Vai al contenuto

Halo è stato innovativo?

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 7 risposte

#1
halogp

halogp
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 253
Salve a tutti,
volevo alcuni chiarimenti su halo:
molte fonti lo riportano come un videogioco rivoluzionario e uno dei più innovativi e originali che lo ha distinto dagli altri shooter (come riporta il sito Gamespot nella recensione di halo 2) di sempre (intendo halo:combat evolved), ma molte idee che sembra aver introdotto c’erano già in altri giochi (come ad esempio l’energia ricaricabile già presente in Adamantium Wolverine),poi altri aspetti come le granate o l’attacco di mischia le ha innovate solo leggermente (migliorando tali concetti); eppure un articolo di GamesStudies lo riporta come un gioco che ha evoluto e quindi innovato l’FPS. Quindi almeno per quanto riguarda il primo halo, è stato comunque innovativo come molti riportano? Perché?
Se ha evoluto un genere senza inventarsi nulla, quali sono state le sue vere innovazioni?
Qualcuno esperto può rispondermi.
Grazie mille, a presto!

#2
Nameless One

Nameless One
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1886
Bhe il concetto stesso di evoluzione indica un miglioramento di una cosa preesistente e non l'invenzione di qualcosa di nuovo. Il perfezionamento delle meccaniche e l'applicazione di queste è stata l'innovazione piuttosto che una feature specifica.

#3
Xmaster

Xmaster
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7326
allora premetto che prima di halo non avevo giocato tantissimi fps però quello che mi ha fatto pensare che halo fosse un passo avanti quando ho giocato il primo è stato :


la trama della campagna che dava da subito l'impressione di avere di fronte l'inizio di una grande saga
il fatto che anche giocando in single player si aveva la sensazione di giocare in cooperazione visto che una parte della squadra ci supportava durante tutto il gioco
la modalità on line, secondo me vero punto di forza del primo halo... quando le altre console si sognavano un gioco on line cosi sviluppato,io sulla prima xbox mi mettevo le cuffiette ,chiamavo un amico che se ne stava nella sua cameretta ci mettevamo in squadra insieme e dialogando riuscivamo a coordinare una squadra dando una profondità nelle azioni d assalto che mai avevo visto prima in nessun gioco
infine la fisica del gioco da sempre mi è sembrata veramente ben fatta.

ora arriveranno i piciari a dire che su pc a quei tempi giocavano di molto più evoluto ma io profano di pc game è stato con halo che ho trovato il primo vero fps evoluto e dotato di un on line decisamente ben fatto

Modificata da Xmaster, 01 June 2011 - 08:48 PM.


#4
Garenki

Garenki
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 13549

Salve a tutti,
volevo alcuni chiarimenti su halo:
molte fonti lo riportano come un videogioco rivoluzionario e uno dei più innovativi e originali che lo ha distinto dagli altri shooter (come riporta il sito Gamespot nella recensione di halo 2) di sempre (intendo halo:combat evolved), ma molte idee che sembra aver introdotto c’erano già in altri giochi (come ad esempio l’energia ricaricabile già presente in Adamantium Wolverine),poi altri aspetti come le granate o l’attacco di mischia le ha innovate solo leggermente (migliorando tali concetti); eppure un articolo di GamesStudies lo riporta come un gioco che ha evoluto e quindi innovato l’FPS. Quindi almeno per quanto riguarda il primo halo, è stato comunque innovativo come molti riportano? Perché?
Se ha evoluto un genere senza inventarsi nulla, quali sono state le sue vere innovazioni?
Qualcuno esperto può rispondermi.
Grazie mille, a presto!


Ha spinto i fps su console come mai prima. E' un bene o un male? Solo ai posteri l'ardua sentenza.

#5
GfxManEye

GfxManEye
  • quasi-Signore&Padrone di Everyeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 79080
il gameplay di halo e' unico nel panorama fps, se non per i vari aspetti quali due armi, granate limitata, btb, a distanza di anni l'innovazione e' proprio nelle dinamiche del gioco che lo fanno assomigliare ad un pichhiaduro per la precisione delle situaZioni che portano alla morte dell'avversario.

#6
Basty

Basty
  • G R A W L

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10757
Per rispondere alla tua domanda (imho la risposta è anche solo "SI'"), dobbiamo prendere unicamente in considerazione Halo:Combat Evolved, quel titolo che nell'autunno 01 aveva ridefinito il genere FPS, forte delle seguenti caratteristiche:

- Combattimento estremamente tecnico, con armi piuttosto bilanciate, non tantissime, ma tutte molto diverse, ognuna richiedeva un'approccio ai gruppi di nemici abbastanza diverso, influenzando il nostro modo di muoverci tra i ripari, di aggirarli, di buttarci nella mischia con fucile a pompa e fare fuori i pesci piccoli prima di andare a nascondersi e ricaricare, oppure corrergli intorno forti dei colpi "a girare" di una needle gun.

- Come ha detto gfx, bisogna fermarsi a riflettere ogni volta su quali armi portare con noi (tutti gli FPS fino ad allora avevano i soliti arsenali che andavano da un minimo di 10 armi ad oltre 15, e potevano tutte essere portate assieme, riducendo enormemente l'elemento semi-tattico), e magari andare in avanscoperta nell'area successiva, individuare i nemici presenti, tornare indietro a recuperare l'arma secondo noi più adatta dai nemici morti, e in ogni caso si accorgeva che non era mai una sola quella giusta quindi.....

-......fattore di rigiocabilità come forse in nessun altro FPS della storia.

- Le granate, per la loro caratteristica di fare eslplodere a catena le altre eventualmente droppate nell'area, di attaccarsi ai nemici nel caso delle granate al plasma (con il nemico che retrocede nel resto del gruppo spaventato, uccidendo altri compagni), assumono un ruolo fondamentale nel gameplay, e usarle non è mai stato gratificante come in questo titolo.

- Per la prima volta gli ambienti sono veramente enormi, consentendoci di aggirare i nemici spesso da più di due parti, o se vogliamo anche di "saltarli in scioltezza" e passare alla prossima area. Mentre nelgi altri fps (Doom, Quake, Wolfestein ecc ecc) una volta aperta "la porta" i nemici ci erano subito addosso, oppure saltavano fuori in dei punti predefiniti, solitamente alle nostre spalle o nel punto più "bastardo" in cui eravamo subito sotto il loro fuoco/attacco fisico. Quindi in Halo l'elemento di approccio alle varie aree in forma libera era già di per sè una grande innovazione.
E questo concetto era ulteriormente ampliato dalla presenza di torrette al plasma e veicoli in quantità che potevano essere sfruttati per diverse aree senza doverli abbandonare.

- Un giocatore che ha giocato ad Halo, sa anche quanto è essenziale saper sfruttare l'attacco melee con il calcio dell'arma, soprattutto quando compaiono i flood, perchè si impara presto che ricaricare mentre si scappa, certe volte è solo un altro modo per morire. Bisognava sempre cercare di sfoltire il numero di nemici prima di venirne sobissati, dargli tregua significava perdere (alle difficoltà elevate).

- Non c'entra niente con l'innovazione nel gameplay, ma come se tutto questo non bastasse, il titolo era condito da fondali mozzafiato anche se "disegnati", come l'anello "Halo" sempre visibile nel cielo quando eravamo sopra di esso, i velivoli puramente decorativi di entrambe le fazioni che in certi frangenti ravvivavano la scena, i nemici dal design azzecato, ognuno con il suo punto debole distinto, i compagni controllati dal computer che ogni tanto ci facevano da rinforzo/copertura, a cui i giocatori più scaltri cercavano sempre di salvare la vita per averli al proprio fianco nelle fasi più affollate, uno stile grafico che ancora oggi impressiona, e, non da meno, la colonna sonora più indovinata del panorama dei first person shooter.

Per fortuna mi sono giocato Halo 3 e Reach sulla xbox360 di mio fratello, altrimenti me la sarei comprata apposta (e anche per Bayonetta, che su PS3 è indecente), perchè i primi due ma soprattutto Combat Evolved, mi hanno preso, entusiasmato, rapito come pochi titoli.

Tirando le somme:

Presentazione e Grafica: 10
Sonoro: 10
Gameplay: 11
Longevità: 9
Globale: Must Have

Tutto quello che è venuto dopo è stato per forza molto meno innovativo, ma è riuscito ad affinare ulteriormente la formula.

Immagine inserita

#7
mendo

mendo
  • zerotre.wordpress.com

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5592
Secondo me si riferisce solo al mondo console, dove di FPS s'era visto ben poco. Qualcosa ha innovato, tipo la limitazione delle armi, ma in generale tutto si era già ampiamente visto su PC.
Su console però no :)

#8
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 138319

Secondo me si riferisce solo al mondo console, dove di FPS s'era visto ben poco. Qualcosa ha innovato, tipo la limitazione delle armi, ma in generale tutto si era già ampiamente visto su PC.
Su console però no :)

perfettamente d'accordo
la più grande innovazione di Halo è che nasce per console




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi