Vai al contenuto

Doppiaggio sì, doppiaggio no - SPECIALE


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 104 risposte

#31
Akumasama

Akumasama
  • Bloodstained: Ritual of the Night

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 76893

Se voglio semplicemente svagarmi non mi faccio problemi a vedere un film in italiano, se cerco qualcosa di più lo vedo in inglese.

In inglese?
E quando la lingua originale del film non è l'inglese? Ti guardi un film doppiato in inglese per non guardartelo doppiato in italiano?

#32
Zack33

Zack33
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 18

In inglese?
E quando la lingua originale del film non è l'inglese? Ti guardi un film doppiato in inglese per non guardartelo doppiato in italiano?


Gli anime se è possibile preferisco guardarli doppiati in inglese o in lingua originale con sottotitoli in inglese, sia per necessità (molti non arrivano da noi), sia perchè in fase di adattamento e doppiaggio a volte la censura fa uno scempio. In America, anche quando censurano la versione televisiva di un anime, hanno almeno il buon gusto di far uscire DVD con le versioni integrali.
Per quanto riguarda il cinema, bisogna essere sinceri il cinema americano e in misura minore quello inglese hanno il monopolio quasi completo, infatti anche i registi di altre nazionalità una volta affermatisi iniziano a girare soprattutto in inglese. Mi vengono in mente ad esempio il francese Luc Besson, il messicano Guillermo del Toro o il nostro Gabriele Muccino. Ultimamente va forte Almodovar, che gira in spagnolo, ma il genere non incontra i miei gusti.
Del cinema russo e giapponese ho visto solo qualcosa, non necessariamente in italiano, ad esempio Stalker in italiano, ma I sette samurai in inglese, visto che la versione italiana estesa mancava comunque di un quarto d'ora di pellicola.
Talvolta persino sui fumetti l'adattamento fa seri danni: L'Eternauta ad esempio è stato disegnato su un formato orizzontale, e in fase di adattamento trasformato in un formato verticale, intervenendo sui disegni e rovinando la composizione delle pagine così come era stata pensata dagli autori!

#33
zazie83

zazie83
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1274
io voto doppiaggio assolutamente no !
per tutti quelli che dicono "tanto se ti compri il br te lo puoi guardare in lingua originale" rigiro la frittata : se pago (e neanche poco) il biglietto del cinema per un capolavoro, lo voglio vedere per come è veramente,da come è uscito in originale, poi mi comprerò il br e me lo vedrò in italiano doppiato da chi cavolo mi pare.

#34
Akumasama

Akumasama
  • Bloodstained: Ritual of the Night

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 76893

Gli anime se è possibile preferisco guardarli doppiati in inglese o in lingua originale con sottotitoli in inglese, sia per necessità (molti non arrivano da noi), sia perchè in fase di adattamento e doppiaggio a volte la censura fa uno scempio. In America, anche quando censurano la versione televisiva di un anime, hanno almeno il buon gusto di far uscire DVD con le versioni integrali.

BRRRRRRRRRR :ph34r:
Per carità de gustibus eh, scusami per il mio commento forte, non volevo farti sentire "giudicato", ma onestamente il 90% dei doppiaggi Anime USA, sopratutto per le serie e non per i film, sono davvero orripilanti.
Piuttosto me li guardo in italiano a quel punto, alcuni doppiaggi (molti?) son decenti.

Personalmente se mi devo guardare un film/anime in una lingua che non è la mia lingua madre opto per LA LINGUA ORIGINALE, che poi sia inglese, turco, armeno o swahili non mi interessa.
Certo se è inglese è meglio, visto che con l'inglese di solito riesco a seguire anche senza sottotitoli, che invece mi servono per le altre lingue.

Però boh, se prendiamo un prodotto che è disponibile sia in lingua originale, inglese e italiano, sentire gente che dice "Io me lo guardo in inglese!" mi sa tanto di gente che vuole fare l'anticonformista a tutti i costi.
Ci sono eccezioni in tutte le cose ovviamente, ma i doppiatori italiani sono di ottimo livello e *tendenzialmente* migliori dei doppiatori ammeregani (parlo come direzione del doppiaggio prevalentemente). Se te lo guardi in lingua originale tanto di cappello, ma se te lo devi guardare riadattato allora tantovale che tu usufruisca di un adattamento nella tua lingua madre no?
Poi boh, magari sono io che son fatto male a pensare così.


Per i sottotitoli io preferisco quelli in inglese se guardo una produzione in inglese, mi aiutano a seguire meglio. Se è in una lingua diversa dall'inglese allora direi che va bene qualsiasi cosa ma forse in quel caso meglio italiano così posso cogliere un numero ancora maggiore di sfumature.

#35
JaCk79_Xx

JaCk79_Xx
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 193
Ma stiamo scherzando? A parte il giudizio personale secondo cui le voci originali inglesi/americane abbiano pochissima caratterizzazione, siano tutte molto simili, prive della nostra musicalità, e il fatto che si mangino le parole in forme stra-contratte che ne rendono difficoltosa la comprensione per chi non lo parli perfettamente ( più tutti i motivi già detti ), ma il doppiaggio è d'obbligo... oltre ad essere effettivamente di classe cristallina e a rendere indimenticabile ogni attore ( Cos'è Eddy Murphy senza quella risata? Cos'è Al Pacino senza Giancarlo Giannini? Cosa sarebbe stato De Niro o Stallone senza il grandissimo Ferruccio Amendola? E potrei continuare per ore, ma le avete sentite le voci originali? Noi le rendiamo uniche e straordinarie ) Le argomentazioni che avete portato non sussistono...Pagate e volete godervelo in lingua originale perché altrimenti perde? Spesso nei doppiaggi qualcosa si perde e viene reso male ? E' addirittura diseducativo? E allora i libri? nessuno dovrebbe più leggerli in Italiano ma tutti in lingua originale, ma non pensate così ci si distacchi dal patrimonio della nostra bellissima lingua, che va protetta e che in confronto a quella inglese può vantare vocaboli e sfumature grammaticali e non infinitesimamente superiori? Perché nel nostro paese dovremmo imporre a tutti una visione o una lettura in lingua diversa dall'italiano? Non dovrebbe forse essere una scelta di ognuno secondo la propria volontà, non dovremmo favorire e diffondere prima di tutto la nostra di cultura, per poi lasciare la possibilità a chiunque di scegliere come fruirlo? Ormai c'è quasi una moda verso questo inglese, è diventato norma usare tutti vocaboli che provengono da lì in qualsiasi situazione e poi i risultati sono questi,un progressivo disconoscimento della nostra bellissima lingua... Chi vuole se lo gode in lingua originale, ma non deve assolutamente diventare una norma, non deve essere intaccato il nostro straordinario doppiaggio

#36
Mr. Blue

Mr. Blue
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10478
doppiaggio no.
molti film visti in lingua originale guadagnano parecchio...per esempio bastardi senza gloria in cui ci sono 4 lingue parlate e per di più sono poche le parti doppiate,potevano benissimo lasciarlo in lingua originale!

e aggiungo che quoto dexter_morgan in tutto...come si fa a dire che l'attore è un grande se uno non l'ha mai visto recitare in lingua originale?johnny depp in inglese ha una voce particolare e molto bella che imho nel doppiaggio italiano perde totalmente per esempio.

#37
Zack33

Zack33
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 18
Come ho detto nei casi di lingue straniere diverse dall'inglese la mia scelta è in larga parte legata alla disponibilità (molti anime non arrivano in Italia), alla mancanza di censura e alla completezza.
Infatti come ho scritto ho visto Stalker (film russo) in italiano, ma I 7 samurai (giapponese) in inglese a causa della mancanza di una versione italiana realmente completa.
Abbiamo dei doppiatori eccezionali, su questo non ci piove (infatti ho espresso il mio apprezzamento per la versione italiana de Il Gladiatore), ma non è solo questione di doppiaggio: in Big Bang Theory le voci sono rimaste le stesse, ma la qualità è migliorata solo nel momento in cui è stato cambiato il responsabile dell'adattamento, anche se alcuni riferimenti vengono tutt'ora appiattiti.


#38
DarkAryn

DarkAryn
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1849
Preferisco sentire le voci originali, però sono per la possibilità di scelta, inoltre abbiamo dei professionisti eccezionali, che, a parte qualche eccezione, spesso spiccano e a volte migliorano anche la qualità originaria dell'opera.
Dobbiamo essere fieri dei nostri doppiatori! Poi diciamocelo, l'Italiano medio è troppo pigro, odia i sottotitoli, quindi è una scelta anche obbligata, senza contare la grande tradizione che abbiamo in questo campo e tutte le persone che perderebbero lavoro diversamente.

Modificata da DarkAryn, 29 January 2013 - 05:56 PM.


#39
Cydonian Ace

Cydonian Ace
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3918
Doppiaggio no, decisamente. Per quanto si possa essere pro-doppiaggio, bisogna ammettere che la visione "corretta" per un film è quella in lingua originale. Quindi va bene doppiare per chi non ha voglia di leggersi i sottotitoli, ma io spero che i cinema inizino a puntare di più sulle proiezioni in lingua originale per accontentare i veri appassionati

#40
- Luke -

- Luke -
  • Redwood Original

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 32978
<== integralista/talebano della v.o., quindi doppiaggio no

idiozie a parte, sempre detto e ribadito che un film in v.o. è il film come l'hanno concepito per mesi (se non per anni) il relativo cast e crew .... un film doppiato il film è una variante del film in v.o., riveduta e corretta in una stanzetta buia da un team di 10/20 persone (tutti professionisti per carità), in tempi spesso contingentati sennò l'arretrato si ammucchia

sarebbe ora di sdoganare i film in v.o. anche da noi ... ormai la gente è molto più abituata rispetto al passato a sentire le voci in v.o. ed alcuni esperimenti (Django Unchained al Barberini di Roma) danno ottimi risultati anche dal punto di vista degli incassi:

http://www.repubblic...inale-51432963/

#41
JollyJimmy

JollyJimmy
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 47
Per me DOPPIAGGIO Sì, è ARTE, ed è un lavoro in cui sono molto interessato.

#42
JollyJimmy

JollyJimmy
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 47
Per me DOPPIAGGIO Sì, è ARTE, ed è un lavoro in cui sono molto interessato.

#43
Frank_West

Frank_West
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3236
Dire doppiaggio NO è, forse, artisticamente giusto. Il film, in quanto opera d'arte, non deve essere modificata da come l'autore l'ha creata.

Tuttavia.

Se facessimo questo discorso negheremmo l'arte stessa a una grandissima fetta di persone.
Poi mi chiedo: in che modo i sottotitoli sono meno invasivi di un doppiaggio? Le difficoltà d'adattamento di giochi di parole, battute, ecc rimane e si aggiunge anche l'inevitabile sforzo di seguire azione e discorsi nello stesso momento.
Togliere anche i sottotitoli? Nessuno potrebbe più guardarsi ciò che vuole: come farei io a guardarmi chessò, "Lasciami Entrare"? Mi imparo lo svedese?
E rincaro: se uno sà l'inglese, e percepisce quindi le inflessioni, i toni e gli accenti, può guardarlo senza sottotitoli; ma se uno ha bisogno della traduzione (e quindi sei sub) è chiaramente incapace di percepire la buona recitazione in una lingua che non è la sua: a che pro quindi propinargli la visione in originale?
Smettiamola poi con sta cosa di imparare l'inglese che, sebbene io per primo lo conosca e lo usi pure per lavoro, non è negli obblighi d'un cittadino italiano sapere altre tre lingue. E di certo non le impareranno vedendosi una decina di film all'anno al cinema.

Quindi, sebbene io per primo guardi sempre in originale ciò che posso, dico doppiaggio SI' per i motivi sopra elencati.
Si potrebbe comunque optare per organizzare le proiezioni in originale (in copie minori) AFFIANCATE a quelle doppiate.
Tutto imho.

#44
Quilty

Quilty
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3029
Chi segue abitualmente questo forum certamente ricorderá le pagine e pagine vergate dal sottoscritto in difesa della sacralitá della versione originale. Si arrivò persino a scontri cruentissimi, con insulti, minacce, deliri, utenti bannati. Ora vedo con gran piacere che la maggior parte degli interventi si schiera dalla parte giusta (giova ricordare che qui NON si tratta di una questione di opinioni), al punto che quasi viene da chiedervi dove eravate quando il Luca Ward Fan Club imperversava. In aggiunta a ciò, mi giunge la notizia, spero autentica, che al cinema Barberini di Roma (non a caso il mio cinema preferito) la copia in V.O. Di Django Unchained sta incassando piú di quella doppiata.
E veniamo alle dolenti note: neanche ai tempi bui avevo mai sentito dire "cosa sarebbe stato" di gente come De Niro o Al Pacino senza i rispettivi doppiatori. Voglio pensare che JaCk79_Xx sia un troll, un fake, un cabarettista, un virus informatico o qualsiasi altra cosa che non sia un essere umano vero.

#45
Yang Wenli

Yang Wenli
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2180

Chi segue abitualmente questo forum certamente ricorderá le pagine e pagine vergate dal sottoscritto in difesa della sacralitá della versione originale. Si arrivò persino a scontri cruentissimi, con insulti, minacce, deliri, utenti bannati. Ora vedo con gran piacere che la maggior parte degli interventi si schiera dalla parte giusta (giova ricordare che qui NON si tratta di una questione di opinioni), al punto che quasi viene da chiedervi dove eravate quando il Luca Ward Fan Club imperversava. In aggiunta a ciò, mi giunge la notizia, spero autentica, che al cinema Barberini di Roma (non a caso il mio cinema preferito) la copia in V.O. Di Django Unchained sta incassando piú di quella doppiata.
E veniamo alle dolenti note: neanche ai tempi bui avevo mai sentito dire "cosa sarebbe stato" di gente come De Niro o Al Pacino senza i rispettivi doppiatori. Voglio pensare che JaCk79_Xx sia un troll, un fake, un cabarettista, un virus informatico o qualsiasi altra cosa che non sia un essere umano vero.


Come dimenticarsi di quel mitico topic, roba da conservare negli annali di movieye nei secoli dei secoli. Versione originale tutta la vita, non si può vedere West Side Story (per fare un esempio) doppiato, perde praticamente l'ambientazione e atmosfera delle strade povere e periferiche americane. Un delitto doppiarlo, per non parlare della genunità nell'intepretazione delle canzoni,uno stupro del film. In versione originale ho amato Nightmare Before Christsmas, seppure Zero è bravo non può essere confrontato all'oriignale


Sul mitico duo del cinema concordo, consiglirei di vedere Quel Pomeriggio di un giorno da cani con Pacino in lingua originale, praticamente distrutta la sua interpretazione misurata dal nostro doppiatore. Su De Niro in originale non mi esprimo, i cari vecchi film di Scorsese con lui salgono alle stelle in originale.

Modificata da Yang Wenli, 30 January 2013 - 12:13 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo