Vai al contenuto

Afro Samurai 2 PS4abbiamo la data del debutto 22 settembre


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 21 risposte

#1
MONNE FULL TIME

MONNE FULL TIME
  • Non c'è più posto per i "fanboys" siate obiettivi

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 41749
Afro Samurai 2: Revenge of Kuma Volume 1 Hits PS4 on September 22nd

Posted by Lance James on Sep 10, 2015 // Community Director, Versus Evil:

Afro Samurai 2: Revenge of Kuma Volume 1 storms onto PS4 on September 22nd before any other console! And only PlayStation gamers will be able to get a special discounted Trilogy bundle containing all 3 volumes of the game for 20% off the regular retail price, and PlayStation Plus members will get the bundle for 30% off. Purchasers of the bundle will get the first game of the series, Volume 1, on September 22nd. Volumes 2 and 3 launch at a later date.

 

 


Modificata da MONNE FULL TIME, 10 September 2015 - 05:06 PM.


#2
Odogs +1

Odogs +1
  • sono il vecchio Master Ray...ma anche ZeroCani !

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 22234

office_stanley_gif.gif



#3
Neme™

Neme™
  • Gli Dei dell'Olimpo mi hanno abbandonato

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 43552

ok-then.gif



#4
DjCala

DjCala
  • Vecchio stile, vecchia scuola

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 64532
Hahahaha

#5
Matte44

Matte44
  • La classe non è acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 19798

Madò qui non si riconoscono i capolavori quando si vedono, che brutte persone che ci sono qui. :(  :unsure:



#6
La Nonnina

La Nonnina
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9299

oddio,non conosco,che cos'è? sembra bel design,è il gioco di un manga\fumetto?



#7
Laxys

Laxys
  • si stava meglio quando si stava peggio

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12047

ne sentivamo tutti la mancanza



#8
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 28095

ok-then.gif

mi hai steso ahahaha



#9
Kakaroth

Kakaroth
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9485

una sola parola: afro!



#10
Matte44

Matte44
  • La classe non è acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 19798

oddio,non conosco,che cos'è? sembra bel design,è il gioco di un manga\fumetto?

Ti posto la recensione del manga(e conseguente film che arricchiscono la visione complessiva)di un mio conoscente perché ci metterei troppo a scrivere e lui è sicuramente più bravo di me in queste cose:

 

 

Manga(noto semplicemente come "Afro Samurai").

Afro Samurai è un manga in due volumi di Takashi Okazaki.
La trama racconta di Afro, samurai in cerca di vendetta. Nel mondo di Afro Samurai esiste una fascia, “la fascia del numero uno”, che dona a chi la possiede il potere di un Dio e il grado di numero uno al mondo. Il padre di Afro era il detentore della fascia, finché fu ucciso da Justice sotto i suoi stessi occhi. Ora Afro vuole trovare Justice e riprendersi la fascia.

Quello che spicca leggendo il manga sono senza dubbio i disegni, molto particolareggiati e dettagliati. Il manga è in bianco e nero, tranne che per il sangue che invece è stato lasciato rosso, questo conferisce alle tavole un notevole impatto. Le scene di combattimento sono molte e abbastanza violente. La trama è ben costruita, e nei due volumi di cui il manga è composto, arriva ad una buona conclusione, senza lasciare nulla in sospeso. Ci sarà tempo per i ricordi, l’amore, e la vendetta ovviamente.
Consigliato a chi cerca un manga di samurai diverso dal solito.
L’edizione Planet Manga è molto buona, un’edizione elegante che non sfigura in libreria, il prezzo è però abbastanza alto, ma sono solo due volumi, e il manga merita. 

 

 

Anime(composto da 5 episodi con il titolo del manga omonimo).

L’anime di Afro Samurai racconta la storia di un samurai di nome Afro, in cerca di vendetta. Nel mondo di Afro Samurai, esistono due fasce, quella del numero 1, che rende il possessore simile a un dio, e la fascia del numero 2. Solo il numero 2 può sfidare il detentore della fascia numero 1.
Da piccolo Afro ha visto il padre, detentore del titolo di numero 1, morire davanti ai suoi occhi, ucciso da un guerriero di nome Justice. Ora Afro è cresciuto, ed è in possessore della fascia numero 2: il suo obiettivo è quello di sconfiggere Justice e recuperare la fascia appartenuta al padre.

La trama è semplice ma, in soli 5 episodi, Afro Samurai riesce a dire tutto quello che aveva da dire. La storia si chiude bene, e non lascia quasi niente in sospeso. Ci sono molti combattimenti, azione e flashback che ci svelano il passato del protagonista. Poi l'anime è violento: sangue, corpi fatti a pezzi, gli autori non si sono di certo risparmiati in questo senso. I disegni sono particolari come la colorazione, simile a quella già particolare del manga.
La colonna sonora è in stile rap e hip hop americano.
Anche il doppiaggio è particolare, infatti, l’anime è stato doppiato in inglese, con tra le voci attori del calibro di Samuel L. Jackson, che doppia il protagonista, e molti personaggi secondari. Comunque a me non è piaciuto tanto, avrei preferito una versione giapponese, ma mi sa che non esiste.

La visione dell’anime è complementare alla lettura del manga, la trama è la stessa, ma le due opere procedono diversamente, e hanno un diverso finale.
Afro Samurai è consigliato ovviamente ai fan del genere, che vogliono guardare un anime diverso, che introduce qualche novità, o a chi cerca un buon anime di combattimento. 

 

 

Più un episodio extra con sempre lo stesso nome ma con l'aggiunta del sottotitolo "Resurrection".

"Afro Samurai Resurrection" è un film cinematografico del 2009, sequel diretto della miniserie di cinque episodi "Afro Samurai".

Dopo avere sconfitto l'assassino di suo padre, e avere ottenuto la fascia di Numero Uno, Afro ha iniziato una vita da eremita, ma dal suo passato arriva la bella Sio, una ragazza che vuole vendicarsi, e per farlo prende la fascia del Numero Uno, e ruba anche i resti del padre di Afro dalla tomba, con la precisa intenzione di resuscitarlo e torturarlo per fare soffrire Afro, che deve ricominciare di nuovo a lottare, dato che le regole impongono che per sfidare il Numero Uno bisogna essere in possesso della fascia Numero Due.

Da queste premesse si capisce più o meno quello che bisogna aspettarsi dal film, ovvero una trama molto lineare e semplice. Nel corso dei novanta minuti di durata, il film fatica a decollare; un po' per la troppa semplicità del tutto, un po' perché Afro ha l'espressività di un cadavere, il film pare più lungo di quello che è in realtà.
Ci sono pochi combattimenti, con poche scene degne di nota, ma che però sono ben disegnate e animate. Le animazioni create dallo studio Gonzo sono di buona fattura, dal punto di vista tecnico l'anime è ben riuscito. I disegni sono molto simili a quelli del manga originale, e praticamente gli stessi visti nella serie.

I personaggi sono però il punto debole della storia. Afro è sì il protagonista, ma senza la sua spalla comica Ninja-Ninja non avremmo praticamente dialoghi, dato che l'unico personaggio a cui rivolge la parola è lui. Gli altri personaggi fanno solo la loro parte, Sio è la pazza che si vuole vendicare, il padre di Afro è il motivo per cui Afro torna a combattere, ma oltre a questi, non serve spendere parole per gli altri.

La versione originale dell'anime è quella uscita negli USA, dunque il primo doppiaggio è quello in inglese, che vede nomi importanti prestare le loro voci ai personaggi come Samuel L. Jackson che doppia Afro e Ninja-Ninja, e Lucy Liu nel ruolo di Sio. Samuel L. Jackson su Afro è trascurabile, dato che, come detto, dice tre o quattro frasi in tutto il film, ma è insuperabile su Ninja-Ninja, i suoi dialoghi sono spassosi.

La colonna sonora, seguendo lo stile che è di tutta la produzione, è in stile rap, curata da RZA, uno dei membri del Wu Tang Clan, che si è avvalso della collaborazione di Ghostface Killah, Sly Stone, Kool G Rap, e altri artisti che hanno eseguito le parti vocali delle varie canzoni.
Infatti uno dei fattori principali riguardante Afro Samurai, e tutte le produzioni a esso collegate, e il suo successo negli USA è quello di mescolare molto bene la cultura giapponese, i samurai, la parte sull'onore e il resto di queste cose con la cultura black tipica dei rapper, che si riflette appunto nelle musiche della OST, nel modo di parlare dei personaggi, nel loro abbigliamento.
Anche in questo film tale elemento è predominante, e a chi non è avvezzo al genere può far storcere il naso, come nel mio caso.

So che la versione uscita in Giappone è più lunga di dieci minuti, ma non so in cosa consistono le scene aggiuntive.

"Afro Samurai Resurrection" è un anime che mi sento di consigliare solo a chi ha visto e apprezzato la serie anime, anche se non aggiunge davvero nulla al finale che era stato dato.
Il film è stato probabilmente creato per sfruttare il successo commerciale ottenuto in America, dato che tra i produttori del film figura lo stesso Samuel L. Jackson. 



#11
La Nonnina

La Nonnina
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9299

Ti posto la recensione del manga(e conseguente film che arricchiscono la visione complessiva)di un mio conoscente perché ci metterei troppo a scrivere e lui è sicuramente più bravo di me in queste cose:
 
 
Manga(noto semplicemente come "Afro Samurai").
Afro Samurai è un manga in due volumi di Takashi Okazaki.
La trama racconta di Afro, samurai in cerca di vendetta. Nel mondo di Afro Samurai esiste una fascia, la fascia del numero uno, che dona a chi la possiede il potere di un Dio e il grado di numero uno al mondo. Il padre di Afro era il detentore della fascia, finché fu ucciso da Justice sotto i suoi stessi occhi. Ora Afro vuole trovare Justice e riprendersi la fascia.

Quello che spicca leggendo il manga sono senza dubbio i disegni, molto particolareggiati e dettagliati. Il manga è in bianco e nero, tranne che per il sangue che invece è stato lasciato rosso, questo conferisce alle tavole un notevole impatto. Le scene di combattimento sono molte e abbastanza violente. La trama è ben costruita, e nei due volumi di cui il manga è composto, arriva ad una buona conclusione, senza lasciare nulla in sospeso. Ci sarà tempo per i ricordi, lamore, e la vendetta ovviamente.
Consigliato a chi cerca un manga di samurai diverso dal solito.
Ledizione Planet Manga è molto buona, unedizione elegante che non sfigura in libreria, il prezzo è però abbastanza alto, ma sono solo due volumi, e il manga merita. 
 
 
Anime(composto da 5 episodi con il titolo del manga omonimo).
Lanime di Afro Samurai racconta la storia di un samurai di nome Afro, in cerca di vendetta. Nel mondo di Afro Samurai, esistono due fasce, quella del numero 1, che rende il possessore simile a un dio, e la fascia del numero 2. Solo il numero 2 può sfidare il detentore della fascia numero 1.
Da piccolo Afro ha visto il padre, detentore del titolo di numero 1, morire davanti ai suoi occhi, ucciso da un guerriero di nome Justice. Ora Afro è cresciuto, ed è in possessore della fascia numero 2: il suo obiettivo è quello di sconfiggere Justice e recuperare la fascia appartenuta al padre.

La trama è semplice ma, in soli 5 episodi, Afro Samurai riesce a dire tutto quello che aveva da dire. La storia si chiude bene, e non lascia quasi niente in sospeso. Ci sono molti combattimenti, azione e flashback che ci svelano il passato del protagonista. Poi l'anime è violento: sangue, corpi fatti a pezzi, gli autori non si sono di certo risparmiati in questo senso. I disegni sono particolari come la colorazione, simile a quella già particolare del manga.
La colonna sonora è in stile rap e hip hop americano.
Anche il doppiaggio è particolare, infatti, lanime è stato doppiato in inglese, con tra le voci attori del calibro di Samuel L. Jackson, che doppia il protagonista, e molti personaggi secondari. Comunque a me non è piaciuto tanto, avrei preferito una versione giapponese, ma mi sa che non esiste.

La visione dellanime è complementare alla lettura del manga, la trama è la stessa, ma le due opere procedono diversamente, e hanno un diverso finale.
Afro Samurai è consigliato ovviamente ai fan del genere, che vogliono guardare un anime diverso, che introduce qualche novità, o a chi cerca un buon anime di combattimento. 
 
 
Più un episodio extra con sempre lo stesso nome ma con l'aggiunta del sottotitolo "Resurrection".
"Afro Samurai Resurrection" è un film cinematografico del 2009, sequel diretto della miniserie di cinque episodi "Afro Samurai".
Dopo avere sconfitto l'assassino di suo padre, e avere ottenuto la fascia di Numero Uno, Afro ha iniziato una vita da eremita, ma dal suo passato arriva la bella Sio, una ragazza che vuole vendicarsi, e per farlo prende la fascia del Numero Uno, e ruba anche i resti del padre di Afro dalla tomba, con la precisa intenzione di resuscitarlo e torturarlo per fare soffrire Afro, che deve ricominciare di nuovo a lottare, dato che le regole impongono che per sfidare il Numero Uno bisogna essere in possesso della fascia Numero Due.

Da queste premesse si capisce più o meno quello che bisogna aspettarsi dal film, ovvero una trama molto lineare e semplice. Nel corso dei novanta minuti di durata, il film fatica a decollare; un po' per la troppa semplicità del tutto, un po' perché Afro ha l'espressività di un cadavere, il film pare più lungo di quello che è in realtà.
Ci sono pochi combattimenti, con poche scene degne di nota, ma che però sono ben disegnate e animate. Le animazioni create dallo studio Gonzo sono di buona fattura, dal punto di vista tecnico l'anime è ben riuscito. I disegni sono molto simili a quelli del manga originale, e praticamente gli stessi visti nella serie.

I personaggi sono però il punto debole della storia. Afro è sì il protagonista, ma senza la sua spalla comica Ninja-Ninja non avremmo praticamente dialoghi, dato che l'unico personaggio a cui rivolge la parola è lui. Gli altri personaggi fanno solo la loro parte, Sio è la pazza che si vuole vendicare, il padre di Afro è il motivo per cui Afro torna a combattere, ma oltre a questi, non serve spendere parole per gli altri.

La versione originale dell'anime è quella uscita negli USA, dunque il primo doppiaggio è quello in inglese, che vede nomi importanti prestare le loro voci ai personaggi come Samuel L. Jackson che doppia Afro e Ninja-Ninja, e Lucy Liu nel ruolo di Sio. Samuel L. Jackson su Afro è trascurabile, dato che, come detto, dice tre o quattro frasi in tutto il film, ma è insuperabile su Ninja-Ninja, i suoi dialoghi sono spassosi.

La colonna sonora, seguendo lo stile che è di tutta la produzione, è in stile rap, curata da RZA, uno dei membri del Wu Tang Clan, che si è avvalso della collaborazione di Ghostface Killah, Sly Stone, Kool G Rap, e altri artisti che hanno eseguito le parti vocali delle varie canzoni.
Infatti uno dei fattori principali riguardante Afro Samurai, e tutte le produzioni a esso collegate, e il suo successo negli USA è quello di mescolare molto bene la cultura giapponese, i samurai, la parte sull'onore e il resto di queste cose con la cultura black tipica dei rapper, che si riflette appunto nelle musiche della OST, nel modo di parlare dei personaggi, nel loro abbigliamento.
Anche in questo film tale elemento è predominante, e a chi non è avvezzo al genere può far storcere il naso, come nel mio caso.

So che la versione uscita in Giappone è più lunga di dieci minuti, ma non so in cosa consistono le scene aggiuntive.

"Afro Samurai Resurrection" è un anime che mi sento di consigliare solo a chi ha visto e apprezzato la serie anime, anche se non aggiunge davvero nulla al finale che era stato dato.
Il film è stato probabilmente creato per sfruttare il successo commerciale ottenuto in America, dato che tra i produttori del film figura lo stesso Samuel L. Jackson. 



wow!pare molto intetessante, grazie caro!

mi faro gioco manga e anime insiee vorra dire. interessabte il bianco e nero con sangue in rosso....tipo mad world

#12
Matte44

Matte44
  • La classe non è acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 19798

Wow! Pare molto interessante, grazie caro!

mi faro gioco manga e anime insieme vorrà dire.  Interessante il bianco e nero con sangue in rosso....tipo Mad World

Di nulla Nonny(ma per curiosità, ti sei scelto il boss finale di Metal Gear Rising come avatar attuale?).

Comunque sì, lo stile è proprio uguale a quel capolavoro(incompreso purtroppo)di Mad World.

P.S.: ho corretto ancora alcuni tuoi errori, spero che non ti arrabbi per ciò.



#13
La Nonnina

La Nonnina
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9299

Di nulla Nonny(ma per curiosità, ti sei scelto il boss finale di Metal Gear Rising come avatar attuale?).
Comunque sì, lo stile è proprio uguale a quel capolavoro(incompreso purtroppo)di Mad World.
P.S.: ho corretto ancora alcuni tuoi errori, spero che non ti arrabbi per ciò.

ahahahah ormai mi correggi sempre sono una vecchia e stanca nonna che non vede bene e scrive male dal telefono XD si...madworld lo trovo davvero un capolavoro incompreso. forse inadatto al 75% del pubblico wii. comunque no, il mio pg somiglia al boss di rising ma e' francis york morgan di deadly premonition. se non lo hai giocato devi farlo assolutamente. e' una pazzia giapponese con pg strani, bella atmosfera e fantastico story telling.....ispirato a twin peaks! conoscendo i tuoi gusti ti piacera' al 100%!!

Modificata da Nonnina, 10 September 2015 - 11:20 PM.


#14
Koji_Kabuto

Koji_Kabuto
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7326
Non ne sentivo la mancanza.

#15
IoriSlash85

IoriSlash85
  • Muryōkūsho

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 72887

Di sto gioco non si è visto praticamente nulla da quando è stato annunciato e ora lo fanno uscire tra 10 giorni? wtf  :mellow:






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo