Vai al contenuto

Combattimenti nei comics vs mangaopinioni e pareri


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 20 risposte

#1
Hal Jordan

Hal Jordan
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 192

Salve a tutti.

Scrivo questo messaggio perchè ho da poco letto il mio primo manga (bleach) e quello che ho notato (forse mi sbaglio ?) è che i "combattimenti" sono gestiti in modo completamente diverso rispetto al comics americano (da cui io provengo).

 

Vi chiedo questo semplicemente per sapere se effettivamente sia così o è solo una mia impressione dovuto a quei 4/5 volumetti di manga che ho letto.

 

Nel comics è raro che un combattimento tra l' eroe e il nemico di turno duri più di 3/4 pagine e anche la conclusione dello scontro è abbastanza sbrigativa.

Cito l' esempio della "Guerra di Sinestro" in cui fondamentalmente inizia e finisce in 4 numeri. E il combattimento dura si e no una decina di pagine nel numero finale. Ed ho preso ad esempio un capolavoro del genere.

 

Voi cosa ne pensate ? 
Mi piacerebbe sapere, oltre la vostra idea sul quale preferite, anche il motivo per cui secondo voi c'è questa differenza.

 

 

 



#2
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 114314

non ho preferenze rispetto al genere ma rispetto al combattimento stesso.

 

Ci son combattimenti disegnati da Romita JR che sono una gioia.

 

ci sono combattimenti disegnati da Minagawa o da Murata che sono un godimento.

 

 

Dipende XD conta molto il dinamismo del disegnatore indubbiamente :sisi:



#3
Escher

Escher
  • ᕙ༼ ,,இܫஇ,, ༽ᕗ

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8384990

tendenzialmente, parlo per esperienza solo mia, i giapponesi so più fissati a mostrarti il combattimento come una partita di scacchi, con ogni combattente che ha le sue mosse e la sue strategia e ci stanno gli "spiegoni" per fa capì com'è possibile che l'uno o l'altro sia stato battuto

 

non parlo di dinamismo, che varia da disegnatore a disegnatore, ma proprio di filosofia dietro alle mazzate ed ai conseguenti tempi delle stesse.



#4
Hal Jordan

Hal Jordan
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 192

tendenzialmente, parlo per esperienza solo mia, i giapponesi so più fissati a mostrarti il combattimento come una partita di scacchi, con ogni combattente che ha le sue mosse e la sue strategia e ci stanno gli "spiegoni" per fa capì com'è possibile che l'uno o l'altro sia stato battuto

 

non parlo di dinamismo, che varia da disegnatore a disegnatore, ma proprio di filosofia dietro alle mazzate ed ai conseguenti tempi delle stesse.

 

credo che sia proprio questo il punto. Non solo con "spiegoni" ma anche il combattimento stesso è molto lungo (a volte inizia e nemmeno finisce nello stesso volume).

 

Quale dei due secondo voi rende di più come stile ?

Quale vi da più la sensazione di epicità ?



#5
Escher

Escher
  • ᕙ༼ ,,இܫஇ,, ༽ᕗ

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8384990

entrambi

 

l'epicità dipende dai personaggi, da come sono gestite le motivazioni dietro allo scontro e da come ci si arriva :sisi:



#6
Megane Zokusei

Megane Zokusei
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4904

I combattimenti nei comics delle Big Two non esistono, al limite volano due ceffoni, il più cruento che mi viene in mente in questo momento è quello tra Superman e Doomsday, anche quando Bane spezza la schiena a Batman o Hulk spacca si risolvono in poche pagine.

 

Penso sia più una scelta di comicscode, l'esaltazione o la resa grafica della violenza non è consentita tacitamente almeno in Marvel e DC già nelle mini Avatar il rosso si usa abbondante, nei manga non c'è questa attenzione o protezione del ragazzino.

 

E' come guardarsi un film con Van Damme e uno di Spencer&Hill, sono strutturati in maniera diversa.



#7
Motrini

Motrini
  • 本物

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 11684

Secondo me la questione trascende i combattimenti e deriva da un approccio differente nella sceneggiatura e costruzione delle tavole, che nei manga è molto più vicina agli storyboard cinematografici, con conseguente decompressione dell'azione e dei dialoghi.

Poi probabilmente pure Bleach è particolarmente "vuoto".



#8
The Fool

The Fool
  • The Red Beast

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 2506

Voi cosa ne pensate ?

Penso che un combattimento che dura 3 pagine non è un combattimento. Come se un incontro di boxe durasse 30 secondi. Sarebbe una pagliacciata e basta :asd:

#9
babil

babil
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21528

E' che nei comics in genere l'azione è più simile ad una rissa dove ognuno fa sfoggio di tutto quello che può fare e la cosa si risolve in fretta (non vedrai mai un intero numero dedicato solo ad un combattimento) perchè non deve togliere spazio alla trama ed al parlato.

 

I manga invece nascono proprio per enfatizzare il dinamismo e negli shonen, come già detto da qualcuno, si aggiunge la compenente del combattimento come una partita a scacchi oltre che degli "attacchi speciali" da usare o sconfiggere.

 

 

Penso sia più una scelta di comicscode, l'esaltazione o la resa grafica della violenza non è consentita tacitamente almeno in Marvel e DC già nelle mini Avatar il rosso si usa abbondante, nei manga non c'è questa attenzione o protezione del ragazzino.

 

I comics odierni non hanno proprio questo tipo di restrizioni (anzi, a volte esagerano anche; tipo l'orribile, e non necessaria, scena di Sentry che sventra Ares in Assedio).


Modificata da babil, 23 February 2017 - 10:00 PM.


#10
King Glice

King Glice
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4661
Cosa mi hai fatto ricordare.....

#11
Tufio

Tufio
  • Caotico Neutrale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 2688

La differenza è che i giappi lavorano ad autore unico che caca capitoli anche settimanali, usando personaggi e storie proprie con piena libertà creativa.

 

Gli americani sono diversi autori che lavorano insieme e/o si danno il cambio, hanno uno stile di disegno molto più dettagliato con tanto di colore che abbassa notevolmente il numero di pagine prodotte, usando personaggi/storie spesso altrui e totalmente consolidati su cui vige una libertà creativa molto limitata.



#12
Genocide

Genocide
  • RIP Nonno Stan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 114314

I combattimenti nei comics delle Big Two non esistono, al limite volano due ceffoni, il più cruento che mi viene in mente in questo momento è quello tra Superman e Doomsday, anche quando Bane spezza la schiena a Batman o Hulk spacca si risolvono in poche pagine.

 

Penso sia più una scelta di comicscode, l'esaltazione o la resa grafica della violenza non è consentita tacitamente almeno in Marvel e DC già nelle mini Avatar il rosso si usa abbondante, nei manga non c'è questa attenzione o protezione del ragazzino.

 

E' come guardarsi un film con Van Damme e uno di Spencer&Hill, sono strutturati in maniera diversa.

 

mmm a parer mio hai ricordi un pò strani e che son rimasti a 2000 anni fa :D

 

la scena di bane che spezza la spina dorsale a batman è questa

 

Bane_breaks_Batman.png

 

non mi sembra così violenta

 

 

 

ho visto di peggio anche solo nel batman della new 52

 

4061273-batman05rizz3npg20.jpg

 

 

 

stessa cosa dicasi lato marvel

 

1007831-scan0022.jpg

 

4317938-9475295217-19741.jpg

 

Sentry e la sua abitudine di strappare le persone

 

EO9EHIa.jpg

 

1313637-asvscarn.jpg

 

deadpool se non ti fa vedere le budella da ogni combattimento non è felice :D

 

Moore007.jpg

 

the-most-gruesome-injuries-deadpool-s-ev



#13
GymWolf

GymWolf
  • CagaCaxxo Seriale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 68153

emh ma bats nel primo disegno si sta trasformando in un pipistrello? cazz sono quelle manacce artigliate?

 

mi ricordo un po il cartone di spiderman quando si trasformava in ragno peloso...

 

sentrY mi sta già simpatico :sisi:



#14
Needle

Needle
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 56338

tendenzialmente, parlo per esperienza solo mia, i giapponesi so più fissati a mostrarti il combattimento come una partita di scacchi, con ogni combattente che ha le sue mosse e la sue strategia e ci stanno gli "spiegoni" per fa capì com'è possibile che l'uno o l'altro sia stato battuto

 

non parlo di dinamismo, che varia da disegnatore a disegnatore, ma proprio di filosofia dietro alle mazzate ed ai conseguenti tempi delle stesse.

penso anch'io la stessa cosa

 

in generale, nei marvel raramente ho visto bei combattimenti, ho visto pathos alle stelle, ma combattimenti belli raramente.. o forse mai



#15
Megane Zokusei

Megane Zokusei
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4904

 

mmm a parer mio hai ricordi un pò strani e che son rimasti a 2000 anni fa :D

 

la scena di bane che spezza la spina dorsale a batman è questa

 

Bane_breaks_Batman.png

 

non mi sembra così violenta

 

 

 

 

 

Non ho scritto che la scena con Bane è violenta ma che il loro scontro si risolve in maniera veloce, semmai ho detto che che per il comicscode, ora autoimposto dalle stesse case editrici, non è stata sviluppata quella cultura del combattimento che altre scuole fumettistiche hanno. E una cosa è una coltellata da un villain e un altro un protrarsi di cazzotti per più numeri come esaltazione della violenza, senza contare che un altro punto è chi fa cosa laddove Sentry è un personaggio negativo che si può permettere di spargere sangue mentre i buoni sono come Han Solo che spara per secondo.

 

E' vero che in parte per gli esempi che riporti qualcuno sgarra o si lascia prendere la mano ma molto fanno i colori a mille, la citata scena tra Doomsday e Superman non è inferiore a quella tra Cap e Iron Man se venisse disegnata con le tecniche di oggi.

 

Poi bisogna anche tenere conto dei tempi che cambiano, per un ragazzino del tempo un'Elektra trapassata dal sai poteva essere un'immagine forte quanto quella del Talons che pugnala Batman, più si alza l'asticella meno si trova scabrosa.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo