Vai al contenuto

Final Fantasy XV [Topic Ufficiale][PS4] Disponibile!


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 5318 risposte

Sondaggio: Che voto dai a Final Fantasy XV? (160 utenti che hanno votato)

Che voto dai a Final Fantasy XV?

  1. Votato voto 10 - capolavoro assoluto (21 voti [13.12%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 13.12%

  2. voto 9 - quasi perfetto (9 voti [5.62%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 5.62%

  3. voto 8 - un must have per gli amanti del genere (34 voti [21.25%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 21.25%

  4. Votato voto 7 - peccato, buon gioco ma con alcuni difetti (36 voti [22.50%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 22.50%

  5. voto 6 - senza infamia e senza lode (17 voti [10.62%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 10.62%

  6. Votato voto 5 - dovevano fare di più (17 voti [10.62%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 10.62%

  7. Votato voto 4 (o meno) - niente da fare, bocciato (26 voti [16.25%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 16.25%

Voto Gli ospiti non possono votare

#1
Iori85

Iori85
  • behold the prince of darkness

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 66416

AanWCKy.jpg
 

Final Fantasy 15 Deluxe Edition
Questa edizione include una copia del gioco, il film "Kingslaive" in Blu-Ray, custodia Steelbook e tre contenuti aggiuntivi da usare in-game. Nel momento in cui scriviamo, il prezzo non è ancora stato comunicato.
 
Prezzo: 89,99 euro 
 
01see21801754_01.jpg
 
Final Fantasy 15 Ultimate Collector's Edition
 
Prodotta in soli 30.000 pezzi venduti esclusivamente sullo store online di Square-Enix, questa edizione include oltre ai contenuti citati sopra anche un artbook da 192 pagine, un Blu-Ray aggiuntivo con la serie anime Brotherhood Final Fantasy XV, ulteriori contenuti in-game e una statuina di Noctis prodotta da Play Arts Kai.
 
01see21841920_01.jpg
 
Prezzo: 269,99 euro
 
Square-Enix ha pubblicato online il primo episodio della miniserie anime Brotherhood: Final Fantasy XV, incentrata sulle vicende dei protagonisti del nuovo capitolo della saga.
 

 
Kingslaive: Final Fantasy XV sarà un film in CGI in uscita nel corso del 2016
 



#2
Iori85

Iori85
  • behold the prince of darkness

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 66416

PV1.jpg
16kxfdt.png
35i7vi8.png
5TNyf.jpg
YEb2r.jpg
RdKle.png
hbbku.png
Tvc7D.jpg
CmY8m.jpg
vmLmW.png



#3
uvan

uvan
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1897
VIDEO
 
 

Modificata da Iori85, 12 June 2013 - 09:04 PM.


#4
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 140718

bene, ci riproviamo

 

si riparte da zero, ma ci dobbiamo ricordare alcune cose

 

- il trolling è vietato

- prendere in giro chi non è della stessa opinione è vietato

- disturbare il quieto procedimento della discussione è vietato

 

ed chi sgarra in questo topic 2.0 si prende due mesi di sospensione (salvo recidività, in quei casi si aumenta la sanzione) senza se e senza ma.

 

buon proseguimento.



#5
Amatias

Amatias
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 261

bene, ci riproviamo

 

si riparte da zero, ma ci dobbiamo ricordare alcune cose

 

- il trolling è vietato

- prendere in giro chi non è della stessa opinione è vietato

- disturbare il quieto procedimento della discussione è vietato

 

ed chi sgarra in questo topic 2.0 si prende due mesi di sospensione (salvo recidività, in quei casi si aumenta la sanzione) senza se e senza ma.

 

buon proseguimento.

In effetti avevano un po' esagerato con, soprattutto, Francy. Lui aveva ed ha un'opinione diversa da molti però alla fin dei conti ogni sua risposta era argomentata in base ai suoi gusti, quindi ci stavano tutte e infatti io dopo un po' ci ho smesso di discuterci (su alcuni aspetti) perché avevo capito che lui guardava e guarda FF XV con occhi completamente diversi dai miei.

 

Quindi, anche per gli altri, è inutile andare contro in modo ossessivo, se si hanno opinioni completamente differenti basta: chiudere la discussione e rispettarsi a vicenda. Fine OT (ho voluto dire la mia sulla questione, spero che non sia un problema).



#6
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 140718

diciamo che non è il modo migliore di iniziare, quello di fare un off topic :shifty:



#7
Guest_Fantasy FrancyeYe

Guest_Fantasy FrancyeYe
  • Gruppo: Ospiti

bene, ci riproviamo
 
si riparte da zero, ma ci dobbiamo ricordare alcune cose
 
- il trolling è vietato
- prendere in giro chi non è della stessa opinione è vietato
- disturbare il quieto procedimento della discussione è vietato
 
ed chi sgarra in questo topic 2.0 si prende due mesi di sospensione (salvo recidività, in quei casi si aumenta la sanzione) senza se e senza ma.
 
buon proseguimento.

Concordo in pieno :)
 

In effetti avevano un po' esagerato con, soprattutto, Francy. Lui aveva ed ha un'opinione diversa da molti però alla fin dei conti ogni sua risposta era argomentata in base ai suoi gusti, quindi ci stavano tutte e infatti io dopo un po' ci ho smesso di discuterci (su alcuni aspetti) perché avevo capito che lui guardava e guarda FF XV con occhi completamente diversi dai miei.
 
Quindi, anche per gli altri, è inutile andare contro in modo ossessivo, se si hanno opinioni completamente differenti basta: chiudere la discussione e rispettarsi a vicenda. Fine OT (ho voluto dire la mia sulla questione, spero che non sia un problema).

Grazie Amatias :)

hKHq5SP.jpg

3qaQegT.jpg

Trailer voti (occhio contiene molti spoiler il video dei voti)

"

Posto l'Omen trailer, per il nuovo topic ufficiale B-)

"

Episodi Brotherhood Final Fantasy XV
(Serie completa sub-ita)

jY4Y1Z6.jpg

Spoiler

 

The English Voice cast trailer

Spoiler

 

 

Recensopinione finale 

 

Premessa:

 

Allora, incomincio dicendo che sarà davvero molto lunga da leggere.

Quindi chiedo che venga letta solo da chi è veramente interessato alla mia opinione, e quindi accettandola come tale. (quindi quest’opinione non nasce con l’intenzione di aprire dei dibattiti su di essa)

 

Chi non è interessato, per un motivo o per un altro, non perda tempo a leggerla.

Inoltre, è meglio non quotarla, visto che sarà piuttosto lunga

 

+ le valutazioni che assegnerò verranno scritte a parole, e non valutate di soli numeri. Questo perché ritengo impossibile valutare una cosa qualunque descrivendola solo con dei numeri. 

 

Detto questo, incominciamo.

 

Prefazione:

 

Quella che farò adesso, potrebbe essere solo una mia congettura, ma che allo stesso tempo ritengo che  possa avere, effettivamente, un fondo di verità.

Forse sarà insolito incominciare in questo modo, ma pongo l’occhio, inizianto tale recensione, sulla fine del suddetto gioco. E in particolar modo agli studi che hanno collaborato alla realizzazione di ciò. (un dettaglio che forse a molti potrebbe essere sfuggito, o magari neanche interessato perché considerato ininfluente)

 

oUjQP88.png L7X8L0C.png zOLLat2.png

EctovTT.png 0gItSAZ.jpg

 

Ed altre ancora, come Digital Media Lab., A attic, D3D, Eidos Shanghai, Flame Hearts, Hexa Drive, Imagica DigitalScape, HYDE, Mox-Motion, MOZOO inc., MUTAN, PlusMile, Zucun Laboratory, bireline studios (o una cosa del genere), tuetue Konbinato, Zingu pharmaceutics inc., DandeLionAnimationStudio, LLC., image engine visual effect animations, Marza animotion planet, The Monk studios, Photon Arts, toneplus, brickworks, Retop enterteinment, Arribe enterteinment, ATTIC inc., force wick, Shangri-La inc., SoundtRec, Unique Note, più altre 2 o 3 che erano in giapponese (o non erano ben leggibili).

Per un totale di 41 (circa) contratti con terze parti per la realizzazione del gioco. (senza contare gli studi che hanno collaborato alle musiche)

 

Un numero molto folto. Ed ogni studio ha realizzato (probabilmente) parte di esso, lasciando poi la gestione, e l’ordine, del tutto al team di Tabata (Buisness Division 2). (infatti, se non ricordo male, la xpec dovrebbe essersi occupata, in teoria, del capitolo 12 se non mi sbaglio)

Questo già da solo, senza contare le innumerevoli dispersioni, cancellazzioni, dubbi, e problemi che si è trascinato l’idea del gioco per 10 anni (che all’epoca del 2006 era solo un concept), basta per farsi un’idea di una delle maggiori problematiche che alla fine ha riscontrato il titolo finale.

(quando di solito, il team di qualunque gioco, spesso e volentieri, si lascia aiutare da altri piccoli studi, ma di solito non sono mai cosi folti da superare i 5 o i 10 team, e a memoria non ricordo un altro gioco per la quale ci è voluta cosi tanta mano d’opera per la realizzazione di un gioco)

Per molti potrebbe non essere rilevante, ma invece lo è, ed anche molto. Visto che un team generalmente quando si dà una tabella di marcia, e lavora su un progetto, di solito non lasciano che parti del loro progetto (in questo caso molte di esso) vengano realizzate su commissione da team esterni, per poi essere approvate, inserite, o poi scartate perché giudicate non pertinenti o non necessarie.

In sintesi, sullo stato del progetto in generale, è questo quello che è accaduto (più o meno secondo me).

Detto ciò, passiamo all’analisi dell’universo di Final Fantasy XV (cosa assai altrettanto importante da fare, ma che in molti potrebbero aver ignorato, visto che alcuni possono credere che tali parti siano solo frutto di marketing del gioco, ed in parte è cosi, perchè di solito con i medium che hanno bisogno di molta pubblicità per vendere come i videogiochi capitano spesso operazioni di questo tipo, ma in questo caso tale operazione è stata gestita un po’ diversamente)

Poiché, ogni parte dell’universo di Final Fantasy XV (e non tanto i giochini mobile), come film e anime, sono assai fondamentali alla comprensione generale più ricca e coerente dell’opera stessa del gioco.

Tanto che potevano (o dovevano, salvo scelte di gestione differente dei diversi media e del team stesso) tranquillamente fare parte del gioco stesso. (soprattutto il film, prologo del gioco, un tempo, quando ancora era diverso dal risultato attuale, pensato come parte stessa dell’inizio del gioco, divenuto poi film a causa dei tempi necessari alla realizzazione di tali eventi e scenari con l’engine del gioco, a detta di Tabata più si un anno, e forse anche di più).

 

Atto I: Brotherhood Final Fantasy XV

 

Brotherhood è una serie anime ideata e realizzata nel periodo della prima demo del gioco, Episode Duscae.

L’idea alla base dell’anime è qualla di darci un’approfondimento, e dei background, sulla storia di Noctis e dei suoi amici.

L’anime diviso in 5 episodi + 1 extra di Luna (più delle mini scene che un episodio vero e proprio), è realizzato abbastanza bene, e dà un’idea molto interessante e curata (arricchita di dettagli) del passato di Noctis, Ignis, Gladio, Prompto e Luna. Dandoci cosi modo di conoscere il loro passato, e il loro ruolo all’interno dello spazio della trama del gioco. (per quanto quest’ultima sia incentrata esclusivamente sulla storia, gli eventi, e i fatti che riguardano Noctis a detta degli sviluppatori)

 

Pro:

1: è una mini-serie che si lascia guardare ben volentieri, dando perdipiù un’interessante background ai protagonisti del gioco

2: è stata distribuita gratuitamente tramite YouTube (nonostante l’extra di Luna sia nelle versioni DVD, anch’esso si trova su YouTube)

 

Contro:

1: gli episodi sono corti (circa 10 minuti ciascuno)

2: il background fornito negli episodi, non è un background completo per alcuni personaggi

 

Valutazione: Buono (7)

 

Ritengo che sia stata ben concepita, dopotutto. Tuttavia, questa potrebbe essersi rivelata un’arma a doppio taglio, poiché se il background che ci viene fornito dei personaggi può risultare altresì interessante o sufficente, ciò può  inevitabilmente far crescere curiosità nelle persone per ciò che la storia del gioco stesso può rivelare (per quei personaggi), cosa che sfortunatamente non rientrava nei piani del Team BD2 di Tabata. (visto che ha voluto rendere la storia del gioco Noctis-centrica)

Sarebbe interessante se, visto che è di un Universo di cui stiamo parlando, se in futuro realizzasserò un’altra serie anime dedicata al gioco. Per raccontarci in modo differente il background di altri personaggi principali e/o anche secondari, o anche per i villan per esempio.

 

Atto II: Kingsglaive Final Fantasy XV

 

Film prologo realizzato interamente in CG.

Inizia narrando la storia di Eos in quell’epoca, introducendoci al conflitto tra Niflheim e Lucis.

Il film è stato realizzato per molteplici scopi:

1: per narrare l’inizio del gioco, e quindi narrarci i primi atti che hanno dato origine all’inizio della storia del gioco. E per introdurci a quello che vivremo nelle primissime fasi del gioco.

2: è stato realizzato come, potremmo dire, “scelta di ripiego”. Nel senso che, stando alle parole dello stesso Tabata, per realizzare in-game tutto quello che avviene nel film (con il loro Luminous Engine), dalla città lussureggiante e viva di Lucis, a quella distrutta e in rovina della stessa, con tanto di battaglia epica al seguito, ci sarebbe voluto sicuramente più di 1 o 2 anni in più. (solo per realizzare quello)

Ed anche questo, come già detto precedentemente, può tranquillamente dirvi come stavano messi in fatto di tempistiche e gestione dei tempi e del tutto.

3: probabile primo tassello per giustificare la loro scelta di realizzare un Universo multimediale del suddetto capitolo. (in seguito accompagnata da anime e minigiochi)

Poiché la loro idea di realizzare un film con l’inizio del gioco, risale più o meno già dal 2013/14 (se non ricordo male). Nonostante poi sia uscito prima l’anime del film, l’anime (oltre che fatto anch’esso su commissione) ha richiesto sicuramente molto meno tempo di realizzazione.

Detto questo, il film ha una trama molto interessante, oltre ad avere una CG davvero spettacolare. E le battaglie alle quali assistiamo nel film sono davvero molto adrenaliniche ed emozionanti.

Non starò qui a fare un’analisi approfondita del tutto, altrimenti non finirei più. Quindi mi limiterò ad elencarne pregi e difetti, per me.

 

Pro:

1: ottima introduzione per la storia del gioco. Difficilmente si poteva fare meglio di cosi.

2: CG davvero superba. Rasenta il fotorealismo.

3: sonoro davvero melodico ed incalzante, quando necessario

Extra: buona realizzazione del doppiaggio italiano, ed ottimo quello americano.

 

Contro:

1: alcuni personaggi nella pellicola hanno poco tempo per dire la loro, ne risultano quindi schiacciati dalla trama e dagli eventi.

2: il film (sbandierato come standalone), in realtà non lo è. Poiché, visto che si tratta di un prologo, non ha un “vero finale chiuso”, visto che si deve ricollegare necessariamente con il gioco.

3: se visto solo come film “standalone” e non come prologo, il film risulterà essere essenzialente un concentrato di scene che vanno da una prima metà più discorsiva ed una seconda metà molto più veloce ed adrenalinica, accompagnata da molta azione.

Se viene visto nel modo sbagliato, risulta essere solo come una lunga cutscene

 

Valutazione: Distinto (9)

Audio: Buono

Trama: Sufficiente

Grafica: Ottimo

 

Il film si distingue soprattutto per la sua componente tecnico-grafica. Inoltre sa intrattenere lo spettatore con delle scene d’azione davvero esaltanti con un accompagnamento sonoro davvero buono.

Il problema più grave che può affliggere la pellicola è probabilmente il modo in cui è stata pubblicizzata (come film standalone non necessario ai fini della trama del gioco)(cosa che può valere solo per il modo in cui hanno deciso di costruire alla fine il gioco) e soprattutto il modo in cui essa può essere recepita da alcuni. E cioè solo come una lunga cut-scene prologo del gioco.

 

Atto III: I minigiochi legati a Final Fantasy XV

 

Nel realizzare questo Universo, la BD2 ha avuto l’idea di realizzare dei minigiochi ricollegati al gioco stesso del XV. Uno di questi solo come riferimento ad un vecchio gioco passato (KING'S KNIGHT -Wrath of the Dark Dragon, non ancora uscito), un altro collegato al minigioco del pinball del mondo di Eos nel XV (Justice Monster V), ed infine un altro minigioco (più o meno) realizzato in origine come bonus pre-order, e che in seguito verrà rilasciato pubblicamente e gratuitamente per tutti il 1° Marzo, e cioè A King’s Tale Final Fantasy XV.

 

Justice Monster V

 

Partiamo con il primo annunciato. Un gioco carino da fare ogni tanto ma che, come molti altri minigiochi che si trovano nell’App store o su Google PlayStore, alla lunga stancano e annoiano.

L’idea era carina, ma evidentemente non ha convinto molto il pubblico (e forse non ha convinto neanche loro, visto la loro cessazione di servizio cosi prematura, neanche mezzo anno credo).

Se è vero che all’inizio ci credevano un pochino, visto che sono stati realizzati gadjet a tema e addirittura una soundtrack da comprare a parte, dopo il loro dietrofront credo che tale interesse sia svanito come una bolla di sapone al vento.

 

Valutazione: insufficiente/sufficiente (più o meno tra 4/5 e 6)

 

Realizzato con basse pretese e aspettative, e con gli unici obbiettivi di intrattenere un po’ i giocatori (pubblicizzando d’altra parte anche il gioco stesso del XV), Justice Monster V riesce a ricamarsi un piccolissimo spazio tra i milioni di minigiochi per smartphone, ma risultando allo stesso tempo come qualcosa di assolutamente non incisivo e/o interessante per la maggior parte dei giocatori mobile.

Un’App carina da fare una volta ogni tanto, per passare giusto qualche minuto di tempo, ma nulla di più.

 

KING'S KNIGHT -Wrath of the Dark Dragon 

 

Non pervenuto…..

Al momento risulta essere solo citato nel gioco di Final Fantasy XV dai 4 protagonisti che ci giocano ogni tanto andando a dormire nelle roulotte, ma a differenza di Justice Monster V che può essere giocato nel gioco di Final Fantasy XV, questo non lo è.

 

A King’s Tale Final Fantasy XV

 

Minigioco molto simile ad un piacchiaduro a scorrimento (con lo stesso stile pixel del genere degli anni 90).

Si tratta di un gioco extra, rilasciato in origine solo sotto preorder del gioco base da gamestop (ma in seguito rilasciato gratuitamente ovunque), dove troviamo Regis raccontare, più o meno, le sue avventure passate 30 anni prima con i suoi amici, al piccolo Noctis.

Il minigioco, pur essendo corto, è realizzato piuttosto bene dopotutto, racchiudendo in sè un’esperienza diversa dal solito, ed anche molto carina.

 

Valutazione: Buono (7)

 

Un minigioco abbastanza ispirato (grazie anche al suo stile retro anni 90) e con basse pretese e aspettative, che rende partecipi i giocatori di una simpatica e/o interessante esperienza sotto forma di un racconto narrato.

Sicuramente da provare almeno una volta. 

 

Atto IV: Final Fantasy XV

 

Prefazione: From Versus to XV

 

C’era una volta, molti e molti anni fa, in un’epoca diversa da questa, un gioco annunciato da un concept.

 

Annunciato insieme ad altri 2 giochi, in una generazione senza smartphone o cellulari touch-screen, il suddetto gioco, nato come concept, cominciò ad evolversi esponenzialmente nella mente del suo ideatore.

 

E l’ambizione e le infinite idee dello stesso creatore, alimentarono tale evoluzione rendendola instabile, perdendo il suo stesso focus, e diventando qualcosa di esponenzialmente più grande di quanto avesse potuto mai immaginare lui stesso.

 

A causa di ciò, neanche il suo creatore seppe spiegare al suo team in modo semplice o schematico tutto ciò che il gioco era diventato, confondendo ripetutamente le idee dell’intero team.

 

Secondo la mente del suo creatore, il concept divenuto gioco, sarebbe potuto diventare anche una trilogia, o persino un musical, ma tale ambizione fini con lo sfumare dal veloce scorrere del tempo e delle generazioni avvenire.

E parti di tali ambizioni risultavano essere anche la realizzazione tecnica più verosimile tra CG e Gameplay, in modo che entrambe avesserero la stessa eccellenza tecnica e grafica. (e questa è un’ambizione che permane nel suo piccolo anche nel gioco finale, che abbiamo avuto modo di giocare)

 

Le sue smisurate ambizioni creative sostituirono il suo ruolo di director del progetto, perdendosi nel veloce scorrere del tempo, tra mille idee e mille ipotesi, nella cieca ambizione di trovare una sorta di perfezione. (quasi come l’ossessione di Thorin per l’Arkengemma o per l’oro di Erebor, però dal punto di vista creativo, come un’ambizione cieca di creare qualcosa di assolutamente perfetto)

 

Quando la generazione cambiò, e lo stesso creatore si rese conto di quanto eccessive fossero le sue ambizioni, si rese infine conto di come di fatto abbia commesso un madornale errore. Ma ormai era troppo tardi.

 

I grandi capi capirono che la loro pazienza era ormai mal-riposta verso un creativo che aveva perso se stesso nelle sue stesse ambizioni, nel facile compito di realizzare un gioco nato da un semplice concept.

 

Cosi il creatore venne allontanato dal suo stesso e ambizioso progetto.

 

Fù cosi sostituito da un altro director, che già in passato collaborò con lui.

 

Il nuovo director era stato assegnato con un solo obbiettivo, fare uscire il gioco.

 

Realizzò un nuovo team, prese dimestichezza con un nuovo engine, che venne realizzato insieme allo sviluppo stesso del gioco. Diede una nuova impronta al progetto, grazie alle sue idee e alle idee del suo team.

 

Da quel momento in poi, il creatore del concept non si fece più sentire sotto il nuovo nome del nuovo progetto nato dal suo concept. Non venne più menzionato, e il nuovo team prese le distanze dal parlare di cosa realisticamente avesse realizzato di tale concept. (visto che non aveva ancora realizzato molto)

 

Il creatore originario venne ri-assegnato (o ricollocato) verso altri progetti, mentre il nuovo director (prendendo per buono alcune cose del concept passato come i protagonisti, ovviamente modificati sia nell’aspetto, quanto nel carattere), modellò il nuovo gioco inserendo tutte le sue esperienze passate nei suoi precedenti progetti, ed in più ascoltò le idee del proprio team e dei fan, in modo da inserire parzialmente e nei limiti tecnici che avevano, tutto quello che avevano in mente.

 

Ed è cosi infine che nacque l’Universo (ideativo/creativo/multimediale) del nuovo progetto. Da precedenti idee(del vecchio concept, in piccolissima parte), da nuove idee (le idee del team e dei fan, di inserire minigiochi, hobby, chocobo, ecc…..), e da compromessi tecnici e/o di tempistiche (il film per Insomnia).

 

E dopo molti anni, e dopo più di un’intera generazione passata, il nuovo progetto nato dalle ceneri ideative del vecchio progetto, venne infine alla luce.

In seguito, verrà ricordato (probabilmente) come uno dei progetti più attesi, più difficili, più controversi, più  sfortunati, e più maledetti mai stati concepiti.

Oltre che uno dei Final Fantasy più ambiziosi di sempre. (secondo probabilmente solo alla Compilation di Final Fantasy VII)

 

Il gioco:

 

Allora, ci sono molte cose che si possono dire ma, nel mio auto-limitarmi, cercherò di essere il più schietto o sintetico possibile. (ovviamente descrivendo l’esperienza vissuta)

Il gioco, già dalle sue primissime fasi, offre un open world davvero notevole, sia nella vastità e sia nel colpo d’occhio niente male (appagato soprattutto da una luminosità davvero eccellente).

La trama ha un inizio, potremmo dire, che và dall’incandescente al tiepido. Questo è uno di quei fattori che il nuovo director dell’opera Tabata ha voluto portare nel titolo. (e metterò sotto spoiler il motivo e la descrizione di tale scelta iniziale)

 

Attenzione, spoiler trama del gioco:

 

Spoiler

 

Da un altro lato, però, c’è comunque una scena molto interessante e potente (o emotiva) nel primo capitolo del gioco

Spoiler
Una scena che verrà apprezzata ancora maggiormente sia se si è visto il film precedentemente, e sia nelle fasi finali dell’avventura.

 
Spoiler

 

Detto questo, dopo un corto prologo, si passa ad un’inizio decisamente tiepido, che ha come unico scopo il senso di naturalezza e “normalità”, senza tensioni ed in completa sciltezza.

Ma la situazione cambia alle fine di questo primo capitolo, e potremmo dire il vero inizio dell’avventura.

Il secondo capitolo rappresenta l’inizio dei compiti che porteranno al riconquistare il proprio regno.

Da questo momento in poi, lo scopo principale di Noctis e dei suoi amici è quello di ottenere i poteri necessari per sconfiggere l’impero. Tuttavia, come accade spesso e di consueto, le condizioni e gli eventi trascinano i protagonisti verso qualcosa di molto più complesso di quanto si erano prefissati, ma mantenendo ben saldo anche il loro obbiettivo finale, dopotutto.

I capitoli della prima metà rappresentano la transizione tra ciò che devono ottenere, ciò che devono conoscere, e su come imposteranno il loro percorso di conseguenza (più o meno, visto che verranno trascinati dagli eventi anche in situazioni parecchio pericolose).

In questo vorrei fare una piccola parentesi, per come avrei impostato tali eventi:

 

Spoiler trama

 

Spoiler

 

La trama comincia poi ad acquistare un nuovo obbiettivo dai capitoli 4, 5, e 6, altro obbiettivo che si aggiungerà ai loro già precedenti obbiettivi, e che di conseguenza li porterà nella seconda metà del gioco, esattamente dal capitolo 9. Da quel momento in poi la trama si riverserà come in un fiume in piena, fino a trasportarti inevitabilmente agli eventi dell’epilogo del gioco.

Tuttavia, gli sviluppatori hanno “trovato” un metodo per farti completare tutto quello che uno può essersi lasciato alle spalle durante il cammino.

Da qui creo una nuova parentesi, sempre spoiler sulla trama:

 

Spoiler

 

Quindi, ricapitolando, per me ci sono diversi punti che danno spessore alla trama (cioè la storia e il destino di Noctis), che sono rispettivamente per me, i capitoli 0 (l’opening in CG), fine capitolo 1, capitolo 2, capitolo 5, capitolo 6, capitolo 8 (solo la fine), capitolo 9, capitolo 12, 13, e 14.

Ma i “veri apici” della trama sono rispettivamente, per me, i capitoli 0, 9, e 14.

P.S.: Se uno non è interessato alla sola storia di Noctis, è altamente probabile che non sarà in quasi alcun modo interessato al gioco stesso. (indipendentemente che sia standard o GOTY edition, nonostante quest’ultima se verrà, perché con Square Enix niente e certo, aggiungerà indubbiamente quelle cose extra di Ignis, Gladio e Prompo che, indubbiamente, potrebbero essere molto interessanti o rivelatorie, ma il succo della trama, di fatto, non cambierà)

 

Sidequest:

 

Il mondo di Eos e ciò che offre, è davvero notevole dal punto di vista visivo. Sfortunatamente non si può dire certo lo stesso per le quest, dove è evidente su quale tasto hanno puntato, e cioè sulla quantità.

Il loro unico e vero obbiettivo per le sidequest, credo fosse quello di far visitare il mondo di gioco al giocatore (per un qualsiasi motivo, letteralmente qualsiasi). Ergo, hanno puntato esclusivamente sulla quantità, e per niente sulla qualità (salvo rarissime eccezioni).

Se fossero state sfruttate con almeno un minimo di criterio in più del semplice, “prendi questo, porta quello, e ciao” (cosa che tra parentesi capita spesso nelle sidequest dei jrpg in generale, ma dove almeno il più delle volte in diversi jrpg si prova un minimo a contestualizzare meglio il compito, magari arricchendolo con lore anche secondaria o terziaria rispetto alla trama principale, ma nel caso di Final Fantasy XV è praticamente evidente che non è cosi).

Per questo ritengo che il loro vero, e forse unico scopo, sia quello di un pretesto per vedere il mondo.

Mentre le cacce sono molto classiche, e per niente articolate. (salvo alcune, come quelle dei dungeon dove puoi entrare solo di notte, o dei mostri che appaiono solo in determinate condizioni, come di notte, o nei giorni di piaggia).

Sono carine da fare, e alcune davvero molto interessanti (tipo quella del muro diabolico di livello 75), e soprattutto sono utilissime per raccimolare soldi in fretta. (anche rivendendo i materiali ottenuti sconfiggendo i nemici per strada).

Mentre le altre side-quest (apparte quelle di Cid per le armi potenziate, o quelle di Cindy per la Regalia), come già detto, sono solo un puro e semplice pretesto.

 

Resoconto: 

 

Final Fantasy XV è (comunque) un buon gioco, nonostante venga criticato anche giustamente per le numerose scelte “opinabili” (o folli) degli sviluppatori, ma talvolta esagerando inevitabilmente e quindi demolendolo completamente.

Le critiche maggiori (e forse le più rilevanti) sono sul fattore trama, per la quale gli sviluppatori hanno optato per uno sviluppo piuttosto insolito, e completamente differente da qualunque altro JRPG. (provando forse, goffamente, ad imitare i canoni dei più comuni RPG occidentali, ma semi-fallendo)

 

La trama del gioco, se la vediamo nell’ottica di chi lo ha costruito (e cioè di cosa hanno voluto raccontare), può ufficialmente dirsi completa (in virtù del fatto che per loro, Tabata e BD2, la trama è solo la storia di Noctis).

 

Tuttavia, visto che la trama di solito in un JRPG qualunque ha come punti cardine molti aspetti di molti punti di vista, talvolta di altrettanti personaggi, viene quasi naturale (se non ovvio) incominciare il gioco di Final Fantasy XV, credendo di trovarsi di fronte ad una trama classica da jrpg appunto, ed in più con un sistema da action-jrpg e non da JRPG classico (visto che è completamente votato all’action), ed è cosi che moltissimi hanno sbagliato da subito l’approccio al gioco. (non per colpa loro eh, ma per colpa di chi da sviluppatore non è stato in grado di comunicare il vero sentiero scelto dalla narrazione del gioco, verso gli utenti che si aspettavano, appunto, un’altra storia da JRPG classico, anche se action)

 

Per questo la trama in Final Fantasy XV è più difficile da comprendere (appieno) nella sua semplicità. Perché la trama è solo il succo della storia (nonché la sua stessa base e il suo stesso apice, rappresentati entrambi dal destino di Noctis), mentre il resto delle informazioni su determinati personaggi o su particolari situazioni come preziosi dettagli della stessa trama, o della lore, vengono tutti nascosti (mentre altri addirittura vengono volontariaamente omessi, con la loro “geniale idea” dei DLC) in mezzi usati dal team di sviluppo nel gioco, come giornali, radio, conversazioni tra NPC, o le varie cosmogonie.

 

A causa di ciò, il gioco perde l’impostazione di trama che (di solito) accomuna tutti i JRPG (e molti altri giochi in generale), e cioè i punti di vista diversi dei personaggi.

 

Ed il team di Tabata e co. ha fatto tutto questo solo per “dimostrare” (o provare) di essere in grado di realizzare qualcosa di diverso, sempre e comunque, anche a costo di distruggere i capisaldi di una corretta narrazione in un determinato genere di gioco (ormai base portante di quel genere da moltissimi anni).

 

Per questo, forse (a questo punto), sarebbe meglio approcciare Final Fantasy XV più come un action-JRPG orientale che prova a fare l’action RPG occidentale, ma riuscendoci (praticamente) solo a metà (più o meno).

 

Per fortuna, in un mare di scelte folli e/o interessanti e/o insensate, almeno la storia di Noctis risulta essere carina, coerente (più o meno) con se stessa e interessante, nonostante tutto.

(tenendo sempre conto di quelli che considero gli apici della stessa, e cioè i capitoli 0/6/9/12/13/14)

Infatti il finale del gioco è qualcosa che mi ha davvero colpito in modo positivo. Quella che definirei a mani basse una degna conclusione. (nonostante tutto)

 

Conclusioni:

 

Siamo infine giunti alle mie ultime conclusioni finali sul gioco a noi presentato.

 

Inizio con il dire che è lontano dall’essere un gioco perfetto ma, allo stesso tempo, è altresi lontano dall’essere il gioco orribile, perché non è assolutamente cosi, per fortuna.

 

Quindi, per me, Final Fantasy XV rappesenta una via di mezzo.

 

Cioè, una bella idea sulla carta (in generale forse anche per la seplicità del contesto della trama, che ha il pregio di non essere eccessivamente contorta) ma, sfortunatamente, con una pessima gestione della stessa.

 

Le scelte opinabili (per non dire folli) degli sviluppatori, hanno segnato indubbiamente il titolo in toto.

Poiché tali scelte possono altresi essere viste o come un segno di coraggio sconfinato (al limite dell’esagerazione), o come un segno di stupidità incredibile da parte degli stessi (ai limiti della pazzia).

 

Potremmo sicuramente dire che il team si è indubbiamente impegnato in tale opera, e che Tabata e co. ci hanno messo tutta la loro buona volontà nel realizzarlo e soprattutto nel portarlo a termine (visto che è sempre stato il suo primo obbiettivo assegnatoli dopotutto), tuttavia, la buona volontà da sola non basta a realizzare in modo ottimale un’opera o un prodotto. (soprattutto se si hanno idee folli, e soprattutto poca esperienza nel genere degli openworld, come in questo caso, e si vede)

 

Cosi come non basta essere esperti nel realizzare una cosa, se poi non hai i mezzi o le idee per metterla in atto tu stesso. (come può accadere in altri casi)

 

Ed è per questo che, nonostante tutta la buona volontà del mondo del team, il titolo non brilla particolarmente per ciò che di fatto dovrebbe brillare, lasciando scoperti alcuni aspetti cruciali.

 

Ora non mi metterò a fare un’elenco di tutto quello che è giusto, o tutto quello che è sbagliato, anche perché difficilmente si potrebbe fare un’analisi dettagliate in poche parole di tutto.

 

Quindi mi limiterò ad elencare quali sono i pregi, e quali i difetti, per me (in modo molto soggettivo):

 

Pro:

 

OST- davvero incredibile, notevole e sublime. Difficilmente si poteva fare meglio di cosi. (davvero)

 

Battle Sistem: molto dinamico, ed incredibilmente fluido. Riesce ad incollare allo schermo anche nelle battaglie casuali, grazie all’incredibile velocità dei movimenti, e le numerose combinazioni di parry, combo, e attacchi combinati con gli alleati.

 

CG: questo è sempre stato uno dei cavalli di battaglia di SE, e qui non si smentisce. In questo capitolo però sono davvero poche, ma quando le vedi, riconosci subito che qualcosa di molto importante sta avvenendo nel gioco (creando esattamente quel senso di meraviglia del passato). Quindi, in questo caso, è il caso di dire che sono poche, ma molto buone.

 

Monster design: una qualità che forse non tutti hanno considerato nella loro valutazione. Il bestiario del gioco brilla per esteticità e per l’occhio al dettaglio (anche quello più piccolo). Sinomino di uno studio molto ricercato in termini di realizzazione estetico/fisica di ogni creatura che, in questo capitolo, sembrano diventare davvero molto realistici. (attingendo inoltre ispirazione  dagli splendidi disegni originali di Amano, tratti da vecchi capitoli come Final Fantasy I o V)

 

Siderei (summon): probabilmente tra le più potenti e maestose realizzate tra i Final Fantasy. Nel gioco sono divinità che, donando il loro potere, possono venire in soccorso dei protagonisti in caso di difficoltà, ma….

 

Cast/Protagonisti: il rapporto realizzato dagli sviluppatori per i 4 amici è davvero molto verosimile e ben curato (nonostante tutto). Il senso di avventura e scampagnata realizzato per tale scopo, riesce ad immeggerti nei loro interessi, nelle loro paure, e nelle loro curiosità. Ignis, Prompto e Gladio sono i pilastri di amicizia che, oltre a sorreggere Noctis nelle difficoltà, lo aiutano a crescere e in qualche modo anche a maturare, insegnandoli indirettamente o direttamente quante cose al mondo può realizzare.

 

Openworld (mezzi di trasporto): nell’immenso openworld del gioco ci sono diversi modi per vagare nel mondo. Si può girare con la Regalia, in groppa ad un Chocobo, oppure a piedi.

Per questo sono felice nel constatare come la Regalia sia stato reso un mezzo davvero comodo per passare intranquillità anche diversi minuti di viaggio, grazie ai meravigliosi paesaggi che il mondo di Eos sà regalare, e grazie anche alla radio con le musiche dei vari Final Fantasy (che strappano talvolta lacrime di nostalgia).

Ma anche i Chocobo sono realizzati e curati davvero altrettanto bene. Sono utilissimi per visitare meglio tutto il mondo di gioco, e per arrivare più velocenmente in aree come i dungeon del mondo e non solo.

 

Openworld (Eos): il mondo di gioco ha un’esteticità davvero incredibile, forte anche di una luminosità davvero quasi foto-realistica. Non per niente il Luminous engine riesce a gestire in modo egregio le fonti di luce, tuttavia….

 

Trama: semplice e non complessa. Provando ad essere “innovativa”, per fortuna riesce a regalare delle emozioni nei momenti più concitati (come solo i Final Fantasy sanno fare). A dimostrare ciò, gli eventi dei capitoli 9/13/ e 14 sono probabilmente i più emotivi del gioco.

 

Cast/l’antagonista: una figura di spicco che è stata trattata con i guanti di velluto dal team. Questa figura ha avuto, per fortuna, molto spazio all’interno della trama del gioco, spiegando anche le sue motivazioni e in parte il suo martirio.

 

I dungeon (tranne quelli delle porte): sono realizzati con molta cura, anche certosina talvolta, ed ognuno di loro e diverso dall’altro. In uno si scivolerà per il ghiaccio, e in un altro si scalerà un vulcano, e in un altro si verrà trasportati dalle correnti d’acqua. Davvero molto curati, oltre che ben realizzati.

 

Sistema di sviluppo (ascension): davvero ricco e sfaccettato. Apre a molte possibilità di sviluppo, però…

 

Magie: bombe realizzate tramite l’energia naturale assimilata dalle fonti sparse nel mondo e condensata/mescolata in un’ampolla. Sono davvero potenti e spettacolari, e inoltre si possono combinare i 3 elementi fuoco, ghiaccio e tuono, insieme agli oggetti, per realizzare molte combinazioni devastanti, ma….

 

 

Contro:

 

Openworld (Eos): Tuttavia, nonostante il mondo sia davvemo maestoso da vedere, purtroppo ach’esso soffre di 2 problemi. Il primo sono i muri invisibili (talvolta eccessivi o non necessari) come l’infinità di cespugli messi lì appositamente per ostacolarti senza farti proseguire. Il secondo, e forse più importante, collide con le “opinabili” scelte del team (per non dire brillanti idee) di non darti (di fatto) la possibilità di visitare il secondo continante di Tenebrae , perdendo di fatto la possibilità di visitare aree che, potenzialmente, potevano essere davvero notevoli.

 

I dungeon (quelli di Ezma nelle porte d’acciaio): non sono “veri e propri” dungeon, perché sono realizzati unicamente come sfide post-game, una sala dopo l’altra fino ad arrivare alla fine per ottenere armi potenti. La loro esteticità è ridotta a mere sale di combattimento piano dopo piano.

 

Cast/antagonisti: gli antagonisti (cosi per come ci vengono presentati in Kingsglaive) sono solo delle figure di ripiego potremmo dire, alcuni ai limiti delle comparse. Un’aspetto che è stato tremendamente trascurato nel titolo, sempre vittime delle “solite scelte geniali” avute da Tabata e dal suo team. L’unica fortuna o consolazione in tutto questo, è almeno la giusta esposizione dell’antagonista principale del gioco. (che oltretutto è realizzato ed esposto divinamente) Il problema è che ha praticamente spazio quasi sempre e solo lui.

 

Trama bacata (dai DLC e non solo): tra le altre “geniali decisioni” prese da Tabata e team, è stata quella di realizzare volutamente una narrazzione atipica, che tenesse conto solo del punto di vista del protagonista. (dimenticando probabilmente il senso di narrazzione generale che di solito ogni alto jrpg al mondo ha, più o meno) Altresì potremmo quasi definirla come una mossa coraggiosa (ai limiti del possibile per quanto possibile), con una frase del tipo “come complicarsi inutilmente la vita e vivere felici”.

 

Battle sistem: però, a causa di una telecamera decisamente troppo ballerina, da un’inquadratura troppo oppressa da elementi a schermo (come i bellissimi cespugli tra te e il nemico), da un livello di strategia che si attesta per lo più alle basi (quindi per gli amanti delle strategie o gli esperti praticamete nullo), e da un’eccessivo utilizzo possibile degli oggetti (perché ogni volta che usi un’oggetto il tempo si ferma, e tu puoi usarne quanti te ne pare, pure con hp a 0), il gameplay risulta essere non solo estrememente o eccessivamente semplice ma anche talvolta troppo caotico. Dove gli oggetti annullano le sfide, e dove la visuale della telecamera viene coperta da oggetti su schermo.

 

Sistema di sviluppo (ascension): però tale sistema risulta essere studiato, più che altro, per semplificarti ulteriormente la vita. Non che sia un male eh, ma la gestione dello stesso con abilità sbloccabili a suon di 333 AP, 666 AP, o 999 AP, non mi sembra un’idea cosi ottima ai fini del completamento dello stesso. (considerando oltretutto che solo recentemente, con le cacce a tempo, gli sviluppatori hanno cominciato a capire che se bisogna sbloccare quelle abilità servono tanti AP, ed è per questo che tra le ricompense ci sono tanti AP)

 

Siderei (summon): ma sono studiate per comparire solo in determinate aree, e solo con determinate situazioni (tranne Shiva). Inoltre, oltre ad essere già poche, 2 delle 6 totali sono legate alla sola trama principale, e sono quindi impossibili da evocare (salvo aggiornamenti futuri).

 

Magie: ma tali combinazioni hanno un limite. Nel senso che si possono creare molte tipologie di magie combinate, ma la maggior parte saranno solo magie tipo “triarcani, pentarcani, ecc….”. Magie che, in sostanza, racchiuderanno gli stessi 3 elementi (talvolta potenziati) con l’eventuale aggiunta di effetti come “venefici, esperienzanti, paralizzanti, ecc….”, dati dagli oggetti usati, ma con poca varietà alla fine.  

 

 

 

Valutazione (umoristica) : 10  XD

 

Un voto dato tanto per divertimento, senza uno scopo preciso.

 

 

Valutazione (seria) : Buono (8 oscillante al 7, dipende se è piaciuto il finale e/o il gameplay del gioco)

 

Audio: ottimo (10)

 

Trama: sufficiente (6) (“buona la bistecca, ma non c’è il contorno di patate?”; “no, quello lo si paga a parte.”; “ah……ok, fa lo stesso. Tanto le patate mi gonfiano troppo  XD “ )

 

Grafica: buono (8)

 

Longevità: buono (7/8)

 

 

Final Fantasy XV, nonostante le sue immense disavventure, se ne esce con le sue gambe per fortuna (anche se non proprio a testa alta).

Rappresenta un altra delle tante, ed infinite, interpretazioni date al brand.

Questa volta votato all’action, e realizzando per la prima volta un openworld, Square Enix (e il team BD2 con Tabata) hanno provato un’approccio decisamente insolito, diverso, e per certi versi surreale. (quasi prendendo ispirazione, o facendo il verso agli openworld occidentali, ma non riuscendoci molto bene)

Se non fosse stato per le scelte folli del team e di Tabata che hanno segnato il gioco (perché tra le altre cose, come già avevo detto, Tabata ha riportato le sue precedenti esperienze con altri spin-off di Final Fantasy come Type 0 e Crisis Core, come gli oggetti luminosi da raccogliere nel gioco, o le importantissime piastrine di Dave che fanno il verso a quelle di un moguri in Type 0 appunto), e se non fosse stato per la riscrittura complessiva del gioco e non solo per tutti questi anni, forse il gioco sarebbe uscito in maniera un po’ più dignitosa. 

 

Atto V: Il segnale del rischio. Il compendio e le incertezze del passato e del futuro.

 

Quello che farò adesso sarà un discorso più generale su come è stato gestito questa esperienza dell’ ”Universo multimediale”, e soprattutto su cosa potrebbe riserverci il futuro.

Per iniziare mi vorrei soffermare su quanta insicurezza abbia messo il team di sviluppo nel realizzare anche solo le singole scene del gioco.

 

Adesso farò un piccolo spoiler sulla trama, quindi occhio:

Spoiler

 

Inoltre adesso i piani di SE (e precisamente di Tabata e team BD2), è quello di supportare il gioco con diversi contenuti extra, alcuni a pagamento come i DLC, ed altri gratuiti come gli update.

 

Ora esprimerò la mia opinione su tali contenuti.

 

Secondo me, cose come il Chocoboo carnival sono cose carine da fare ogni tanto, ma alla fine non è che servano a molto a conti fatti. Aggiungono un po’ di ore di divertimento (con meccaniche di gioco poi non proprio molto diverse da meccaniche che già trovi nel gioco stesso), ma dopo quello basta.

 

Poi  le cacce a tempo sarebbero anche un’idea carina, se non fosse che c’è una caccia al mese. E poi contro chi? Contro mob come kyactus o molboro, di fatto, già presenti nel gioco. (non proprio esaltante, al massimo utille per accumulare AP, una volta a caccia)

E quindi, anche questo, risulta quasi essere più un contentino più che altro. Cosi come probabilmente lo saranno le tute exosuit, che ti rendono invincibile per 30 minuti reali (non che ce ne fosse bisogno, visto che ci sono una valanga di scorte di oggetti, apparte per il dungeon segreto di Costlemark) e per poi essere ricaricate in 24h di gioco reali. (quindi se tu le usi quando tipo sei a 60 ore di gioco (per esempio), queste ti durano fino a 60 ore e 30, e poi prima di poterle riusare devi aspettare di essere a 84:30 ore di gioco???).

 

Per quanto riguarda i DLC, invece, sono più incuriosito. Perché con questi potrebbero, appunto, aggiungere dei dettagli interessanti, lasciati volontariamente ignoti. (anche se chi a giocato il gioco sa benissimo dove questi si collochino nella trama)

Tuttavia, continuo a ritenere che sarebbe stato molto meglio se questi fossero stati presenti fin dall’inizio nella trama del gioco. (a  maggior ragione, visto che la trama del gioco è già povera e basilare di suo)

 

Voto all’ “universo multimediale”:  Discreto (7)

 

L’idea come era stata pensata non era malaccio. Il problema è stato constatare i problemi della portata principale, e cioè il gioco (che è povero dal punto di vista trama, a causa di scelte pazze).

Se tu realizzi questo per espandere un’idea iniziale va bene, ma non che tu la usi come “pretesto” per arricchire quello di cui il gioco non è ricco, e cioè la trama. (il riferimento più forte va a Insomnia e Kingsglaive)

 

Epilogo:

 

Ormai non c’è più molto altro da dire.

 

Il gioco, dopotutto, merita di stare nelle collezioni dei videogiocatori (soprattutto gli amanti degli action-jrpg). E merita anche di stare accanto ad altri grandi giochi come Uncharted 4, TW3, Bloodborne, ecc……(ovviamente, non in senso competitivo o qualitativo certamente, più in senso figurato di custodie)

 

Ma la cosa più importante da fare con ogni Final Fantasy, è evitare di dimenticarselo. (in modo imperarivo)

Final Fantasy XV deve essere ricordato dagli sviluppatori e dai fan, sia per i suoi pregi, ma soprattutto per i suoi difetti.

 

Perché? Perché solo ricordandosi dei propri errori, allora si può intervenire per correggerli. (infatti, Final Fantasy XIII era decisamente troppo a binari, e le persone richiesero a gran voce un ritorno alla libertà d’esplorazione. Libertà che hanno ottenuto in Final Fantasy XV)

Per questo è sempre importante ricordarsi delle cose. Sia quelle belle e sia quelle brutte.

 

Per finire vorrei dire un’ultima cosa per SE in generale.

 

Io vorrei che capissero, in modo chiaro e schietto che, realizzare un Final Fantasy (cosi come realizzare un qualunque altro gioco di ruolo) richiede molto tempo e dedizione.

 

Io capisco che ogni Final Fantasy cerchi in qualche modo di innovarsi dal suo predecessore, ma innovarsi non è sempre la risposta a tutte le cose.

 

Avvolte è meglio avere prima delle basi solide sulle quali poi lavorare, piuttosto che cominciare da subito a lavorare sul vuoto infinito.

 

In SE ci sono team che, nonostante il budjet minore e le aspettative altrettanto minori, sanno comunque confezionare un prodotto onesto e semplice, con delle buone basi e senza chissà quale aspettativa.

 

Per questo dico che non sempre è necessario cercare l’innovazione a tutti i costi, quando poi quello che realizzi si basa solo di idee abbozzate o a malapena concepite.

 

Ed è per questo che spero, e prego, che non ricapiti mai più una situazione simile a quella del Versus XIII.

Perché? Perché se cerchi di cavare un ragno dal buco, quando non c’è né il ragno e né il buco, allora stai solo perdendo miserabilmente il tuo tempo.

 

Ed è per questo che spero e prego qualsiasi divinità dell’universo affinchè Final Fantasy XVI esca, per una sola volta, senza i problemi che hanno avuto nello sviluppo come il X, l’XI, XII, XIII, XIV, e XV.

 

E, inoltre, se hanno bisogno d’ aiuto, tipo “ah ma noi non siamo buoni a fare questo o quello”, per l’amor del cielo assumete qualcuno che possa fare quello di cui avete bisogno, no?

Tipo scrittori, desiner, programmatori, ecc…… (gente con esperienza nel settore tipo)

 

Ad esempio, vogliono fare un altro Final Fantasy action? Benissimo, collaborate con i Platinum games ed il gioco è fatto. (in modo veloce, schietto, e soprattutto senza fronzoli)

 

Cosi come se vogliono fare ancora un altro openworld, chiedete a chi a fatto grandiosi openworld (CD project Red, Guerrila, ecc…..)

 

Questo è quello che chiedo (e spero). Non c’è niente di sbagliato nel chiedere aiuto. Spero lo capiscano.

 

 

P.S.: Seguirò comunque con interesse i DLC e le cose extra di Final Fantasy XV.

Ma dopo questi, il ciclo XV sarà completamente chiuso. (del tipo “avanti un’altro”)

 

Spero dunque che si preparino per il futuro.

Perché se dovessero rifare certi errori folli o stupidi (e senza imparare dal passato, nonostante tutto), allora dopo un po’ la pazienza uno comincia a perderla.

 

Continuo ad avere fede, nella speranza di un futuro radioso e migliore.


Modificata da Fantasy Francy, 08 March 2017 - 10:59 PM.


#8
Sasuke Uchiha

Sasuke Uchiha
  • Wandering Shinobi / 支う影

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 35196

Essiricomincia.

Aspettando i pareri sui DLC.



#9
Amatias

Amatias
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 261

Essiricomincia.

Aspettando i pareri sui DLC.

Io il season pass l'ho comprato un po' a prescindere... lo so, è sbagliato, ma il gioco mi ha preso molto e avere ulteriori contenuti non mi fa altro che felice. Ovviamente, spero che siano di una certa qualità ma, se il gioco è dovuto uscire con una certa fretta ed è uscito in modo piuttosto decente e senza troppi problemi (bug), ho buone speranze che facciano un bel lavoro con i dlc (siccome possono essere sviluppati a parte e con il tempo dovuto). Spero che aggiungano anche altri contenuti al season pass ma ci credo poco.



#10
Guest_Fantasy FrancyeYe

Guest_Fantasy FrancyeYe
  • Gruppo: Ospiti
Dato che ci sono, riposto solo le mie ultime impressioni sul finale :)


Ho finito il gioco O_O O_O O_O

Esiste un aggettivo migliore per dire che è stato più che epico, sublime, straordinario messi insieme?

Cioé, io davvero non só cosa dire :doson:

Mi commuovo e piango fino a domani :doson:

Mi sveglieró al mattino successivo ed esclameró:
"era un sogno? O era tutto vero?"

Cioé, veramente.
Questo và oltre l'eccezzionale cosmico :rocker:

Di un coinvolgente e di un crescendo davvero notevoli ed incredibili.

Sono davvero devastato. Devo riprendermi :doson:

Questa è una cosa che mi ricorderó per sempre :)

Uno dei finali migliori di sempre B-)
(sicuramente il miglior finale della gen per me, per il momento)

Entra di prepotenza tra i miei finali preferiti B-)

Insieme a perle come:

Crisis Core Final Fantasy VII
Final Fantasy VIII, IX, X, XII, Tactics
Kingdom Hearts 1, 2, BBS, 358/2 Days
Dragon Quest VIII

Veramente incredibile :)

Modificata da Fantasy Francy, 03 January 2017 - 09:51 PM.


#11
fabiopazzo2

fabiopazzo2
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24178
Si sa già quando arriverà la coop? Spero non a fine anno (2017)

#12
fabiopazzo2

fabiopazzo2
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24178

Dato che ci sono, riposto solo le mie ultime impressioni sul finale :)


Ho finito il gioco O_O O_O O_O

Esiste un aggettivo migliore per dire che è stato più che epico, sublime, straordinario messi insieme?

Cioé, io davvero non só cosa dire :doson:

Mi commuovo e piango fino a domani :doson:

Mi sveglieró al mattino successivo ed esclameró:
"era un sogno? O era tutto vero?"

Cioé, veramente.
Questo và oltre l'eccezzionale cosmico :rocker:

Di un coinvolgente e di un crescendo davvero notevoli ed incredibili.

Sono davvero devastato. Devo riprendermi :doson:

Questa è una cosa che mi ricorderó per sempre :)

Uno dei finali migliori di sempre B-)
(sicuramente il miglior finale della gen per me, per il momento)

Entra di prepotenza tra i miei finali preferiti B-)

Insieme a perle come:

Crisis Core Final Fantasy VII
Final Fantasy VIII, IX, X, XII, Tactics
Kingdom Hearts 1, 2, BBS, 358/2 Days
Dragon Quest VIII

Veramente incredibile :)

Il finale si è magnifico, un po' triste e malinconico come piace a me! Imho lo batte solo quello del mio gioco preferito in assoluto ovvero tw3 :)

#13
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 140718

Dato che ci sono, riposto solo le mie ultime impressioni sul finale :)


Ho finito il gioco O_O O_O O_O

Esiste un aggettivo migliore per dire che è stato più che epico, sublime, straordinario messi insieme?

Cioé, io davvero non só cosa dire :doson:

Mi commuovo e piango fino a domani :doson:

Mi sveglieró al mattino successivo ed esclameró:
"era un sogno? O era tutto vero?"

Cioé, veramente.
Questo và oltre l'eccezzionale cosmico :rocker:

Di un coinvolgente e di un crescendo davvero notevoli ed incredibili.

Sono davvero devastato. Devo riprendermi :doson:

Questa è una cosa che mi ricorderó per sempre :)

Uno dei finali migliori di sempre B-)
(sicuramente il miglior finale della gen per me, per il momento)

Entra di prepotenza tra i miei finali preferiti B-)

Insieme a perle come:

Crisis Core Final Fantasy VII
Final Fantasy VIII, IX, X, XII, Tactics
Kingdom Hearts 1, 2, BBS, 358/2 Days
Dragon Quest VIII

Veramente incredibile :)

 

se potessi evitare di mettere 25 faccine in un post sarebbe gradito, grazie



#14
steus

steus
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1169
Ma anche a voi cambia arma in maniera automatica?
È un po' che mi capita

#15
Guest_Fantasy FrancyeYe

Guest_Fantasy FrancyeYe
  • Gruppo: Ospiti

Ma anche a voi cambia arma in maniera automatica?
È un po' che mi capita


Strano.

In teoria l'unico modo che si ha per cambiare le armi equipaggiate, sono le frecce direzionali.




Leggono questa discussione 2 utenti

2 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi


Logo