Vai al contenuto

I manga interrotti(da noi e in madrepatria)e quelli che dovrebbero finirePerch dopo un po' ci si stufa


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 24 risposte

#1
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18613

Apro questo topic per discutere di due cose che mi danno da pensare ultimamente: i manga interrotti(sia da noi che all'estero)che quelli che dovrebbero finire perché è passato troppo tempo dalla loro prima pubblicazione.

 

 

 

Innanzitutto la prima categoria: ho sempre il sangue alla testa quando penso che Dynit non ha portato ha termine Excel Saga e Yotsubasa &!, due manga molto belli che per colpa di chissà cosa ci siamo ritrovati incompleti mentre all'estero sono proseguiti; ci sarebbero anche titoli passati che pubblicati oggi riscuoterebbero un discreto successo come OZN, Cacciatori di elfi, Et Cetera, Zatchbell, Culdcept, Priest, Beet the Vandal Burster, Sin, Avanti tutta Coco!, Rai - La leggenda degli eroi delle guerre galattiche, Guru Guru, Gunslinger Girls, Karneval, Il nostro gioco - Bokurano, Il mondo di Ran, Eppur la città si muove, Il violinista di Hamelin, Ciel, Get Backers, Baroque e altri ancora...

Quindi secondo voi, perché alcuni di questi fumetti sono stati interrotti e quali potranno essere riproposti in futuro(non necessariamente i titoli che ho citato ma anche quelli che conoscete voi)?

D'altra parte, in patria ci sono manga fermi a causa dell'autore, basti vedere Hunter x Hunter di Togashi, Berserk di Miura, Bastard! di Hagiwara, Guyver di Yoshiki, Highschool of the Dead dei fratelli Sato, Black Lagoon di Hiroe  e chi più ne ha più ne metta... ecco, personalmente ritengo queste persone dei buffoni: posso capire malattie gravi che hanno avuto vari autori che si sono bloccati per riprendersi(ad es. Ai Yazawa e Katsura Hoshino che solo ora si stanno riprendendo)ma questi altri che fanno i comodi loro perché non hanno più voglia sono da boicottare o insultare pesantemente in forma privata perché non possono lasciare così quello che hanno iniziato e che cavolo, se fossi l'editore capo gli darei scadenze più strette per accorciare questi maledetti tempi biblici di pubblicazione.

 

 

 

La seconda parte include i manga che dovrebbero invece concludersi perché è passato molto, molto, molto tempo dalla loro prima pubblicazione e molte persone si decidono di lasciarli perdere proprio a causa di questa eccessiva lunghezza che, diciamocelo, ha un pò rotto i marones a tutti.

Per fare due nomi famosi, cito One Piece e Detective Conan, belli quanto volete ma stanno iniziando a essere un tantino troppo prolissi: certo in OP la cosa è sopportabile perché ci sono dettagli che pian piano servono più avanti nella storia, in Conan ormai questo ragazzo si sarà rotto di essere un bambino e cercherebbe di tornare normale e invece continua a risolvere casi che non c'entrano una ceppa con il suo problema.

Ci sarebbe anche la categoria dei manga che sarebbero dovuti finire molto prima a causa delle disgraziate scelte degli autori, come Naruto, Bleach, Fairy Tail, Attack on Titan, Death Note, Claymore, History's Strongest Disciple Kenichi, Gantz, Bakuman, Il guerriero alchemico, Il signore dei mostri, ecc... ma lì si sa che gli autori sono stati costretti dalle riviste a continuarli(o più semplicemente hanno scritto le prima cose che gli sono venute in mente).

Siete d'accordo con me su queste cose o discordate su qualcosa?

 

 

 

Ora che ho finito con questo sproloquio(un po rabbioso lo ammetto)cedo a voi la parola, buona discussione.


Modificata da Matte44, 08 December 2015 - 01:49 AM.


#2
LambertoKevlar

LambertoKevlar
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 47913

Su Berserk è davvero difficile darti torto



#3
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18613

Su Berserk è davvero difficile darti torto

Un mio amico lo amava ma i tempi morti di Miura l'hanno costretto ad abbandonarlo, certo lo ritiene ancora un passo importante della sua esperienza fumettistica e un bel titolo in sé ma ancora oggi gli dispiace molto averlo lasciato perdere



#4
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34505

Prima categoria: perche' interrotti? Perche' non vendevano. Semplice e drastica come risposta. Le case editrici non sono onlus e se non c'e' profitto si devono tagliare i costi. E una pubblicazione che non vende e' un costo. Tra tutti quelli che hai citato ci sono oggettivamente solo un paio di titoli che avrebbero meritato sorti migliori, la maggior parte e' rapidamente finita nel dimenticatoio e gli anni passati hanno fatto si' che i lettori ricordino solo il meglio e non siano troppo oggettivi.

 

Non sono poi cosi' sicuro che alcuni di quelli oggi avrebbero sorti migliori. L'offerta odierna e' immensa, quando ho iniziato a leggere manga piu' di 15 anni fa compravo semplicemente TUTTO quello che usciva, c'era solo la Star Comics con 5-6 testate... Oggi ci sono 5-6 manga alla settimana, piu' numeri sparsi, ristampe, etc... Semplicemente avrebbero una competizione molto piu' alta e non credo venderebbero (a parte quei due o tre meritevoli) molto di piu'.

 

Quanto agli autori che non lavorano, beh, capita in tutti i campi e tutto sommato va gia' bene che sono un numero limitato. E ne hai dimenticata una, la regina incontrastata dei fancazzisti: Suzue Miuchi...

 

 

Seconda categoria: il discorso e' piu' o meno l'opposto. Continuano perche' tutto sommato vendono. OP e' una gallina dalle uova d'oro e onestamente non e' il manga ad essere cambiato, sono i suoi lettori. OP e' un manga che si rivolge a ragazzini di 14-16 anni e chi lo legge dalla prima uscita e' cresciuto, cerca altre cose e puo' trovare deludente un certo ripetersi delle situazioni. Ma se si cercano temi adulti in OP non si e' capito molto di come funzionano le cose nell'editoria giapponese. OP e' uno shonen, se si vuole roba piu' seria c'e' un intero mercato che sono i seinen. Qui da noi questa distinzione e' molto sottile, perche' c'e' l'idea di fondo che fumetti e cartoni sono esclusivamente rivolti ai bambini e quindi l'offerta e' alla rinfusa con lettori che mal digeriscono la mancata crescita dei personaggi, il ripetersi delle stesse situazioni, etc...

E questo discorso vale anche per molti altri che hai citato: Fairy Tail alla fine fa benissimo il suo lavoro. E' un manga per ragazzi che diverte senza pretese. Cercare evoluzione dei personaggi e estrema coerenza in questa tipologia di manga e' al limite dell'assurdo. Tolti casi estremi, tipo Bleach, credo che nella maggior parte dei casi siano i lettori ad avere pretese troppo alte per quello che e' l'offerta: nessuno si aspetta prestazioni da F1 in una utilitaria... 



#5
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18613

Prima categoria: perche' interrotti? Perche' non vendevano. Semplice e drastica come risposta. Le case editrici non sono onlus e se non c'e' profitto si devono tagliare i costi. E una pubblicazione che non vende e' un costo. Tra tutti quelli che hai citato ci sono oggettivamente solo un paio di titoli che avrebbero meritato sorti migliori, la maggior parte e' rapidamente finita nel dimenticatoio e gli anni passati hanno fatto si' che i lettori ricordino solo il meglio e non siano troppo oggettivi.
 
Non sono poi cosi' sicuro che alcuni di quelli oggi avrebbero sorti migliori. L'offerta odierna e' immensa, quando ho iniziato a leggere manga piu' di 15 anni fa compravo semplicemente TUTTO quello che usciva, c'era solo la Star Comics con 5-6 testate... Oggi ci sono 5-6 manga alla settimana, piu' numeri sparsi, ristampe, etc... Semplicemente avrebbero una competizione molto piu' alta e non credo venderebbero (a parte quei due o tre meritevoli) molto di piu'.
 
Quanto agli autori che non lavorano, beh, capita in tutti i campi e tutto sommato va gia' bene che sono un numero limitato. E ne hai dimenticata una, la regina incontrastata dei fancazzisti: Suzue Miuchi...
 
 
Seconda categoria: il discorso e' piu' o meno l'opposto. Continuano perche' tutto sommato vendono. OP e' una gallina dalle uova d'oro e onestamente non e' il manga ad essere cambiato, sono i suoi lettori. OP e' un manga che si rivolge a ragazzini di 14-16 anni e chi lo legge dalla prima uscita e' cresciuto, cerca altre cose e puo' trovare deludente un certo ripetersi delle situazioni. Ma se si cercano temi adulti in OP non si e' capito molto di come funzionano le cose nell'editoria giapponese. OP e' uno shonen, se si vuole roba piu' seria c'e' un intero mercato che sono i seinen. Qui da noi questa distinzione e' molto sottile, perche' c'e' l'idea di fondo che fumetti e cartoni sono esclusivamente rivolti ai bambini e quindi l'offerta e' alla rinfusa con lettori che mal digeriscono la mancata crescita dei personaggi, il ripetersi delle stesse situazioni, etc...
E questo discorso vale anche per molti altri che hai citato: Fairy Tail alla fine fa benissimo il suo lavoro. E' un manga per ragazzi che diverte senza pretese. Cercare evoluzione dei personaggi e estrema coerenza in questa tipologia di manga e' al limite dell'assurdo. Tolti casi estremi, tipo Bleach, credo che nella maggior parte dei casi siano i lettori ad avere pretese troppo alte per quello che e' l'offerta: nessuno si aspetta prestazioni da F1 in una utilitaria...

Bella risposta, esaustiva e diretta.
Per curiosità personale, quali sarebbero i titoli citati da te che meriterebbero di essere riproposti e chi è Suzue Miuchi che non l'ho mai sentita?

Modificata da Matte44, 08 December 2015 - 12:55 PM.


#6
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34505

Di quelli che hai citato Rai, Il Violinista di Hamelin e, se piace il genere, Guru Guru.

 

Suzue Miuchi e' l'autrice de La maschera di vetro, iniziato a fine anni 70 e di cui esce un volume ogni 5-6 anni ormai...



#7
LTA

LTA
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1660

Di recente ho scoperto che esiste un gruppo che ha tradotto in italiano tutti i capitoli di Guru Guru non usciti in Italia (e ho scoperto che è in corso di pubblicazione Guru Guru 2).

Così l'ho letto fino alla fine e...mi è piaciuto molto. Pur essendo degli ani '90 e mantenendo una matrice "stupida", ci sono diverse trovate molto fantasiose e uno sviluppo dei personaggi notevole per un manga comico. Per dire, evolvono meglio (sia come poteri che come personalità) i personaggi di Guru Guru che quelli di Bleach.

 

Sì, se uscisse di nuovo lo ricomprerei dal numero 1.



#8
Cataclysm

Cataclysm
  • Un Momento nel Tempo

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21276

Tasto dolente, Berserk è quello che più mi fa rabbia dato che l'ho cominciato quando andavo a liceo, ragionando a scuola di come sarebbe potuta finire la saga e che a distanza di anni non solo non si è chiusa ma si permette anche il lusso di essere ridondante e dilungante allo sfinimento.

 

One Piece non ne parliamo proprio, molte persone vorrebbero durasse in eterno ma io l'ho abbandonata da anni perchè avevo annusato l'andazzo, altra serie che mi è dispiaciuto non continuare ma mentalmente non ce l'ho fatta, io la continuazione eterna me l'aspetto dai comics americani (fermi nel tempo) ma non dalle saghe jappo che ho sempre pensato, almeno in passato, arrivassero ad un punto.

 

Detective Conan un velo pietoso, eppure questa saga ha davvero dato tutto quello che doveva dare ma non la seguo, idem come sopra, da anni quindi ormai per quanto mi riguarda se finisce o non finisce non mi cambia nulla.

 

Ho avuto la fortuna di poter leggere l'ultimo numero di Evangelion dato che ormai davo per scontato che sarebbe finita nel 2040 quindi non va sempre male; e non vi dico cosa ne pensa la mia fidanzata che ormai ha perso ogni speranza riguardo Nana.

 

E poi dicevano che Dragon Ball era lunga, rispetto alle nuove tendenze (che continuano in eterno per volere dell'autore oppure che non continuano perchè gli autori sono troppo pigri / malati / stanchi / presi da altro per continuare) è un battito di ciglia, iniziato e finito nell'arco di 42 numeri a velocità di crociera.



#9
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18613

Di quelli che hai citato Rai, Il Violinista di Hamelin e, se piace il genere, Guru Guru.

 

Suzue Miuchi e' l'autrice de La maschera di vetro, iniziato a fine anni 70 e di cui esce un volume ogni 5-6 anni ormai...

Una vera faccia di bronzo questa autrice :asd:

Comunque ti ringrazio per i titoli citati, di quelli che conosci tu personalmente quali diresti invece? :ph34r:



#10
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18613

Di recente ho scoperto che esiste un gruppo che ha tradotto in italiano tutti i capitoli di Guru Guru non usciti in Italia (e ho scoperto che è in corso di pubblicazione Guru Guru 2).

Così l'ho letto fino alla fine e...mi è piaciuto molto. Pur essendo degli ani '90 e mantenendo una matrice "stupida", ci sono diverse trovate molto fantasiose e uno sviluppo dei personaggi notevole per un manga comico. Per dire, evolvono meglio (sia come poteri che come personalità) i personaggi di Guru Guru che quelli di Bleach.

 

Sì, se uscisse di nuovo lo ricomprerei dal numero 1.

 

Tasto dolente, Berserk è quello che più mi fa rabbia dato che l'ho cominciato quando andavo a liceo, ragionando a scuola di come sarebbe potuta finire la saga e che a distanza di anni non solo non si è chiusa ma si permette anche il lusso di essere ridondante e dilungante allo sfinimento.

 

One Piece non ne parliamo proprio, molte persone vorrebbero durasse in eterno ma io l'ho abbandonata da anni perchè avevo annusato l'andazzo, altra serie che mi è dispiaciuto non continuare ma mentalmente non ce l'ho fatta, io la continuazione eterna me l'aspetto dai comics americani (fermi nel tempo) ma non dalle saghe jappo che ho sempre pensato, almeno in passato, arrivassero ad un punto.

 

Detective Conan un velo pietoso, eppure questa saga ha davvero dato tutto quello che doveva dare ma non la seguo, idem come sopra, da anni quindi ormai per quanto mi riguarda se finisce o non finisce non mi cambia nulla.

 

Ho avuto la fortuna di poter leggere l'ultimo numero di Evangelion dato che ormai davo per scontato che sarebbe finita nel 2040 quindi non va sempre male; e non vi dico cosa ne pensa la mia fidanzata che ormai ha perso ogni speranza riguardo Nana.

 

E poi dicevano che Dragon Ball era lunga, rispetto alle nuove tendenze (che continuano in eterno per volere dell'autore oppure che non continuano perchè gli autori sono troppo pigri / malati / stanchi / presi da altro per continuare) è un battito di ciglia, iniziato e finito nell'arco di 42 numeri a velocità di crociera.

 

OrsenWellesClapping.gif



#11
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34505

Una vera faccia di bronzo questa autrice :asd:

Comunque ti ringrazio per i titoli citati, di quelli che conosci tu personalmente quali diresti invece? :ph34r:

 

Li conosco quasi tutti quelli che hai citato e solo quei 3 salverei dall'oblio...



#12
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 18613

 

Li conosco quasi tutti quelli che hai citato e solo quei 3 salverei dall'oblio...

Capisco, ma se ne dovessi dire solo un' altro per raggiungere un numero pari quale sceglieresti?


Modificata da Matte44, 08 December 2015 - 05:48 PM.


#13
Cap

Cap
  • Cerberoooo!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24478

Di quelli che hai citato Rai, Il Violinista di Hamelin e, se piace il genere, Guru Guru.

Occhio, Get Backers aveva alcune idee di fondo semplicemente strepitose. Me lo son letto interamente per vie traverse e nonostante grossi casini a causa di un mondo troppo ambizioso devo dire che me lo son goduto.

Rai era saltato a causa di grossi problemi in seno alla casa editrice, manco a dirlo avevo sofferto parecchio considerando che è il mio manga preferito. Non sono però convinto che venderebbe, già ai tempi mi pare che stentasse non poco. Per di più non l'ho mai trovato su altri lidi, se qualcuno conosce mi faccia sapere :angel:

Guru Guru gigarulez!

Modificata da Cap, 08 December 2015 - 05:56 PM.


#14
The Fool

The Fool
  • The Red Beast

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 2506

Vabbe' ma l'autrice di Glass no kamen avrà un altro lavoro, immagino. Oppure è vecchia e sta in pensione.



#15
Megane Zokusei

Megane Zokusei
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4920

Credo viva di rendita come Naoko Takeuchi, Glass no Kamen è una hit di enorme successo.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo