Vai al contenuto

[Topic Ufficiale] World Superbike Championship 20104th Round: ASSEN


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 31 risposte

#1
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Immagine inserita

PILOTI & MOTO
2
Leon Camier
Aprilia Racing
Aprilia RSV4 1000 F.
3
Max Biaggi
Aprilia Racing
Aprilia RSV4 1000 F.
7
Carlos Checa
Althea Racing
Ducati 1098R
11
Troy Corser
BMW Motorrad Motorsport
BMW S1000 RR
23
Broc Parkes
ECHO CRS Grand Prix
Honda CBR1000RR
31
Vittorio Iannuzzo
Squadra Corse Italia
Honda CBR1000RR
35
Cal Crutchlow
Yamaha Sterilgarda Team
Yamaha YZF R1
41
Noriyuki Haga
Ducati Xerox Team
Ducati 1098R
49
Makoto Tamada
Pro Ride World Superbike
Honda CBR1000RR
50
Sylvain Guintoli
Team Suzuki Alstare
Suzuki GSX-R1000
52
James Toseland
Yamaha Sterilgarda Team
Yamaha YZF R1
65
Jonathan Rea
HANNspree Ten Kate Honda
Honda CBR1000RR
66
Tom Sykes
Kawasaki Racing Team
Kawasaki ZX 10R
67
Shane Byrne
Althea Racing
Ducati 1098R
76
Max Neukirchner
HANNspree Ten Kate Honda
Honda CBR1000RR
77
Chris Vermeulen
Kawasaki Racing Team
Kawasaki ZX 10R
84
Michel Fabrizio
Ducati Xerox Team
Ducati 1098R
88
Andrew Pitt
Reitwagen Racing
BMW S1000 RR
91
Leon Haslam
Team Suzuki Alstare
Suzuki GSX-R1000
95
Roger Lee Hayden
Team Pedercini
Kawasaki ZX 10R
96
Jakub Smrz
Borciani-Guandalini Racing T.
Ducati 1098R
99
Luca Scassa
Supersonic Racing Team
Ducati 1098R
111
Ruben Xaus
BMW Motorrad Motorsport
BMW S1000 RR
123
Roland Resch
Reitwagen Racing
BMW S1000 RR
901
TBA
Team Pedercini
Kawasaki ZX 10R
902
TBA.
DFX Corse
Ducati 1098R

CALENDARIO & CIRCUITI SBK 2010

Phillip Island (26/02)
Portimao (26/03)
Valencia (9/04)
Assen (23/04)
Monza (7/05)
Kyalami (14/05)
Miller Motorsport (29/05)
Misano Adriatico (25/06)
Brno (9/07)
Silverstone (30/07)
Nurburgring (3/09)
Imola (24/09)
Magny Cours (1/10)

Modificata da naru91, 12 April 2010 - 06:35 PM.


#2
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
SBK - Test Portimao - Day 1 - 1st session

1 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1′43.023
2 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1′43.158
3 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.364
4 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1′43.530
5 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1′43.628
6 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1′43.885
7 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1′44.028
8 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1′44.339
9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1′44.610
10 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1′44.630
11 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1′44.756
12 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1′44.972
13 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1′45.034
14 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1′45.142
15 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1′45.144
16 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1′45.866
17 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1′45.957
18 12 Fores J. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1′48.616
19 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1′48.848
20 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1′49.009

SBK - Test Portimao - Day 1 -2nd session

1 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1′42.778
2 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1′42.960
3 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1′43.033
4 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.364
5 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1′43.378
6 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1′43.569
7 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1′43.574
8 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1′43.711
9 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1′43.870
10 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.903
11 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1′44.283
12 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1′44.365
13 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1′44.376
14 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1′44.453
15 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1′44.570
16 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1′44.576
17 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1′44.751
18 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1′46.444
19 12 Fores J. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1′47.293
20 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1′48.317

SBK - Test Portimao - Day 2

1 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1′42.270
2 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1′42.557
3 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1′42.877
4 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1′43.137
5 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1′43.141
6 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1′43.157
7 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1′43.417
8 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1′43.471
9 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1′43.508
10 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.515
11 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1′43.629
12 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.749
13 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1′43.931
14 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1′44.108
15 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1′44.437
16 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1′44.925
17 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1′45.038
18 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1′45.348
19 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1′46.990

WSBK - test di Portimao - Friday/Saturday/Sunday overall

1 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1′42.270
2 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1′42.557
3 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1′42.877
4 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1′42.960
5 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1′43.137
6 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1′43.157
7 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.364
8 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1′43.417
9 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1′43.471
10 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1′43.508
11 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1′43.629
12 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1′43.749
13 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1′43.931
14 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1′44.108
15 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1′44.365
16 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1′44.570
17 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1′44.751
18 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1′45.348
19 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1′46.990
20 12 Fores J. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1′47.293

#3
Tartufone

Tartufone
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 934
Se nel mondiale Superbike l'Aprilia si presenterà come sicura protagonista, nel mondo di tutti i giorni ha a che fare con un problema sulla sua (splendida) RSV4...

"Aprilia comunica di aver intrapreso il richiamo di un numero limitato di moto RSV4 (versioni R e Factory), a seguito di prove sperimentali che hanno consentito di individuare un lotto di componenti - non conformi ai propri standard qualitativi - che è stato subito intercettato ed eliminato dalla produzione. Aprilia ha deciso volontariamente di ampliare il lotto di produzione oggetto della campagna di richiamo, per annullare qualsiasi potenziale rischio di guasto. L’obiettivo di Aprilia è di garantire ai propri clienti i più elevati standard di sicurezza e di qualità, per dare la massima soddisfazione nell’utilizzo su strada e in pista della RSV4. L’intervento di richiamo, che coinvolge nel mondo circa 300 moto RSV4 già in possesso dei clienti finali, prevede la sostituzione del gruppo motore a totale carico dell’azienda."

fonte: motocorse.com

#4
Tartufone

Tartufone
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 934
Immagine inserita

#5
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Bella,anche se preferisco la livrea dell'anno scorso... :)

#6
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
24 iscritti al World Superbike Championship, 26 manches, 13 tappe da disputare in 4 continenti, 4 italiani in griglia, ma soprattutto vagonate e vagonate di adrenalina. Solo 2 i centauri già incoronati nella top class delle derivate, stiamo parlando di James Toseland (2004, 2007) e Troy Corser (1996, 2005).

A loro si aggiungono i 4 titoli del motomondiale di Max Biaggi, i campionati Supersport di Andrew Pitt, Chris Vermeulen, Cal Crutchlow e quelli Superstock 1000 di Michel Fabrizio e Vittorio Iannuzzo. Da non sottovalutare i titolati Leon Camier e Shane Byrne, numeri uno nel difficilissimo campionato britannico, Roger Lee Hayden, protagonista dell’AMA ed il nostro Luca Scassa vincitore per 2 volte nel CIV.

Stampa e tifosi attendono una lotta a tre per il titolo iridato tra Max Biaggi, Noriyuki Haga e James Toseland favoriti, ma con un un Michel Fabrizio che potrebbe aggiungersi senza troppi problemi al treno dei più esperti colleghi di categoria. Ancora acerba appare la BMW S 1000 RR così come la Ninja ZX-10R.
Chissà però che piloti esperti e talentuosi come Corser, Vermeulen, Xaus e Sykes non possano smentirci nel corso della stagione… In fondo in Superbike l’importante è divertire e divertirsi!

#7
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Torna il tricolore sull’Aprilia con la “A”, partnership e sinergie importanti per Alitalia ed il gruppo Piaggio

Ieri Aprilia ha svelato i colori ufficiali della nuova squadra corse che nel 2010 disputerà il mondiale superbike con i piloti Max Biaggi e Leon Camier. Come previsto ed ampiamente vociferato sulle carene delle superbike di Noale svetterà un bellissimo tricolore con i colori Alitalia.

Cercando di mettere in campo alcune considerazioni interessanti sulla insolita sponsorizzazione potremmo partire ricordando alcuni aspetti emotivi e passionali tutti a favore di questo inaspettato connubio. La Aprilia a fine anni ‘80 e inizio anni ‘90 correva con i suoi primi modelli da gara nella classe 250 portando delle grandi “A” sulle fiancate dallo stile decisamente simile a quello del marchio Alitalia. In maniera del tutto profetica la “A” di Aprilia era spesso decorata con il tricolore della bandiera italiana con tanto di stringhe stilizzate in perfetto stile Alitalia.

Anche diverse moto di produzione di quegli anni (dalla prima AF1, ad numerose colorazioni replica sui modelli sportivi da 50 e 125cc recavano tale marchio sulle fiancate).L’Alitalia ha avuto un importantissimo e suggestivo passato motoristico, quando negli anni ’70 e ’80 rivestiva completamente alcune auto italiane nei rally e nelle competizioni su pista tutte poi risultate vincenti.Dalla mitica Lancia Stratos di Sandro Munari che per anni ha dettato legge nel mondiale rally, alla Lancia Beta Montecarlo versione Turbo Silhouette (turbo 1.425 da 370 - 410CV) che con Villeneuve a Allen corse nel giro d’Italia del 1979 e che poi partecipò al campionato mondiale ex Gruppo 5. Proprio nel 1979 l’auto fu anche squalificata dopo la vittoria per l’uso errato e proibito dal regolamento, di un tratto autostradale.

Per continuare con le indimenticabili Fiat Ritmo e 131 Abarth a loro volta vestite dei colori Alitalia o la prima Lancia Beta Gruppo 4 che esordì al Rally di San Remo nel 1975, fino alla Delta S4 Alitalia del mondiale Rally. Ovviamente dietro il neonato accordo ci sono motivi di sinergia più ampi della stretta necessità economica. L’Alitalia nuova gestione ha subito una forte ristrutturazione in parte ancora in atto, con l’acquisto anche di nuovi modelli di aerei e dei piani di rilancio del marchio.

Nell’ottica di rilancio del marchio quindi ben venga la visibilità tutta italiana che il progetto Superbike potrà donare alla compagnia di bandiera che verrà celebrata su tutte le piste del mondiale acquisendo senza dubbio una componente sportiva ed emotiva indiscutibilmente benefica.

Dal canto suo l’Aprilia proporrà un pacchetto di grande prestigio con un pilota italiano importante come Biaggi, partner tecnici importanti e italianissimi come Eni e Pirelli, in un campionato come quello Superbike gestito da un’azienda in gran parte italiana come la Flammini Group e ora la compagnia aerea di bandiera che fa bella mostra sulle carene. Insomma un cerchio che si chiude con buona pace di molti che vedevano in difficoltà la squadra di Noale nella ricerca del main sponsor.

Per quanto riguarda l’impegno economico di Alitalia nei confronti di Aprilia nulla di specifico è dato sapere o è trapelato dalla prima conferenza stampa. Una cosa è sicura, le due aziende sono entrambe nell’orbita IMSI (o Colaninno group per non fare nomi), quindi è facile ipotizzare una partnership profonda tra Alitalia e il gruppo Piaggio per acquisto di mezzi dell’uno e agevolazioni su movimentazione e logistica per il secondo.

Dal punto di vista economico vero probabilmente Aprilia si impegnerà ancora in prima persona, del resto lo scorso anno la moto e il team hanno vissuto tutto il campionato senza un main sposnsor ma sopperendo con le risorse aziendali alle necessità del reparto corse. Un supporto economico di Alitalia non può essere che ben gradito quindi indipendentemente dall’entità del bonus economico, un accordo facile da fare quando dai due capi del tavolo ci si ritrova tra “colleghi” o comunque tra aziende già legate tra loro. Nessuna preoccupazione infine per quanti temano incauti utilizzi di denaro pubblico, sia perché di pubblico è rimasto ben poco nella nuova Alitalia, ma soprattutto perché i budget di una squadra corse sono particolarmente miseri se confrontati con le spese o i fatturati di aziende internazionali quali l’Alitalia.

Non ci resta quindi che benedire questo interessante matrimonio tutto italiano e fare il nostro in bocca al lupo a questa “Aprilia con la A” per il mondiale 2010 che è ormai alle porte, nella speranza che il marchio Alitalia continui ad essere di buon auspicio nelle competizioni motoristiche così come già accaduto in passato nelle quattro ruote.

Modificata da naru91, 10 February 2010 - 02:16 PM.


#8
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Max Biaggi: "Speravo in un risultato migliore, non sarà una gara facile"

Tuona il pilota romano a conclusione della due giorni di test di Phillip Island nei quali ha chiuso in ottava posizione. “Speravo in un risultato migliore - ha dichiarato Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing) - siamo ancora in difficoltà sull’asfalto sconnesso dove la moto non si comporta come dovrebbe e diventa difficile stringere sulla corda.”

In effetti ci si aspettava di più dal pilota romano ma sopratutto dalla RSV4. A dire il vero il campanallo d’allarme era già suonato dopo i test di Portimao e l’impossibilità causa maltempo di fare le dovute verifiche nei test di Valencia.
Max Biaggi ha ha continuato infatti il lavoro di sviluppo della sua RSV4 alla ricerca della migliore configurazione possibile per affrontare il prossimo week-end di gare.

“Non sono particolarmente contento, ero più fiducioso, anche i nuovi pneumatici non hanno portato particolari benefici. Adesso lavoreremo ancora in vista delle due manches di domenica, ma sicuramente non sarà una gara facile“. ha concluso il Corsaro. Sarebbe facile a questo punto fare un pronostico per domenica… In non credo che in gara le Ducati domineranno il podio. Credo che le quattro cilindri verranno fuori in gara… anche perchè nel passo di gara Max c’è, cosa ne dite?

#9
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Ducati Xerox: Fabrizio missile, Haga pensa al setup

La sessione mattutina è cominciata in ritardo per gli alfieri del team Ducati Xerox, che hanno lasciato asciugare l’asfalto dopo gli acquazzoni notturni di Phillip Island. Appena messe le ruote sulla pista, non si sono più fermati, concludendo giri su giri e bloccando i cronometri su tempi molto interessanti.

Uno su tutti, il crono di Michel Fabrizio, che negli ultimi minuti della sessione mattutina ha abbassato di ben 7 decimi il suo tempo, relegando tutti gli avversari alle sue spalle. Un 1,31″650 difficile da battere, avvicinato solamente da Shane Byrne e Jakub Smrz, anche loro su Ducati.

Noriyuki Haga, quarto nella sessione mattutina, non è riuscito a replicare il suo tempo nel pomeriggio, arretrando di due posizioni nella classifica aggregata; sesto posto per lui con tanto lavoro da fare, e ottimismo per l’esordio mondiale di giovedì, sempre nella pista australiana. Il team si prenderà due giorni di riposo, per poi continuare l’ottimo lavoro svolto finora, ma in ottica gara.

#10
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
WSBK: I piloti del Team Althea Racing Checa e Byrne insidiamo gli "ufficiali" nei test di Phillip Island

Anche nella seconda giornata di test a Phillip Island, i piloti del Team Althea Racing, Carlos Checa e Shane Byrne si sono confermato molto veloci ed in grado di puntare entrambi al podio nel primo round del mondiale.

Shane Byrne ha migliorato il suo tempo sul giro facendo segnare un fantastico 1′31.662 con il quale si piazzava in testa alla classifica sino a pochi minuti dal termine quando Michel Fabrizio riusciva a superarlo di soli 12 millesimi di secondo. Checa con l’ottimo tempo di 1′32.195 ha chiuso la giornata al terzo posto immediatamente dietro il suo compagno di squadra. Entrambi i piloti e tecnici si sono impegnati molto sulla parte elettronica e sui test di alcuni pneumatici in previsione delle prime due gare di domenica prossima.

“In generale mi posso ritenere soddisfatto di questo mio secondo giorno di test anche se, sfortunatamente, nel pomeriggio abbiamo avuto alcuni piccoli problemi sulla mia moto numero uno e sono stato costretto ad utilizzare la seconda. - ha diochiatato Shane Byrne - Nell’ultima sessione di prove abbiamo perso tempo cercando di risolvere questi problemi ed ho potuto portare a termine solo pochi giri. I ragazzi della mia squadra hanno fatto davvero un grande lavoro questa mattina e sono molto soddisfatto della mia prima moto con la quale ho potuto fare dei giri molto veloci ed ho anche trovato un ottimo passo di gara. Ora mi devo solo riposare nell’attesa delle prime due gare del campionato”.

#11
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Ten Kate: test positivi a Phillip island per Jonathan Rea e Max Neukirchner

Esordio non eclatante per la coppia del team Ten Kate, ma tutto sommato positivo. Il 5° posto di Jonathan Rea e il 10° di Max Neukirchner vengono considerati positivi da tutta la squadra, considerando che in questi test non si è lavorato per cercare la massima prestazione ma elaborando un setup vincente in vista dell’esordio della prossima settimana.

Jonny Rea, arriva a Phillip Island da protagonista dei test invernali, e non ci sono dubbi su un suo ruolo di spicco nel campionato 2010; il quinto tempo più veloce della due giorni di test è uno spunto più che positivo per l’inglese: “è stato un ottimo test, abbiamo lavorato molto sui setting per la prossima settimana, alla quale voglio arrivare preparato. Abbiamo anche cercato di rimanere conservativi con le gomme, ma il lavoro più duro lo devo fare sulle mie performance, ho solo qualche problema nell’ultimo settore. Ora ci rilasseremo per due giorni, per tornare poi al massimo”

Max Neukirchner non ha trovato l’assetto giusto: “ci sono stati un po’ di problemi durante la giornata, vento e pioggia al mattino, e una piccola caduta al pomeriggio, ma sono tutto sommato positivo. Non abbiamo avuto molto tempo per lavorare sull’assetto ideale per questa pista, e anche se abbiamo provato parecchie soluzioni, non ho ancora il setup giusto”

#12
naru91

naru91
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19291
Smrz pericoloso outsider: terzo tempo assoluto nei test di Phillip Island

Jakub Smrz ed al team Pata B&G Racing. Nei test precampionato di Phillip Island, il centauro ceco ha ottenuto il terzo crono assoluto a soli 3 centesimi dalla “pole” dell’ufficiale Michel Fabrizio. Niente in palio, né punti né trofei, ma sembra indiscutibile come il binomio Marco Borciani/Mirco Guandalini stia dando i suoi frutti insieme ad una Ducati che fa letteralmente paura, perlomeno sul tracciato australiano.

Ora ci sono solo 4 giorni, utili senza dubbio a riordinare le idee e cercando di trarre beneficio quanto più possibile dalle informazioni raccolte in queste quattro sessioni. “Abbiamo lavorato molto bene, migliorando sessione dopo sessione ed arrivando ad essere i più veloci nell’ultimo turno, nel quale abbiamo staccato il nostro miglior tempo e siamo stati i più veloci.”

Importante, come sempre, trovare il giusto setup, il giusto equilibrio tra velocità, stabilità ed equilibrio nelle staccate più impegnative: “Abbiamo sperimentato differenti soluzioni a livello set up siano a trovare una configurazione a me molto congeniale, che mi ha consentito di essere veloce anche in assetto gara.”

#13
Tartufone

Tartufone
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 934
Risultati Superpole Round 1-Phillip Island:



1 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'31.229
2 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'31.245
3 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'31.642
4 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'31.671
5 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'31.696
6 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'31.757
7 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'31.912
8 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'32.019
9 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'32.205
10 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'32.229
11 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1'32.293
12 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'32.398
13 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'32.430
14 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'32.561
15 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'32.842
16 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1'32.895
17 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'32.782
18 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'32.823
19 88 Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR 1'33.207
20 123 Resch R. (AUT) BMW S1000 RR 1'33.390
21 25 Brookes J. (AUS) Honda CBR1000RR 1'33.901
22 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'34.248
23 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'35.297
24 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'35.614

#14
Tartufone

Tartufone
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 934
Risultati Warm Up Round 1 - Phillip Island:


1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1'32.191
2 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1'32.294
3 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'32.388
4 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'32.446
5 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'32.494
6 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'32.532
7 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'32.541
8 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'32.635
9 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'32.658
10 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'32.661
11 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'32.796
12 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'32.927
13 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'33.025
14 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'33.100
15 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'33.123
16 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'33.380
17 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'33.645
18 88 Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR 1'34.184
19 25 Brookes J. (AUS) Honda CBR1000RR 1'34.610
20 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'35.294
21 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'35.309
22 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'35.634
23 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'47.823

#15
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431
Buone gare, metto sotto spoiler per chi non le avesse ancora viste:

Spoiler





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo