Vai al contenuto

Bravi videogamers si nasce o si diventa?

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 78 risposte

#31
supermario84

supermario84
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 37

si diventa ;)



#32
devil88bg

devil88bg
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2404

Però gli FPS sono molto più semplici nel gameplay rispetto ai picchiaduro o gli stylish action. Basta premere due tasti in maniera svelta, mentre negli altri generi vorrei vedere come te la cavi... là dovresti fare anche combo di 10 tasti, insomma roba tosta!

 

Chiaramente l'apprendimento è più lento nei picchiaduro proprio per il motivo che hai detto, in più stanno da imparare le varie combo, diverse per ogni personaggio. Insomma c'è una fase di studio ampiamente superiore ad ogni fps. Anche li chiaramente ci sarà quello che ci gioca da anni e anni e che quindi in poco tempo si abitua ad un altro picchiaduro e chi invece deve stare mesi e mesi per poter imparare solo decentemente a giocarne uno. Difficilmente uno è bravo di natura in un picchiaduro... è bravo perchè ne ha giocati tanti e diventa bravo in più o meno tutti. 


Modificata da devil88bg, 24 April 2016 - 06:50 PM.


#33
Digger88

Digger88
  • What goes around, comes around

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 4214

Bravi videogamers ci si diventa con "l'allenamento" fin dalla giovanissima età, di certo non ci si può nascere.

 

Poi c'è il discorso sui vari generi: personalmente, per quanto possa allenarmi, non riuscirò mai a diventare un ottimo videogamer sui giochi di guida puri. Per il resto mi ritengo un buonissimo giocatore.



#34
SangueOscuro

SangueOscuro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2485
Penso che ci sarà sempre almeno un genere in cui si è deficitari, anche perché ognuno di noi sviluppa di più un certo tipo di intelligenza, infatti ce ne sono diversi, per esempio l'intelligenza emotiva.
Per me che ho saltato oltre 10 anni di gaming, per disaffezione e altri motivi, riprenderlo non è stato semplice, magari se avessi fatto esperienza in quegli anni oggi sarei abbastanza bravo almeno in certi giochi.

Comunque, mi fa piacere che questo topic stia avendo un discreto seguito.

#35
Beastly-Zero

Beastly-Zero
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5154

A parere mio nasce TUTTO dal livello di passione, uno diventa sempre più o/e esperto se la passione di quel dato gioco lo avvolge,

ai tempi bayonetta mi prese cosi tanto che di fila mi feci la prima run non sapendo nulla, e verso la fine e all'inizio della seconda già ero molto bravo a fare mega combo e punteggi,

poi causa altri giochi mi sono fermato e ora se dovessi riprenderlo sarei scarso quasi quanto la prima volta,

idem sf, mi ero addirittura comprato il pad apposta, stavo diventando bravo poi l'ho venduto e ho smesso,

in altri giochi invece ci ho passato tante ore perchè mi sono appassionato,

poi sono passato ad altro e cosi via,

con la passione si fa TUTTO, ma prima di tutto bisogna averne anche "dietro il gioco",

io ad esempio, molte volte perdo, facendo una proporzione, 10 ore a smanettare e cercare info su un gioco (making of, artworks, interviste, caratteristiche, forum ecc.. , e 2 a giocare, se il gioco mi prende davvero tanto,

poi alterno, 5 a giocare (ovviamente non in un giorno) e 2 sui forum ecc..,

il mio amico invece sin da quando eravamo piccoli, giocava e basta, certo spesso crescendo si informava, ma notizie in stile logo davanti al forum , arrivato ora a 30 anni, non riesce più a giocare, prova giochi su giochi, la piccola passione c'è sempre, ma tende sempre di meno a giocare tant'è che mi ha detto che i giochi lunghi manco di striscio riesce più a giocare,

quando prima si faceva 500 ore a monster hunter,

 

io invece continuo costante, anche se certe volte gioco ad un gioco 20 minuti nell'arco di due giorni,

ma sono sempre quello di un tempo e ho 28 anni, passione del gioco e dietro al gioco, quindi se qualcosa mi prende tanto, "ne divento esperto",

poi ci sono giochi di azione e picchiaduro di cui ho sempre avuto l'"abilità" di imparare combo e tecniche velocemente, avendo anche la passione delle arti marziali mi piace "studiare" in maniera naturale le cose senza troppi sforzi, il mio amico idem visto che soprattutto a lui piacciono i giochi picchiaduro, anche a me ma tendo più sui jrpg,indie ecc..

 

 

poi non saprei, a parere mio dipende anche dal tipo di videogiocatore, io ad esempio cod, pes e gran turismo li giocavo quando avevo 15-18 anni, adesso non li guardo neanche,

invece ogni volta che vedo o sento gente che gioca a sti giochi, gli metti davanti un piacchiaduro e non sa fare manco due calci insieme, gli metti davanti un jrpg e lo schifa a priori, di conseguenza non si appassiona e non impara nulla.



#36
GioB IT

GioB IT
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1870

Ci si diventa. Non si nasce bravi in nulla.....è la passione che ti migliora. 

concordo

anche se non so se i riflessi possano migliorare col tempo, e se possono non so di quanto

 

sicuramente uno di 20 anni ha dei riflessi migliori di uno di 50, e in tanti generi i riflessi sono fondamentali



#37
Keyser Söze

Keyser Söze
  • Verbal Kint

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 44716

i riflessi e i tempi di reazione sono forse la cosa che si può allenare più facilmente, nei limiti delle proprie possibilità ovviamente.

 

una cosa che invece non è così scontata, e fa molto in termini competitivi, è l'intelligenza. quando la smetti di limitarti a rispondere istintivamente agli stimoli e cominci a usare la testa, fai un ulteriore step, e a certi livelli è soprattutto questo che conta.. giocando su halo ad esempio a volte vedi squadre fatte di players che presi un per uno non sono granchè.. però se sono organizzati e hanno teamwork vincono..

 

poi è anche giusto valutare quanto ci piace un gioco.. perchè per fare tutte ste cose un gioco ti deve appassionare.. se si cerca di migliorare in qualcosa che ci piace così così è molto più difficile.

 

Sacrosante parole. In passato ero più intelligente, ora gioco più di ignoranza a testa bassa.. comunque :asd:



#38
Digger88

Digger88
  • What goes around, comes around

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 4214

concordo

anche se non so se i riflessi possano migliorare col tempo, e se possono non so di quanto

 

sicuramente uno di 20 anni ha dei riflessi migliori di uno di 50, e in tanti generi i riflessi sono fondamentali

 

I riflessi si perdono, col tempo. 

 

Purtroppo questa è una realtà oggettiva.

 

Che stiamo provando un pò tutti noi sopra i 25/26 fino all'età più avanzata.



#39
cavalierebarbaro

cavalierebarbaro
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13403

la passione o dedizione verso una determinata materia non coincide purtroppo con la bravura in quella stessa materia,ad esempio io sono appassionato di calcio e se guardo alla passione e il tempo dedicato verso questo sport dovrei essere forte come maradona,ma non è così .....



#40
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 138313

la passione o dedizione verso una determinata materia non coincide purtroppo con la bravura in quella stessa materia,ad esempio io sono appassionato di calcio e se guardo alla passione e il tempo dedicato verso questo sport dovrei essere forte come maradona,ma non è così .....

 

esatto

oltre che se bastasse dedizioni per diventare bravi tutti potremmo essere Cristiano Ronaldo

non è così, la base imho si ottiene quando si nasce

si può migliorare, ma una base ci deve essere

io sono negato nei platform, li gioco dal 1988 tipo. e rimango negato



#41
ratmusce

ratmusce
  • [Mod Abusivo]

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 17150

io faccio parte di quelli che nascono , gioco da quando avevo 4 anni con il commodore 64 , ormai gioco da 28 anni con i videogames



#42
SangueOscuro

SangueOscuro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2485
L'allenamento migliora, a volta anche molto. Me ne sono accorto giocando ai souls.
Un anno fa, per battere un boss difficile ci mettevo anche 4 giorni, oggi molto meno. E sono belle soddisfazioni, dopo centinaia di ore.

#43
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11155

Il tempo di gioco non c'entra niente. La stessa persona può migliorare un sacco o per nulla nello stesso lasso di tempo a seconda di COME pratica. Se uno non ci mette impegno (o crede di mettercelo ma non si allena sulle cose giuste), non migliorerà neanche dopo decenni. Diventare bravi è un processo attivo, un po' si migliora anche passivamente semplicemente giocando, ma arrivati ad un certo punto bisogna fare uno sforzo cosciente.

 

Per me, gran parte del "talento" in molte cose è la capacità di riconoscere le cose su cui allenarsi e la capacità di sapersi allenare. Entrambe cose che si possono migliorare con il tempo.



#44
GioB IT

GioB IT
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1870

 

I riflessi si perdono, col tempo. 

 

Purtroppo questa è una realtà oggettiva.

 

Che stiamo provando un pò tutti noi sopra i 25/26 fino all'età più avanzata.

si ma si iniziano a perdere dopo i 40, vedi Buffon,Valentino Rossi,Totti e altri "vecchietti" che gareggiano con gente che ha la metà dei loro anni senza problemi

 

Io sono all'ultimo anno da ventenne e non mi pare che inizio a perdere riflessi



#45
devil88bg

devil88bg
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2404

si ma si iniziano a perdere dopo i 40, vedi Buffon,Valentino Rossi,Totti e altri "vecchietti" che gareggiano con gente che ha la metà dei loro anni senza problemi

 

Io sono all'ultimo anno da ventenne e non mi pare che inizio a perdere riflessi

 

Ma penso che non puoi paragonare i riflessi di un videogioco a quelli di un professionista eh... cioè parliamo di Valentino Rossi che perde i riflessi e arriva secondo. O Buffon che rimane sempre uno dei top al mondo nonostante tutto. Qualcosa ha perso ma rimane sempre tra i migliori... forse perdono un po di fisicità... ma loro a 50 anni saranno sempre più forti del 99,9% di piloti/portieri medi. Magari non potranno più essere tra i professionisti ma tra gli amatori assolutamente. 

Cioè nel mondo degli amatori, o dei giocatori medi, che si fanno qualche partita online, si può essere tranquillamente competitivi fino a 50 anni... dai ragazzi bisogna muovere due dita non è che ci vogliono chissà che abilità... non ci vuole nessun abilità particolare per giocare ai videogiochi, anche perchè sono programmati per poter essere usufruibili da tutti. Poi è chiaro che il ragazzino di 15-16 anni sarà più bravo di te quando ne avrai 40-50, ma non per qualche abilità sopraffina o riflessi da giaguaro ma semplicemente perchè lui potrà giocarci tutti i pomeriggi tu dovrai accontentarti di 1 ora, massimo 2 al giorno quando va bene. Famiglia permettendo. 

Io gioco da quando sono bambino... per esempio a Fifa 15 non giocavo da anni, e giocando contro un mio amico che da quando ha la xbox ha giocato solo questo mi sono ritrovato a perdere al massimo per 1-2 a 0, a volte segnavo, e a volte vincevo io. Ma di certo la partita non era a senso unico, eppure non giocavo mai a Fifa... se lui giocasse ad un fps contro di me, probabilmente non mi killerebbe neanche una volta.  E non sono certo così bravo... però giocando a tutto ciò che mi capita tra le mani ho acquisito una certa manualità in più o meno tutti i giochi. Chiaramente poi ci diventi bravo solo giocandoci, solo passandoci molte ore, ed è normalissimo che chi ha molte più ore sia più bravo di te. 

Ma sicuramente l'esempio che hai fatto calza a pennello, citando sport in cui davvero hai bisogno di riflessi. Nei videogiochi state tranquilli che, se ci giocate frequentemente e non li mollate, potete suonarle nei denti ai ragazzini fino a 60 anni. 






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi