Vai al contenuto

La sindrome del gioco indie fighissimo in quanto taleesiste?

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 57 risposte

Sondaggio: La sindrome del gioco indie fighissimo in quanto tale (31 utenti che hanno votato)

Ci son persone che considerano capolavori dei giochi indie solo percèh sono indie?

  1. Votato Si (23 voti [74.19%])

    Percentuale di voti: 74.19%

  2. No (4 voti [12.90%])

    Percentuale di voti: 12.90%

  3. Votato Si e so di comportarmi così (4 voti [12.90%])

    Percentuale di voti: 12.90%

Voto Gli ospiti non possono votare

#1
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120670
Prendendo spunto da un incipiti di luca"c'hoilculopesanteadaprireitopic"81, avete mai notato in generale un atteggiamento che porta a glorificare i giochi indie solo in quanto tali? A prescindere dalla loro reale qualità?

Per un gioco normale partono a giudicare da 10 e poi vanno a scendere, se è un indie partono da 20 XD

#2
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120670
Votato si :sisi:


credo semplicemente sia un atteggiamento nato per "bilanciare" quelli che schifano a prescindere tutti i giochi indie solo perchè non sono AAA.

Il risultato è che, come tutti gli atteggiamenti estremi, sono entrambi "dannosi".


Comunque l'ho percepito eccome come atteggiamento :sisi:

#3
Hanamigi

Hanamigi
  • Cosa?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 17210
Si chiamano hipster. Dannati hipster, han trovato nel mondo indie un paradiso.

Come tutte le cose, quando una cosa di nicchia viene esposta al pubblico la cosa in questione viene brutalizzata e banalizzata e nascono tanti fanboy :c

Come la gente che pensa che i giochi dell'indie fund siano indie: ehm no, hanno ricevuto finanziamenti da esterni che non sono il pubblico, non sono indie --) EDIT: hmm ma son soldi dati agli sviluppatori "a perdere"? C'è un ritorno per il fund o no? Poi mi informo.

*inizio di disquisizione animata sul significato di indie da parte di chi non lo sa*

Modificata da Hanamigi, 16 February 2012 - 02:50 PM.


#4
SabaKu

SabaKu
  • "It's the FNG, sir."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25628
Sì è vero, le cose di nicchia hanno un valore maggiore imho. Si tende a gonfiarle per farle conoscere ad una fetta più ampia di persone..

Al momento sto giocando a Little Racers Street su 360.. è un giochino del cavolo, se fosse uscito come xbla sarebbe un gioco da 4. Ma visto che è un indie.. beh, costato 80mps -neanche un euro- è un capolavoro.

#5
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120670

Sì è vero, le cose di nicchia hanno un valore maggiore imho. Si tende a gonfiarle per farle conoscere ad una fetta più ampia di persone..


quello di cui parlavo :sisi:

il risultato però è che si rischia di fare l'effetto opposto.

Magari uno si avvicina perchè vede un 10 dato ad un titolo indie, lo prova e vede che effettivamente è da 7. A quel punto si rischia di allontanarlo dal genere

#6
Solidino

Solidino
  • MGS4 è cacca e Kojima è una sòla.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34968
guardati in giro cosa sono diventati i videogiochi, uno uguale all'altro....

gli indie no, sono per sempre. :sisi:

#7
Maxximo

Maxximo
  • UNDERTALE <3

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11483
Mi dispiace Geno ma sono cazzate, spesso gli indie si contraddistinguono per un mix di libertà di idee e particolare cura nel realizzarle ma anche tra questi ci sono dei giochi orribili.

Poi vabeh quando i blockbuster iniziano tutti più o meno ad assomigliarsi ci si rivolge ai generi alternativi e/o di nicchia no? :D

Certo se poi una delle ultime uberuscite dai costi di produzione multimilionari salta fuori così

Immagine inserita

la voglia di rivolgersi agli indie non può che aumentare. :megalol:

Modificata da MaXXiMo, 16 February 2012 - 03:05 PM.


#8
Guest_AsdftrolleYe

Guest_AsdftrolleYe
  • Gruppo: Ospiti
Gli indie invece sono in gran parte non solo uno uguale all'altro, ma spesso sono delle riproposizioni aggiornate dei vecchi giochi del passato. Non c'è molta differenza fra i titoli AAA blasonati e gli indie onestamente...non più almeno. Gli sviluppatori indie hanno capito la potenzialità della cosa e quindi spesso, anzi quasi sempre, strizzano l'occhio al grande mercato. colpa/merito di Steam

E' anche vero però che ci sono giochi indie che sono davvero tanto semplici quanto particolari e accattivanti, un po' diversi dal solito diciamo, e a volte riescono pure ad essere abbastanza originali (vedi Overgrowth per esempio). Ma è raro, esattamente come per il resto del panorama videoludico.

#9
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11165
Ho votato sì, hai già detto tutto te Geno :D

#10
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120670

Mi dispiace Geno ma sono cazzate, spesso gli indie si contraddistinguono per un mix di libertà di idee e particolare cura nel realizzarle ma anche tra questi ci sono dei giochi orribili.


non ho capito che c'entra col topic questa frase XD

ci sono anche giochi orribili tra gli indie...eh lo so :D

qui si sta discutendo del fatto se ci sono persone per cui un gioco indie prende 4-5 punti in più nella propria scala dei valori solo perchè è un titolo indie.

il sondaggio non chiede se ci sono giochi indie brutti :D

#11
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120670

Eh ti voto anche io si', ma è cosi' in tutte le cose, è abbastanza ovvio.

Pensa che c'è forse la maggior parte delle persone che pensa che un gioco DD sia per forza peggiore di un gioco retail...


Ma concordo con te.

Infatti ho detto che è nato per bilanciare altri atteggiamenti opposti. Cmoe gli haters ed i fanboy.

Però essendo l'indie un fenomeno più "recente", è sempre particolare poter notare la nascita dei primi fanboy :D (perchè alla fine quello sono)

#12
six00

six00
  • Scott ci porti su

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 15830
strano sondaggio. può esserci una certa propensione a giudicare meglio un gioco ancora prima di provarlo perchè si sa che è stato costruito con una formula tipo "less is more". è innegabile, si giudica il lavoro sulla base di un costo bassissimo e di un lavoro si può dire focalizzatissimo agli obiettivi che ci si è posti, costo/lavoro finale rapportato ad una qualità giudicata molta alta. poi cè il titolo AAA, potrebbe essere un "more is more", team enorme, alti costi di sviluppo, etc. la qualità finale di questi giochi molto spesso è sottolineata nelle recensioni (paragonabili a quelle dei film) in cui si dice "si poteva fare di più", oppure "speriamo aggiungeranno contenuti". critiche del genere, difficile farle ad un indie, perchè si da per scontato (non sempre) che ci sia un lavoro di poche persone dietro e allora quelle poche persone seppur il titolo non raggiunga vette da supermario64 sei portato ad annuire quasi, a prendere atto del lavoro concentratissimo, a dare a cesare quel che è di cesare, se uno ha la vaga idea di quanto tempo e sforzo richiede un gioco per quanto semplice sia. minecraft penso sia un buon esempio. ma molti altri titoli sono così, anche io sono portato a generalizzare e dare più credibilità ad un titolo che mi offre una idea di base semplice ma focalizzata, portata a compimento bene. di più di un altro forse in cui 10 persone hanno avuto da dire e ne uscito fuori un ibrido di strane fattezze. puoi metterci dietro i costi che ti pare. citerei un dragon age 2 magari. e anche la [Censura] che gira al cinema nei confronti del sundance film festival.
cmq, ritorno allo "strano sondaggio", stai praticamente chiedendo se ci sono persone che pensano x e persone che pensao y. invece dovrebbe essere più l'indie che le persone, l'oggetto del sondaggio. credo. messa così non so che rispondere al sondaggio, è per forza si.

forse è meglio pensare all'indie come l'artigianato sta al mercato di massa. prendi un falegname, gli dai un tocchetto di legno, ci mette una settimana per tirarti fuori un piccolo capolavoro di scultura. prendi lo stesso tocchetto dallo ad una macchina intagliatrice, passalo alla levigatrice, passlo in mano a 5 cinesi, uno ci mette il naso di colore rosso, l'altro ci aggiunge le orecchie. dopo 1 giorno, la stessa scultura del falegname sarà stata prodotta in 100 versioni.
a chi va il lavoro migliore? a chi daresti i soldi?

cmq non so se il mercato indie sta diventando qualcos'altro. mi pare ci fosse già un discorso in questa direzione che avevamo fatto in qualche topic. ad esempio angry birds, da indie a quotazione in borsa. che cos'è ora angry birds?

Modificata da six00, 16 February 2012 - 03:30 PM.


#13
Genocide

Genocide
  • "Your services are no longer required..."

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 120670

strano sondaggio. può esserci una certa propensione a giudicare meglio un gioco ancora prima di provarlo perchè si sa che è stato costruito con una formula tipo "less is more". è innegabile, si giudica il lavoro sulla base di un costo bassissimo e di un lavoro si può dire focalizzatissimo agli obiettivi che ci si è posti, costo/lavoro finale rapportato ad una qualità giudicata molta alta. poi cè il titolo AAA, potrebbe essere un "more is more", team enorme, alti costi di sviluppo, etc. la qualità finale di questi giochi molto spesso è sottolineata nelle recensioni (paragonabili a quelle dei film) in cui si dice "si poteva fare di più", oppure "speriamo aggiungeranno contenuti". critiche del genere, difficile farle ad un indie, perchè si da per scontato (non sempre) che ci sia un lavoro di poche persone dietro e allora quelle poche persone seppur il titolo non raggiunga vette da supermario64 sei portato ad annuire quasi, a prendere atto del lavoro concentratissimo, a dare a cesare quel che è di cesare, se uno ha la vaga idea di quanto tempo e sforzo richiede un gioco per quanto semplice sia. minecraft penso sia un buon esempio. ma molti altri titoli sono così, anche io sono portato a generalizzare e dare più credibilità ad un titolo che mi offre una idea di base semplice ma focalizzata, portata a compimento bene. di più di un altro forse in cui 10 persone hanno avuto da dire e ne uscito fuori un ibrido di strane fattezze. puoi metterci dietro i costi che ti pare. citerei un dragon age 2 magari. e anche la [Censura] che gira al cinema nei confronti del sundance film festival.
cmq, ritorno allo "strano sondaggio", stai praticamente chiedendo se ci sono persone che pensano x e persone che pensao y. invece dovrebbe essere più l'indie che le persone, l'oggetto del sondaggio. credo. messa così non so che rispondere al sondaggio, è per forza si.


sai il fatto è che si tende a parer mio a considerare troppo questo tipo di "artigianato".

Per dirti, Limbo è un titolo bellissimo, molto particolare. Ma a parer mio non merita più di 7 perchè è troppo corto e la rigiocabilità è pari a 0. Anche il gameplay onn è che sia chissà che capolavoro...anzi..platform basilare...

Se vai a guardare su metacritic ha un media del 9!!!! :D


Un Braid ha una media del 9. Lì ci sta tutto (forse 8.5?) invece. Il gameplay è particolarissimo è lungo, interessante, folle, stiloso ecc...

#14
Insector

Insector
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13080

Si chiamano hipster. Dannati hipster, han trovato nel mondo indie un paradiso.

Come tutte le cose, quando una cosa di nicchia viene esposta al pubblico la cosa in questione viene brutalizzata e banalizzata e nascono tanti fanboy :c

Come la gente che pensa che i giochi dell'indie fund siano indie: ehm no, hanno ricevuto finanziamenti da esterni che non sono il pubblico, non sono indie --) EDIT: hmm ma son soldi dati agli sviluppatori "a perdere"? C'è un ritorno per il fund o no? Poi mi informo.

*inizio di disquisizione animata sul significato di indie da parte di chi non lo sa*



0o
e io che aspetto overgrowth che sono?

#15
six00

six00
  • Scott ci porti su

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 15830
boh geno penso ci sia proprio una questione di fondo forse per come vedi le cose. che non è un problema, non sono mica lo spicanalista utente di turno che ti dice "hai un problema perchè la vedi così", non me ne frega nulla. cmq anche nell'altro topic in cui hai nominato arte contemporanea e raffaello (o non ricordo chi). ok con l'arte contemporanea il discorso è difficile, facciamolo rimanendo nella pittura, jackson pollock e raffaello. chi vince? chi ha più dettagli? raffaello quanto tempo ha impiegato? e pollock che lavorava con una bottiglia di rum in mano? chi merita la durata dello sguardo più dell'altro (se la metti sulla durata di un gioco). è un questione probabilmente che nel topic di Dear Esther esce allo scoperto. ma io stesso, non sto troppo li a criticare, faccio la fine del geloso che vuole le emozioni degli altri.

Immagine inserita


Immagine inserita




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo