Vai al contenuto

Giochi Vecchi - Super Mario 64 - RUBRICA

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 38 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 104785

Giochi Vecchi - Super Mario 64 - RUBRICA
La volta in cui: facemmo una scappatella con l'idraulico.
Quelli che avevano il Nintendo 64 erano degli sfigati. Possiamo girarci intorno quanto ci pare, ma ai tempi della prima Playstation la verità era questa. Il videogiocatore col Nintendo 64 era fuori da tutto. Niente picchiaduro della madonna (non paragonatemi Killer Instinct a Tekken), niente gioco di macchine della madonna (non paragonatemi Mario Kart 64 a Gran Turismo) e soprattutto, ma soprattutto, niente Final Fantasy VII.Se eri in classe e ti guardavi intorno, il Nintendo 64 non ce l'aveva nessuno. Qualche eccezione la facevano certe classi delle industriali indirizzo perito informatico, notoriamente covo di nerd nintendari. Ma in tutte le altre scuole la musica era un'altra. Dallo scientifico ai ragionieri, passando per geometri e magistrali, si giocava solo alla Playstation. E così, la vita di chi era rimasto fedele a mamma Nintendo era strana e un po' triste. Avevano una console potentissima, avevano un joypad che rimane il più figo mai fatto. Avevano Mario 64, Zelda Ocarina of Time, Starfox 64 e 007 GoldenEye, avevano Mario Kart 64 da giocare in quattro con uno split screen che la Playstation se lo sogna. Eppure erano soli. L'uomo della strada li guardava come quelli che al posto dell'impianto Hi-fi avevano il CantaTu. Dai [Censura], quella cosa va a cartucce! Ha anche i tasti con i versi degli animali della fattoria, vero?

 

Credo che fu in questo humus culturale che nacquero quelle bestie maledette che sono i fanboy Nintendo, quei personaggi che si ostinano ancora oggi a dire che comprare un Gamecube al posto di una Playstation 2 è stata una mossa saggia. Ceeeeerto. Comunque, per il conformismo che mi caratterizzava in quegli anni, io mi univo al dileggio dell'uomo della strada, ridevo con lui, mi compiacevo di essere dalla parte dei vincenti. Ma la verità è che un'infanzia passata a giocare a Super Mario uno non la dimentica così. E va bene Gran Turismo e Tekken e Resident Evil, ma certe volte l'unica cosa che volevo era prendere in mano un Super Mario qualunque, poi correre, saltare e spaccare il culo alle tartarughe.Così lo feci di soppiatto. Chiamai un amico, un integralista Nintendo che aveva il Nintendo 64 e gli proposi il vergognoso scambio. Due mesi tu giocale a Gran Turismo e io giocare a Super Mario 64. Non lo diciamo a nessuno.

 

E così fu. Il mobiletto della mia camera ospitò per un po' di tempo il Nintendo 64. Accendo la console. Dopo un paio di convenevoli, compare il faccione di Mario che mi saluta e mi rassicura. Start. Mario esce da un tubo che compare in mezzo a un prato. Di fronte a lui il castello della principessa. Dopo qualche ora di gioco, mi ricordo di cosa vuol dire "Nintendo difference". Grafica perfetta, level design perfetto, controlli perfetti, perfetto perfetto perfetto. Insomma, cara Sony, puoi fare tutti i cd che ti pare, però io in una cartuccia da 8 mb ti metto questo: il miglior platform 3D di sempre. E così mi buttai in quel mondo, che poi era quello di Super Mario, però era anche qualcosa di completamente nuovo. Il castello della Principessa a fare da mappa, i quadri appesi ai muri per accedere ai livelli, le stelline da prendere e un sistema di controllo che era una cosa che io non avevo mai visto. Mario poteva fare praticamente tutto. Salti tripli, scivolate, pugni, voli allucinanti. Ed era chiaro che quel joypad era fatto apposta per quel gioco. E dopo un po', con il giusto allenamento, Super Mario diventava l'estensione naturale delle tue dita, con lui potevi fare tutto e ti divertivi tantissimo. Era un mezzo miracolo. Anzi, un miracolo intero. Per passare dalle due alle tre dimensioni, Shigeru Miyamoto ha preso un gioco già perfetto, l'ha distrutto e ricostruito da zero. E ha buttato giù un Mario che per profondità, varietà di situazioni, idee e atmosfere rimane ancora ineguagliato.

 

Super Mario 64 è stato anche l'ultimo gioco di Super Mario come lo intendevamo noi. Per noi Super Mario era come Gesù Cristo, era come It. Era una cosa che appariva ogni cinque o sei anni e seminava il panico fra i game designer e le madri di mezzo mondo. I game designer si deprimevano perché l'unica cosa che potevano fare era copiare il Maestro, le mamme si deprimevano perché per i propri figli cominciavano lunghi periodi in cui il loro ritmo di sonno-veglia, nonché numerose capacità sociali, venivano cancellate. Era un evento mistico. Oggi no. Oggi ci troviamo Super Mario anche quando alziamo la tazza del cesso. Per carità, la qualità dei giochi rimane alta, a volte davvero molto alta (vedi Super Mario Galaxy), ma quel silenzio che sapeva creare intorno a sé un gioco di Mario, quella cosa non c'è più.Così presi le 120 stelle del gioco, salutai Yoshi con un abbraccio e mi ripresi la Playstation. Da quel giorno in poi, Mario non sarebbe stato più il Re. Sarebbe diventato solo uno dei più importanti franchise di Nintendo.
Leggi l'articolo completo: Giochi Vecchi - Super Mario 64 - RUBRICA (Multi)
 



#2
Link-F

Link-F
  • Responsabile Editoriale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Web]Webmaster
  • Messaggi: : 13840
Ogni tanto fa bene tornare alle origini.

#3
bittio

bittio
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5136

beh però dai non esageriamo,

in molti in classe avevamo il Nintendo 64.

E molti miei amici lo avevano.

quando uscì mario 64 fu veramente una rivoluzione totale.

un nuovo modo di vedere il videogame.

totalizzante



#4
Zohar

Zohar
  • A world with no need for gods...

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14607

Questa è ontogenesi o filogenesi nerd Francè?



#5
Link-F

Link-F
  • Responsabile Editoriale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Web]Webmaster
  • Messaggi: : 13840

Questa è ontogenesi o filogenesi nerd Francè?


Filogenesi, secondo me filogenesi!

#6
Link-F

Link-F
  • Responsabile Editoriale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Web]Webmaster
  • Messaggi: : 13840

quando uscì mario 64 fu veramente una rivoluzione totale.
un nuovo modo di vedere il videogame.
totalizzante


Beh, penso che il pezzo dica esattamente questo :)
In classe mia, su 28 che eravamo, ce n'era uno che aveva il Nintendo 64. Per fortuna era di quelli che si comprava 4 manopole :D

#7
iDav1de

iDav1de
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Web]Webmaster
  • Messaggi: : 6765
E' vero, all'epoca l'N64 non lo aveva veramente NESSUNO.... ero l'unico ragazzo del circondario e di tutta la mia scuola media ad averlo. Poi alle superiori non ne parliamo, ero l'unico ad avere il Dreamcast, preso addirittura import nella primavera del 99 :D

#8
KAKUZZU

KAKUZZU
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 830

E' vero, all'epoca l'N64 non lo aveva veramente NESSUNO.... ero l'unico ragazzo del circondario e di tutta la mia scuola media ad averlo. Poi alle superiori non ne parliamo, ero l'unico ad avere il Dreamcast, preso addirittura import nella primavera del 99 :D


si infatti,secondo me nn era solo per il fatto che la ps era migliore, diciamo che i negozi che vendevano n64 o dreamcast si contavano sulle dita di una mano

#9
iDav1de

iDav1de
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Web]Webmaster
  • Messaggi: : 6765

si infatti,secondo me nn era solo per il fatto che la ps era migliore, diciamo che i negozi che vendevano n64 o dreamcast si contavano sulle dita di una mano


Quali negozi? All'epoca i giochi PSOne si compravano pirata, non conoscevo nessuno che spendeva 100.000 lire per comprare un videogioco :D

E io mi sorbivo le classiche prese in giro "ma chi te lo fa fare di spendere 180.000 lire per un gioco, comprati la PLEI"

#10
Raijin

Raijin
  • SUPERSONICO

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 11579
Era e restera il Re

#11
Dagho

Dagho
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 276
Io in casa avevo un Saturn, e se lo avevo non ero uno sfigato, sai perché? Perchè io molti giochi per Ps1 potevo giocarli tranquillamente su PC, mentre Panzer Dragoon Zwei e Nights into Dreams non li trovavi se non solo su Saturn. La fila di gente che sbavava dietro al Saturn di casa mia era alta.

#12
Cloud

Cloud
  • Grazie di tutto

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 19363
Comprai il N64 con Super Mario in un negozio di giocattoli vicino casa mia, lo ricordo come se fosse ieri ^_^

Gioco epocale, semplicemente un capolavoro.

#13
akira1979

akira1979
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 125
Felice di ritenermi uno "sfigato" possessore del N64 , poter fare il triplo salto e librarsi in aria con il cappellino alato è una sensazione di libertà che mai nessun videogioco mi ha più dato.

"Credo che fu in questo humus culturale che nacquero quelle bestie maledette che sono i fanboy Nintendo... " [cit]

Se da un lato nasceva il fanboy (e poi, perchè maledetto ? :S) , dall'altro nascevano gli oggi meglio conosciuti "bimbiminkia" che non potendo giocare alle cartucce non piratabili di Nintendo deridevano i propri compari dicendo: "sfigati noi abbiamo i Cd! " oppure "cosa fa il vostro pad, suona pure? " , non sapendo che in futuro la loro smania di avere la console "più cool" li avrebbe portati , anno dopo anno, a snaturare il mondo dei VG di cui ci piace parlare tanto!



#14
Luca Brescia

Luca Brescia
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 8
Personalmente sono uno degli emarginati sopra citati... ho avuto tutte le console nintendo, il 64 e il cubo compresi... sicuramente sono stato deriso, ma se sono mai stato invidioso di chi aveva la play, era per il semplice fatto di non poter giocare a Final Fantasy. Sicuramente vero che i giochi si contavano sulle dita ma quei pochi brillavano di luce propria, anche tornando indietro non scambierei mai mario kart per gt, mai super mario con crash, e giochi come zelda non li ho mai visti su una psone.. Preferivo essere un emarginato e giocare ai giochi che io ritenevo belli. Non posso però negare quanto ho goduto quando re4 o tales of symphonya uscirono in esclusiva cubo.. Non sapete quante aspettative avevo per la Wii e quanta delusione mi ha poi portato ad acquistare la ps3...

#15
Al-Calax

Al-Calax
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 102

Quali negozi? All'epoca i giochi PSOne si compravano pirata, non conoscevo nessuno che spendeva 100.000 lire per comprare un videogioco :D

E io mi sorbivo le classiche prese in giro "ma chi te lo fa fare di spendere 180.000 lire per un gioco, comprati la PLEI"


Io spendevo i soldi, mai fatte modifiche e cose varie...la vergogna italiana è stata quella :(




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi