Vai al contenuto

The B-Movieye-Hammer House of horrors! - RECENSIONE


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 29315
The B-Movieye-Hammer House of horrors! - RECENSIONE (Dvd)
I mostri della Hammer, da Dracula al maniaco!
Non è la prima volta che, all'interno di questa rubrica dedicata ai più o meno oscuri prodotti di genere riscoperti dal mercato dell'home video digitale tricolore, parliamo della mitica Hammer Films.Ad offrirci l'occasione di affrontare diversi elaborati sfornati dalla casa di produzione britannica che, fondata nel 1948 da William Hammer ed Enrique Carreras, si specializzò quasi esclusivamente nella realizzazione di adattamenti cinematografici di serial radiofonici e televisivi di successo, è stata l'attivissima Sinister Film, che ha provveduto a recuperare dal dimenticatoio, tra gli altri, Mircalla l'amante immortale (1971) di Jimmy Sangster, Barbara il mostro di Londra (1971) di Roy Ward Baker, Crescendo... con terrore (1970) di Alan Gibson, Exorcismus - Cleo, la dea dell'amore (1971) di Seth Holt e diversi capitoli della saga incentrata sul mostro di Frankenstein; a partire da La maschera di Frankenstein (1957) di Terence Fisher che, rilettura del classico interpretato negli anni Trenta da Boris Karloff, è il titolo che ha catapultato, appunto, la Hammer nell'ambito del cinema dell'orrore. Ed è proprio quel periodo d'oro hammeriano che andiamo ad analizzare grazie a quattro nuove uscite in dvd targate Sinister, tutte introdotte da Luigi Cozzi.
Leggi l'articolo completo: The B-Movieye-Hammer House of horrors! - RECENSIONE (Dvd)






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi