Vai al contenuto

L'invasione delle Rane - SPECIALE

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 106971
L'invasione delle Rane - SPECIALE
Come le Rane hanno conquistato il mondo dei videogame
Dopo tanti anni passati a lavorare nel settore videoludico, uno pensa di avere delle certezze. La media voti del nuovo Call of Duty, la qualità della trama dei picchiaduro (anche se Dead or Alive 5 raggiunge inaspettate bassezze), la legge dei Tie-In. Ed il fatto che l'App Store sia ormai il territorio degli uccelli.Di quelli arrabbiati di Rovio, ovviamente, divenuti vera è propria icona del Mobile Gaming, piaccia o non piaccia ai gamer “di professione” (a me, FYI, non piace). I pennuti svolazzanti della software house finlandese sembrano davvero aver colonizzato, oltre all'ultima frontiera dello spazio, la piattaforma di distribuzione digitale di Apple, stabilmente adagiati nelle Top 25, staccando di diverse lunghezze sia i colleghi piumati di Andrea Illiger (Tiny Wings), sia tutti gli altri animali che cercano un posto sull'Arca di Cupertino: alligatori e ornitorinchi in primis. E invece no: spulciando i cataloghi della sezione ludica dell'App Store, si scopre che c'è una bestiaccia con cui gli Angry Birds proprio non possono rivaleggiare. Viscido, infido, infame, questo essere si moltiplica a dismisura e infetta iPad e iPhone di dolci donzelle e disperati casual gamer. Non fatevi ingannare dai suoi occhi grandi e dalla sagoma a cuoricino: si tratta di una creatura pericolosa, molle. Umida. La Rana.
Leggi l'articolo completo: L'invasione delle Rane - SPECIALE (Multi)

Attenzione: Regole moderazione commenti nei topic degli articoli di Everyeye.it
Gli utenti sono liberi di esprimere la propria opinione sull''argomento di cui l''articolo tratta, sulla sua qualità, sui contenuti ed ovviamente sui voti assegnati.

Non saranno tuttavia tollerati in alcun modo i commenti che contengano insulti, critiche di scarsa professionalità, o i post che accusino il Network di essere in malafede, venduto e prezzolato. Anche la qualità dei commenti deve sempre tenere conto del rispetto per il lavoro dellaredazione. Critiche sì, insulti no.

Commenti di siffatta natura saranno immediatamente cancellati, e l''utente in questione sospeso per almeno una settimana.
Senza preavviso, senza invio di messaggi personali, e senza discussione alcuna da parte della moderazione o della redazione, che sarà intransigente a riguardo.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi