Vai al contenuto

[curiosita] Takamasa Shiba dice la sua sul mercato giapponese


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 2 risposte

#1
MONNE FULL TIME

MONNE FULL TIME
  • Non c'è più posto per i "fanboys" siate obiettivi

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 41749
Takamasa Shiba dice la sua sulla situazione del mercato giapponese dei videogame che, a sentire altri sviluppatori, sembrerebbe essere in crisi profonda. Shiba ha detto chiaramente che quando sente dire ciò rimane sorpreso, poiché la sua percezione del mercato è totalmente diversa. Alcune analisi hanno semplicemente confuso le acque, perché i videogiocatori accaniti non solo non sono diminuiti, ma aumentano pian piano. A diminuire sono invece quelli occasionali che si avvicinano al media in questione per motivi di moda e, una volta esaurito il titolo del momento, tornano alle loro precedenti occupazioni.

Se si fanno conti più omogenei ci si rende conto che la base di giocatori non è assolutamente in calo, insomma. Diverso discorso per lo sviluppo, ma secondo Shiba i team stanno semplicemente creando titoli meno indirizzati al "giocatore classico" e più a target specifici, ma anche questo non è un difetto.

Chi è Shiba? Se non lo sapete stiamo parlando dell'attuale direttore dei lavoro di Drakengard 3 che in passato ha dato vita a titoli come i due precedenti episodi della saga, Final Fantasy Tactics, Valkyrie Profile, Dragon Quest VIII, Final Fantasy III, Final Fantasy IV e Nier che, come lui stesso ha ammesso, era "nato" come Drakengard 3, ma ha poi avuto cambi di direzione nello sviluppo.

#2
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30420
nessuno ha mai palrato di crisi in termini di diminuizione dei giocatori, anzi. i giocatori in giappone son tanti e amano spendere pure tanto per un singolo vg.

anzi, questa è la PRIMA causa della crisi delle prodiuzioni nipponiche: perchè spendere milioni di euro per giochi che in occidente mi fanno guadagnare meno, quando in patria con due disegni 2D si riescono avendere a 8000 yen a copia?

#3
Koji_Kabuto

Koji_Kabuto
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7326
si in effetti la crisi del mercato jappo la conoscevo più come crisi degli sviluppatori, che come crisi di mercato...




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo