Vai al contenuto

Che cosa ho letto oggi?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 1162 risposte

#1156
Ieyasu

Ieyasu
  • cute name

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 11970

Scusate se chiedo qui, ma esiste un sito archivio dove poter vedere la gran parte dei manga, sia shonen che seinen? Visto che non sono aggiornatissimo se non per i titoli più famosi

C'è questo, che copre anche gli anime. O quest'altro.



#1157
Yggdrasil

Yggdrasil
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2856

Io mi sono recuperato l'omnibus di secret wars by hickman e ribic.
 
Devo dire che il crossover, letto senza pause e in questo pregevole formato, mi ha davvero elettrizzato. Un affresco epico che finisce per ruotare, giustamente, intorno ai primi super eroi della casa delle idee. In un certo senso è una degna "fine" per l'universo marvel classico e sarebbe stato perfetto come incipit per un reboot totale.


La scena di Destino che ammette che sì, Reed Richards avrebbe fatto un lavoro migliore di lui, è impagabile.

#1158
Frank_West

Frank_West
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3237

Satania (Vehlmann, Karascoet)

 

ifUbp4E.jpg?1

 

Stufo di aspettare una fantomatica edizione italiana (Bao, se ci sei batti un colpo), ho preso il tomo inglese.

La premiata ditta Vehlmann/Karascoet, già autrice di quel capolavoro di Dolci Tenebre, crea questa volta una storia meno criptica e più classica...ma è davvero così?

L'incipit è semplice: una ragazza, con un gruppo di esploratori, si avventura nelle viscere della terra per ritrovare il fratello, scomparso in una precedente spedizione, spedizione volta a confermare le sue teorie su un "inferno" spiegabile scientificamente.

La parte iniziale farà la felicità di chi ha visto e apprezzato il film The Descent: la tensione e la sensazione di claustrofobia sono palpabili tra le pagine, con tavole ambientate al buio completo sotterraneo che sono dei veri gioielli.

Ma lontano dalla superficie, sempre più in profondità, troveranno molto più di quel che cercavano, e dovranno fare i conti con i loro demoni, e non solo.

 

Satania si può vedere come una classica avventura a tinte horror, una specie di Viaggio al Centro della Terra sotto acidi; dopotutto non ha il livello di ermetismo di Dolci Tenebre.

Ma sarebbe ingiusto verso tutti i temi sociali, religiosi, e umanistici che l'opera solleva.

Vehlmann riesce a disturbare sicuramente grazie a immagini forti, ma ancor di più con le sottili implicazioni e dubbi che i dialoghi e le allegorie ci ficcano in testa.

Alla fine non si può ridurre a una sola cosa: Satania è sì un horror, ma è anche Jules Verne, è anche uno sguardo alla nostra natura più atavica, e una domanda sul significato dell'evoluzione (e de-evoluzione) stessa.

Il duo Karascoet è fuori scala, e riesce a creare un "inferno" meravigliosamente inquietante, abitato da quanto di più alieno si possa pensare.

Lettura di grande impatto senza dubbio.


Modificata da Frank_West, 14 April 2018 - 04:00 PM.


#1159
Cap

Cap
  • Cerberoooo!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24481
:wub:

#1160
Frank_West

Frank_West
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3237

Estate (Alessandro Tota)

Non avevo mai letto nulla di Tota, ma la preview mi aveva intrigato.

Un po' di sano nichilismo, e situazioni al limite e oltre il surreale.

La (dis)avventura estiva di un gruppo di amici stonati e fuori di testa.

 

Stelle o Sparo (Nova)

Nova è brava, e ci piazza pure un paio di belle battute.

Ma più o meno tutto sa di già visto, e alla fine è l'ennesima, banale, storia#3654 dove la protagonista deve ritrovare se stessa.

Un po' troppi echi pure di Zerocalcare, che adesso è lo stile che tira e tutti cercano di salire sul carrozzone.

 

Angie Digitwin #1 (Vietti, Enoch, Alberti, Mossa)

Numero 1 che presuppone di aver letto lo #0, cosa che io non ho fatto, e già mi girano.

Anche perché non era un albetto uscito singolarmente, ma era allegato ad albi Marvel di cui me ne fregava meno di zero.

Belli i disegni di Enoch, storia generica che più generica non si può.

Mi sa che aspetto il TP...che magari avrà anche il #0 compreso.  :asd:


Modificata da Frank_West, 30 June 2018 - 04:43 PM.


#1161
Rippone

Rippone
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 405

A giorni dovrebbe arrivarmi qualche numero di Maison Ikkoku, adorando il genere sentimentale/slice of life probabilmente lo adorerò.

 

Invece qualche giorno fa ho letto il primo numero di Domestic Girlfriend, carino, leggero però mi sta piacendo.



#1162
Frank_West

Frank_West
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3237

Tosca dei Boschi (Tersa Radice, Stefano Turconi)

 

6lH0QiK.jpg?1

 

Dopo l'esplosivo esordio in Bao con Il Porto Proibito (2015), e il valido, ma meno centrato, Non stancarti di Andare (2017), torna la coppia d'oro di autori italiani Radice-Turconi.

Ed è un ritorno in grande stile, con un fumetto in bilico tra Storia, leggenda, e romanzo d'avventura.

In un medioevo romanzato e da favola, ma radicato nella storica rivalità tra Siena e Firenze durante il basso medioevo, nasce un amicizia poco tradizionale tra la nobile "principessina" Lucilla e due orfani che hanno fatto dell'arrangiarsi la loro arte.

Tre canti che tra intrighi di palazzo, matrimoni combinati, imboscate, sotterfugi, colpi di scena, poesia, guerra, e amore si intrecciano in una storia che mi ha lasciato, chiusa l'ultima pagina, il proverbiale sorriso ebete stampato in faccia.

Dei disegni di Turconi non si può che parlare bene, se non benissimo e, nonostante non sia certo un esperto di storia, traspare tutta la ricerca, la passione, e l'impegno che ha profuso nel progetto.

Un fumetto che fa bene al cuore.



#1163
Frank_West

Frank_West
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3237

Negativa (Alessandro Baronciani)

 

BebfpRJ.jpg?1

 

Artisticamente è un gioiello, Baronciani ha stile, e qui si cimenta anche con pagine "interattive" molto interessanti.

La storia, detto proprio onestamente, non l'ho capita.

Il messaggio è abbastanza chiaro, e leggendo un intervista all'autore mi sono chiarito alcuni passaggi/immagini, ma la visione d'insieme mi sfugge ancora.

Sicuramente necessita, e merita, una seconda lettura per trovarne la chiave di volta.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo