Vai al contenuto

Il "nostro" RPG 『Thread Ufficiale』Questioni, questioni, questioni...


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 9 risposte

#1
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7670
Con tutta probabilità, esisterà una discussione analoga a questa ma, non avendo trovato nulla di simile, apro ugualmente questo thread.
Come immaginereste il vostro RPG *ideale*?
Butto giù il mio concept generico che, peraltro, ricalca molto quello dei primi 2 Fallout, frutto di un mio lontano progetto di un gdr che, al 90% dei casi, non vedrà mai luce.

Il personaggio o i personaggi
Preferisco il personaggio singolo, al limite si potrebbe creare il gruppo facendosi seguire da dei png che agiscono per conto loro in base a delle direttive. Trovo decisamente più immersiva la guida di un personaggio singolo. Per esigenze di trama il personaggio può essere prefissato, ma se deve essere personalizzabile quasi qualunque dettaglio personalizzabile (tranne quelli puramente estetici) devono avere una influenza nelle reazioni dei png.
La costruzione:
-razza
-infanzia (luogo e tipo di vita)
-mestiere intrapreso e dove che influenza l'inizio del gioco.

Interazione con i PNG
I png può appartenere ad uno o piu' gruppi. Ogni png reagisce in base a 2 logiche: di gruppo ed individuale. Ogni png, però, può dare un peso diverso ai vari gruppi di cui far parte e quindi fare influenzare il proprio rapporto con il/i pg in base a questa considerazione.
Ogni png, inoltre, ha una influenza diversa nel gruppo di appartenenza quindi la sua opinione individuale riguardo il/i pg agisce su quella di tutti quelli appartenenti al gruppo proporzionalmente all'influenza.
In poche parole il/i pg possono modificare il rapporto con un gruppo di persone agendo sull'opinione dei singoli appartenenti.
Questa opinione quindi può cambiare sia con favori/sfavori sia col metodo con cui vengono fatti i favori o gli sfavori. I png aborrono, preferiscono o sono indifferenti all'uso di metodi violenti, truffe o furti.

Inoltre, si deve poter agire anche sui rapporti tra png e un gruppo se i favori e gli sfavori sono fatti anche in nome del/dei gruppo/i di appartenenza del/dei pg o spacciandosi per appartenente a qualche gruppo anche se non è veritiero.

Anche i beni e i luoghi possono far parte degli averi di un gruppo e l'accesso a questi è libero se i rapporti sono buoni o al massimo neutri, altrimenti l'accesso deve avvenire in modo violento o furtivo.

In poche parole, la diplomazia è in realtà un gioco di favori e sfavori giusti, nel modo giusto alle persone giuste.

La trama
Una trama deve essere costituita da una sequenza di eventi. Gli eventi devono poter essere rimandati, anticipati, cancellati o creati dalle azioni del giocatore. Quelli creati sono gli eventi sostituivi di altri cancellati o rimandati.

Gli eventi si attivano se al momento previsto:
- alcuni PNG sono nel posto corretto, png specifici o appartenenti ad un gruppo
- i suddetti PNG trovano sul posto o hanno con loro tutto cio' di cui hanno bisogno per l'evento

Il "momento previsto" potrebbe essere sia il momento stesso in cui le 2 condizioni si verificano e che il giocatore ha contribuito ad ottenere sia un istante temporale preciso.

Il giocatore, quindi, può influenzare lo scatto dell'evento agendo su:
- PNG; creando o distruggendo le condizioni per far raggiungere i luoghi. Assassini, rapimenti, scorte, scarcerazioni, incarcerazioni, facendo entrare o uscire il png dal gruppo che agira' e tutto quello che puo' venire in mente usando tutti i metodi che si vuole.
- Luoghi; trovare, creare o impedire l'accesso al luogo.
- Oggetti; distruggendo, rubando o trovando gli oggetto.

Queste azioni sono praticamente delle quest, ma quello che conta e' l'effettiva influenza sull'evento. Inutile ammazzare 10 PNG se il gruppo e' numeroso e sostituisce i png con altri.

A voi.

#2
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21262
L'ideale non esiste, al massimo si puo' trovare un modello che approssimi il piu' possibile cio' che si ritiene tale 8P
Per il resto un progetto ideale di questo tipo, semi-realistico, spesso si scontra con limitazioni di altro tipo, cioe' tipicamente ludiche. Il sistema dei quest che proponi sulla carta e' interessante, ma all'atto pratico funzionerebbe? Personalmente ho qualche dubbio.
Per la storia io non avrei in mente niente di cosi' grandioso, pero' specificare sarebbe fare pubblicita' a qualcos'altro fatto da me medesimo, per cui evito 8P

#3
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7670
Ah, non ne dubito, affatto.
Per ora, son fermo [da un po'] al motore 3D (eh, la grafica e le animazioni, ho una corposissima lista di formule per il calcolo della cinematica diretta ed inversa da implementare per le animazioni, roba che morirò prima, però. Ma, intanto, vedere il cubo in open GL texturizzato e semitrasparente che ruota nel vuoto dà la sua soddisfazione). :asd:
A livello puramente ludico, mi sto ispirando a tanti RPG, tra cui (in maniera abbastanza marcata) i lavori di Avellone, dei Piranha Bytes, CD Project e, in minor misura, del San Garriot. Poca ispirazione da parte di Bethesda (per quanto possa apprezzare alcuni loro titoli) o Bioware (tanto per citare due nomi, a caso).

Per la storia io non avrei in mente niente di cosi' grandioso, pero' specificare sarebbe fare pubblicita' a qualcos'altro fatto da me medesimo, per cui evito 8P

Mi hai addossato una certa curiosità : P.

#4
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21262
Se vuoi lumi, chiedi ad Akumasama, io non dico nulla 8P
Per il resto il game design e' un affare talmente complesso anche senza le vaccate dei focus group moderni che non ho mai pensato di cimentarmi in cose simili.

#5
-GabrielKnight-

-GabrielKnight-
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5318
Anche io ero fermo al cubo texturizzato che girava nel vuoto (Visual Basic e Direct3d :mellow: ). Poi passai ad un cavallo ben poligonizzato, che facevo girare nel vuoto con le frecce, a cui applicavo effetti di luce colorata, e anche un esperimento di split screen. I cavalli diventavano 16 contemporaneamente... ma poi nient'altro, ci vogliono troppe conoscenze

Non è un progetto il mio, ma a grandi linee questo è l'rpg ideale dal mio punto di vista:

- ambientazione stile Phantasy Star / Star Ocean: ambientata nel futuro o in una galassia far far away, ma con un bel numero di pianeti con gradi di civilizzazione diversi: il pianeta medioevale, quello avanzato, quello con la jungla, quello con il deserto, eccetera. E' quello stile classico che ancora oggi preferisco.

- mi piacerebbe che ogni pianeta sia un mini mondo: con esplorazione con mappa o stile DQ8, e aperta il più possibile... con un certo numero di città e dungeon per ciascun pianeta.

- la trama va bene che sia lineare, e che abbia un unico finale, ma la sua progressione dovrebbe essere un po' più aperta: ovvero, con la necessità di dover risolvere più questioni in contemporanea, per proseguire, a scelta del giocatore. Le quest poi dovrebbero richiedere la necessità di viaggiare per l'intero universo di gioco: ad esempio, per entrare nel dungeon del pianeta X, ho bisogno della chiave trovata sul pianeta Y, risolvendo una quest con oggetti trovati nel pianeta Z.

- i dungeon non devono essere noiosi, labirintosi ma non troppo, e ricchi di puzzle: anche puzzle con oggetti, stile avventura punta e clicca. Mi piacerebbe in un rpg un inventario pieno di oggetti necessari per la soluzione delle quest, da utilizzare anche come chiavi per risolvere i puzzle dei dungeon.

- Un bel numero di side quest che non fanno mai male

- Personalizzazione dei personaggi limitata ad armature ed armi, per il resto, aspetto e carattere, deve essere a cura degli sviluppatori. Il tono non dovrebbe essere troppo serioso, una manciata di autoironia stile DQ deve sempre esserci.

- Combattimenti rigorosamente a turni, con 4 pg alla volta, senza troppe complicazioni. A me piacciono anche casuali, non è un problema.

#6
Akumasama

Akumasama
  • Disarmonica è la luce

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 75048

Se vuoi lumi, chiedi ad Akumasama, io non dico nulla 8P
Per il resto il game design e' un affare talmente complesso anche senza le vaccate dei focus group moderni che non ho mai pensato di cimentarmi in cose simili.

Se non mi paghi non dico niente! XD

Si riferisce cmq a due saghe che ha scritto (la seconda è ancora incompleta).

La prima si chiama S.T.E.A.L. Saga e sono 3 libri (presto raccolti in un volume unico) che narrano le vicende di alcuni personaggi.
Ambientazione è più o meno contemporanea (in realtà mi pare qualche anno nel futuro? Cmq più o meno ai giorni nostri).
Lo sfondo a tutto questo sono molte vicende soprannaturali che partono da qualcosa di piccolo ma seguendo un crescendo arrivano a sfociare in consequenze di scala mondiale (o volendo pure superiore :angel: )
Quindi troverai misticismo, fantasy e tanto horror di ispirazione prevalentemente Lovecraftiana (ma non solo!)
Per tutta l'opera si sente la grande passione per il mondo giapponese che ha influenzato i due autori (che sono 2 Otaku :P anche se molto anticonvenzionali), ma in realtà aldilà di qualche elemento che chiaramente proviene dal giappone, il tutto viene spesso reinterpretato in chiave occidentale.
Detto così non rende onore alla commistione di generi e stili che in questi libri risulta N A T U R A L E e decisamente molto coerente, adulta, scorrevole e ben fatta.
Hai presente quando gli americani "imitano" i giapponesi? Ecco, porcheria.
Hai presente quando i giapponesi "imitano" gli americani? Ancora, porcheria.
Ivnece i due autori di STEAL Saga riescono ad attingere da entrambe queste fonti stilistiche d'ispirazione, creando un qualcosa di nuovo, piacevole e coerente.

E' stata una goduria leggermi tutta la saga :)


Poi c'è pure un'altra saga che stanno preparando, "The Vondrak Chronicles", questa ambientata nel futuro, molto sci-fi ^^

#7
Akumasama

Akumasama
  • Disarmonica è la luce

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 75048
@Torment
Sono spiazzato! Inizialmente stavo per rispondere al thread parlando di quello che sarebbe per me il best RPG. Però mi sono reso conto mentre riordinavo i pensieri che in realtà si tratterebbe di un jRPG... quindi andrei probabilmente off topic.
Per parlare di RPG di stampo occidentale devo elaborare ulteriormente i miei pensieri.
Alcune delle idee che proponi mi sembrano valide e pure fattibili in realtà :)

#8
donkisciotte

donkisciotte
  • cry me a river

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14211
quoto.
il mio RPG ideale è Fallout 1 e 2 .

giocati e finiti e dopo ri-giocati con quintali di
mod .

Imho .

#9
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7670
In attesa di metabolizzare la rivoluzione concettuale proposta sopra, posto qui... :sese:

Vi ricordate quella lista di miglioramenti auspicabili per i combat system dei CRPG turn-based che ho postato qualche tempo fa?
Qui ci sono 6 punti addizionali nuovi di pacca. I primi 5 sono cose già viste anche se magari non con il grado di approfondimento che auspica l'autore del pezzo. Il 6° invece apre ad interessanti spunti di riflessione: http://www.gamebansh...at-systems.html

#10
Kaio!

Kaio!
  • L'Essere Superiore Niubbissimo

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1447
Se dovessi pensare a come vorrei un rpg adesso probabilmente mi piacerebbe un qualcosa di leggermente diverso.
Mi piacerebbe un rpg ambientato in un contesto urbano/metropolitano contemporaneo, niente magie, niente cyberpunk.

Gestito come un fps in stile urban terror (per quanto riguarda movimenti e stile di combattimento), qualcosa di veramente veloce dove la skill personale può contare.
Per quanto riguarda lo skillset invece gestirei le caratteristiche non direttamente inerenti alla mira:

agilità: influisce sulla stamina, sulla capicità di sprintare, saltare e scivolare più a lungo.
velocità: velocità del pg.
acrobazia: capacità o meno di fare wall jump e power slide
forza: possibilità di portare più peso/giubbetto in kevlar/ecc.. con un minore malus su velocità e stamina.
stealth: diminuzione del rumore mentre si cammina/corre/salta.
sniping: diminuzione della movement penalty mentre ci si muove con il fucile da cecchino con lo zoom attivo.
assault: dimunizione del rinculo con le armi automatiche.
doppia pistola: usare 2 pistole contemporaneamente.
difesa personale: uso di coltelli/calci/pugni
lockpicking: forzare/scassinare serrature/macchine/moto.
fuse e defuse: disarmare mine/bombe/tricke&tracke.
hacking: smanettare con i pc/bancomat/palmari/telefonini.
medicina: curarsi le ferite, recuperare stamina/salute.
manutenzione: aggiustare/modificare armi, recuperare munizioni.
psicologia: abilità nel gestire interazioni con i png (convincere, barattare, ecc..).
guida: abilità nell'utilizzo di mezzi (auto/moto)

Per l'avanzamento delle statistiche mi piacerebbe l'utilizzo di corsi dei traners (ricevi un bonus, paghi e fai un corso di addestramento per una delle caratteristiche che vuoi aumentare)

Pur preferendo il "fun over realism" sarei dell'idea di gestire il degrado delle armi (skill manutenzione->riparazione), di gestire le munizioni a clip e non a singolo colpo, se hai un caricatore da 7 colpi in una desert eagle e ricarichi dopo aver sparato un solo colpo, i rimanti sei colpi li perdi oppure devi raccogliere il caricatore e reciclarlo a combattimento finito (skill manutenzione->munizioni)

Per la trama mi piacerebbe uno scenario di tipo spionaggio/fantapolitica, magari con un approccio in stile Age of Decadence dove non sei il classico eroe/predestinato dove nasci contadino/minatore/carcerato e poi scopri di essere la reincarnazione del salvatore dell'universo e butti la zappa e pigli in mano la spada incantata di roccia nera diamantata e sticazzi.
Solo un semplice soldato addestrato al combattimento che fa parte dell'esercito/polizia/gruppo mercenario assoldato da megaditta qualunque che esegue missioni, gira fugna e disfa per il mondo cercando di salvarsi la pelle e di finire dalla parte di chi farà la cosa giusta alla fine.

Praticamente citando il rag. Ugo Fantocci, una cagata pazzesca.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi