Vai al contenuto

Doppiaggio sì, doppiaggio no - SPECIALE


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 104 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 28722
Doppiaggio sì, doppiaggio no - SPECIALE (Cinema)
C'è spazio nei nostri cinema per le proiezioni in lingua originale?
Se ne parla da anni, con sempre maggiore insistenza, su forum e gruppi di discussione della rete, su Facebook. È un argomento spinoso ma pieno di spunti interessanti, che sta facendo parlare di sé anche oggi stesso, a fronte dell'ottimo risultato di pubblico degli ultimi esperimenti in merito alle proiezioni in lingua originale di film di grande richiamo, come Django Unchained e Lincoln.L'Italia vanta uno storico, grandioso, primato sul doppiaggio e praticamente tutto quello che proviene dal mercato estero, da sempre, è stato adattato e doppiato, sia per la tv, che per il cinema che addirittura per l'home video. Laddove, in molti paesi, si è optato spesso e volentieri per la sottotitolazione laddove non si parlava di “blockbusteroni”. È una vera e propria tradizione, quella del doppiaggio italiano, che ha dato vita a versioni veramente fenomenali, con voci indimenticabili. Negli ultimi anni, però, con la diffusione di DVD, Blu-Ray e pay-tv, e il mai domo fenomeno della pirateria, il pubblico ha cominciato a visionare spettacoli in lingua originale, prendendo coscienza -anche sommariamente- di pregi e difetti del doppiaggio. Oltretutto, nonostante la tendenza ad ammassare la gente nei multisala, alcuni cinema e sale (non solo d'essai) hanno cominciato a proporre spettacoli in lingua originale. E non stiamo parlando di “mattoni” bulgari o indocinesi, ma di film di grande richiamo. Nel 2012, ad esempio, sono circolate, nelle grandi città, diverse copie de Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno e di The Amazing Spider-Man, solo per fare un esempio. E la notizia del giorno è stata l'ottima media sala che ha registrato Django Unchained negli spettacoli in inglese, dunque ci è parso giusto aprire un dibattito in proposito, senza pretese assolutistiche, ma solo mettendo sul tavolo vari elementi, che ci interessa discutere con voi lettori.
Leggi l'articolo completo: Doppiaggio sì, doppiaggio no - SPECIALE (Cinema)



#2
NonConosciuto

NonConosciuto
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3659
Doppiaggio assolutamente sì: se uno vuole vedersi qualcosa in lingua originale si compra il dvd e se lo vede in lingua originale, dove sarebbe il problema?
Il problema sta, semmai, nel modo da traduttore automatico che alcuni doppiaggi stanno prendendo come abitudine in questi ultimi anni.
Io per esempio è una vita che mi vedo "Top gear" direttamente in inglese perchè il doppiaggio italiano (e i tre doppiatori) fanno schifo, ma i film sono tutt'altra cosa, preferisco l'Italiano e nella stragrande maggioranza dei casi è sempre ottimo.


#3
Kalos90

Kalos90
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 228
Doppiaggio sì o doppiaggio no?Non è facile rispondere, diciamo che dipende da film a film:ho visto pellicole (e ultimanente sono sempre di più) letteralmente rovinate da scelte di adattamento e di doppiaggio scellerate (Batman, Lincoln, ecc), mentre altre traevano vantaggio dalla bravura dei doppiatori e risultavano migliori dell'originale (Machete, I mercenari).In linea di massima, il concetto è :se sai bene l'inglese, almeno per i grandi titoli, è sempre meglio guardarsi il film in lingua originale.

#4
Juky

Juky
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 20
doppiaggio no, perchè:
- è una spesa di soldi aggiuntiva;
- i bambini imparerebbero molto meglio, oltre all'Inglese, anche altre lingue staniere in base ai film che danno in TV, ascoltando le voci e leggendo la traduzione sottotitolata in Italiano;
- i film al cinema uscirebbero prima, non dovendoli dubbare.

#5
mal

mal
  • Jumping Jack Flash

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5778
per me è un sì...i doppiatori alle volte aggiungono alle volte tolgono dai film...non è una tragedia...se voglio vedere un film in lingua originale per aprezzarlo meglio posso sempre vederlo una seconda volta ci sono cinema dedicati a questo servizio...per non parlare poi dei Dvd e Blu-ray che uno può comprare e vedere in tutte le lingue che vuole...

#6
carlabio

carlabio
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 357
doppiaggio no per i motivi postati nel messaggio sopra questo.
doppiaggio sì perchè per leggere si perde la parte visiva della scena.

quindi,in fin dei conti.....doppiaggio sì.

#7
Saks

Saks
  • L'amichevole erudito di quartiere

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6873
Doppiaggio sì tutta la vita!!!!

#8
Outsider 87

Outsider 87
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1320
Lungi da me fare il polemico, ma visto che stiamo parlando di una professione e di quindi qualcosa che dà da mangiare a molti, metterla in questi termini mi sembra esagerato (o almeno il titolo lo è). Peraltro noi abbiamo probabilmente i migliori doppiatori al mondo, non so cosa dovrebbero dire i francesi, tedeschi o simili...

Piccola provocazione: fate un articolo: "magazini online/cartacei di videogiochi sì oppure no". Vi sorprendereste nel vedere quanto, in caso di "no", ci guadagnerebbe tutta l'industria dei videogiochi, meno legata a meccaniche di marketing, ma finalmente interessata alla qualità del prodotto finale (ormai un optional) :)

#9
Clairepa

Clairepa
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3619
Certo che SI!

#10
Quester91

Quester91
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 628
Assolutamente contrario. Oltre al fatto che spesso è una revisione completamente inaccurata e non fedele alla controparte originale, i vantaggi dati dal sentire l'inglese ed eventualmente leggere i sottotitoli sono enormi. Sono sempre stato contrario e continuerò ad esserlo.

#11
Veldrin

Veldrin
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 533
favorevole al doppiaggio. Un doppiaggio non vieta a nessuno di procurarsi la versione originale sottotitolata, salvo rari casi,. In più solo comprendendo appieno il parlato di una lingua la si può apprezzare al meglio e/o fare paragoni con la versione doppiata. Per quanto mi riguarda, pagando un servizio, chiedo che questo non mi obblighi a sforzare la vista per leggere sottotitoli che, tra l'altro, mi farebbero perdere i particolari della scena. Quindi doppiaggio si e che ognuno scelga da se.

#12
Vexem

Vexem
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 243
Vantiamo una grandissima tradizione di doppiatori, ergo doppiaggio SI.
Ovviamente quando è all'altezza

#13
Dexter_Morgan

Dexter_Morgan
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 193
Per me è assolutamente no. E' da un paio d'anni che seguo serie tv e film solo in lingua originale e quando (raramente) vado al cinema mi piange il cuore. Avremo dei doppiatori bravi si (che poi in realtà il livello si è abbassato clamorosamente negli ultimi anni..) ma il punto non è questo; il punto è che con il doppiaggio non possiamo vedere il film nella sua originalità, così com'è stato voluto. Siete dei grandissimi fan di johnny depp o anthony hopkins? Ma se non avete mai nemmeno sentito la sua voce originale? Come si fa a dire che un dato attore merita un Oscar se non avete visto la sua performace originale ma solo quella doppiata, quindi inevitabilmente modificata? Per i mezzo avvezzi seguire un film con i sottotitoli potrebbe essere difficoltoso, ma dopo un po' ci si abitua. Qualche mese fa al Triesce science fiction ho visto in anteprima Looper subbato. Non ho avuto alcuna fatica a seguirlo e, anzi, ne ha solo guadagnato la mia visione. Porto l'esempio di Pulp Fiction: Ward fa un lavoro fenomenale con L. Jackson davvero, ma comunque non stiamo vedendo la reale performace. Perciò anche quel doppiaggio è fatto bene, comunque non può essere paragonato alla voce originale. Poi se ci propinano doppiaggi come quello di Timi per Bane o di non ricordo chi per Bale (inespressivo all'inverosimile) la domanda non dovrebbe nemmeno sussistere. E Inglorious Basterds ve lo siete visti in originale? Tutta un'altra cosa, e la scena parlata in Italiano lì si che ha senso. Inutile star qui a parlare, se uno vuole spendere un paio di ore in spensieratezza il doppiaggio va più che bene, ma se oltre a ciò vuole guastarsi un prodotto autentico, allora originale subbi tutta la vita. Provare per credere...

#14
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale è una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 34100
Doppiaggio no per me. Ma sarei anche disposto a sopportarlo se poi nel DVD e BR in vendita mettessero lingua e sottotitoli in originale, cosa che purtroppo non tutte le case di distribuzione fanno. Molti BR non hanno sottotitoli in inglese e mi sto votando sempre piu' al mercato inglese pure per i BR

#15
stele

stele
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 183
DOPPIAGGIO NO!
... e complimenti alla testata per aver almeno tentato di iniziare a rompere quello che in Italia e' un TABU' (che si infragera', solo questione di tempo)

- Il doppiaggio quando va benissimo QUASI riesce ad eguagliare il VALORE artistico di un opera... spesso se ne PERDE per strada parecchio (provate ad es. a confrontare Pulp fiction, o guardiamo il bellissimo 'Italiano per principianti'... ma ci sono mille esempi). Per quanto bravissimi e' quasi una legge della fisica... in un opera audio visiva, l'aspetto linguistico, per quanto ridotto o marginale che possa essere... nel migliore dei casi... se presente, e' parte dell'opera... con il doppiaggi la alteri irrimediabilmente. E' una partita persa a prescindere, un impoverimento. Quando va bene e' impercettibile e magari irrisorio rispetto al valore globale. Ma SEMPRE un impoverimento. In alcuni casi e' una catastrofe: penso ai tanti casi in cui il linguaggio e' parte importante dell'opera. Ci sono moltissimi esempi. Si arriva a delle verie e propie bestemmie culturali che gli autori dovrebbero impedire!

- Il doppiaggio e' totalmente DISEDUCATIVO per i bambini. Guardate la facilita' di imparare una lingua ad es. degli olandesi... Si crea l'illusione che tutti parlano l'italiano, il provincialismo che insegnamo in un mondo globale... e' tremendo. Io che non ho la tv da 15 anni ho perso l'occasione con i miei figli e mi pento molto di non averli educati all'audiovisivo in lingua originale.

Si perde valore, e si diseduca le genrazioni... l'unico aspetto positivo e' forse che il dispendio di risorse necessarie a questa CATTIVA ABITUDINE CULTURALE generano lavoro... che sicuramente sarebbe a mio parere molto piu' saggio e proficuo indirizzare altrove . Es. la valorizzazione dell'enorme patrimonio culturale presente in Italia.

Bravissima la redazione a porre la questione. Per le vecchie generazioni un tabu', per le nuove una tappa imprescindibile di crescita, forse non al pari del superamento dell'analfabetismo... ma su quella scia!




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi