Vai al contenuto

Critiche Civ 6cerco opinioni al riguardo!

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 2 risposte

#1
Roberto Melis

Roberto Melis
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 4

Premetto che queste sono mie personali opinioni. Essendo un fan di civ, mi sono chiesto se qualcuno si è posto delle domande come me. Sono consapevole che il gioco è uscito da poco, ma tutto questo fervore credo sia davvero eccessivo. Ci sono tante falle, meccanismi insensati, mancanze che mi hanno davvero deluso. Tuttavia il gioco sembra promettente. Ricordo che il quattro all'inizio era molto povero però poi con l'espansioni e mod divenne davvero un capolavoro.

 

Ho fatto un copia e incolla su quello che ho detto nei commenti a [NoSpamPlease], ma siccome in quel sito non c'è dialogo, ho preferito registrarmi qui per vedere come la pensate. Ecco una lista delle cose che non mi piacciono.

 

1- Odio che i mercanti debbano costruire le strade. Ma da quando i mercanti costruiscono strade?? Questo lo fanno i lavoratori!!

 

2- L'era antica dura pochissimo. Ci sono poche tecnologie nell'era antica e le civiltà, arrivate alla quarta (per esempio) città sono già all'epoca medievale. Ricordo che nel quattro (anche nel 3) facevamo a gara per la conquista del territorio, combattendo con i lancieri e catapulte.

 

3- Le tecnologie non si possono scambiare... Già, proprio così. In tutti i civ le tecnologie si potevano scambiare, perché adesso no? Va bene che ancora devono uscire le espansioni, ma perdinci (scusate sto sito non mi fa dire le parolacce) almeno questo dovevano metterlo subito. Ricordo quando quei birboni dei russi non volevano scambiarmi la tecnologia "fusione del metallo", in modo che io non potessi creare nuove e potenti forze militari. Questo implicava molto sulla strategia di gioco.

 

4- Tutte le unità possono andare in acqua...cosa??? COSA??? Addio strategia allora, tutti fanno quello che acciderbolina vogliono na sto gioco. Ma dov'è la bellezza della difficoltà di un tempo? (Mi sento un vecchio) La bellezza nel costruire galee o galeoni, far entrare i soldati nelle imbarcazioni ed andare a comandare nei nuovi continenti. A volte le imbarcazioni si perdevano nell'oceano (eventi casuali). Tutta questa magia non c'è più. Adesso tutti vanno in acqua. Vi racconto la partita proprio di ieri, brevemente. Ero in una penisola, tutto il sud volevo colonizzarlo. Ok, pensavo. Il nord è protetto da due guerrieri, nessuno può oltrepassare. La russia mi dichiara guerra, dopo qualche turno vedo i guerrieri che oltrepassano i miei soldati per via mare... Addio allora le fortificazioni, che porfabacco servono le fortezze se tutti fanno quello che vogliono?

 

5- Oddio, che odio. Il cinque, SECONDO ME, è uno dei civilitazion peggiori mai esistiti. Non riesco proprio a sopportare il fatto che le unità non possono sovrapporsi. Ma perché? " Ehhh questa è strategia" mi dicono. Io da vecchio fan lo preferivo come prima. Ricordo nel civ 4 i miei colossali esercitoni, enormi eserciti uniti sotto un’unica stella. Adesso la modalità con cui devo combattere è diventata tristissima. Davvero poco strategico e spesso mooooolto facile.

 

6- Parliamo un pò della facilità di questo gioco. Ma perché il mantenimento delle città è scomparso? Ma soprattutto, dove acciderba sta la contentezza dei cittadini?? Il popolo è senza anima praticamente, posso comandarli a bacchetta, ucciderli ma niente, sembra per davvero di giocare con il popolo Italiano :P Adesso posso costruire città a manetta, ovunque, tanto il mantenimento non scende. Qualora dovessi andare in deficit, cosa molto rara, a causa delle troppe unità, mi basta una rotta commerciale per risolvere tutto. Ricordo nel quattro che i cittadini odiavano lo schiavismo e desideravano la democrazia, i cittadini incavolati costruivano più lentamente, potevano fare sciopero e nella mod Rise of Mankid poteva avvenire anche una rivoluzione. Qui invece tutto è senza anima.

 

Una piccola parentesi. Ho scoperto che posso fondare una città in culo al mondo e, nonostante non sono presenti rotte commerciali, la città riesce comunque ad inviarmi le risorse. Cosa significa questo? Il mantenimento non esiste, quindi se mi serve una risorsa posso costruire la città anche in un altro continente e riceverla senza neanche costruire il porto. Non vi turba questo? A me si, davvero tanto. Ricordo che nel quattro se non costruivo le strade, le risorse non arrivavano alla capitale. 

 

7- Parliamo un po di queste benedette religioni. Apprezzo che posso creare una religione con il mio simbolo, ma tutto questo, non saprei, mi sembra senza alcuna meccanica di fondo che possa in qualche modo influire seriamente sul gioco. Nel quattro la religione era per davvero una cosa sacra. Fondavi una religione e potevi decidere se farla diventare di stato o meno. Ambedue scelte avevano delle ripercussioni. Nel 6 invece mi sembra tutto molto vuoto, si fa una religione solo per dei piccoli bonus fede e tutte le civiltà sono indifferenti sulla religione che segui. Posso mandarti sacerdoti a convertiti, ma tutta questa meccanica mi sembra davvero assurda e anche ridicola. Nel futuro ci sono ancora inquisitori, preti che convertono, ma non esiste uno stato laico come nel quattro? Le guerre sante sono praticamente inesistenti, non c'è più l'emozione di fare il papato, una sorta di antica onu, e dichiarare guerra a tutti gli infedeli. La difficoltà stava nel mandare i preti e convertire tutte le città straniere e poi far convertire anche la AI stessa. Questa era strategia, questo era divertimento. Adesso tutto è vuoto, senza senso, con una meccanica pretenziosa ma che in realtà non dimostra un bel niente.

 

8- Questa potevano risparmiarsela. La guerra a sorpresa è una delle cose che mi mancavano, anche se non l'hanno fatto realistica come nel 3, ma comunque. Davvero insopportabile che non posso chiedere aiuto quando sono in guerra. Perché le guerre congiunte si devono fare per forza quando sono in pace?? Poi... il sistema di denunce dovevano farlo in maniera più ottimale. Magari c'è un AI che odia un altra AI, per esempio. Gli dichiaro guerra e il leader che da questo conflitto può trarne interesse, dovrebbe in teoria allearsi con me o magari provare qualche senso di rispetto dato che sto uccidendo il suo nemico. No, qua mi denunciano e poi mi odiano, dicendo che sono troppo bellicoso. Il fatto è che l'intelligenza artificiale non ha contatti. Si odia in base ai pregiudizi, non c'è realmente un contatto o eventi casuali che innescano l'odio. Ripeto che tutto mi sembra vacuo, senza anima.

 

9- apprezzo tantissimo le rotte commerciali, già presenti nel quattro ma questa volta qui è fatto tutto manuale, davvero ottimo se voglio dare cibo e ingranaggi ad una città più scarsa. Ma perdincibacco!! le strade!! Non voglio aspettare una vita per costruire una strada, che fra l'altro sulle colline o dove voglio passare, non posso costruire nessuna strada ma comunque. Non voglio parlare di strade. Le rotte commerciali sono interessanti, ma anch'esse non hanno un lestofante di senso!! Su che cosa si basano queste rotte?? Sulle risorse? No, soltanto su CIBO, INGRANAGGI E ORO, STOP! Quindi le risorse di lusso a che porfaccirdembolintaccio servono? Potevano fare centinaia di combinazioni con le rotte commerciali, implementare una meccanica molto più sensata e complessa rispetto a questa attuale. Nel 4 le risorse di lusso hanno un senso e differiscono dalle risorse strategiche, come i cavalli o ferro. Adesso nel 6 tutto è diverso. Le gemme, diamanti ecc sono praticamente UGUALI. Eccetto ché per l'incenso che da un punto religione. Tutte le altre sono praticamente uguali ed inutili. Ricordate nel quattro? L'oro (una risorsa che manca, cosa molto stupida dato che esistono le monete d'oro ma non la risorsa con le quali produrle) dava contentezza. Con le mod potevi costruire anche le gioiellerie o magari fare delle colonie (cosa che c'era nel 3 e che amavo moltissimo) Va bene, magari la produzione di cose come panetterie o gioiellerie è un po’ esagerato, ma almeno con una risorsa di diamanti si potrebbe aprire un commercio più complesso rispetto alla risorsa di tintura o seta. Il commercio con le AI poi, sempre ridicolo ed incoerente proprio come tutti i CIV, ma di questo non ne voglio neanche parlare.

 

-10 Le forme di governo, finalmente. Nel 5 non c'erano, ecco perché ribadisco che il 5 è uno dei peggiori civ. Il 6 però non porta poi tante novità. La meccanica c'è, per questo dico che è molto promettente, ma per adesso non ci siamo per niente. Siamo in errore coi tempi. Hanno mischiato tutto e messo in un periodo uguale. Le forme di governo sono semplici con le solite meccaniche e tutto ciò, come sempre, non ha nessuna implicazione con la popolazione, dato che tutti sono fantasmi. Quindi il bello di dover controllare una civiltà scompare proprio nel momento in cui capiamo che il popolo non esiste. Ci sono solo io, le risorse inutili di lusso, gli altri leader che hanno l'intelligenza di una noce di cocco, le risorse magiche che riescono ad arrivare alla capitale e i guerrieri che si trasformano in galee. Quindi le unità navali possiamo anche non farle, ci pensano i carro armati subacquei ad esplorare il mondo. Non ditemi che ai tempi c'erano militari che costruivano zattere ed imbarcazioni improvvisate. Per attraversare un fiume posso capirlo, ma per costruire navi ci vogliono dei cantieri e tante risorse, mica una legione in mezzo alla giungla può attraversare un mare. Boh!

 

11- Il funzionamento dei grandi personaggi. Quando nasce un grande personaggio, molto spesso non ha alcun senso di esistere. Danno semplicemente impulsi a casaccio, non si possono unire neanche alla città, niente bellissimi bonus di scienza come quel grandioso Galileo che lo univo sempre alla città. Poi i grandi ingeneri erano utilissimi nel quattro, anche i grandi generali, che davano esperienza a tutti i soldati nelle vicinanze, qua invece le potenzialità dei grandi personaggi sono LIMITATISSIME. Qualche giorno fa mi nacque un generale. Riuscì soltanto a dare esperienza ad un solo fottutissimo soldato.

 

Potrei ancora parlare, perché questo gioco è davvero pieno di cose che non sopporto. Tuttavia è uscito da poco, ci saranno espansioni e spero grandi programmatori capaci di fare mod che lo riportinoo alle condizioni del buon e vecchio civ 4, che ancora ritengo il migliore. Non mi va di parlare della scarsa intelligenza del computer, sebbene vogliono far sembrare che sotto le loro agende ci sia una meccanica più complessa di quanto possiamo immaginare, no. Non è cosi. Queste sono le mie opinioni, personali opinioni, magari mi sbaglio,  e sarei contento di ascoltare un vostro giudizio al riguardo.

 

Cordiali saluti da Roberto Melis

 



#2
Stein

Stein
  • tagomagoeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 40537

Ti consiglio di postare nel topic ufficiale del gioco, così ne puoi parlare liberamente ;)

 

https://forum.everye...ciale怸/page-7



#3
Roberto Melis

Roberto Melis
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 4

ok fatto, ti ringrazio. Spero di non essere stato troppo duro. Alla fine il gioco è uscito da poco, ha bisogno di tempo per diventare un gioco appagabile. Tuttavia credo che le cose basilari dovevano metterle subito, tipo lo scambio della tecnologia. La guerra congiunta poi è una delle cose più importanti di Civilitazion, nel 6 davvero c'è tanto di trascurato. All'apparenza mi avevano ingannato, poi giocandoci emergono tutti i lati oscuri del gioco.

 

Spero nelle espansioni e mod.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi