Vai al contenuto

[curiosita ] Mikami: spaventare diventato pi difficile


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 27 risposte

#1
MONNE FULL TIME

MONNE FULL TIME
  • Non c' pi posto per i "fanboys" siate obiettivi

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 41749

Shinji Mikami, al lavoro coi suoi Tango Gameswork su The Evil Within per conto di Bethesda, ha trovato il tempo di concedere un'intervista ai microfoni di Edge. Argomento principale sono state le difficoltà nella realizzazione del titolo, le queli riguardano prima di tutto il fatto che l'horror sia un genere ormai "difficile".

"Non è cambiato poi tanto quando si tratta di instillare il terrore nei giocatori. Ma la gente si è abituata ai trucchi dell'horror e sa cosa sta per succedere, quindi in quel senso è più difficile farla preoccupare."

Dal punto di vista prettamente pratico, invce, Mikami racconta: "E' sempre difficile gestire un team, ma le cose si stanno riunendo adesso che il gioco è in una forma giocabile. Quindi, paragonato a un paio di anni fa, è più facile. Creare giochi è sempre come andare sull'ottovolante: momenti molto divertenti, ma anche periodi molto impegnativi. Quando sali sull'ottovolante, la parte della salita è spaventosa e gravida e dura un sacco di tempo, mentre la parte di discesa - quella divertente ed esilarante - finisce in un flash."



#2
Ariju

Ariju
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3593

A memoria credo che l'unico gioco ad avermi davvero tenuto in tensione (che poi credo sia questa più che la paura che i giocatori cercano) sia stato Dead Space. M'ha messo addosso un'ansia  :fg:

 

Da quel poco che ho visto di The Evil Within mi pare però che le premesse ci siano



#3
Stein

Stein
  • tagomagoeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 54531

Con Oculus Rift è la soluzione.

 

non credo sia una questione di tecnica, ma di drammaturgia. E' quella che manca agli horror moderni ;)



#4
DjCala

DjCala
  • Vecchio stile, vecchia scuola

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 64534
Se tentassero di uscire un pò dai soliti ranghi e dai soliti clichè, credo che troverebbero il modo d far paura. I mostri e zombie oramai nn spaventano più, si può puntare all'effetto "bhu!!!!" balzo sulla sedia e finisce lì. Se invece andassero a prendere temi più da thriller, come la schizofrenia, oppure il paranormale verosimilmente credibile, come ghost story ed esorcismi, credo potrebbero farci passare notti insonni a tutti.
A tutt'oggi credo che le saghe che avevano preso, in parte, la.via giusta erano solo Silent Hill e Project zero, ma si può fare molto di più. In ogni caso si deve puntare ad un pubblico maturo per fare un horror, quindi bisogna rischiare...se il gioco spaventa e se ne parla, il successo arriva.

#5
Gear80

Gear80
  • The Light's eyes

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 20363

mette le mani avanti per dire che il suo gioco farà cag,are? imho non ci vuole molto a far paura, musiche a doc e soprattutto "silenzi" a doc!

 

dimenticavo....metti qualche cartello di chiusura ditta, aumento imu e luce e gas e vedi come si spaventa la gente :sisi: ...mikami.....


Modificata da Gear80, 05 December 2013 - 07:34 PM.


#6
Mocassini Assassini

Mocassini Assassini
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9115

 

Si hai ragione..e più un discorso diverso.

 

Ma fidati che con un visore del genere..ti caghi sotto in qualunque caso.

Entrare dentro il gioco ti fa provare sensazioni di panico e terrore che una televisione non ti potrà mai dare.. Senza contare tutto il resto...come l'immersione e la profondità che trasmette questo visore.

 

Provare per credere.

Credo che si potrebbe arrivare ad aver paura dei Ghoul di Skyrim con un dispositivo simile, figurarsi per giochi con zombie, mostri e amenità simili.



#7
red devils forever

red devils forever
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5751

 

Si hai ragione..e più un discorso diverso.

 

Ma fidati che con un visore del genere..ti caghi sotto in qualunque caso.

Entrare dentro il gioco ti fa provare sensazioni di panico e terrore che una televisione non ti potrà mai dare.. Senza contare tutto il resto...come l'immersione e la profondità che trasmette questo visore.

 

Provare per credere.

 

qua quoto sattva,ovviamente non si risolve il problema alla radice ma è un'ottimo specchietto per le allodole 

Se tentassero di uscire un pò dai soliti ranghi e dai soliti clichè, credo che troverebbero il modo d far paura. I mostri e zombie oramai nn spaventano più, si può puntare all'effetto "bhu!!!!" balzo sulla sedia e finisce lì. Se invece andassero a prendere temi più da thriller, come la schizofrenia, oppure il paranormale verosimilmente credibile, come ghost story ed esorcismi, credo potrebbero farci passare notti insonni a tutti.
A tutt'oggi credo che le saghe che avevano preso, in parte, la.via giusta erano solo Silent Hill e Project zero, ma si può fare molto di più. In ogni caso si deve puntare ad un pubblico maturo per fare un horror, quindi bisogna rischiare...se il gioco spaventa e se ne parla, il successo arriva.

quoto tutto il discorso del buon cala le citazione di silent e zero e a questi aggiungo siren,quella serie ha un suo perchè



#8
darkwyzard

darkwyzard
  • Sicuramente qualcuno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25437

a me l'unico gioco che mi ha veramente messo angoscia e paura è stato la serie fatal frame\ project zero.



#9
Ivanir92

Ivanir92
  • Battlenet: Ivanir#21937

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21989

Beh se si tratta di giochi come Resident Evil... quelli non hanno mai spaventato nessuno!

Dead Space invece non l'ho mai finito... troppa ansia e poco divertimento! :asd: Ma vabbè io non faccio testo, non sono proprio un fanatico degli horror! :D



#10
DjCala

DjCala
  • Vecchio stile, vecchia scuola

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 64534

a me l'unico gioco che mi ha veramente messo angoscia e paura è stato la serie fatal frame\ project zero.

 

Non me lo dire, è l'unico gioco che, per quanto non volessi, dovevo giocarmelo di giorno e con la luce. Di solito opto per cuffie e buio totale...ma rischiavo mi esplodesse il cuore. La donna tatuata mi angosciava non poco...ma mica solo lei!



#11
FORTU DARK KNIGHT

FORTU DARK KNIGHT
  • il cavaliere oscuro

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10717

non è vero assolutamente che spaventare è diventato difficile, è difficile spaventare facendo solo sparatutto se mai....



#12
Cloud

Cloud
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 22924

Forse voleva dire.. Trovare nuove idee è diventato più difficile.

 

Ormai l'horror è inteso come sangue, mostri e cazzate varie.. Anche i film sono diventati tutti monotoni e piatti, non sono un appassionato di questo genere ma ho come l'impressione che ci sia sempre meno qualità verso questo tipo di creazioni.



#13
gatsu4ever

gatsu4ever
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2019
Se si vuole creare un gioco horror puro, prima di tutto si deve inserire un protagonista incapace di usare armi da fuoco troppo potenti ( gli ultimi re sono vergognosi in quanto sei praticamente Rambo). Altro fattore importante e la mancanza di fonte di luce (anche gli ultimi re sono penosi).
Fatti questi 2 punti hai già fatto molto del lavoro.

#14
darkwyzard

darkwyzard
  • Sicuramente qualcuno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25437

 

Non me lo dire, è l'unico gioco che, per quanto non volessi, dovevo giocarmelo di giorno e con la luce. Di solito opto per cuffie e buio totale...ma rischiavo mi esplodesse il cuore. La donna tatuata mi angosciava non poco...ma mica solo lei!

 

vogliamo anche parlare del secondo dove mi spuntava la sorella e mi faceva cambiare le mutande ? :D

 

nel terzo cmq capolavoro la casa che pian piano viene infestata...



#15
Koji_Kabuto

Koji_Kabuto
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7326

la serie dei project zero dimostra invece che se ci sai fare si può ancora spaventare eccome. a volte toglievo anche l'audio perché mi venivano i brividi dietro il collo e non riuscivo a completare un passaggio che richiedeva velocità e precisione col pad! :eheh:

non puoi fare un gioco dove ci sono tonnellate di zombie da massacrare con un arsenale degno di terminator e sperare che spaventi... magari diverte, ma non spaventa.

ci vuole l'ambientazione giusta, audio d'atmosfera, la consapevolezza che si stia appunto "sopravvivendo" a qualcosa più forte di noi, il fascino di un nemico misterioso da affrontare...

ma che lo dico a fare, tanto ci stanno seppellendo di putridi zombie da ogni dove... :dormire:






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo