Vai al contenuto

[Topic Ufficiale] allenamento in palestranon solo consigli


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 1694 risposte

#31
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

Ok ma il recupero è , imho , l'ultimo dei problemi eh .... alla fine il recupero "ottimale" per ottenerlo imho bisognerebbe misurare le frequenze cardiache con un orologio adatto allo scopo e fare la serie successiva a tot frequenza "stabilizzata" ...... questo se proprio proprio uno è pignolo ....ma ripeto il recupero è un problema secondario .

 

Il vero problema ..... fidati .... è capire bene quale sia il 5RM ... e una volta capito riuscire e organizzare per bene i carichi di tutte le serie e di tutti i giorni secondo questo schema appunto:

 

Giorno pesante (Heavy): 5 serie, carico crescente, fino al massimo carico sollevabile per 5 ripetizioni (5RM);
Giorno leggero (Light): 5 serie, carico crescente fino all80% del 5RM
Giorno medio (Medium): 5 serie, carico crescente fino all90% di 5RM

 

 

La difficoltà sta tutta qui... per il resto devi darci dentro , tecnica di esecuzione corretta , mangiare adeguatamente ...e stop.



#32
Robb1987

Robb1987
  • the best way to predict the future is to invent it

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13840

Si mi sono documentato anche io sulla a scheda visto che un ragazzo qui la sta facendo e sta avendo già risultati. L'unico dubbio era appunto il recupero che non era indicato. Vedrò di fare delle prove per vedere il recupero ottimale.

 

Cosa intedi per recuperi ottimali, hai almeno un'idea della fascia dei tempi di recupero, oppure vai a tentativi passando da per esempio 30'  a 2 minuti?



#33
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

Per l'ipertrofia di solito uso 60-120 secondi su ripetizioni tra 6 e 10 .....

 

Per la forza io trovo che  120-140 minuti siano il massimo che mi serva per recuperare appieno....  ma il punto è che non ho mai fatto una billstarr di questo tipo ....... ergo non so come reagirà il mio corpo, credo e presumo che durante il giorno uno (heavy) durante le ultime serie  magri avrò bisogno anche di 180-240 secondi  per recuperare appiento e poter  fare la serie successiva (il cui carico e ripetizioni sarà già stato stabilito prima ancora di mettere piede in palestra , non come fanno molti , anzi tutti , che vanno a muzzo..... e sempre fino al cedimento inutilmente :asd: )

 

 

Ma ripeto poi vi farò sapere quando dalla settimana prossima.

 

Ora come ora appunto recupero sui 120 secondi nei fondamentali e 60-80 secondi per gli esercizi complementari :sisi: e mi trovo da Dio.


Modificata da Lyoto, 10 September 2014 - 04:05 PM.


#34
Benimaru9999

Benimaru9999
  • Nintendo R.I.P.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7245

 
Cosa intedi per recuperi ottimali, hai almeno un'idea della fascia dei tempi di recupero, oppure vai a tentativi passando da per esempio 30'  a 2 minuti?


Uno due minuti per recurepo acidi grassi
Due quattro glicogeno
Tre cinque atp e fosfati

Cosi vado a memoria dovrei ricobtrollarli...

Cmq come tutti sappiamo è sempre tutto soggettivo quindi alla fine si ca a tentativi finché non si trova il giusto equilibrio.

La mia domanda era intesa come: hanno un tempo di recupero specifico che sfrutta qualche particolare principio? Spero di essere stato abbastanza chiaro. Oggi allenamento dorso bicipiti. Devo buttare giù il mondo.

#35
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

 


Cmq come tutti sappiamo è sempre tutto soggettivo quindi alla fine si ca a tentativi finché non si trova il giusto equilibrio.

 

 

Ecco this :sisi: , puoi fare tutti i calcoli del mondo ma poi alla fine i recuperi variano da persona a persona ..... soprattutto poi in base anche al tipo di allenamento.

 

Come già detto per la billstar devo ancora valutare ma conoscendomi dubito che andrò oltre i 3 minuti di recupero tra una serie e l'altra :sisi: ..... contate pure che oramai in ogni allenamento sorseggio il caro powerade.... alleato prezioso imho per questo genere di allenamenti .....



#36
Robb1987

Robb1987
  • the best way to predict the future is to invent it

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13840

Uno due minuti per recurepo acidi grassi
Due quattro glicogeno
Tre cinque atp e fosfati

Cosi vado a memoria dovrei ricobtrollarli...

Cmq come tutti sappiamo è sempre tutto soggettivo quindi alla fine si ca a tentativi finché non si trova il giusto equilibrio.

La mia domanda era intesa come: hanno un tempo di recupero specifico che sfrutta qualche particolare principio? Spero di essere stato abbastanza chiaro. Oggi allenamento dorso bicipiti. Devo buttare giù il mondo.

 

Intendevo una cosa del genere. Dove per ogni esercizio ci sono fasce di riposo.

http://www.my-person...llenamento.html

 

Vero che ogni persona ha tempi di recupero personali, però è anhce vero che quando noi ci siamo riposati il corpo forse non lo è-



#37
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

Metodi di allenamento e tempi di recupero
PER L'IPERTROFIA le ripetizioni per serie sono contenute tra 6 e 12, con pause di recupero incompleto: 60” - 120”.

 

Quindi esattamente quello che facevo io fin'ora e senza aver letto quel link (comunque interessante eh) ;)

 

Fin tanto che vedi i risultati in termini di forza , massa o quello che ti sei prefissato con questa o quella scheda fidati che il recupero conta relativamente .... cioè se i risultati ci sono vuol dire che stai facendo le cose correttamente.....


Modificata da Lyoto, 11 September 2014 - 08:48 AM.


#38
Robb1987

Robb1987
  • the best way to predict the future is to invent it

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13840

non controbatto, non ho voglia.

Hai ragione tu



#39
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

:fg: ?



#40
Benimaru9999

Benimaru9999
  • Nintendo R.I.P.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7245

 
Intendevo una cosa del genere. Dove per ogni esercizio ci sono fasce di riposo.
http://www.my-person...llenamento.html
 
Vero che ogni persona ha tempi di recupero personali, però è anhce vero che quando noi ci siamo riposati il corpo forse non lo è-

Davvero un bel link. Conosco già le metodiche di allenamento ma nelle mie dispense i tempi di recupero non c'erano. THX son sempre utili.

PS: per variabili mi riferivo ad esempio tipo asma di cui ad esempio soffro e quindi mi porta ad avere recuperi un poco più lunghi per via della scarsa ossigenazione. Praticamente sbadiglio spesso durante gli allenamenti.

Modificata da Benimaru9999, 11 September 2014 - 11:49 AM.


#41
Robb1987

Robb1987
  • the best way to predict the future is to invent it

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13840

Davvero un bel link. Conosco già le metodiche di allenamento ma nelle mie dispense i tempi di recupero non c'erano. THX son sempre utili.

PS: per variabili mi riferivo ad esempio tipo asma di cui ad esempio soffro e quindi mi porta ad avere recuperi un poco più lunghi per via della scarsa ossigenazione. Praticamente sbadiglio spesso durante gli allenamenti.

 

Io quando avevo fatto il corso erano stati molto ma molto pignoli sui tempi di recupero, spiegandoci come funziona il recupero atp/cp e d'usar la formula t/2 per capire come recupera il nostro corpo.

30" --> 50%

60" --> 75%

90" --> 82.5

Questo è correlato al carico interno ed esterno

Secondo il nostro istruttore la palestra è una disciplina come la matematica e tutto deve funzionare perfettamente e nulla deve essere approssimativo, altrimenti si porta ad aver problemi dopo quando non siamo più sotto allenamento.

Ho visto moltissimi e sentito di moltissimi che spingevano senza prestare attenzione ai tempi di recupero o al proprio fisico e poi dopo li vedevi che si fermavano perché si sono allenati male e avevano problemi.

Dato che soffri di asma, parti da un recupero lento come consigliato nel link che ti ho girato e non scendere mai sotto quella soglia, ovvero metti su un foglio la scheda vedi che tipo d'esercizio sono e scrivi il tempo di recupero minimo e massimo, e grazie all'orologio vedi come ti trovi meglio, non uscire mai da questo range se non perché l'allenamento te lo impone, per esempio negli stripping oppure le SS. 

 

Non sapevo che l'asma durante l'allenamento porta a sbadigliare spesso. 



#42
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

La palestra è una disciplina e bisogna sottostare e regole precise sia dentro che fuori la stessa :sisi: , tutto vero.

 

Il 90% di quelli che vanno in palestra infatti non presta minimamente attenzione a tutte le variabili e si allena alla caxxo di cane........ e queste variabili sono taaaante e si imparano piano piano appunto con l'esperienza e appunto con la conoscenza :sisi:

 

Il problema di Beni è che , e questo volevo spiegare prima, oltre al discorso "recupero" , importante finchè volete, devi rivedere tanti altri fattori che nel suo caso sono "aggravanti" molto più importanti da considerare ..... dieta e riposo in primis .. e onestamente fossi in lui rivedrei anche una cosa importante imho : la pianificazione annuale dell'allenamento (cosi da evitare di cambiare idea e tipo di allenamento ogni 3x2 ogni mese :sisi:  :)



#43
Benimaru9999

Benimaru9999
  • Nintendo R.I.P.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7245

 
Io quando avevo fatto il corso erano stati molto ma molto pignoli sui tempi di recupero, spiegandoci come funziona il recupero atp/cp e d'usar la formula t/2 per capire come recupera il nostro corpo.
30" --> 50%
60" --> 75%
90" --> 82.5
Questo è correlato al carico interno ed esterno
Secondo il nostro istruttore la palestra è una disciplina come la matematica e tutto deve funzionare perfettamente e nulla deve essere approssimativo, altrimenti si porta ad aver problemi dopo quando non siamo più sotto allenamento.
Ho visto moltissimi e sentito di moltissimi che spingevano senza prestare attenzione ai tempi di recupero o al proprio fisico e poi dopo li vedevi che si fermavano perché si sono allenati male e avevano problemi.
Dato che soffri di asma, parti da un recupero lento come consigliato nel link che ti ho girato e non scendere mai sotto quella soglia, ovvero metti su un foglio la scheda vedi che tipo d'esercizio sono e scrivi il tempo di recupero minimo e massimo, e grazie all'orologio vedi come ti trovi meglio, non uscire mai da questo range se non perché l'allenamento te lo impone, per esempio negli stripping oppure le SS. 
 
Non sapevo che l'asma durante l'allenamento porta a sbadigliare spesso. 


Con chi li hai fatti i corsi? Da me in confronto sono stati molto sbrigativi...

Cmq si sbadiglio spesso e cercando ho visto che la causa era appunto la carenza di ossigeno.

#44
Guest_LyotoeYe

Guest_LyotoeYe
  • Gruppo: Ospiti

 

Cmq si sbadiglio spesso e cercando ho visto che la causa era appunto la carenza di ossigeno.

 

 

e/o la mancanza di sonno......



#45
Benimaru9999

Benimaru9999
  • Nintendo R.I.P.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7245

 
 
e/o la mancanza di sonno......


No quello mi succedeva anche l'anno scorso quando dormivo bene ergo è dovuto proprio a quello. :sisi:




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi