Vai al contenuto

Disgaea 2: Dark Hero Days [PSP Ufficiale]

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1
Waller

Waller
  • Akuma desu

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18997
Immagine inserita

Immagine inserita

Developer:
Nippon Ichi Software
Genere: RPG/Strategico
Data EU: 05 Febbraio 2010
Lingua: Inglese (Possibilità di scelta voci Inglese/Giapponese)
Wireless: Nel primo c'era l'ad hoc, ma nel secondo non ho ne sentito parlare per niente :fg:


Nel pacifico mondo di Veldime, gli umani raramente incontrano mostri. Questo fino a quando l'Overlord Zenon non maledì il regno con tutti i suoi abitanti. Con la maledizione gli umani diventarono dei mostri e invasero il pianeta. Tocca ad Adell, l'ultimo umano rimasto, opporsi alla tirannia dell'Overlord Zenon e restaurare la pace e l'armonia a Veldime.
In Disgaea 2, i giocatori vestiranno i panni del giovane combattente Adell e viaggeranno nel Netherworld per sconfiggere Zenon. Le battaglie prendono posto in una griglia isometrica in 3D. I combattimenti saranno degli strategici a turni nella quale avremo la possibilità di muoverci e attaccare.
Immagine inserita

Brevemente, Disgaea 2: Dark Hero Days (D2) è un porting del già conosciuto Disgaea 2: Cursed Memories per PS2. Se siete familiari della serie saprete che già l'originale Disgaea aveva avuto una trasposizione su PSP con Disgaea: Afternoon Darkness, nella quale vennero introdotte alcune features (nuovi boss, nuove mappe, una nuova modalità storia e dei comodi equipaggiamenti). Il sequel ha vosì ricevuto lo stesso trattamento.
Immagine inserita
D2 è il secondo genero della famiglia Nipponichi D., tra Disgaea e Disgaea 3. Con questo porting gli autori ci hanno mostrato come fosse possibile realizzare una via di mezzo delle 2 versioni implementando elementi unici a Disgaea 3. Ma andiamo per ordine:


Gran parte del gioco è basata sui vari menù. Questi tipi di giochi hanno moltissime variabili dipendenti dai personaggi, la loro natura, le abilità, il sesso, le statistiche, gli equipaggiamenti, le mappe e tante altre cose che distruggono al giocatore la voglia di trovare un calcolo matematico che renda possibile risolvere scientificamente ogni battaglia. Fortunatamente ci sono diversi tutorial (se pur basilari) e l'apprendipento dei controlli è abbastanza intuitivo e veloce.
Immagine inserita
Nella battaglia, i personaggi si muovono attraverso la griglia e possono scegliere di attaccare, difendersi o usare attacchi speciali. Niente di diverso dalle altre serie. Per chi è nuovo nel mondo N1 ha semplicemente bisogno di spendere un pò di tempo per imparare correttamente ogni segreto e combo; molte volte si arriva alla fine della storia senza difficoltà scoprendo solo in parte tutti meccanismi che regolano i combattimenti.

Disgaea sfrutta un motore grafico in 3D isometrico, con personaggi a due dimensioni. La telecamera può spostarsi a 4 angolazioni, allontanarsi o riprendere da un punto più alto, cambiando la visuale del terreno ma non dei PG.
Le armi sono visibili sul gioco e sono molto particolarizzate. Ogni attacco ha la propria animazione, sempre spettacolare e non risparmia alcun frame per realizzarla (alle volte interminabile :< , ma per ovviare al problema può essere eliminata dalle impostazioni :sisi: ).
Immagine inserita

D2 è stato sempre considerato un filo al di sotto dei suoi compagni per quanto riguarda la storia. Il primo Disgaea era estremamente episodico, costruito attorno a un mucchio di gags parodiche e casuali, e solo alla fine si arrivava a delineare una trama più profonda. D2, al contrario, rispetta molto di più i canoni di un RPG. Sfortunatamente risulta essere un tantino generico e con dei personaggi costruiti.
Il gioco si apre con l'introduzione di Adell e la sua famiglia che tentano di evocare l'Overlord Zenon e sfidarlo direttamente e poter rimuovere la maledizione. Tuttavia dal rituale esce fuori Rozalin, la figlia di Zenon. Dopo il malinteso, Adell accetta di scortare Rozalin dal padre. Durante il corso del gioco scopriamo che il suo dovere primario è rispettare le proprie promesse e proteggere i suoi amici finendo spesso e malvolentieri in situazioni contraddittorie. Al contrario, Rozalin si mostra come una principessa viziata e bugiarda, i cui unici pensieri sono rivolti all'amore per il padre, con un passato coperto nel mistero.

Procedendo nel gioco avremo la possibilità di incontrare facce conosciute come Etna, oppure Axel (personaggio ambiguo, viene presentato come il tipico antagonista buffone che si oppone al nostro party, ma alla fine agisce per interessi personali e osservandolo meglio non è un cattivo ragazzo)
Il gioco viene raccontato in Capitoli, ogni capitolo a una serie di battaglie preimpostate che devono essere completate in ordine per andare avanti con la storia.
Il problema principale è che Adell non è mai il personaggio più interessante; o meglio, in ogni titolo Nipponichi i personaggi vengono messi nelle situazioni più ridicole. Adell sembra essere tagliato fuori da questo universo N1 di folli e bizzarri characters, ha una personalità comune, troppo usata, per tratti sembra di giocare a Naruto, e tutto ciò agisce in negativo e il giocatore comincia a interessarsi più su gli "altri".
Ad ogni modo non significa che sia così terribile o che i personaggi siano privi di significato, è solo che ci si aspettava di più conoscendo la casa produttrice e più volte viene voglia di approvare all'Assemblea Oscura (Dark Assembly) la richiesta delle varie creature di divenire protagonisti, andando ad un inevitabile game over anche se il tutto è facoltativo :D

Dal punto di vista "Trama", una delle cose più esclusive della versione PSP è l'aggiunta dell'Axel Mode (come l'Etna Mode di D1), il quale ci fornisce una visione più approfondita della passato di Axel, inoltre aggiunge nuovi scenari e classi che fanno sempre comodo.

Le canzoni sono sempre appropriate ad ogni incontro, purtroppo nell'Item World tendono ad aumentare il sentimento di ripetività del gioco. Fortunatamente abbiamo un Music Shop che ci consente di scegliere i BGM che ci piacciono di più (meglio Random se non vogliamo subirci la stessa canzone per 30 lv :D ). Per poterle comprare tuttavia bisogna rintracciare l'omonimo NPC nell'item World e comprarle a prezzi spropositati.

Immagine inserita
In un gioco come questo esistono un numero non indifferente di finali, compresi quelli dell'Axel mode, e anche elementi sbloccabili solo al completamento di questi finali. Esistono tante, tante, ma tante, mappe segrete e boss imbattibili. C'è il Dark Sun, le stesse mappe della storia viste con un'altra luce, un altro menù, mostri decisamente più potenti; inoltre il sole prende vita e pone degli effetti sul campo di battaglia (come la possibilità di fare game over dopo 3 turni).
C'è la Land of Carnage, un'area area con mostri potentissimi (sopra ai livelli 2000 se la difficoltà è minima e non è stata proposta alcuna legge per potenziare i nemici). Insomma le sfide non mancano mai.
Ci sono tantissime classi differenti proveniente anche da Disgaea 3, personaggi sbloccabili da esso e da "La Pucelle" e "Makai Kingdom".
E' stato introdotto il Magichange, un 'esclusiva D3 che permette ai mostri di fondersi con gli umani e diventare armi, così da potenziarne le statistiche e fare nuovi attacchi, e in esclusiva il Magichange 2, la versione potenziata che combina un ulteriore mostro alla prima fusione.
Anche qui è stato riproposto il Dark Record, ovvero tutti i dati di gioco (attacco massimo, personaggi amici uccisi, titoli di merito, boss segreti, descrizione personaggi,...)
Immagine inserita

Se non mai giocato al gioco, questo, molto probabilmente, è la versione finale, la più completa. Se hai già provato la versione PS2, i nuovi contenuti e gli extra sono un buon motivo per acquistarlo, soprattutto se sei un grande fan della serie. L'unica ragione per cui non è raccomandato e se si è solo interessati alla trama originale sperando in sviluppi rispetto la versione PS2. Gli hardcore sicuramente apprezzeranno il gioco, anche solo per buttarci un'oretta e massimizzare le statistiche dei personaggi (ricordiamo che ogni stat. può arrivare a 999'999 per un lv max di 9999 :snape: )
Praticamente Dark Hero Days è quello che può essere definito un Disgaea 2.5 e averlo nella propria collezione fa la sua figura.

Immagine inserita


Immagini
Spoiler


Trailer
(il video è da vedere :sisi: )
Spoiler


Spoiler


#2
Nico Nico

Nico Nico
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24950
Bellissimo il topic ;)
E anche il gioco :asd:

#3
Xixato

Xixato
  • Hunter's Chance

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7858
io ho preso quello USA...lol che pollo Axel!

#4
Nico Nico

Nico Nico
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 24950
Up :D




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo