Vai al contenuto

Bravi videogamers si nasce o si diventa?

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 78 risposte

#16
Keyser Söze

Keyser Söze
  • Verbal Kint

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 44716

Dipende a quali giochi ci si riferisce e a quali livelli.

se si parla di livelli alti nel competitivo ci sono cose che non si imparano, si hanno o non si hanno. Ma vale per qualunque cosa, è talmente banale...



#17
SangueOscuro

SangueOscuro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2487

no se no eravamo tutti uguali


Infatti, se ci volesse solo l'impegno credo che parecchi sarebbero Pro, me compreso, che per certi giochi ho dedicato un macello di ore.
Ritengo che, un po come per l'arte, se non hai il dono non potrai mai diventare un Giotto dei VG. Certi riflessi, per esempio, se hai una mano grossa, dovuta alla corporatura robusta, purtroppo non li avrai. In quel caso, è la natura che ti limita.

#18
girelaciambela

girelaciambela
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 772

Ci si diventa. Non si nasce bravi in nulla.....è la passione che ti migliora. 


Anche secondo me

#19
cavalierebarbaro

cavalierebarbaro
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13424

Infatti, se ci volesse solo l'impegno credo che parecchi sarebbero Pro, me compreso, che per certi giochi ho dedicato un macello di ore.
Ritengo che, un po come per l'arte, se non hai il dono non potrai mai diventare un Giotto dei VG. Certi riflessi, per esempio, se hai una mano grossa, dovuta alla corporatura robusta, purtroppo non li avrai. In quel caso, è la natura che ti limita.

appunto immagino gia che ogni anno da una scuola calcio escono fuori 1000 maradona



#20
Venominside

Venominside
  • Nintendo pointing for the Moon. Sony for the Sun.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31907

 

Credete che l'impegno costante di un giocatore possa ovviare alle sue mancanze rispetto ai "pro" ? E se sì, in che misura?

 

Assolutamente no.

l impegno puo´ solo migliorare le tue capacita´ su un determinato titolo o genere

ma le abilita´ innate come i riflessi,la velocita´,il tempo di risposta

con queste ci nasci.

 

e la passione, centra nulla,conosco amici che giocano da anni ai picchiaduro (tipo Jonin :asd:) ma nonostante questo,non riescono mai a battere amici che NON possiedono lo stesso gioco, c e poco da fare.



#21
SangueOscuro

SangueOscuro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2487

Assolutamente no.
l impegno puo´ solo migliorare le tue capacita´ su un determinato titolo o genere
ma le abilita´ innate come i riflessi,la velocita´,il tempo di risposta
con queste ci nasci.
 
e la passione, centra nulla,conosco amici che giocano da anni ai picchiaduro (tipo Jonin :asd:) ma nonostante questo,non riescono mai a battere amici che NON possiedono lo stesso gioco, c e poco da fare.


Come dicevamo su sia io che cavaliere barbaro, è questo il concetto su cui concordavamo

#22
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11155

i riflessi ed i tempi di reazione non si imparano...

 

Non è per niente vero, anche le reazioni si possono allenare discretamente. Poi di sicuro c'è chi ne ha un po' di più a prescindere, ma penso che la maggior parte delle persone ne abbia a sufficienza per il livello competitivo di molti generi. Anche tra i pro ci sono quelli che sono conosciuti per avere iù reazioni, ma non per questo vincono sempre.

 

 

Assolutamente no.

l impegno puo´ solo migliorare le tue capacita´ su un determinato titolo o genere

ma le abilita´ innate come i riflessi,la velocita´,il tempo di risposta

con queste ci nasci.

 

e la passione, centra nulla,conosco amici che giocano da anni ai picchiaduro (tipo Jonin :asd:) ma nonostante questo,non riescono mai a battere amici che NON possiedono lo stesso gioco, c e poco da fare.

 

Giocare tanto non implica migliorare. Bisogna fare un grande sforzo per migliorare e specie nei picchiaduro bisogna avere voglia di cercare molte info e tattiche che il gioco non ti dice di suo. Molta gente queste cose non le cerca o non sa neanche che deve cercarle. Molta gente pensa di fare uno sforzo ma non si concentra sulle cose giuste etc.

 

Morale della storia, io sono convinto che chiunque (o quasi) possa arrivare ad alti livelli con molto impegno. L'unica differenza può essere giusto ad altissimo livello, ma un fatto importante è che molta gente non si rende conto di quello che ci vuole a dientare bravi e si arrende senza tentare davvero.



#23
Extra

Extra
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2146

 
Non è per niente vero, anche le reazioni si possono allenare discretamente. Poi di sicuro c'è chi ne ha un po' di più a prescindere, ma penso che la maggior parte delle persone ne abbia a sufficienza per il livello competitivo di molti generi. Anche tra i pro ci sono quelli che sono conosciuti per avere iù reazioni, ma non per questo vincono sempre.
 
 
Giocare tanto non implica migliorare. Bisogna fare un grande sforzo per migliorare e specie nei picchiaduro bisogna avere voglia di cercare molte info e tattiche che il gioco non ti dice di suo. Molta gente queste cose non le cerca o non sa neanche che deve cercarle. Molta gente pensa di fare uno sforzo ma non si concentra sulle cose giuste etc.
 
Morale della storia, io sono convinto che chiunque (o quasi) possa arrivare ad alti livelli con molto impegno. L'unica differenza può essere giusto ad altissimo livello, ma un fatto importante è che molta gente non si rende conto di quello che ci vuole a dientare bravi e si arrende senza tentare davvero.


Condivido tutto :sisi:

Io penso che se c'è la passione e l'interesse verso un determinato titolo, con molto allenamento si possa arrivare ad alti livelli, cosí come si possono migliorare i riflessi e la prontezza nel giocare.

Certo poi se uno giá è particolarmente predisposto parte avvantaggiato e riesce ad arrivare tra i pro molto alla svelta.

#24
SangueOscuro

SangueOscuro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2487

Condivido tutto :sisi:

Io penso che se c'è la passione e l'interesse verso un determinato titolo, con molto allenamento si possa arrivare ad alti livelli, cosí come si possono migliorare i riflessi e la prontezza nel giocare.

Certo poi se uno giá è particolarmente predisposto parte avvantaggiato e riesce ad arrivare tra i pro molto alla svelta.

 

Sì ma, come ho scritto su, se sei di corporatura robusta e hai la mano grossa, come fai ad avere riflessi svelti? La natura può limitare, a volte anche di parecchio, la possibilità di avere riflessi migliori.

 

Poi, ho considerato anche i puzzle game per introdurre un altro concetto, cioè quello dell'abilità di risoluzione di enigmi che una persona media non può avere, almeno non a livelli eccezionali. Ora, come puoi migliorare questa qualità? Un ragazzino che non abbia un'intelligenza ad hoc per questo tipo di problemi videoludici non ce la potrà fare.



#25
gugu

gugu
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 29391

i riflessi ed i tempi di reazione non si imparano...

Insomma......con l'allenamento si migliora. Come poi in tutte le cose.....

Si può essere più portati per un'attività che per un'altra, ma si può migliorare in tutto. 



#26
devil88bg

devil88bg
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2404

 

Sì ma, come ho scritto su, se sei di corporatura robusta e hai la mano grossa, come fai ad avere riflessi svelti? La natura può limitare, a volte anche di parecchio, la possibilità di avere riflessi migliori.

 

Poi, ho considerato anche i puzzle game per introdurre un altro concetto, cioè quello dell'abilità di risoluzione di enigmi che una persona media non può avere, almeno non a livelli eccezionali. Ora, come puoi migliorare questa qualità? Un ragazzino che non abbia un'intelligenza ad hoc per questo tipo di problemi videoludici non ce la potrà fare.

 

Enigmi e robe varie già è una cosa differente. Li c'è la logica, ma anche la si impara a ragionare in maniera opportuna. Per quanto riguarda i giochi più comuni sono abbastanza convinto anche per esperienza personale che da totale schiappa in qualche mese sono diventato bravino ad un fps dando mazzate nei denti anche ad altra gente che giocava più di me. 

C'è sicuramente chi è più portato. Si assolutamente. Ma la maggior parte di quelli che sono MOLTO più forti di te è semplicemente perchè giocano più di te. Occhio sto parlando di gente molto più forte, se in uno scontro te la giochi con un avversario, se fai più o meno le sue kill, più o meno sei al suo livello. Può capitare che sia più o meno bravo si assolutamente ma la differenza è poca.

Il paragone con l'arte e con il calcio su diciamolo non regge assolutamente... i giochi, soprattutto quelli di oggi, sono fatti per divertire chiunque, quindi per quanto ci può esserci la skill non si può parlare certo di giochi difficili in cui ci vuole chissà che abilità per fare partite dignitose. Basta appunto giocare e impararne le meccaniche che tutti possono giocare a buoni livelli. Non esiste un minimo paragone con il calcio, con gli sport in generale o con l'arte. Assolutamente no.

I riflessi ci vogliono, così come il controllo del mouse, ma ripeto sono programmati per non essere difficili, per far killare la gente, per far divertire. La gente più brava della media c'è... i pro non credete giocano parecchio e si allenano tantissimo per poter essere pro e molti lo diventano non perchè sono effettivamente i più bravi ma perché sono raccomandati, portano sponsor e soldi e robe varie. 

Se guardate ad esempio i tornei di un gioco come Counter Strike li le squadre più forti, i giocatori migliori sono quasi sempre gli stessi da anni. Eppure qualcuno più bravo dovrebbe uscire ogni tanto... e invece no. 

 

Però per me in linea generale se ti impegni su un gioco diventi bravo. Non è così difficile controllare un pad eh..



#27
devil88bg

devil88bg
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2404

i riflessi ed i tempi di reazione non si imparano...

 

 non è vero. L'anno scorso ho giocato per la prima volta ad un fps su PC, Counter Strike. Inizialmente avevo i riflessi di mia nonna e un controllo del mouse di una gallina. Dopo qualche mese ero diventato un buon giocatore che facevo il mazzo a molti altri... che magari giocavano dal doppio del mio tempo ed erano più piccoli. Tutto questo perchè il gioco mi piaceva e mi impegnavo a migliorare e i riflessi e il controllo del mouse erano diventati piuttosto buoni... chiaramente c'è qualcuno che è più forte perchè è più forte, e io li ho beccati eh... ma difficilmente uno passa da giocare al solitario ad un fps ed ha ottimi riflessi. Tutti questi generalmente già giocavano prima ad altri giochi del genere. 



#28
Lukrash

Lukrash
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3337

i riflessi e i tempi di reazione sono forse la cosa che si può allenare più facilmente, nei limiti delle proprie possibilità ovviamente.

 

una cosa che invece non è così scontata, e fa molto in termini competitivi, è l'intelligenza. quando la smetti di limitarti a rispondere istintivamente agli stimoli e cominci a usare la testa, fai un ulteriore step, e a certi livelli è soprattutto questo che conta.. giocando su halo ad esempio a volte vedi squadre fatte di players che presi un per uno non sono granchè.. però se sono organizzati e hanno teamwork vincono..

 

poi è anche giusto valutare quanto ci piace un gioco.. perchè per fare tutte ste cose un gioco ti deve appassionare.. se si cerca di migliorare in qualcosa che ci piace così così è molto più difficile.



#29
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11155

 

Sì ma, come ho scritto su, se sei di corporatura robusta e hai la mano grossa, come fai ad avere riflessi svelti? La natura può limitare, a volte anche di parecchio, la possibilità di avere riflessi migliori.

 

Ma va, o sei letteralmente deformato, o questi non sono per niente problemi XD

L'unica variante sono proprio i riflessi in sè, è vero che certa gente ne ha di più, ma ripeto, tutti li possono allenare e per molti generi non serve essere sovrumani per essere competitivi. Faccio l'esempio dei picchiaduro dato che sono il genere che conosco di più, Fuudo e Ricky Ortiz sono due giocatori conosciuti per avere dei riflessi incredibili, ma non per questo vincono sempre. Anche molti altri pro con riflessi più normali se la giocano perfettamente.

 

E molte persone che credono di avere riflessi schifosi semplicemente non sono allenati. All'inizio io non paravo un overhead, credevo che non avrei mai potuto essere decente perchè non avevo le reazioni necessarie. Dopo molto tempo, mi sento decisamente più confidente nella mia capacità di reagire e bloccare le cose. Molto lo fa l'esperienza e sapere cosa aspettarsi.



#30
SangueOscuro

SangueOscuro
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2487

Enigmi e robe varie già è una cosa differente. Li c'è la logica, ma anche la si impara a ragionare in maniera opportuna. Per quanto riguarda i giochi più comuni sono abbastanza convinto anche per esperienza personale che da totale schiappa in qualche mese sono diventato bravino ad un fps dando mazzate nei denti anche ad altra gente che giocava più di me. 
C'è sicuramente chi è più portato. Si assolutamente. Ma la maggior parte di quelli che sono MOLTO più forti di te è semplicemente perchè giocano più di te. Occhio sto parlando di gente molto più forte, se in uno scontro te la giochi con un avversario, se fai più o meno le sue kill, più o meno sei al suo livello. Può capitare che sia più o meno bravo si assolutamente ma la differenza è poca.
Il paragone con l'arte e con il calcio su diciamolo non regge assolutamente... i giochi, soprattutto quelli di oggi, sono fatti per divertire chiunque, quindi per quanto ci può esserci la skill non si può parlare certo di giochi difficili in cui ci vuole chissà che abilità per fare partite dignitose. Basta appunto giocare e impararne le meccaniche che tutti possono giocare a buoni livelli. Non esiste un minimo paragone con il calcio, con gli sport in generale o con l'arte. Assolutamente no.
I riflessi ci vogliono, così come il controllo del mouse, ma ripeto sono programmati per non essere difficili, per far killare la gente, per far divertire. La gente più brava della media c'è... i pro non credete giocano parecchio e si allenano tantissimo per poter essere pro e molti lo diventano non perchè sono effettivamente i più bravi ma perché sono raccomandati, portano sponsor e soldi e robe varie. 
Se guardate ad esempio i tornei di un gioco come Counter Strike li le squadre più forti, i giocatori migliori sono quasi sempre gli stessi da anni. Eppure qualcuno più bravo dovrebbe uscire ogni tanto... e invece no. 
 
Però per me in linea generale se ti impegni su un gioco diventi bravo. Non è così difficile controllare un pad eh..


Però gli FPS sono molto più semplici nel gameplay rispetto ai picchiaduro o gli stylish action. Basta premere due tasti in maniera svelta, mentre negli altri generi vorrei vedere come te la cavi... là dovresti fare anche combo di 10 tasti, insomma roba tosta!




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi