cui si vuole recedere dal contratto. Nell'articolo successivo viene riportato che il contratto a fine scadenza viene rinnovato tacitamente se non è stato presentata una disdetta da una delle due parti, senza specificare le condizioni in cui questa disdetta andrebbe fatta. Adesso il problema è che il contratto scade tra circa un mese, ma se dovessi chiedere il recesso del contratto la data minima sarebbe fine ottobre, quindi ci sarebbe un ulteriore rinnovo di contratto e il pagamento di un altro mese. Quello che volevo sapere è...la disdetta e il recesso sono la stessa cosa? Le condizioni di recesso di cui si parla nel primo articolo sono quelle a cui si deve sottostare per presentare la disdetta del contratto alla sua scadenza?



#2
Dameth

Dameth
  • Meth da Emeth

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25413

La differenza giuridica è che il recesso interrompe il contratto per volontà di una (o di entrambe) le parti possibilmente in ogni momento. Può essere soggetto a penali.

La disdetta invece si applica per quei contratti che normalmente hanno una durata definita ma è previsto un rinnovo automatico tacito.

In pratica la disdetta non interrompe il contratto ma lo fa arrivare alla scadenza.

 

Per i contratti di affitto tutto è statibilito dal codice civile

 

Cercando in google credo si trovi tutto.

Per esempio qua

https://www.elementarewatson.it/blog/disdetta-recesso-contratto-locazione/ 


Modificata da Dameth, 26 August 2017 - 09:57 AM.


#3
Roy.

Roy.
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1816

La differenza giuridica è che il recesso interrompe il contratto per volontà di una (o di entrambe) le parti possibilmente in ogni momento. Può essere soggetto a penali.

La disdetta invece si applica per quei contratti che normalmente hanno una durata definita ma è previsto un rinnovo automatico tacito.

In pratica la disdetta non interrompe il contratto ma lo fa arrivare alla scadenza.

 

Per i contratti di affitto tutto è statibilito dal codice civile

 

Cercando in google credo si trovi tutto.

Per esempio qua

https://www.elementarewatson.it/blog/disdetta-recesso-contratto-locazione/ 

Cercando in google ho trovato di tutto e di più, per esempio nel link che hai messo tu c'è scritto che la disdetta da parte mia andrebbe fatta tre mesi prima, in altre parti ho letto che non c'è bisogno di un preavviso così lungo ecc.

Volevo sapere soprattutto se senza specificare la modalità di disdetta nel contratto si possa aggrappare al fatto che nel recesso viene indicato una durata di due mesi con raccomandata, perché altrimenti nel contratto non viene indicato in che modo dovrebbe avvenire la disdetta alla scadenza del contratto.



#4
Dameth

Dameth
  • Meth da Emeth

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25413

Cercando in google ho trovato di tutto e di più, per esempio nel link che hai messo tu c'è scritto che la disdetta da parte mia andrebbe fatta tre mesi prima, in altre parti ho letto che non c'è bisogno di un preavviso così lungo ecc.

Volevo sapere soprattutto se senza specificare la modalità di disdetta nel contratto si possa aggrappare al fatto che nel recesso viene indicato una durata di due mesi con raccomandata, perché altrimenti nel contratto non viene indicato in che modo dovrebbe avvenire la disdetta alla scadenza del contratto.

Credo che in mancanza di accordi spcifici presi tra di voi faccia fede il codice civile, però magari potresti provare a parlarne col proprietario perché non so quanto questi termini siano vincolanti se le parti sono d'accordo...

Magari meglio aspettare il parere di qualche utente più ferrato in maniera legale...



#5
Roy.

Roy.
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1816

Credo che in mancanza di accordi spcifici presi tra di voi faccia fede il codice civile, però magari potresti provare a parlarne col proprietario perché non so quanto questi termini siano vincolanti se le parti sono d'accordo...

Magari meglio aspettare il parere di qualche utente più ferrato in maniera legale...

Il problema è proprio questo: il proprietario non mi permette di effettuare la disdetta se non due mesi prima dall'invio della raccomandata, quindi il contratto che mi scadrebbe a fine settembre si rinnoverebbe per un altro anno e dopo un mese ci sarebbe il recesso. Ma nonostante nel contratto non sia indicato nulla riguardo alla modalità di disdetta, lui insiste che disdetta e recesso siano la stessa cosa e che quindi io debba necessariamente avvisarlo due mesi prima.



#6
Dameth

Dameth
  • Meth da Emeth

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25413

Il problema è proprio questo: il proprietario non mi permette di effettuare la disdetta se non due mesi prima dall'invio della raccomandata, quindi il contratto che mi scadrebbe a fine settembre si rinnoverebbe per un altro anno e dopo un mese ci sarebbe il recesso. Ma nonostante nel contratto non sia indicato nulla riguardo alla modalità di disdetta, lui insiste che disdetta e recesso siano la stessa cosa e che quindi io debba necessariamente avvisarlo due mesi prima.

...mmm...sono giuridicamente diverse per quanto ne dica...a questo punto l'unica è la recessione dal contratto, probabilmente pagando una penale.

A questo punto non so se riuscirai ad avitare il rinnovo e non credo nemmeno ti convenga (economicamente parlando) andare in causa.

Vedi quanto ti costa la recessione e cerca di attivarti subito.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi